Per l'acquario

Filtri esterni per l'acquario come scegliere

Pin
Send
Share
Send
Send


Come scegliere un filtro esterno per l'acquario :: scegliere un filtro esterno per l'acquario :: Pesci d'acquario

Suggerimento 1: Come scegliere un filtro esterno per l'acquario

Il filtro esterno è semplicemente necessario per acquari di grandi dimensioni. Quando si sceglie un modello, si deve tener conto non solo della qualità del filtro e del volume dell'acquario, ma anche della praticità del suo utilizzo. Per la maggior parte degli utenti, il rumore è il fattore repulsivo principale del dispositivo, quindi prestare particolare attenzione a questo.

La domanda "apre un negozio di animali, gli affari non vanno, cosa fare?" - 2 risposte

istruzione

1. Ovviamente, il filtro esterno viene installato all'esterno dell'acquario, quindi è necessario pianificare in anticipo. Gli utenti sostengono che i filtri esterni sono molto più convenienti da usare rispetto a quelli interni, in quanto sono sempre disponibili per la manutenzione. Prima di acquistare, prima di tutto, dovresti scoprire quanta energia dovrebbe avere il tuo futuro filtro. Dipende direttamente dal volume dell'acquario.

2. Se sei il proprietario di un piccolo acquario, presta principalmente attenzione alla qualità e alle prestazioni del rumore, poiché i requisiti per la potenza del filtro sono ridotti. Studiare attentamente le raccomandazioni del produttore, il volume del serbatoio dovrebbe essere un po 'inferiore rispetto agli standard raccomandati, altrimenti il ​​filtro potrebbe non sopportare il loro lavoro. Se il tuo acquario è abbastanza grande, considera anche la sua densità di popolazione. Succede che ci sono molti abitanti, in questo caso vale la pena comprare un filtro con una grande riserva di carica.

3. Per acquari di piccole dimensioni con un volume da 30 a 70 litri, il filtro esterno deve avere una capacità da 300 a 400 litri all'ora. Questo dovrebbe essere sufficiente, anche se il bacino artificiale è abitato piuttosto densamente. In questo caso, è possibile acquistare modelli di filtri esterni come il filtro Aquael MINI KANI 80, Aquarium Systems MILLENNIUM 1000 e Tetratec EX 400.

4. Se consideriamo un altro gruppo di acquari, il cui volume va da 60 a 100 litri, la capacità del filtro dovrebbe essere maggiore. In media per questo gruppo sono 500 litri all'ora. Per quanto riguarda i modelli specifici - è possibile fare attenzione al filtro esterno Tetratec EX 600, raccomandato dal volume del produttore dell'acquario - fino a 120 litri.

5. Per acquari più grandi, la gamma di filtri esterni è molto varia. La larghezza di banda deve naturalmente essere più alta. Ad esempio, per un volume da 100 a 200 litri in media, si tratta di 700 litri all'ora. Tale potenza ha il modello del filtro EHEIM Professionel 2224, è progettato per il volume dell'acquario fino a 250 litri. Ad oggi, i filtri esterni sono ampiamente disponibili, progettati per enormi volumi. Ad esempio, il modello EHEIM Classic 2260 è in grado di servire un acquario con un volume fino a 1500 litri, con una capacità di 1900 litri all'ora. La gamma di filtri esterni è molto ampia, quindi non sarà difficile scegliere un modello adatto a te.

Suggerimento 2: Come scegliere un filtro per l'acquario

L'attrezzatura più importante in un acquario è il filtro. I filtri sono necessari per pulire l'acqua dell'acquario e arricchirla con l'ossigeno. In assenza di il filtroa, manutenzione e assistenza acquario Diventa fastidioso, per non parlare della salute dei tuoi animali domestici. È meglio avere questa attrezzatura disponibile.

Avrai bisogno

  • Per selezionare e installare un filtro, è necessario: un acquario che verrà riempito con acqua stabilizzata.

istruzione

1. Un filtro è un must nella tua vasca. Questa apparecchiatura è divisa in due tipi: interni, che saranno collocati all'interno acquarioe, ovviamente, esterno (questo il filtro sarà esposto acquario). Raccogli la vista il filtroe dovrebbe essere a seconda del volume acquario. Anche avere il filtroMateriali di essiccazione utilizzati per la purificazione meccanica e biologica dell'acqua: carbone attivo, argilla espansa o riempitivo ceramico.

2. Acquario interno il filtro consiste di una pompa e una spugna. L'acqua inquinata passa attraverso una spugna e l'acqua pulita esce. tale il filtro può essere usato in piccolo acquariox fino a 200 litri. Spugna stessa-il filtro deve essere pulito e sostituito come nuovo. efficacia il filtroe dipenderà dalle dimensioni, dal tipo e dalla potenza.

3. Acquario esterno il filtros hanno una bomboletta. Questo contenitore è sempre all'esterno. acquario. Da tale il filtroe due tubi flessibili vanno. Da un tubo l'acqua entra nel contenitore e attraverso l'altro ritorna all'acquario. Quando l'acqua entra nel contenitore, si verificano diversi passaggi di pulizia meccanica, chimica e biologica. tale il filtro usato per acquari di grandi dimensioni o in acquariox volume più piccolo. Abbi un po ' acquario il livello di inquinamento delle acque non consente di mantenere l'interno il filtro. un po ' il filtroPossono essere combinati con un compressore, cioè, insieme alla purificazione dell'acqua, possono saturare l'acqua con l'ossigeno, nonché con una lampada a raggi ultravioletti.

Fai attenzione

Ricorda che qualsiasi filtro per acquario dovrebbe funzionare costantemente, senza interruzioni.

Non salvare e acquistare un filtro di qualità, perché dipende dalla salute del tuo pesce.
È meglio prendere un filtro con built-in: un compressore e una lampada a raggi ultravioletti (come tutti gli esseri viventi, il pesce ha bisogno del sole).

Fai attenzione

Il filtro esterno è in grado di produrre non solo la purificazione meccanica, ma anche chimica dell'acqua, proteggendola dalla decomposizione.

Il miglior filtro per l'acquario: tipi di filtraggio, revisione di foto-video



Buon filtro per l'acquario Quale è meglio scegliere?

Di norma, una tale domanda nasce da un acquariofilo consapevole prima di acquistare e scegliere un sistema di filtrazione per il tuo corpo idrico. Certo, è possibile lasciare che tutto faccia il suo corso, come molti fanno e acquistano un filtro nel negozio di animali, che è disponibile e offerto dai venditori. Ma solo allora non devi lamentarti dei venditori e rimpiangere i loro soldi sprecati. I venditori hanno un lavoro del genere: vendere il prodotto e non importa il tuo destino e il destino del tuo filtro.

Sono contento che hai guardato questa pagina! Ciò significa che approcci correttamente a questo problema: prima leggi, impara e poi prendi una decisione. Dopo tutto, questo approccio al livello aziendale quasi tutti i rischi di acquistare un filtro dell'acquario non buono.

In questo articolo, non ti diremo in dettaglio e noiosamente i dettagli dei vari processi di filtrazione dell'acqua dell'acquario, ma cercheremo di concentrarti sulle caratteristiche di qualità del filtro e sulle sfumature della sua scelta, per dare consigli. Agli stessi lettori che stanno cercando dove acquistare un buon filtro per un acquario, ad un prezzo ragionevole, raccomandiamo di prestare attenzione ai testati nel tempo negozio di acquari ReefTime.ruc'è solo una vasta selezione di filtri. Dalle raccomandazioni suggeriamo di prestare attenzione a una linea di filtri da società Hydordettagli di cui sono scritti qui!

Quindi, prima di scegliere un filtro, devi capire e quale filtro fa bene al tuo acquario ?! Per questo devi pensare a cosa pesci, quali piante vivranno nel tuo stagno, quanti saranno. Se l'acquario è grande, ci sarà un gran numero di pesci grandi che nuotano in essa, ci saranno molte piante, quindi il filtro dovrebbe far fronte a questo e rimuovere in modo efficace tutti i "liquami" dall'acqua dell'acquario. Ma, se si tratta di un piccolo acquario, e non alleverai "squali" al suo interno, io personalmente non vedo il punto di prendere un filtro filtro potente, puoi ottenere un filtro "standard" e risparmiare così una notevole quantità di denaro.

Penso che tutto sia chiaro qui, quindi passiamo alla prossima domanda.

Prima di acquistare un filtro dell'acquario, è necessario scoprire quale meccanismo di filtraggio viene utilizzato in esso.

Ci sono quattro tipi principali di filtrazione dell'acqua acquatica:

- FILTRAZIONE MECCANICA;

- FILTRAZIONE CHIMICA;

- FILTRAZIONE BIOLOGICA;

- FILTRAZIONE COMBINATA;

Esaminiamo brevemente i principi di ciascun filtro con uno specifico tipo di filtrazione dell'acqua.

Filtri meccanici e filtrazione dell'acquario

- Questi sono i filtri più semplici e allo stesso tempo efficaci per un acquario. Alcuni "old fashioned" li chiamano "occhiali". L'essenza del loro lavoro è molto semplice: il filtro ha una pompa (motore) e una spugna assorbente. La pompa pompa l'acqua dell'acquario, che passa attraverso la spugna, viene pulita. Tale filtrazione si occupa in modo efficace della rimozione di grandi contaminanti: residui di cibo, escreti di pesce, residui di organismi morti, ecc.

Se hai un piccolo acquario e pesci non molto grandi nuotano in esso, un filtro così meccanico sarà abbastanza.

Filtri chimici e filtrazione dell'acquario

- Questi sono filtri che forniscono il filtraggio attraverso vari assorbenti. Il più comune assorbente è il carbone dell'acquario. Anche nell'acquario usato e altri assorbenti - resine a scambio ionico, ad esempio, zeolite. I filtri che prevedono la possibilità di tale filtraggio sono più pratici di quelli meccanici. Poiché i pori dei materiali assorbenti sono in grado di assorbire particelle più piccole di inquinamento dell'acqua dell'acquario, e le resine scambiatrici di ioni possono combattere efficacemente anche i veleni più nocivi - ammoniaca, nitrito e nitrato, che si formano e si accumulano gradualmente nell'acquario.

Filtri biofiltri e filtrazione biologica dell'acquario

- Forse questo è il filtro più prezioso per l'acquario. La sua essenza sta nella presenza di uno speciale compartimento nel filtro per allevare una colonia di batteri "benefici", che si moltiplicano su un substrato speciale, ad esempio la ceramica. Questi batteri sono idroboti importanti e molto utili di qualsiasi acquario. Sono coinvolti nel processo di denitrificazione, per dirla semplicemente: alimentano e decompongono ammoniaca, nitriti e nitrati allo stato gassoso. E, come molti sanno, NO2NO3 sono i peggiori nemici degli abitanti dell'acquario, nella maggior parte dei casi sono la causa principale della malattia dei pesci.

Filtri combinati e filtrazione dell'acquario

- Questi sono filtri che combinano la possibilità di utilizzare vari tipi di filtrazione dell'acqua dell'acquario. Alcuni filtri hanno tutti e tre i suddetti tipi di filtro. Ma vale la pena notare che anche il più semplice filtro meccanico può essere usato come un combinato. Cioè, usa in esso e spugna assorbente, e ad esempio carbone d'acquario.

filtro per acquario meccanico fotografico

sinistra e destra

acquario biofiltro fotografico combinato


Quindi riassumiamo quanto sopra. Se hai un piccolo stagno e un pesce non molto grande, allora la tua scelta è un filtro meccanico. Tali filtri non sono costosi, facili da usare e puliti. Ma se hai un grande acquario, un grande pesce o solo un sacco di questi, allora la nostra raccomandazione per te è di scegliere un filtro combinato con la presenza di biofiltrazione. Un tale filtro è più costoso, più difficile da pulire, ma ti servirà bene.

Per coloro che vogliono ancora fare matematica o vogliono fare da soli un filtro per l'acquario, ecco la formula per calcolare la potenza del filtro dell'acquario

Acquistando un buon filtro per l'acquario, dovresti prestare attenzione anche alle sue caratteristiche tecniche. In una parola sul potere. La potenza del filtro è determinata dalla sua capacità di passare una certa quantità di acqua per un certo periodo di tempo. Solitamente 300 l / ora è scritto sul filtro, 1000 l / ora - prestare attenzione a questo.

Se non vuoi preoccuparti del calcolo della larghezza di banda del filtro richiesta, puoi semplicemente guardare i volumi dell'acquario consigliati per questo filtro, che sono scritti dai produttori sulla confezione, ad esempio "progettati per un volume di 150 l". Tuttavia, questa cifra non è sempre vera.

Pertanto, ti consigliamo di prendere il filtro con il segno "volume consigliato" molto più alto.

Una caratteristica tecnica piuttosto importante del filtro è il suo "rumore". I buoni filtri dell'acquario sono rumorosi, ma silenziosi. D'accordo, non mi piacerebbe sentire il ruggito del motore dall'acquario di notte, come se "uno stormo di motociclisti notturni viaggi intorno al tuo letto". Se possibile, non utilizzare filtri per acquari cinesi o filtri di marchi non chiari. I marchi che si sono dimostrati nel mercato, cercano di rendere i loro prodotti di alta qualità e silenziosi, ma tali filtri sono molto più costosi dei cinesi. È molto difficile consigliarvi una ditta particolare - ce ne sono molte e non sempre sono "marchiate". Ma, in base alla mia esperienza, ho il coraggio di attirare la vostra attenzione sul TM "AquaEL" - una combinazione di prezzo e qualità.

C'è ancora un piccolo aspetto della parte tecnica del filtro dell'acquario - questo è il suo assemblaggio, smontaggio e accessori. Alcuni filtri, anche quelli meccanici, sono dotati di due contenitori, alcuni con uno, alcuni sono dotati di ugelli aggiuntivi per aerazione e altri gadget, altri no. Alcuni sono facili da smontare e pulire, altri sono difficili. Pertanto, scegliendo il miglior filtro dell'acquario nel negozio, almeno giralo tra le mani, guarda gli accessori, pensa se ne hai bisogno o no.

Consideriamo ora il problema della scelta del filtro dell'acquario in base alla sua posizione.

TUTTI I FILTRI DI ACQUARI POPOLARI POSSONO ESSERE DIVISI IN:

- FILTRI INTERNI;

- FILTRI ESTERNI;

- INCERNIATO;

Filtri interni per acquari

- allacciare e lavorare all'interno dell'acquario. Possono essere di tutti i tipi di filtrazione, cioè meccanici, chimici, biologici e combinati.

Forse questi sono i filtri più popolari e più venduti. Il loro prezzo è molto più economico dei filtri esterni, facile da usare e da pulire. Come svantaggio, alcuni acquariofili sottolineano che occupano spazio nell'acquario, accumulando così preziosi volumi. Tuttavia, questo è un punto controverso, perché il filtro non occupa 1/3 dell'acquario. Beh, sì, ci vogliono 2-3 litri di volume, appesi tranquillamente nell'angolo. Mi sembra che questo non sia un inconveniente molto significativo, soprattutto per acquari di medie e grandi dimensioni.

Filtri per acquari esterni

- Questi sono i filtri che si trovano e installati all'esterno dell'acquario, solo i tubi sono abbassati nell'acquario. È difficile dare una valutazione positiva o negativa di un filtro di questo tipo: qualcuno ne è felice, altri no. Pertanto, elencherò semplicemente i vantaggi e gli svantaggi:

vantaggi:

- una grande quantità di materiali filtranti, ottenendo così la massima purificazione dell'acqua;

- filtrazione combinata con livelli di purezza;

svantaggi:

- ottimo prezzo;

- Questo è un enorme "secchio" vicino all'acquario;

- c'è sempre la probabilità di un'alluvione (di norma, se assemblato in modo non corretto);

Filtri per acquari montati

- Questo è un compromesso tra il filtro interno ed esterno. L'ibrido di entrambi è "sospeso dall'esterno, ma funzionante all'interno". Questi filtri non sono così popolari tra gli acquariofili, perché funzionano secondo il principio "non il tuo non è tuo", forse il suo unico vantaggio distintivo è la compattezza e la conservazione dello spazio sia dentro che sotto l'acquario.


Quindi, riassumendo quanto sopra, possiamo consigliare filtri interni per acquari piccoli, medi e non molto grandi (fino a 200 litri). Per acquari di grandi dimensioni, i filtri per acquari esterni saranno buoni. Naturalmente, questa affermazione è relativa, perché nessuno ha ancora annullato aspetti e desideri individuali.

Concludendo questo articolo, vorrei sottolineare che esistono altri metodi, meccanismi per filtrare l'acqua dell'acquario, come il filtro inferiore o "falso". Tali metodi sono meno popolari e presentano una serie di vantaggi e svantaggi. In futuro, se necessario, puoi crearli da solo.

Voglio credere che questo articolo ti abbia aiutato a determinare la scelta del miglior filtro dell'acquario. Ma ricorda che nemmeno il filtro più cool sostituirà la banale sostituzione settimanale dell'acqua dell'acquario.

LA SOSTITUZIONE DELL'ACQUA DELL'ACQUARIO È LA MIGLIORE FILTRAZIONE



fanfishka.ru

Scegli un filtro per l'acquario

Il filtro dell'acquario è un dispositivo che pulisce un acquario decorativo in cui vivono pesci, piante e altri animali. I filtri per un acquario non solo puliscono l'acqua, ma anche il suolo, quindi questi dispositivi possono essere di vario tipo. Quale è meglio installare un filtro per un acquario? In questa materia è necessario capire in dettaglio, data la funzionalità e lo scopo dell'attrezzatura.

Tipi di dispositivi di filtraggio per acquari

I dispositivi di filtraggio sono caratterizzati dalle caratteristiche della posizione di progetto e da un insieme di funzioni. Pertanto, sono dei seguenti tipi:

  • esterna;
  • interno;
  • sospeso;
  • Bottom.

Filtri interni per l'acquario - devono essere installati all'interno del serbatoio. Questi sono i dispositivi più famosi per la pulizia dello stagno domestico. È meglio comprare quelli che iniziano il business dell'acquario, perché sono economici e facili da usare. Il loro principale svantaggio è la voluminosità, che occupa un'area considerevole all'interno dell'acquascape.

Guarda la video storia sul filtro interno.

Filtri esterni per l'acquario - sono preferiti dagli acquariofili esperti. Questo tipo di dispositivo è installato all'esterno vicino al serbatoio e 2 tubi sono posizionati nell'acqua. Il primo pompa acqua stantia, il secondo pompa pulito dopo il processo di pulizia. Il vantaggio di un dispositivo esterno è un alto livello di efficienza, ergonomia. Tale attrezzatura è più costosa e occupa un ampio spazio dietro l'acquario.

Filtri montati per acquario: questo tipo di dispositivo è installato vicino alla parete del serbatoio e il meccanismo con il filtro viene abbassato nell'acqua. Mentre ha guadagnato un'ampia popolarità tra i fan.

Filtri di fondo per l'acquario (falso) - la piastra di filtraggio del dispositivo è disposta sul fondo del serbatoio, e in cima è rivestita con un substrato di terra. Pulisce il terreno e l'acqua dalle impurità nocive che rimangono dopo l'alimentazione non consumata. Il processo di filtrazione inizia dal basso, e sale, di conseguenza, l'acqua viene purificata due volte - attraverso il filtro e attraverso il terreno. Lo svantaggio di tali installazioni è un basso livello di prestazioni, uno schema operativo complesso. Non sono installati in vasche spaziose.

Tipi di elementi per filtrare l'ambiente dell'acquario

Il processo di filtrazione all'interno dell'acquario è di questi tipi:

  • Meccanico (i granelli di piccoli detriti sono separati);
  • Biochimico (sostanze nocive e impurità sono neutralizzate).

Queste funzioni vengono eseguite filtrando gli elementi presenti nel dispositivo. Rimuovono una certa quantità di sporco accumulato, liberando spazio d'acqua dalle sostanze nocive.

Filtro a spugna - All'interno del meccanismo è presente un elemento filtrante in spugna, una struttura a pori grandi o porosi. L'acqua sporca viene assorbita dalla pressione, passa attraverso i pori del materiale spugnoso e lascia residui meccanici su di essa (cibo non consumato, piante, frammenti estranei). Dopo una settimana di lavoro continuo, sulla spugna appariranno colonie di batteri benefici, che fungeranno da "filtro" biologico, liberando l'acqua dai nitrati accumulati e dal metano. Il tessuto spugnoso deve essere pulito ogni 14 giorni. I termini consentiti per la pulizia della spugna sono riportati nel manuale di istruzioni del dispositivo.


Il carbone attivo è un riempitivo per un filtro acquario che purifica l'acqua qualitativamente grazie alle sue spiccate proprietà chimiche. Tuttavia, quando si utilizza il carbone attivo, è necessario fare attenzione: la piena saturazione del sorbente con impurità nocive, può dare un contraccolpo. Le sostanze nocive con eccessivo accumulo nel carbone, saranno rigettate in acqua, che è carica di conseguenze negative per tutti gli abitanti dell'acquario. Meglio usare altri tipi di detergenti.

Le cariche biologiche di ceramica a più pori sono popolari negli acquari moderni. Queste sono sfere di ceramica, il cui strato superficiale si accumula rapidamente in microrganismi benefici che creano milioni di colonie. Il trattamento biologico in questo caso aumenta più volte. I dispositivi di pulizia in ceramica sono utilizzati contemporaneamente ai filtri meccanici.

Guarda il video sul filtro dell'acquario esterno.

Come scegliere un dispositivo di filtro

Quale filtro è meglio scegliere per un acquario domestico? Tutte le installazioni di filtraggio in una certa misura sono all'altezza delle loro funzioni. Tutti i produttori di detergenti forniscono un'ampia gamma di dispositivi che presentano i propri vantaggi e svantaggi. Prima di acquistare un apparecchio, consultare acquariofili e venditori esperti.

  1. Per un serbatoio spazioso è possibile acquistare un filtro interno. C'è una buona marca di filtri per acquari chiamata "Aquael Fan", che produce meccanismi di pulizia in Polonia. I dispositivi di questo marchio sono facilmente azionabili, affidabili nell'uso e svolgono un eccellente lavoro di pulizia dell'ambiente idrico. Inoltre, saturano l'acqua con l'ossigeno (producono aerazione).

  1. Le attrezzature della compagnia tedesca "Eheim" sono molto richieste tra gli acquariofili. I dispositivi di pulizia di questo produttore sono silenziosi e possono essere utilizzati in serbatoi di qualsiasi capacità. Salvano perfettamente lo spazio interno nell'acquario. È possibile acquistare un filtro esterno, ma può essere costoso.
  2. Un altro buon impianto di pulizia polacco produttore "Aquael UNIMAX". Sono economici, di alta qualità ed efficaci.

  1. La famosa azienda tedesca "Tetra", oltre ai mangimi per pesci, produce anche depuratori d'acqua biologici. Rimuovono perfettamente l'inquinamento, sono in grado di funzionare senza sostituire gli elementi filtranti per almeno sei mesi.
  2. Anche i filtri di fondo per acquari provengono da diversi produttori. I loro prezzi sono relativamente bassi, ma la loro manutenzione richiede più tempo. Famosi produttori di filtri di fondo: Aquarel, Eheim, Resun.

Filtri per l'acquario: quale è meglio

Un filtro è un dispositivo per purificare (filtrare) qualsiasi mezzo. Di conseguenza, il filtro dell'acquario è progettato per pulire l'acqua in casa per i pesci. Come qualsiasi altro dispositivo, i filtri per acquari sono di diversi tipi. Al momento dell'acquisto, è importante selezionare immediatamente il dispositivo che è veramente adatto per questo acquario.

Perché ho bisogno di pulizia?

L'ambiente acquatico nell'acqua di casa è sempre richiesto per filtrare. Questo è un assioma che non richiede prove. Se in natura, l'acqua corrente viene filtrata naturalmente, allora un ambiente fisso dell'acquario deve essere pulito con la forza.

Da questo dipende la normale esistenza di pesci ornamentali e piante d'acquario. Idealmente, un detergente per acquari dovrebbe:

  • essere piccoli;
  • avere alta affidabilità, facilità di manutenzione;
  • e l'efficienza del suo lavoro dovrebbe corrispondere al volume di acqua che viene purificato.
Ognuno di questi dispositivi funziona secondo lo stesso principio: acqua di lavaggio-scarico-rilascio di acqua.

Tipi di filtri per acquari

Con la loro disposizione costruttiva, i dispositivi filtranti per acquari possono essere:

  • esterna;
  • all'interno;
  • allegati;
  • in basso.

Dispositivo di filtraggio interno

Situato direttamente nel serbatoio, è forse il più popolare nell'acquario domestico.

Tali filtri sono i più economici e facili da usare. L'unico inconveniente: occupano un volume utile di spazio acquario.

esterno

Alcuni proprietari di acquari preferiscono filtri esterni. Il dispositivo stesso (gli acquariofili chiamano un secchio) si trova all'esterno vicino al serbatoio e due tubi vengono immessi nell'ambiente acquatico per pompare l'acqua sporca e pulire la pompa dopo la filtrazione.

Il vantaggio di tali dispositivi è la loro alta prestazione. Inoltre, non occupano un posto utile all'interno dell'acquario. Svantaggi: costo elevato relativo e grandi dimensioni.

Filtri per acquari montati

Questo è un compromesso quando il dispositivo è collegato alla parete dell'acquario e l'elemento del filtro si trova nell'acqua. Tuttavia, tali dispositivi non sono molto popolari.

terra

Un tipo molto interessante di filtri per l'acquario. Un altro nome per il filtro inferiore è contraffatto. In questo dispositivo, un elemento filtrante piano (piastra) è posto sul fondo dell'acquario ed è coperto con terra in cima.

La depurazione dell'acqua va dal basso verso l'alto, e l'acqua passa una doppia depurazione: non solo attraverso l'elemento filtrante, ma anche attraverso uno strato di terreno. Gli svantaggi di tali dispositivi sono la loro bassa produttività e complessità nella manutenzione. In acquari di grandi dimensioni, di solito non vengono utilizzati.


Tipi di elementi filtranti

La filtrazione dell'acqua dell'acquario è essa stessa

  • meccanico (separazione di piccole particelle di detriti)
  • biochimico (neutralizzazione di impurità e sostanze nocive).

Tali problemi sono progettati per risolvere i materiali filtranti nell'ambiente acquatico.

Filtro a spugna

L'elemento filtrante più comune è una spugna speciale, fine e porosa. L'acqua, passando forzatamente attraverso i pori della spugna, lascia residui meccanici (resti di cibo, piante e altre sostanze estranee).

Approssimativamente in 6-7 giorni di lavoro, sulla spugna vengono formate colonie di batteri benefici, che effettuano un trattamento biologico (ad esempio, da nitrati in eccesso e generato metano). Tali spugne devono essere pulite dai detriti accumulati dopo circa 2 settimane di funzionamento. Il tempo esatto di pulizia e il suo ordine devono essere indicati nel manuale di istruzioni del filtro.

Carbone attivo

Un altro tipo di filtro è il carbone attivo. Grazie alle sue proprietà chimiche, purifica l'acqua in modo più qualitativo.

Ma con questi filtri è necessario essere estremamente attenti: con la piena saturazione del carbone attivo con impurità nocive, produce spontaneamente il loro rilascio nell'ambiente. Questo fenomeno può, nel peggiore dei casi, portare persino alla morte degli abitanti dell'acquario. Acquariofili esperti non raccomandano l'uso di tali detergenti per acquari.

Bio-riempimenti in ceramica multicore

Diventa più diffuso. Questo può essere palle di ceramica speciali. I batteri benefici si depositano rapidamente su una tale superficie, creando grandi colonie.

L'efficacia del trattamento biologico dell'ambiente acquatico aumenta molte volte. Naturalmente, tali elementi filtranti sono utilizzati in combinazione con filtri di pulizia meccanica.

Quale dispositivo comprare? Criteri di selezione

Tutti i filtri dell'acquario disponibili in commercio svolgono bene le loro funzioni. Quale marca di dispositivo dare la loro preferenza? Una risposta esatta e inequivocabile a questa domanda è difficile da ottenere.

Se l'acquario è abbastanza grande, è possibile acquistare un filtro interno. Quindi, i filtri interni sono ben stabiliti. Ventola di Aquael Produzione polacca Sono facili da installare, affidabili, con un eccellente filtraggio. Inoltre, tali dispositivi producono inoltre e l'aerazione dell'acqua.

I prodotti dell'azienda tedesca sono molto richiesti. Eheim. La linea di filtri silenziosi di questo produttore è progettata per acquari di qualsiasi capacità.

Se si desidera salvare lo spazio interno dell'acquario, il filtro esterno è l'opzione migliore. Deve essere inteso, tuttavia, che un tale filtro è un piacere costoso.

Secondo un certo numero di acquariofili, dispositivi esterni polacchi Aquael UNIMAX rappresentano la combinazione ottimale di qualità, efficienza e prezzo.

Filtri esterni dell'azienda tedesca Tetra sviluppato utilizzando l'ultima tecnologia di bio-purificazione dell'acqua. Funzionano in modo affidabile senza modificare gli elementi del filtro per almeno 6 mesi.

Molti acquariofili che preferiscono i filtri inferiori utilizzano dispositivi prodotti in Cina dall'azienda. HAILEA. I prezzi per tali filtri sono abbastanza ragionevoli, ma la loro manutenzione richiede più tempo.

Pertanto, i criteri per scegliere un filtro sono: il volume dell'acquario, il prezzo, la semplicità e l'affidabilità del dispositivo. In ogni caso, prima di acquistare un filtro dell'acquario è meglio consultare esperti proprietari di pesci ornamentali.

Come scegliere un filtro per l'acquario?

Il filtro è una cosa indispensabile per un acquario, che ti permette di pulire l'acqua nell'acquario e arricchirla con l'ossigeno. Pertanto, è molto importante dedicare molto tempo alla scelta di un filtro per un acquario. La domanda principale su cui devi essere perplesso all'inizio è la scelta del volume d'acqua richiesto che fluirà nell'acquario. Per rispondere pienamente a questa domanda, devi anche decidere il numero di pesci che vivranno nell'acquario e il numero di piante in esso contenute.

È meglio scegliere un filtro per l'acqua con una capacità del 20-30% in più rispetto a quello di cui hai bisogno. In questo caso, la potenza può essere variata.

Di progettazione, i filtri possono essere esterni e interni. I filtri esterni sono collegati all'esterno e i filtri interni sono posizionati direttamente nell'acquario.

Il filtro interno è progettato per piccoli acquari, il cui volume non supera i 180 litri. Questo tipo di filtro è il più popolare perché ha un prezzo favorevole. Per acquari di oltre 200 litri è meglio usare un filtro esterno. La politica dei prezzi dei filtri esterni è molto più alta rispetto alla politica dei prezzi di quelli interni.

Il filtro nell'acquario dovrebbe funzionare continuamente, quindi non si dovrebbe risparmiare sulla scelta del filtro, si dovrebbe dare la preferenza a un filtro di qualità, perché la salute del pesce dipenderà da esso.

Filtri per l'acquario, come scegliere cosa navigare?

Vale la pena ricordare che: un filtro per un acquario è un dispositivo per la depurazione dell'acqua, in nessun caso deve essere considerato un elemento di arredo, è importante capire che tutto gli indicatori dipenderanno dalla qualità dell'acqua purificata nell'acquario.

Se si rispettano tutti gli indicatori necessari quando si sceglie un filtro per la depurazione dell'acqua, sarà davvero un assistente e servirà alta qualità e lunga durata. Con un volume più grande di elementi filtranti, con la loro diversità, si verifica una pulizia più multifunzionale, rispettivamente, aumenta il tempo tra le pulizie.

Ogni acquario deve essere pulito da sporcizia, residui di cibo, sporco che si è accumulato sulle foglie delle piante.

Il filtro dovrebbe fornire un'eccellente trasparenza dell'acqua nell'acquario. Oltre a separare i filtri in base alla progettazione, i filtri sono suddivisi in prodotti chimici, biologici e meccanici. La filtrazione chimica viene utilizzata quando è necessario rimuovere sostanze chimiche, come l'ammoniaca. Il filtro biologico viene utilizzato con l'uso di batteri benefici per rimuovere i rifiuti solubili. La filtrazione meccanica viene utilizzata quando è necessario rimuovere detriti e rifiuti dall'acqua.

Qual è il miglior filtro per un acquario da scegliere?

Ogni proprietario di un acquario è interessato al fatto che il suo dispositivo funzioni in modo stabile ed efficiente e che il pesce sia vissuto a lungo. Un ruolo importante nel raggiungimento di questi obiettivi è giocato da una buona filtrazione dell'acqua. Qual è il miglior filtro per l'acquario e quali regole prendere in considerazione quando lo scegli? Proviamo a capirlo.

Tipi e applicazione

La scelta del filtro dovrebbe essere fatta tenendo conto di chi vive nell'acquario, di quali piante ci sono dentro e quante ce ne sono. Se l'acquario è grande, ci sono molte piante e creature viventi, quindi il filtro dovrebbe essere potente, rimuovere efficacemente tutti i contaminanti dall'acqua. Oggi, ci sono diversi tipi di filtrazione dell'acqua in un acquario:

  • meccanica;
  • chimica;
  • biologica;
  • combinato.

Qual è il miglior filtro per l'acquario? Considera le caratteristiche principali di ciascun sistema di filtraggio.

meccanico

Questi filtri sono considerati i più semplici, ma anche i più efficaci per la manutenzione di acquari di diverse dimensioni. Esternamente, assomigliano a un semplice vetro costituito da una pompa (motore) e una spugna assorbente. La pompa pompa l'acqua nell'acquario, passa attraverso la spugna, a seguito della quale viene pulita. Tale filtraggio è efficace per rimuovere grandi contaminanti: il cibo non consumato, gli escrementi dei pesci, i residui di organismi morti. Quindi se stai cercando quale sia il miglior filtro per un piccolo acquario, dai la preferenza ai modelli meccanici.

chimico

Grazie ai filtri chimici, l'acqua viene trattata attraverso gli assorbenti, il più delle volte il carbone dell'acquario viene utilizzato per questo scopo. È consigliabile utilizzare resine a scambio ionico, come la zeolite. Tali filtri sono più efficienti e pratici a causa della porosità dei materiali assorbenti che assorbono bene le particelle di sporco. Le resine a scambio ionico vanno bene con veleni nocivi sotto forma di ammoniaca, nitrati e nitriti, che si accumulano gradualmente nell'acquario.

biologico

La filtrazione migliore e più affidabile per un acquario si basa su un filtro biologico. Questo metodo di purificazione dell'acqua implica la presenza di un compartimento speciale nel filtro stesso, che è necessario per la coltivazione di batteri benefici. Per la loro riproduzione, viene utilizzato uno speciale substrato. I batteri svolgono un ruolo importante, poiché saturano l'acqua con sostanze utili e decompongono le sostanze nocive: ammoniaca, nitriti e nitrati - allo stato gassoso. Sono il nemico più serio e pericoloso per gli abitanti dell'acquario, che portano a malattie e alla morte del pesce. Se hai ancora dei dubbi su quale filtro è meglio scegliere per l'acquario, considera le opzioni biologiche.

combinato

Questi filtri sono convenienti perché possono purificare l'acqua in vari modi. Inoltre, anche il modello meccanico più semplice può essere utilizzato come combinazione, ad esempio combinando una spugna assorbente con carbone d'acquario. Quindi la conclusione può essere disegnata come segue. Per un piccolo acquario, i dispositivi meccanici sono l'opzione più redditizia: economica, ma semplice e pratica da utilizzare.

Se l'acquario è grande, allora è necessario consultare uno specialista che aiuterà a decidere quale filtro è meglio per un acquario di 100 litri e più. Molto spesso si consiglia di utilizzare un biofiltro, che, con un prezzo più alto e difficoltà nella pulizia, sarà efficace e durevole. A proposito, considera il throughput del filtro. L'efficacia del suo lavoro dipende da questo. A seconda della posizione dell'acquario, i filtri sono suddivisi in interni, esterni o montati. Considerare le caratteristiche di ciascuna specie in modo più dettagliato.

interno

Queste varietà sono montate direttamente all'interno dell'acquario e possono avere una varietà di meccanismi di filtraggio. Questi filtri sono i più popolari a causa del loro costo accessibile, facilità d'uso e pulizia. D'altra parte, gli utenti notano che "mangiano" lo spazio utilizzabile dell'acquario, ma per i dispositivi di grandi dimensioni non è così importante. Quale filtro interno per l'acquario è migliore? Considera i modelli più popolari:

  1. Aqua Szut Super Mini. Questo filtro interno è adatto per acquari da 10-80 litri, si distingue per la depurazione di alta qualità e l'aerazione dell'acqua. Tra i vantaggi di questo filtro, gli utenti notano la facilità di manutenzione, le dimensioni compatte, il basso rumore, la capacità di posizionarsi verticalmente o orizzontalmente, una combinazione di metodi meccanici e biologici di depurazione delle acque. La sofisticata parte di aerazione della struttura contribuisce alla saturazione dell'acqua con l'ossigeno.
  2. Aquael Turbo Filter Professional. Questo filtro interno pompa, purifica l'acqua nell'acquario e svolge la sua aerazione. La differenza rispetto a modelli simili è nella saturazione d'acqua di alta qualità con ossigeno anche a grande profondità.
  3. APPENA POSSIBILE 500.I filtri per acquari di questo marchio sono caratterizzati da elevate prestazioni e funzionalità, nonché dal design originale, che riduce al minimo i tempi di manutenzione. Quindi, se non sei sicuro di quale filtro interno per l'acquario sia meglio scegliere, e stai cercando un'opzione veramente moderna e redditizia, l'ASAP 500 merita la tua attenzione. Il suo design è una combinazione di un motore a basso consumo energetico con una spugna filtrante di alta qualità. Il case è facile da pulire o sostituire con uno nuovo, inoltre, questo filtro è ideale per l'uso in acque poco profonde.
  4. ALEAS IPF-6200L. Ancora più efficiente e sofisticato, ma costoso modello di filtro. L'aumento del livello di pulizia è garantito da due cartucce e il modello svolge contemporaneamente tre funzioni: filtra l'acqua, ne garantisce la circolazione e l'aerazione. Il sistema di filtrazione biologico è multilivello e il materiale filtrante è voluminoso. Di conseguenza, la superficie interna più grande dell'acquario viene pulita, che viene mantenuta pulita per molto più tempo.

Questi modelli sono considerati tra i migliori e più produttivi e saranno di interesse per coloro che sono alla ricerca di informazioni su quale filtro per l'acquario è meglio scegliere.

Filtri esterni

I meccanismi di filtraggio esterni sono montati all'esterno dell'acquario e al suo interno sono posizionati solo i tubi. A proposito di questa varietà le recensioni sono molto diverse. Alcuni dicono che a causa dell'elevato volume di materiali filtranti, viene fornita la massima purificazione dell'acqua, altri notano che è necessario molto spazio vicino all'acquario per ospitare il filtro, che è anche costoso. Quale filtro esterno per l'acquario è meglio scegliere?

Top modelli

Offriamo una rassegna di modelli popolari:

  1. Tetratec EX 400. Questo potente filtro è adatto per un acquario di 10-80 litri e si distingue per il comfort di installazione e manutenzione. Grazie al sistema integrato di avvio automatico durante l'installazione e la pulizia, il filtro non scarica l'acqua. Con il potere, il meccanismo funziona in silenzio. È completato da cinque meccanismi di filtraggio che garantiscono una depurazione delle acque efficace e di alta qualità. Questi sono filtri universali per acquari. Quale è meglio a 50 l? Il produttore offre una vasta gamma di modelli, tra i quali è possibile trovare l'opzione migliore.
  2. Eheim. I prodotti di questo marchio sono rappresentati principalmente da filtri a cassetta che funzionano in modo affidabile, stabile e a lungo. Il design speciale è protetto da perdite, vengono utilizzati materiali filtranti di alta qualità, grazie ai quali l'acqua viene pulita rapidamente e in modo permanente. Uno dei modelli più popolari è l'Eheim Classic 2213, che comprende spugne e guarnizioni, tubi e doppi tocchi. Per gli acquari di grandi dimensioni, Eheim Professional 3 2073 è utile - il suo volume sarà sufficiente per un modello di 180-350 litri. Vantaggio: presenza del prefiltro, che aumenta la durata di tutti i riempitivi.
  3. Tetra. Questo marchio offre l'acquisto di un filtro esterno di alta qualità e affidabile per l'acquario. Quale è meglio? I produttori offrono una vasta gamma di modelli che forniranno l'equilibrio ottimale dell'acqua nell'acquario.

Filtri montati: un compromesso tra i modelli sopra descritti. Strutturalmente, i modelli sono pompe, che si trovano all'esterno e lavorano all'interno. Sono compatti, ma nonostante ciò non sono molto apprezzati dagli acquariofili.

O in basso?

Un altro tipo popolare di filtro è in basso. Il cosiddetto falso è una struttura semplice nella forma di una piastra di plastica con fori - è attraverso di loro che l'acqua passa. Il filtro stesso si trova ad un'altezza di 2 cm dal fondo dell'acquario, il terreno è posato sul piatto. L'acqua passa attraverso il terreno, i batteri in esso contribuiscono alla filtrazione biologica, quindi l'ammoniaca tossica viene rimossa dal liquido. Quindi c'è un numero enorme di varietà di pompe. Quale filtro è il migliore per un acquario? In base alle caratteristiche del contenitore e del suo contenuto.

❶ Come scegliere un filtro per l'acquario :: Attrezzature e accessori

Come scegliere un filtro per l'acquario

L'attrezzatura più importante in un acquario è il filtro. I filtri sono necessari per pulire l'acqua dell'acquario e arricchirla con l'ossigeno. In assenza di il filtroa, manutenzione e assistenza acquario Diventa fastidioso, per non parlare della salute dei tuoi animali domestici. È meglio avere questa attrezzatura disponibile.

Avrai bisogno

  • Per selezionare e installare un filtro, è necessario: un acquario che verrà riempito con acqua stabilizzata.

istruzione

1. Un filtro è un must nella tua vasca. Questa apparecchiatura è divisa in due tipi: interni, che saranno collocati all'interno acquarioe, ovviamente, esterno (questo il filtro sarà esposto acquario). Raccogli la vista il filtroe dovrebbe essere a seconda del volume acquario. Anche avere il filtroMateriali di essiccazione utilizzati per la purificazione meccanica e biologica dell'acqua: carbone attivo, argilla espansa o riempitivo ceramico.

2. Acquario interno il filtro consiste di una pompa e una spugna. L'acqua inquinata passa attraverso una spugna e l'acqua pulita esce. tale il filtro può essere usato in piccolo acquariox fino a 200 litri. Spugna stessa-il filtro deve essere pulito e sostituito come nuovo. efficacia il filtroe dipenderà dalle dimensioni, dal tipo e dalla potenza.

3. Acquario esterno il filtros hanno una bomboletta. Questo contenitore è sempre all'esterno. acquario. Da tale il filtroe due tubi flessibili vanno. Da un tubo l'acqua entra nel contenitore e attraverso l'altro ritorna all'acquario. Quando l'acqua entra nel contenitore, si verificano diversi passaggi di pulizia meccanica, chimica e biologica. tale il filtro usato per acquari di grandi dimensioni o in acquariox volume più piccolo. Abbi un po ' acquario il livello di inquinamento delle acque non consente di mantenere l'interno il filtro. un po ' il filtroPossono essere combinati con un compressore, cioè, insieme alla purificazione dell'acqua, possono saturare l'acqua con l'ossigeno, nonché con una lampada a raggi ultravioletti.

Fai attenzione

Ricorda che qualsiasi filtro per acquario dovrebbe funzionare costantemente, senza interruzioni.

Buon consiglio

Non salvare e acquistare un filtro di qualità, perché dipende dalla salute del tuo pesce.
È meglio prendere un filtro con built-in: un compressore e una lampada a raggi ultravioletti (come tutti gli esseri viventi, il pesce ha bisogno del sole).

Filtro esterno per acquario

La domanda su quale filtro è meglio scegliere: esterno o interno, sorge sia prima dell'acquariofilo e principianti, sia con i proprietari di acquari esperti. Nel nostro articolo cercheremo di considerare entrambe le opzioni e scoprire quale di esse e in quale situazione sarà la soluzione migliore.

Quindi, prima, capiamo per cosa sono questi filtri e in che modo sono diversi.

Un acquario è un sistema chiuso, quindi è molto importante mantenere la sua omeostasi. È necessario rimuovere da tale ambiente tutto ciò che può portare a uno squilibrio, perché può essere fatale per gli abitanti dell'acquario. Pertanto, il filtro include i seguenti componenti:

  • filtrazione meccanica;
  • filtrazione biologica;
  • filtrazione chimica.

Tutti i filtri funzionano secondo il principio della pompa, pompando acqua attraverso di essa. La filtrazione meccanica rimuove i detriti di grandi dimensioni dall'acqua, come pezzi di piante. Per fare ciò, l'acqua passa attraverso il sintepon, la gommapiuma o il riempitivo ceramico. La filtrazione biologica serve a rimuovere i residui di cibo in decomposizione e simili, ma poiché le ceramiche porose servono da riempitivi per tali filtri, affinché tale filtrazione sia efficace, l'acqua deve essere guidata attraverso un filtro meccanico in anticipo. Il filtro chimico rimuove le sostanze nocive a causa dei riempitivi adsorbenti contenuti in esso. Tutti questi tipi di filtrazione sono disponibili per i filtri interni ed esterni per l'acquario.

Quale filtro è migliore: interno o esterno?

Di norma, i filtri esterni sono più produttivi e quindi sono eccellenti per acquari di grandi dimensioni. Per un acquario con un volume inferiore a 30 litri, è consigliabile acquistare un filtro interno; Per acquari di dimensioni superiori a 400 litri, sono adatti solo filtri esterni. Per i volumi situati tra questi valori, puoi selezionare qualsiasi filtro.

Quando si sceglie un filtro, prima di tutto è necessario concentrarsi sul volume e sulle prestazioni consentiti. Gli esperti consigliano di selezionare un filtro in modo che in un'ora pompi 3-4 volumi del tuo acquario. Cioè, quando la capacità dell'acquario è di 300 litri, la prestazione ottimale sarà di 1200 l / h. Per acquari molto grandi, si consiglia di installare diversi filtri.

Il filtro esterno per un piccolo acquario non è molto diverso nelle prestazioni dall'interno. Tuttavia, il filtro esterno è ancora meglio come minimo perché è più facile da gestire: l'installazione di un filtro esterno in un acquario è facile, la pulizia è molto più semplice e la pulizia stessa non influisce sugli abitanti. Inoltre, il filtro esterno non occupa volume all'interno dell'acquario. Il filtro interno è di dimensioni limitate e, a causa di ciò, il suo potere può risentirne. Filtro esterno per acquario - silenzioso.

Inoltre, durante il funzionamento, il motore elettrico di qualsiasi filtro si riscalda, il che può essere un problema in estate. Se il filtro esterno può dissipare il calore nell'aria circostante, il filtro interno dissipa il calore nell'acqua, aumentandone così la temperatura. Questo può portare alla morte della fauna dell'acquario.

Il filtro esterno è adatto sia per l'acquario marino che per l'acqua dolce. Inoltre, può avere funzioni avanzate, ad esempio acqua riscaldata o possibilità di esposizione ai raggi ultravioletti.

I seguenti produttori di filtri sono rappresentati sul mercato dell'acquario: Aquael, AquariumSystems, Tetratec, EHEI, SeraSerafil. Se la domanda decisiva per te quando scegli un filtro è il prezzo, dovresti sapere che il filtro interno sarà più economico.

Filtro esterno per acquario fai da te

Cos'è un filtro esterno per l'acquario

Esistono due tipi di filtri: esterni e interni. Come scegliere quello che si adatta esattamente nel tuo caso?

Prima di tutto, fai attenzione alle dimensioni del tuo acquario. Se è abbastanza grande, allora non c'è molta differenza. Ma di solito abbiamo solo aree limitate in cui è possibile posizionare un acquario piccolo o medio. In questo caso, sarà opportuno utilizzare un filtro esterno.

A differenza di quello interno, il filtro esterno non è installato direttamente nel serbatoio, ma al di fuori di esso. Questo aiuta a risparmiare spazio.

Il filtro esterno non ha luogo nell'acquario e non rovina l'aspetto generale.

Il lavoro di tale dispositivo è il seguente: l'acqua dell'acquario entra nel dispositivo, passa attraverso gli elementi del filtro e quindi ritorna al pesce.

Il filtro esterno presenta i seguenti vantaggi:

  • non occupa un posto utile all'interno dell'acquario;
  • il contenuto dell'acquario sembra più estetico senza tali dispositivi;
  • i riempitivi filtranti purificano meglio l'acqua.

Naturalmente, tra la vasta gamma di questi dispositivi, puoi scegliere quello giusto sotto tutti gli aspetti per te. Ma i loro prezzi sono troppo alti. Quindi perché non cogliere l'opportunità di creare un filtro esterno con le proprie mani? Questo progetto è facile da implementare. Si scopre che tutto ciò di cui si ha bisogno può essere facilmente acquistato nei negozi e sul mercato, e il lavoro di assemblaggio e installazione è abbastanza semplice da consentire anche a un principiante di farvi fronte.

Come prendersi cura del filtro dell'acquario?

Perché il filtro funzioni correttamente, deve essere regolarmente pulire. Altrimenti, comincerà a peggiorare e, successivamente, inquinerà completamente l'ambiente acquatico (quest'ultimo riguarda i filtri interni).

Più piccola è l'area del filtro e più grande è il volume d'acqua, più spesso è necessario pulire il filtro.

Per determinare la regolarità della pulizia del filtro, non solo è necessario leggere attentamente le istruzioni del produttore, ma anche osservare il filtro in funzione. Se inizia a lavorare meno, allora è il momento di lavarlo. I filtri più piccoli possono richiedere una pulizia settimanale e i modelli di grandi dimensioni possono richiedere solo una pulizia in 2 mesi.

Per non distruggere la colonia di batteri buoni, lavare il filtro con acqua a temperatura ambiente e non farlo con troppa attenzione. Inoltre, non dovresti lavare il filtro, se cambi l'acqua nell'acquario, aggiungi nuovi pesci, inserisci un nuovo mangime, altrimenti spezzerai l'equilibrio stabilito nell'acquario.

Sostituzione di pezzuole nel filtro - un altro punto importante. Non farlo troppo spesso. Attendi fino a quando non inizia a perdere la sua capacità e forma di filtraggio. Inoltre, la salvietta nel filtro interno è composta da diverse parti, e solo una di esse è necessaria alla volta in modo che, in seguito, i batteri benefici delle "vecchie" parti si diffondano rapidamente a quelli nuovi.

Ricorda che il filtro nell'acquario dovrebbe funzionare costantemente e senza interruzioni, quindi adottare un approccio responsabile alla scelta di un modello adatto e non inseguire l'opzione più economica. Fermate la scelta sull'attrezzatura qualitativa che si è dimostrata valida e vi servirà per molto tempo.

Filtro esterno fatto in casa per l'acquario.

Essendo un amante dell'acquario con una piccola esperienza, sono giunto alla conclusione che il filtro interno nel mio acquario non affronta il suo compito. E dalla frequente manutenzione del filtro, hanno sofferto solo gli abitanti del mio acquario.

Dopo aver esaminato le informazioni sui filtri, sono giunto alla conclusione che la soluzione corretta e non ambigua è quella di utilizzare un filtro esterno. La biofiltrazione è estremamente efficace e nessuno dei metodi di purificazione dell'acqua può anche sostituirlo parzialmente.

La composizione dell'acqua purificata da un filtro esterno è approssimativamente simile all'acqua nei corpi idrici naturali a lento scorrimento. Con un rinfresco settimanale di un terzo del volume dell'acquario principale, si può presumere che l'ittiofauna e l'idroflora siano contenuti praticamente in acque naturali fluenti - da qui tutti i successi ottenuti nei sistemi con biofiltrazione.

La notizia non è stata piacevole per me che il costo del filtro esterno si è rivelato paragonabile al costo dell'acquario stesso.

Dopo aver esaminato il design degli esternalisti, ho deciso di creare con le mie mani un analogo del filtro esterno Eheim.

Per la produzione di filtri esterni fatti in casa sono stati acquistati:
- Pompa (pompa fontana), la società RESUN produzione cinese 30 W., 2000 l / h.
- Giunto in PVC per tubo di fognatura d = 200 mm. + 2 prese ad esso,
- gru, angoli, sguardi, ecc.,
- Tubo in PVC d = 20 mm. per ricevere e fornire acqua all'acquario 4 m.
- una fiaschetta dal filtro domestico,
- Filler per il filtro.

Per gli inserti nei connettori utilizzati connettori del seguente disegno.

La mia scelta su questa pompa era dovuta al fatto che il filtro ha molte curve nei tubi e alla fine la prestazione è dimezzata.

Fori praticati nella calotta superiore e inferiore per l'alimentazione e il pompaggio dell'acqua. Durante l'installazione dei raccordi, ho usato guarnizioni in gomma con un ulteriore uso di sigillante siliconico.

Ho provato a inserire le spine nella frizione con elastici di tenuta e non ci sono riuscito, ha funzionato troppo forte. Capendo che se riesco a inserire uno stub, non lo tirerò fuori da lì. Procedendo da questo, ho tagliato i bordi del giunto al fine di smontare il filtro, semmai, quindi è stato possibile rimuovere la gomma e quindi depressurizzare il filtro. Nella parte inferiore dell'accoppiamento, il sedile si trova sotto il raccordo di ingresso.

Un taglio del bordo del giunto verrà successivamente installato all'interno del giunto e manterrà la griglia.

Nella calotta inferiore ha installato la griglia sopra il livello dell'ugello. Per questo abbiamo dovuto tirare una scatola per le verdure.

Dopodiché, con la coscienza pulita, possiamo installare il tappo inferiore nell'accoppiamento. Dal momento che la gomma sigillante non verrà utilizzata qui, è necessario rivestire l'intera area del tappo con silicone. E dopo aver installato la spina, rivestiamo anche i giunti all'interno e all'esterno con sigillante.

Inoltre, nel coperchio è stato praticato un foro per il cavo di alimentazione e il rilascio dell'aria. Non è stato necessario allacciare la pompa alla spina, e anche in questo caso è fissata in modo affidabile dalla lunghezza del tubo e dal cavo di alimentazione.

Per sigillare il cavo di rete è stato utilizzato un raccordo simile a quello utilizzato nei lampioni stradali. Al posto dell'interruzione del filo, impostare l'interruttore.

Sotto la staffa di montaggio del tubo di ingresso per il montaggio del bulbo del filtro domestico, che fungerà da filtro preliminare per la pulizia grossolana. Sarebbe stato possibile fare a meno di questo, ma poi dovrei installare una spugna sul tubo di ingresso direttamente nell'acquario, o lavare il contenitore ogni mese (nei miei piani, il lavaggio del contenitore avverrà almeno ogni 6 mesi).

Per la produzione di pre filtro necessario tubo di fognatura in PVC d = 32 mm. In cui sono stati praticati molti fori. Sarebbe possibile utilizzare, inoltre, in precedenza. filtro carbone attivo o zeolite, ma prima ha deciso di fare una spugna di schiuma.

Quando tutti i dettagli del gruppo filtro procedono al riempimento con i riempitivi.

1 strato. In fondo, in primo luogo, sistemiamo il materiale per la filtrazione grossolana. Per questi scopi, la schiuma più adatta con una cella grande. Ma sfortunatamente non sono riuscito a trovare fogli di gommapiuma per acquari di dimensioni adeguate. E invece ha usato qualcosa come una palla da pesca.

2 strati. Riempire con anelli di ceramica. Lo scopo del loro uso nel filtro, è quello di dirottare il flusso dell'acqua e distribuire uniformemente la sua corrente sull'intera area trasversale del materiale filtrante.

3 strati. Mettiamo uno strato di gommapiuma con una piccola cella. Nel mio caso è stato usato lo winterizer sintetico.

4 strati. Riempire con substrato "palle bio" per colonie di batteri nitrificanti. In questa sezione si svolgono tutti i misteri del ciclo dell'azoto.Qui eterotrofi, nitrificanti e denitrificatori coesistono pacificamente, svolgendo regolarmente i compiti loro assegnati; il volume di lavoro della camera dovrebbe essere 4/5 della capacità del corpo del biofiltro. Come substrato per i batteri, si può usare l'argilla (preferibilmente frantumata) perché ha una struttura porosa.

5 strati. Non è necessario, ma ho deciso di aggiungere il substrato FLUVAL. Esternamente, sembra anelli di ceramica, solo il materiale ha una struttura porosa. Se prendi un anello nella tua mano, suona, inserisci un buco su un lato con il dito e fallo saltare nell'altro dall'altro, poi tutta l'aria sfuggirà attraverso i micropori.

6 strati. Lo strato finale, direttamente davanti al foro di ingresso dell'uscita (vale a dire prima della pompa del filtro, si dovrebbe posizionare lo winterizer sintetico che proteggerà il rotore dalle particelle di sporco che vi entrano.

Il filtro esterno fatto in casa per l'acquario è pronto, l'assemblaggio ha avuto successo. I test hanno mostrato ottime prestazioni della pompa, sebbene le prestazioni della pompa fossero 2 volte inferiori. Il coperchio superiore non è completamente installato, a causa del forte fissaggio a tenuta della gomma da tenuta. Se si chiude il coperchio fino alla fine, è possibile che il filtro non si apra più.

La manutenzione del filtro si riduce alla pulizia del prefiltro quando si sporca. Aprendo e lavando le lattine in sei mesi. Voglio notare che è necessario lavare nel filtro solo ceramiche e gommapiuma e sempre acqua dell'acquario. L'estratto viene lavato solo se necessario.

La prima volta dopo il lancio di un filtro esterno fatto in casa funziona solo in modo meccanico. I batteri benefici non hanno ancora colonizzato il substrato. Lo sporco riempie il filtro, causando una diminuzione delle sue prestazioni. La pressione dell'acqua diminuisce gradualmente. Ma c'è un processo inverso. La sporcizia è cibo per i batteri. Abbattono la sostanza organica che si accumula qui e viene trasformata in nitrato, vale a dire inizia il filtro biologico autopulente.

La colonizzazione completa del substrato da parte di colonie di batteri benefici avviene entro 2-4 settimane. E poi tutto dipende da quale processo prenderà: inquinamento o autopulizia. Se il primo, il filtro continuerà a essere contaminato. Non intenso come le prime due settimane, ma inevitabile. Quando il rendimento del filtro scende al di sotto del 30% del massimo, deve essere pulito e riavviato, altrimenti si potrebbe verificare un cosiddetto. "ribaltamento" - una violazione dei processi biologici, a seguito della quale vengono prodotte sostanze velenose e gettate nell'acquario.

Se l'autopulizia guadagna il sopravvento, il filtro al contrario viene gradualmente liberato dalla sporcizia e la prestazione che scende al 50-70% del massimo viene ripristinata. Teoricamente, dopo che il filtro dovrebbe funzionare per sempre. In pratica, la produttività non è completamente ripristinata e all'interno del contenitore, di tanto in tanto, si formano zone stagnanti. Pertanto, consiglio di pulirlo di tanto in tanto, anche se la pressione dell'acqua è forte.

Inoltre, voglio sottolineare che tutte le parti metalliche non dovrebbero essere lubrificate. Perché una goccia d'olio può rovinare una tonnellata di acqua e quindi distruggere tutti i tuoi abitanti. Pertanto, è preferibile utilizzare parti in plastica (raccordi, angoli, rubinetti), che a loro volta sono molto più economici delle parti metalliche.

Post scriptum In seguito, ho sostituito i tubi con quelli corrugati (che servono per scaricare la lavatrice), poiché i tubi flessibili in PVC si accartocciavano facilmente e bloccavano così l'accesso all'acqua.

Il coperchio dovrà essere tirato via con degli spilli, altrimenti, se la luce è spenta, potrebbe essere strappata.

Rubinetteria in metallo sostituita da plastica utilizzata per l'irrigazione.

ILLUMINAZIONE PER IMPIANTI DI ACQUARI, LED E MASSAGGI LED.

SUOLO PER ACQUARIO-SPECIE ARTIFICIALE NEUTRALE NATURALE

COME È CORRETTO BISOGNO DI INIZIARE L'ACQUARIO PER LA PRIMA VOLTA.

COMPRESSORE PER L'ACQUARIO E TUTTO QUELLO CHE È NECESSARIO SAPERE SU QUESTO.

Pin
Send
Share
Send
Send