Piante

Quanta luce è necessaria per un acquario vegetale

Pin
Send
Share
Send
Send


Illuminazione dell'acquario e scelta di lampade, che è meglio scegliere?



Illuminazione dell'acquario e selezione della lampada

Una corretta illuminazione in un acquario è una delle questioni globali dell'acquario. È difficile capire i principianti del mestiere dell'acquario e gli acquariofili esperti discutono e discutono costantemente sulla potenza, sullo spettro e sulle fonti di luce.
In questo articolo vorrei sistemare tutto, concentrare tutte le informazioni sull'illuminazione dell'acquario e la cosa principale è cercare di presentarlo in modo accessibile. In modo che tutti lo capissero, sia principianti che professionisti.

Caratteristiche generali dell'illuminazione dell'acquario

Penso che la conversazione dovrebbe iniziare con la determinazione della potenza dell'illuminazione per un particolare acquario.
SOMMARIO: La potenza è misurata in watt. watt (Abbreviazione russa: W, internazionale: W) è l'unità di misura della potenza nel Sistema internazionale di unità (SI). Chiamato in onore dell'inventore scozzese-irlandese James Watt (Rus. Watt).
In "Runet", gli standard "generalmente accettati" del potere dell'illuminazione vagano:
0,1-0,3 watt per litro di volume puro di acqua dell'acquario (di seguito "watt / l") - per un serbatoio senza piante acquatiche vive.
0,2-0,4 watt / l - per il mantenimento di pesci che amano l'ombra (pesce gatto, pesce "notturno"). Allo stesso tempo, le piante d'acquario possono contenere piante acquatiche vive che non richiedono molta illuminazione: criptocorynes, wallisneria, muschio giavanese e qualche altro echinodorus.
0,4-0,5 watt / l - adatto per acquari con un numero limitato di piante. Con tale illuminazione, la maggior parte delle piante acquatiche crescerà, ma la loro crescita sarà rallentata, e l'aspetto sarà "distorto" - le piante si estenderanno con tutte le loro forze verso l'alto - più vicino alla fonte di illuminazione.
0,5-0,8 watt / l - Illuminazione ottimale adatta per un bellissimo acquario decorativo con piante acquatiche vive. Il 90% delle piante si sviluppa bene e assume un colore brillante.
0,8-1 watt / l e sopra - l'illuminazione necessaria per un denso impianto di piante d'acquario o per la manutenzione di piante di terreno e meristemi. Tali acquari si chiamano: olandese, Amanov.
Tuttavia, i parametri di cui sopra sono approssimativi e condizionali. Molto dipende non solo dalla potenza dell'illuminazione, ma anche dai parametri dell'acquario stesso (lunghezza, larghezza, altezza), dallo stato dell'acqua dell'acquario e da altri parametri minori: "invecchiamento" delle lampade, perdita del vetro di copertura, riscaldamento dell'aria, ecc.
Per capire l'essenza di ciò che è stato detto, vediamo cosa succede alla luce quando entra nell'acqua! Ahimè, l'intensità della luce nell'acqua cade inesorabilmente. Nell'acqua di media trasparenza, l'intensità dello studio diminuisce ogni 10 cm., Di circa il 50%.


Non è difficile calcolare che, ad esempio, se si ha un'illuminazione di 50 watt, solo 12,5 watt raggiungono il fondo dell'acquario con un'altezza di 50 cm. Ecco perché se decidi di ricreare un acquario con bellissime piante d'acquario e allo stesso tempo non installi un'illuminazione potente, dovrebbe essere il più basso possibile.
Non meno curiosa opinione Takashi Amano e ADAsu questo L'approccio di Amanov alla determinazione della potenza della lampada è marcatamente diverso da quello generalmente accettato. Amano sicuramente va da una misura di Watt per litro. In base alle caratteristiche di illuminazione degli acquari di Takashi Amano, è stato determinato che la potenza dell'illuminazione (lampade) non dipende direttamente dal volume del serbatoio. Ad esempio, per i piccoli acquari Takashi Amano, 8 watt / l sono troppo piccoli e per volumi superiori a 450 l. - 2 watt per litro sono troppi. Affermando ciò, Amano presume che l'illuminazione dipenda più dalla superficie dell'acqua ...
Concludendo la conversazione su Watts, che può essere continuata all'infinito, andando sempre più avanti nelle sottigliezze e sfumature, un'altra cosa dovrebbe essere notata: potere di illuminazione - Questo è il parametro principale da cui respingere al momento di decidere il contenuto delle piante d'acquario. no UDO (fertilizzante) né Fornitura di CO2 (anidride carbonica) non salverà la situazione in assenza di un'adeguata illuminazione. E la cosa è questa.
Il consumo di CO2 da parte delle piante dipende direttamente dalla potenza e dall'intensità dell'illuminazione dell'acquario. Per essere precisi dalla luce del giorno. L'intensità della fotosintesi delle piante d'acquario non è determinata dalla concentrazione di CO2, né dai micro e macro elementi (CDR), ma solo dalla LUCE !!! E non invertire!
Il processo di fotosintesi delle piante avviene solo in presenza di energia luminosa, mentre le piante convertono acqua, CO2 e sostanze nutritive (parole) in piante. Se non c'è un livello adeguato di illuminazione nell'acquario, la fotosintesi semplicemente non si verifica, CO2 e parole rimangono semplicemente non reclamate.
Quando c'è abbastanza luce, c'è una quantità sufficiente di CO2 e VDO, ottieni un risultato fenomenale: crescita rigogliosa e verde brillante! Un segno visivo esterno di saturazione della fotosintesi è la formazione di bolle di ossigeno sulle foglie delle piante un paio d'ore dopo aver acceso l'illuminazione dell'acquario. E questo è possibile solo con il bilanciamento di tutti e 3 i fattori: Light + CO2 + UDO.
Due parole sugli errori! Un errore comune quando si conservano le piante d'acquario è un tentativo di utilizzare lampade speciali per acquari per piante da acquario con picchi di spettro rosso e blu o un tentativo di aumentare la luce del giorno come compenso per la mancanza di luce.
Sfortunatamente, queste manipolazioni non danno il risultato giusto e, al contrario, portano a uno scoppio di alghe: la comparsa di un ago, una barba e altri problemi.
Su Internet, la tesi è ostinatamente ossessionante: "Le piante acquatiche hanno bisogno di uno spettro rosso e blu" ... anche se scoppi, non è altro che !!! Perché, allora, ci sono altri spettri? Il Signore è andato troppo lontano? La risposta suggerisce se stessa - NO! Contrariamente alle nozioni effimere sulla preferenza delle piante solo per lo spettro rosso e blu, l'assorbimento della luce avviene in modo praticamente uniforme nell'intero spettro della luce visibile. L'uso di lampade, l'illuminazione con picchi delle aree rosse e blu - sono infondate. Lampade di potenza sufficiente, con una vasta gamma, con temperatura di colore da 6500 a 10000 Kelvin: questo è tutto ciò che serve! L'uso di lampade speciali ha luogo quando si applica il principio dell'illuminazione mista, vale a dire quando una fonte di luce (lampada) è complementare all'altra.
Ora passiamo dalle opzioni di illuminazione e parliamo delle sue fonti. Se più avanti nel testo incontrerai valori e misurazioni incomprensibili, non allarmarti, tratteremo la seguente domanda.

Luci correnti per acquario


(vantaggi e svantaggi)

Lampada ad incandescenza (LN) - queste sono le famose "lampade Ilyich". L'illuminazione di tali lampade avviene per mezzo del filamento incandescente di tungsteno o delle sue leghe.
Questo tipo di illuminazione veniva utilizzato attivamente in epoca sovietica, per mancanza di un'alternativa. Ora, affondato nel dimenticatoio.
Vantaggi di LN: Sorprendentemente, lo spettro della luce delle lampade ad incandescenza è il più vicino possibile alla luce solare, che è molto apprezzata dalle piante d'acquario. Quanto è già così "buona" fonte di illuminazione, sbiadito?
Svantaggi di LN: Le lampadine a incandescenza hanno un'efficienza bassa / miserabile (in seguito - "efficienza") e un'emissione luminosa. Esempio, 100 Watt LN ha solo il 2,6% di efficienza, il 97% passa a "vuoto" - per la generazione di calore. Emissione luminosa, ahimè, 17,5 lumen / watt. La durata del LN, anche piccola - 1000 ore.
conclusioni: Data la bassa efficienza, ci vorranno molti LN per coltivare piante acquatiche. Che darà molto, molto calore, che porterà a un eccessivo riscaldamento dell'acqua, che è dannoso per i pesci e per le piante. Sì, certo che puoi provare a mettere il 4 ° refrigeratore nella copertura dell'acquario, ma questa non è una panacea!
Lampade alogene (HL) - possiamo dire che questa è la Next Generation nella linea di lampade ad incandescenza. Più tecnico, compatto.
Gli indicatori di efficienza sono leggermente più alti, la potenza luminosa è di 28 lumen / watt, la durata operativa è fino a 4000 ore. L'uso di tali lampade nell'acquario, per ovvi motivi, non è raccomandato.

Lampade fluorescenti (LL)
- la più famosa fonte di illuminazione a scarica di gas per l'acquario. Perché?
vantaggi: In primo luogo, una politica dei prezzi accessibile, e in secondo luogo: la produzione luminosa del LL è parecchie volte superiore a quella del LN (LL a 23 W = LN a 100 W), l'aspettativa di vita è undici volte più lunga.
svantaggi: Innanzitutto, lo spettro di molti LL è discretamente troncato. Solo le lampade speciali per acquari hanno una gamma spettrale più o meno buona. Nonostante la lunga durata, LL deve essere cambiato ogni 6-12 mesi, poiché a questo punto perdono tutte le loro "proprietà utili". Inoltre, LL ha bassa permeabilità alla colonna d'acqua e dà luce diffusa, l'uso efficace di tali lampade è possibile con riflettori / riflettori.
Parlando di LL, va notato che sono divisi per tipo in T8, T5 e altri, ad esempio, T4 (raramente utilizzato in acquari).
T8 - le lampade da acquario più attive, una sorta di combinazione di prezzo e qualità.
T5 - Molto meglio di T8, ma molto più costoso. A causa del diametro ridotto e dell'emissione luminosa ottimale a 36 ° C, T5 fornisce una luce più intensa e più direzionale rispetto a T8.
Lampade ad alogenuri metallici (MGL) (MG), pannelli, faretti
Se decidi di ricrearti nel tuo acquario, l'erborista Amanovski o l'altezza del tuo serbatoio è di 60 cm. e sopra, l'IPF è la soluzione perfetta! MGL è utilizzato da quasi tutti gli acquariofili professionisti. Perché?
vantaggi: politica dei prezzi ragionevole, POTENZA, intensità del lumen, temperatura della luce da 2500 K (luce gialla) a 20000 K (blu), prestazioni elevate (100 Lumen / W), fino a 15000 ore di durata.
In poche parole, con piccole dimensioni di MGL, ottieni un'eccellente riproduzione dei colori e un flusso luminoso elevato per tutta la vita delle lampade. L'acquario inizierà a brillare, le onde lampeggeranno in basso, i pesci e le ombre delle piante saranno visibili. Le lampade ad alogenuri metallici "perforano" gli acquari più profondi. In una parola, è un'ottima fonte di illuminazione dell'acquario, sia per le piante che per i pesci, e per un'immagine generale della percezione dell'acquario!
svantaggi: L'uso di una tale fonte di luce è possibile solo su appendini o rack (un acquario aperto - senza coperchio) a una distanza di 30 cm dalla colonna d'acqua, il motivo - il MG emette molto calore - molto caldo.
Lampade a LED (LED), pannelli, faretti.
Se gli acquariofili, gli acquariofili, almeno in qualche modo hanno raggiunto un consenso, allora non c'è accordo sull'uso dei LED nell'acquario, come si dice, che si trovano nella foresta, che sono per la legna da ardere. In primo luogo, ciò è dovuto alla rapida crescita e allo sviluppo della tecnologia LED e, pertanto, ci sono molte informazioni obsolete su Internet. In secondo luogo, la mancanza, al momento, di una pratica di applicazione a tutti gli effetti.
Al fine di non confutare innumerevoli miti sul diabete. Dirò questo: attualmente (2014) ci sono ottimi pannelli / faretti a LED per piante da acquario, con una gamma ampia / piena, con una normale temperatura della luce di 6500K, con una quantità sufficiente di Lm (lumen). A questo si aggiungono l'ergonomia e la parsimonia colossali, la sicurezza (operare a bassa tensione). Inoltre, l'effettiva assenza di riscaldamento dalla parte anteriore e il riscaldamento "tollerabile" dalla parte posteriore della lampada, che consente l'utilizzo di LED sotto la copertura dell'acquario, vale a dire senza sospensioni e rack. L'effetto visivo è quasi identico a IPF.
svantaggio: La politica dei prezzi, i buoni pannelli CD e i riflettori sono piuttosto costosi, ma vale la pena notare se prima - si trattava di prezzi fuori scala, ora i prezzi sono diventati accessibili per la maggior parte dei consumatori.
Spesso sui forum chiedono se è possibile utilizzare strisce LED in un acquario. La risposta è SI, ma solo come illuminazione aggiuntiva o come illuminazione notturna. Sfortunatamente o per fortuna, la maggior parte dei nastri SD sono sottili, per fornire l'intensità della luce necessaria che è necessario acquistare e installare "chilometri di nastri SD" sotto il cofano. Questo paragrafo può essere confutato perché La tecnologia SD non si ferma e si evolve costantemente. Tuttavia, la maggior parte dei nastri SD non è il modo migliore per risolvere il problema con l'illuminazione.
Puoi parlare dell'illuminazione CD per un tempo molto lungo, così tante sfumature diverse, oltre a qualsiasi altra fonte di luce per acquari. Ma, tuttavia, spero che il calcolo di cui sopra aiuterà il lettore a capire che cosa è e prendere le fondamenta.
Se hai domande o dubbi, ti suggerisco di discuterne con noi foro. Personalmente, sarò interessato alla tua esperienza e alle tue domande, perché Nell'acquario stesso, ci sono faretti a LED in combinazione con LL T5 e lo stesso ci sono sfumature inspiegabili. In generale, l'esperienza di ciascuno è molto importante, è possibile costruire un quadro generale di esso e sottolineare i tratti.
Concludendo questa parte dell'articolo, prestiamo attenzione al fatto che il Maestro Takashi Amano sta usando per risolvere il problema dell'illuminazione. Penso che sarà curioso.
Prevalentemente Amano utilizza le seguenti sospensioni:
ADA Grand Solar I con LL - T5 2x36W e un MGL - MH-HQI 150W

o solo ADA Solar I con una lampada MGL MH-HQI da 150 Watt

La conclusione è ovvia, lampade alogene metallo nella loro forma pura o con l'aggiunta di LL (illuminazione mista) è l'opzione migliore per la manutenzione professionale di piante acquatiche e aquascaping. Già con il guru dell'acquario è difficile discutere)))
Vale la pena notare che, utilizzando il principio dell'illuminazione mista, Takashi Amano accende la lampada ad alogenuri metallici per solo 3 ore, mentre il resto del tempo funziona. Da ciò possiamo trarre conclusioni:
1. L'acquario "Fry" 12 ore al giorno non è necessario. È necessario creare un picco di illuminazione intensa e il resto del tempo l'illuminazione dovrebbe essere "calmo". Questo approccio è assoluto, perché il sole non "frigge" 24 ore al giorno: l'alba arriva prima, poi lo zenith e poi il tramonto. In realtà - questo è un fenomeno naturale e deve essere simulato in un acquario.
2. Allo stesso tempo, in assenza di un'adeguata illuminazione (potenza adeguata), risplendere di una tale luce 24 ore al giorno non è l'opzione migliore. Il sole non lo fa!
Come una sorta di guida, inoltre, di seguito darò una tabella interessante.
di Aqua Design Amano

Ancora, ... il potere delle lampade fluorescenti in un acquario con piante secondo Eric Olson, compilato secondo i dati di illuminazione degli acquari di Takashi Amano
Illuminazione W / m2 20L 40L 80L 200L 400L
basso 200 15W 24W 38W 69W 110W
media 400 30 W 47 W 79 W 137 W 220 W
alto 800 60W 94W 149W 274W 440W

Ecco un'altra guida che non include una linea guida per la selezione del numero di LL:
- Quanta potenza di luce si desidera ricevere: bassa, media o alta;
- se il coperchio o la sospensione saranno usati e a che altezza sarà dall'acqua;
- qual è la profondità dell'acquario;
- se verrà utilizzato il principio dell'illuminazione mista;
- quale tipo di lampada sarà utilizzata: T5 o T8
- tipo riflettori / riflettori. I riflettori parabolici sono raccomandati.

Durata dell'illuminazione aqua e opzioni per facilitare il controllo

Come accennato in precedenza, non tentare mai di riempire la mancanza di illuminazione dell'acquario con una durata! Questo porterà solo a una "fioritura di acqua". Per le lampade LL, la durata delle ore diurne dovrebbe essere di 8-10 ore, per MGL (quando si usa solo) - 6-8 ore.
Naturalmente, la durata dell'illuminazione dell'acquario è un parametro puramente individuale, ma si può ancora affermare con certezza che girovagare per Internet che le piante dovrebbero essere 12 ore al giorno, o anche 14 ore non è un dogma! Inoltre, di regola, una così lunga illuminazione dell'acquario è la causa della fioritura del giacimento.
Come facilitare il controllo della durata dell'illuminazione dell'acquario. È molto semplice! Fortunatamente, non viviamo nell'età della pietra, e in tutti i negozi di casalinghi / edifici ci sono timer di uscita che possono essere suddivisi in: elettronico e meccanico.

Temporizzatori meccanici - Semplice, non costoso (~ 200 rub.), secondo le recensioni degli acquariofili si rompono meno spesso.
Timer elettronici - Funzionalità semplici, più elevate, costose (~ 500 rubli), in contrasto con i timer meccanici non scendono quando si disconnettono e sbalzi di tensione, il che è importante !!

Parametri e termini che caratterizzano l'illuminazione

Come accennato in precedenza, non è possibile misurare l'illuminazione solo in watt. Ci sono altri parametri che caratterizzano il componente di qualità dell'illuminazione. Per una comprensione più profonda, di seguito, diamo un'occhiata ai parametri base "aggiuntivi" di luce. Proverò a partire disponibile.
Spettro luminoso - questa è la nostra impressione umana dall'irraggiamento della retina con onde da 380 nm a 780 nm di lunghezza (1 nm = 0.000 001 mm). Non siamo in grado di percepire la radiazione elettromagnetica di un'altra frequenza.

Nell'intervallo di lunghezze d'onda specificato - nell'intervallo spettrale visibile da noi, percepiamo onde di lunghezze diverse come colori diversi. Per esempio, chiamiamo le onde più corte viola, e dall'altra parte dello spettro ci sono le onde più lunghe, le chiamiamo rosse. Tra questi confini ci sono tutti gli altri colori e sfumature. Il fenomeno naturale - l'arcobaleno, non è altro che la decomposizione (rifrazione) della luce nello spettro visibile: rosso, arancione, giallo, verde, blu, blu, viola.
lusso - Questa è un'unità di illuminazione pari a un lumen per 1 mq. La luminosità della luce del sole raggiunge i 100.000 Lux, all'ombra di 10.000 Lux, in una stanza illuminata - circa 300 Lux.
lumen - è la quantità di luce emessa / emessa dalla sorgente luminosa. Источник света со световым потоком в 1 Люмен, который равномерно освещает какую-либо поверхность площадью 1 квадратный метр, создает на ней (поверхности) освещенность 1 Люкс.
Кельвины (К ) - это цветовая температура любого источника света. Это мера нашего впечатления от цвета данного источника света. Кельвины определяют цветность ламп и цветовую тональность: теплую, нейтральную или холодную.
Цветовая температура света !!! non indica la composizione spettrale della lampada !!! - indica solo come il colore della luce proveniente dalla sorgente viene percepito dall'occhio umano. Questa è una caratteristica della percezione. Più bassa è la temperatura del colore, maggiore è la percentuale di rosso, meno blu e per giro.
- Bianco surriscaldato - 2700 K;
- Bianco caldo - 3000 K;
- Bianco naturale (o solo bianco) - 4000 K;
- Bianco freddo (giorno) - più di 5000 K.
Raccomandazioni per gli organismi acquatici:
Per pesci da 5500 a 20000 K (a seconda della varietà).
Per piante da 6500 a 8000 K.
Per acquari di barriera da 9.000 a 20.000 K.
Di seguito è una tabella visiva:


Ra (CRI)
- Questo è il rapporto di resa del colore. Parla di quanto vicino al vero i colori degli oggetti saranno quando vengono visualizzati da una persona sotto una specifica fonte di illuminazione. Ra può essere compreso tra 0 e 100. Il fattore di resa del colore, uguale a 0, corrisponde alla luce che non trasmette affatto i colori. Ra = 100, corrisponde alla fonte.
Ra 91 - 100 resa dei colori molto buona.
Ra 81 - 91 - buona resa cromatica.
Ra 51 - 80 - resa cromatica media.
Ra <51 - "triste" interpretazione del colore.
PAR - radiazione fotosintetica attiva. Questa è un'unità di misura del flusso luminoso che misura la luce nel numero di fotoni.
Mi chiederai perché sto dicendo tutto questo, perché siamo così complicati? Ti risponderò in questo modo, con la mia frase preferita: "Questa è solo la punta dell'iceberg")))
Ad esempio, come per la temperatura del colore !!! Le lampade a bassa temperatura (5000 K) rivelano il verde. In pratica, sembra che questo, a 5000K, la luce sia cattiva, perché ha toni gialli, e la luce a 10000K è biancastra ei colori diventano bluastri, come da un UFO. Quando la temperatura della luce è inferiore a 5000 K, le piante hanno una tinta gialla e sembrano malate. Ad una temperatura di luce di 10.000 K, le piante d'acquario diventano verdi e sembrano di plastica. Affinché le piante sembrino naturali sott'acqua, è necessario scegliere lampade con una temperatura di colore di 6500-8000K.
Inoltre, le sorgenti luminose con una temperatura inferiore a K5400 contribuiscono alla crescita delle alghe inferiori.
HFC! Puoi parlare di illuminazione dell'acquario per un tempo immensamente lungo, questo è un argomento interessante e senza fine. Ma, ahimè, i limiti di questo articolo sono stati esauriti. Altre sfumature sono discusse in altri articoli.
(cosa c'era su YouTube)))

Che tipo di luce hanno bisogno le piante?

Affinché l'acquario si sviluppi correttamente e le piante in esso sviluppino bene, è necessario che sia illuminato correttamente. La luce è necessaria non solo per la flora, ma anche per la fauna (pesce). L'illuminazione consente loro di svilupparsi correttamente. La luce regola l'attività vitale, ma la corretta intensità della luce non sempre si verifica. Troppa luce può causare un'intensa crescita di alghe e proliferazioni algali nel serbatoio.

Le conseguenze dell'illuminazione irregolare

Per un acquario in cui vivono diversi tipi di piante, è adatto un periodo di luce di 10-12 ore al giorno. Le piante hanno bisogno di un cambio di giorno e di notte, ma in alcuni carri armati aumentano artificialmente il periodo di luce, nel tentativo di accelerare la crescita della flora. L'alternanza naturale del giorno e della notte aiuta a regolare i ritmi della vita delle piante viventi. Con una copertura troppo lunga o breve, iniziano a stressare, i cambiamenti di regime e le malattie possono svilupparsi.

La difficoltà è che per alcune piante d'acquario hai bisogno di molta luce per lo sviluppo, ma questo può danneggiare il pesce, dal momento che la maggior parte delle specie di pesci d'acquario sono abituate a vivere in zone ombreggiate del bacino idrico (allo stato selvatico). L'illuminazione troppo lunga e luminosa influenza l'aspetto degli abitanti dell'acquario. I pesci possono svanire, perdere la loro luminosità e nascondersi dalla luce.

Problemi con l'illuminazione inadeguata dell'acquario si trovano in contenitori non standard, la cui altezza è superiore a 38 cm. In alti serbatoi, le piante che crescono sul terreno hanno una mancanza di illuminazione. A volte cercano di risolvere questa difficoltà a causa dell'intensità e della durata dell'illuminazione artificiale. Il desiderio di migliorare le condizioni per le piantine sottosuolo del suolo porta a errori. Un'illuminazione troppo luminosa influisce negativamente sul pesce e sul microclima del serbatoio. Gli abitanti di questo acquario sono inattivi, perché hanno sempre bisogno di essere protetti dalla luce intensa. I pesci tendono a nascondersi dalla luce intensa, quindi Aquascape sembra spopolato. In tali condizioni, spesso compaiono malattie e l'acqua inizia a fiorire.

Guarda la video storia sull'illuminazione nell'acquario.

Standard di illuminazione per acquari

Che luce è necessaria per quegli acquari in cui le piante acquatiche non vivono? In tali serbatoi è necessario ridurre l'intensità della luce. Per fare questo, puoi prendere una lampada di potenza inferiore. Per contenitori lunghi 30 cm, la potenza della lampada non deve superare i 10 watt. Con tale illuminazione, il movimento del pesce sarà visibile e gli abitanti dello stagno artificiale si sentiranno a loro agio. Quando scegli l'intensità dell'illuminazione, devi considerare la razza di pesci Se il pesce albino vive in un acquario, allora anche un livello di luce sarebbe pericoloso per loro.

Per un'illuminazione confortevole in un acquario con una flora verde che non provoca stress nei pesci, è adatta una lampada con una lunghezza pari alla lunghezza dell'acquario. Questa è l'opzione migliore per selezionare l'illuminazione per i serbatoi poco profondi. Per i serbatoi profondi, è meglio selezionare un certo compromesso che creerebbe condizioni confortevoli sia per la flora che per la fauna. Esistono diverse soluzioni a questo problema.

Se non c'è abbastanza luce nel serbatoio per la vegetazione acquatica, allora le specie ittiche dovrebbero essere scelte da giacimenti poco profondi che sono abituati alla luce intensa. In questo caso, il pesce non sarà pericoloso luminoso, e sarà utile per le piante. Puoi scegliere i tipi di flora sottomarina che non necessitano di luce troppo intensa. Tali varietà sono ben combinate con il contenuto di pesci di acque profonde. Ti permettono di creare condizioni per la vita, vicino al naturale.


Puoi raccogliere piantine con foglie che possono galleggiare sulla superficie dell'acquario e consumare la giusta quantità di luce. Le foglie creeranno un'ombra in cui il pesce si sentirà a proprio agio sotto una luce intensa. In questo caso, la sistemazione dell'acquario dovrebbe iniziare con la coltivazione di piante sottomarine. Non appena saranno create condizioni confortevoli per i pesci in un bacino artificiale, sarà possibile lanciarle. Quindi, in piena luce, il pesce sarà in grado di nascondersi nelle foglie cresciute di alghe che galleggiano sulla superficie del serbatoio. Di solito le piante crescono alla dimensione desiderata in due mesi. Per una migliore crescita delle piante, mentre non ci sono pesci nel serbatoio, è necessario aggiungere fertilizzante al terreno o all'acqua.

Quando si organizza un acquario, è possibile raccogliere specie di piante alte e basse, distribuendole equamente nello stagno. Per i principianti, scegli rappresentanti senza pretese della flora acquatica: anubiasa, criptocoryne, elodea, muschio di giavanese, vallysneria, aponogeton, riccia, bacopa, limnofily. È possibile effettuare tale disposizione solo in grandi acquari. Per serbatoi di piccolo volume questa opzione non è adatta.

Guarda il video sulle piante da acquario senza pretese.

Quando si imposta l'illuminazione, è possibile regolare la direzione verso cui la luce andrà. La lampada viene inviata al meglio nei luoghi di crescita intensiva delle piante. Quindi puoi dotare la retroilluminazione di grandi contenitori. Le aree d'acqua libere dalla flora acquatica dovrebbero essere decorate con ostacoli o rovere tinto, che creeranno "isole" ombreggiate che sono vicine agli habitat naturali del pesce.

Modalità luce

Per condizioni di comfort delle piante, dovresti creare una modalità crepuscolare, che avviene in natura. Questo è il momento in cui il sole tramonta lentamente, peculiare delle diverse regioni climatiche. Anche le specie tropicali necessitano di crepuscolo. La transizione troppo brusca dalla luce all'oscurità causa stress nelle piantine. Nella fauna selvatica, i processi di illuminazione e oscurità si trasformano senza difficoltà l'uno nell'altro. Questo deve essere preso in considerazione quando si crea l'illuminazione degli acquari domestici.

Se la luce viene spenta e accesa all'improvviso, le piante cambieranno drasticamente la modalità, non avranno il tempo di adattarsi alle nuove condizioni e cambieranno il loro aspetto. Molte specie, anche fotofile, hanno bisogno di ombreggiature per una vita comoda. Sono spesso in piena luce cercando di rotolare le foglie e cadono nell'ombra dell'acquario. Va ricordato che anche l'oscurità dura è pericolosa. Se le specie che amano la notte possono sopravvivere il giorno negli angoli ombreggiati del bacino, allora le persone amanti della luce semplicemente non possono svilupparsi in acque scure. Pertanto, è necessario considerare una transizione graduale dalla luce all'oscurità.

Per creare condizioni crepuscolari nel serbatoio, accendere l'illuminazione della stanza prima di accendere la lampada. 15 minuti sono sufficienti per permettere alle piante di passare dal giorno alla notte alla vita. Per le camere con una buona illuminazione naturale in estate, questo non è necessario. Osservando l'acquario in questo momento, puoi vedere come alcune specie di piante vengono attivate in uno stato di crepuscolo. Quando la luce appare, i bakopa iniziano a girare le foglie e fioriscono.

Il miglior tipo di illuminazione per l'acquario è naturale. Se il contenitore è in piedi vicino alla finestra, le piante in questo acquario sembrano molto belle perché hanno abbastanza luce naturale. Ma la luce naturale di una zona climatica temperata non è adatta a tutti i tipi di flora. Le piante tropicali avranno sicuramente bisogno di un'illuminazione supplementare regolata - lato o angolo. Il numero di giorni luce per le specie amanti della luce - 11-12 ore.

Va anche ricordato che il sole non splende sempre altrettanto brillantemente. Ci sono giorni nuvolosi e poi la luce cade. Quando la luce del sole è troppo luminosa, non è molto buona. L'acqua è riscaldata al sole e le piante si sentono a disagio. Nella forte luce del sole, l'acqua nell'acquario può fiorire, le piante inizieranno a crescere fortemente, portando via lo spazio libero dal pesce. Di sera non si sentirà il sole per l'illuminazione dell'acquario.

Regola la luce naturale di cui hai bisogno con l'aiuto di lampade artificiali. Va ricordato che la parte principale della luce in un serbatoio artificiale deve cadere nella parte superiore. Con la corretta alternanza di illuminazione naturale e artificiale del serbatoio, è possibile creare condizioni confortevoli per pesci e piante acquatiche.

Quali lampade sono più adatte per un acquario vegetale?

Le lampade dell'acquario sono necessarie per creare un ciclo di illuminazione nell'acquario che è vicino all'ambiente naturale di pesci e piante. Le lampade dovrebbero emettere onde della lunghezza desiderata e non promuovere la riproduzione delle alghe. Speciali dispositivi di illuminazione per acquari creano la giusta imitazione della luce del giorno. La quantità raccomandata di ore di luce è di 10-12 ore per molte specie di pesci e piante. Negli acquari d'acqua salata, l'imitazione della luce viene creata utilizzando lampade per acquari notturne.

Lampade adatte per acquari

Tutti i tipi di dispositivi di illuminazione hanno intensità di illuminazione diverse, che possono influire sul benessere degli abitanti del bacino e sul loro ciclo di vita. Per pesci e piante che provengono da acque tropicali della foresta, non è necessaria molta luce diurna. Ma ci sono anche organismi che richiedono una forte luce diurna: questi sono endemismi di fiumi tropicali poco profondi con acqua limpida e abitanti del mare.

In questi giorni vengono venduti diversi tipi di lampade per acquari. Ma quale è meglio scegliere? Le lampadine a incandescenza ordinarie più versatili e convenienti con un filamento di tungsteno e una base a vite. Per gli acquari con pesci e piante, non sono particolarmente adatti perché possono bruciare le foglie delle piante e riscaldare molto l'acqua. Per acquaterrarium con le tartarughe, sono più adatti perché imitano la luce del sole. Per molto tempo non possono essere inclusi, altrimenti gli organismi viventi ne soffriranno.

Le lampadine a incandescenza sono buone da usare nelle pozze di pesce. Ma il loro spettro cromatico raggiunge 2700 Kelvin (K), partendo dal segno rosso dello spettro e finendo con il giallo. Tale luce provoca la riproduzione di cianobatteri che formano alghe. Consumano molta elettricità, emettono una grande quantità di calore. Per l'uso permanente in acquario non funzionerà.

Guarda un video sull'illuminazione dell'acquario.

Quali sono gli apparecchi di illuminazione più comuni negli acquari domestici? I diodi fluorescenti possono produrre luce su un'ampia superficie, non emettono molto calore. Tuttavia, sono non compatti e non hanno un intenso potere. Questi tipi di lampade possono essere venduti in diverse versioni della gamma spettrale. Le lampade dei campioni T8 e T12 sono considerate standard per le lampade da stanza, il campione T5 può essere utilizzato in dispositivi speciali di illuminazione.

Il vantaggio delle lampade T5 è la loro illuminazione intensa di una piccola area di spazio. Per dare luce all'acquario con profondità, dove ci sono barriere coralline e piante, si dovrebbe usare un tipo di lampada fluorescente, che ha un'alta efficienza luminosa. Sono designati come HO (High Output) e VHO (Very High Output).

Tipo di lampada ad alogenuri metallici

Le lampade alogene metalliche sono considerate lampade a risparmio energetico e di grandi dimensioni, che forniscono luce eccellente in un acquario domestico. Possono produrre luce intensa, avere la capacità di dare la cosiddetta "luce scintillante", che ricrea la profondità dei raggi solari. Gli apparecchi ad alogenuri metallici sono ottimi per gli acquari di acqua salata della barriera corallina in cui vivono alghe e anemoni di mare.

Tali dispositivi hanno una forte potenza, quindi dovrebbero essere utilizzati in lampade speciali con zavorra. Il loro potere può raggiungere il livello di 70-1000 W, che può essere dannoso per gli organismi viventi. A differenza delle lampade fluorescenti, i dispositivi alogeni metallici non illuminano un ampio spazio, concentrando luce e calore in un punto. Ottengono molto caldo, hanno bisogno di essere spento ogni pochi giorni per 1-2 ore.

È necessario ricorrere a misure di sicurezza: non toccare i coni della lampada con le mani, poiché le impronte digitali indeboliscono la trasmissione della luce. Un altro svantaggio delle lampade a ioduri metallici è che devono essere raffreddati con i ventilatori e fissati in un serbatoio ad una certa distanza dall'acqua, in modo che non si riscaldi. Oggi questi tipi di illuminazione sono venduti nelle versioni a base singola e doppia, con lampade incluse. È meglio che ci sia un vetro protettivo tra l'acquario e la lampada stessa, che proteggerà tutti gli organismi viventi dalle radiazioni UV nocive.

Guarda l'acquario, illuminato da lampade ad alogenuri metallici.

Caratteristiche generali dei tipi di illuminazione

Alogeno o incandescenza - gamma di colori 2800-3000 Kelvin (K), adatto per acquaterrari con rettili. Assegna molto calore, provoca la crescita delle alghe.

Fluorescente - gamma di colori di 5000-10000 K, adatto per piccoli acquari con pesci d'acqua dolce. Non adatto per serbatoi profondi.

LED fluorescenti ad alta luminosità - 5500-10000 K, adatti per acquari marini. Installazioni aggiuntive necessarie per l'installazione.

LED fluorescenti compatte (CFL) - 5000-10000 K, adatti per qualsiasi acquario.

Alogenuri metallici - gamma di colori 5000-20000 K, adatto per acquari di barriera, vasche con un gran numero di piante che amano la luce.

La potenza minima della luce per 1 litro di acqua dell'acquario deve essere di 0,4-0,5 watt. Con una lunghezza del serbatoio di 40 cm e un volume di 25 litri, avrete bisogno di una lampadina da 1 8 watt.

Per un acquario con una lunghezza di 80 cm e un volume di 125 litri, avrete bisogno di un dispositivo di illuminazione lungo 60 cm e 18 watt di potenza. Puoi usare 2 lampadine.

Un acquario da 250 litri richiede illuminazione con una potenza di 30 W, diversi pezzi.

Per un acquario con una lunghezza di 160 cm e un volume di 400 litri è necessario un dispositivo con una capacità di 58 watt.

Qual è la necessità di prendere la temperatura della luce per diversi tipi di animali? Per pesce adatto 5500-20.000 Kelvin (per diverse specie). Gli acquari profondi hanno bisogno di una luce intensa, specialmente quelli in cui vivono le specie marine.

Per piante acquatiche - 6500-18000 Kelvin. Per scogliere sottomarine - 9000-20 000K. I diodi con una temperatura dello spettro di colore di 10.000 K possono adattarsi a qualsiasi serbatoio, poiché possono fornire una ricca luce bianca. È conveniente creare l'immagine corretta del mondo sottomarino nella tua casa.

Scegli i tipi di lampadine che forniranno il colore desiderato e saranno accessibili. Oggigiorno ci sono tipi di illuminazione con una temperatura di colore fino a 4000 K, meno spesso - 5200 K. Per acquari d'acqua salata, sono necessari potenti tipi di lampadine - da 10.000 a 20.000 K, con un colore blu nello spettro. Le piante possono trasferire uno spettro di colori diverso. Acquista dispositivi di produttori di fiducia e quelli con i quali è presente una fiaschetta di ceramica interna. E, soprattutto, la condensa non dovrebbe rimanere sulla lampada - è meglio chiuderla con il vetro.

Informazioni sugli aspetti importanti dell'illuminazione dell'acquario

Ogni acquariofilo prima o poi dovrà affrontare la necessità di acquistare attrezzature aggiuntive: si tratta di dispositivi per l'aerazione, la filtrazione e le lampade che forniscono l'illuminazione necessaria per l'acquario. Consideriamo più in dettaglio i principali aspetti relativi a questo problema.

Prima di tutto, è necessario capire chiaramente: la presenza di luce è molto importante per i pesci che abitano il tuo acquario, per le piante in acquario, anche per i batteri. E se l'illuminazione nell'acquario è insufficiente, prima di tutto lo imparerai dalle piante. Они в подобных ситуациях вместо положенного зеленого окраса приобретают темный бурый оттенок. в последующем происходят процессы гниения, что приводит к нарушению биологического баланса в аквариуме, развитию всевозможных вредоносных организмов и, в конечном итоге, к смерти рыбок.

Как видим, обеспечить надлежащее освещение крайне необходимо. На современном рынке представлены самые разнообразные лампы в аквариум, которые позволяют в максимальной степени учесть особенности конкретных аквариумных рыбок и растений.

Общие сведения

Molto dipende molto dalla corretta illuminazione dell'acquario. Il fatto è che la stragrande maggioranza delle piante e dei pesci che possono vivere in un acquario provengono dai tropici. E a queste latitudini, la durata della luce del giorno è di circa 12 ore tutto l'anno. Di conseguenza, è necessario disporre l'illuminazione dell'acquario in modo che i pesci vivano nelle condizioni delle loro solite ore di luce.

È necessario organizzare pause nell'illuminazione durante il giorno? In realtà, non c'è semplicemente una risposta inequivocabile alla domanda su quanta luce deve essere accesa. Tuttavia, la presenza di tali interruzioni non svolgerà un ruolo speciale. È solo per comodità che ti consigliano di accendere l'illuminazione intorno alle 10-11 del pomeriggio, che ti permetterà di divertirti con divertenti giochi di pesce nell'illuminazione dell'acquario nello stesso periodo di tempo la sera.

Come determinare correttamente in che modo esattamente l'acquario sarà dotato di illuminazione? Di norma, gli acquariofili principianti scelgono un metodo per organizzare l'illuminazione in cui la luce nell'acquario viene fornita a lungo. È vero, questo metodo non è sempre combinato con il modo di vita necessario per pesci e piante. Il secondo metodo prevede l'organizzazione delle pause, come abbiamo detto sopra. ie Questo è un metodo in cui la luce viene interrotta durante il giorno per un'ora o due. Infine, il terzo metodo è calpestato. Il metodo step (come suggerisce il nome) si basa sul fatto che per un certo periodo di tempo le lampade brillano a piena potenza. Successivamente, il metodo step implica una diminuzione graduale dell'intensità luminosa, il suo spegnimento completo e l'ulteriore accensione con un graduale aumento di intensità. Per molti, il metodo step è il più accettabile.

In generale, è possibile trasferire le funzioni di accensione / spegnimento dell'illuminazione nell'arco della giornata all'automazione. Ad oggi, esistono prese e timer molto convenienti, che consentono di automatizzare completamente la gestione del processo di illuminazione. Il principio di funzionamento di questo tipo di timer è abbastanza accessibile: sono inseriti nella presa e impostano una specifica modalità di illuminazione.

Intensità della retroilluminazione

Come determinare l'intensità accettabile di illuminazione nell'acquario? È possibile verificare con l'informazione che il calcolo ottimale è di 0,5 W per litro d'acqua nell'acquario. Tuttavia, questo calcolo non può essere chiamato l'unico vero. La profondità dell'acqua, le caratteristiche individuali dell'habitat familiari al pesce e alla pianta, hanno un impatto sul calcolo finale di quanta energia è necessaria per determinare l'intensità della retroilluminazione. Dopo tutto, è ovvio che gli abitanti dell'acquario, abituati alla vita in profondità, hanno bisogno di molta meno luce rispetto ai residenti di acque poco profonde. È anche abbastanza chiaro che a una profondità di circa 20 cm, l'intensità della luce è maggiore di una profondità di 60 centimetri.

Pertanto, il calcolo finale dell'intensità del flusso luminoso nell'acquario può essere selezionato esclusivamente con una sorta di esperimento. Si consiglia di prendere come base un calcolo tipico di 0,5 V / l, dopo il quale aumentare o diminuire l'intensità. Di conseguenza, puoi scegliere quanto è il calcolo ottimale per il tuo caso particolare. Se l'illuminazione è eccessiva, l'acqua dell'acquario inizierà a fiorire, il filamento si svilupperà, le pareti saranno ricoperte di alghe. Con una mancanza di luce, il pesce avrà difficoltà a respirare, le piante a foglie piccole inizieranno a morire e l'acquario sarà coperto di macchie marroni. In questo caso, potrebbe essere necessaria un'illuminazione aggiuntiva.

Spettro luminoso

Le piante acquatiche sono particolarmente esigenti per lo spettro della luce. Il fatto è che per la fotosintesi efficace delle piante è necessaria la presenza di due gamme di colori strette:

  • viola-blu (circa 440 nm);
  • e rosso-arancio (circa 660-700 nm).

Va notato che le lampade fluorescenti standard non forniscono uno spettro sufficiente di illuminazione per le piante. I moderni fitolamp fluorescenti consentono di organizzare completamente lo spettro richiesto. È inoltre possibile disporre di illuminazione per acquari a LED (LED).

A proposito di lampade

Quando si installa l'illuminazione nell'acquario, è necessario decidere le lampade utilizzate. I loro tipi sono diversi, ma ognuno è caratterizzato da vantaggi e svantaggi. Studiamo questa domanda in modo più dettagliato.

Per molto tempo, l'acquario è stato equipaggiato con normali lampadine a incandescenza. Successivamente, sono stati sostituiti con lampade a risparmio energetico. Tuttavia, va riconosciuto che fornire l'illuminazione in un acquario con tali lampade è un'opzione obsoleta. Il fatto è che l'uso di lampade (incluso il risparmio energetico) non dà abbastanza luce. Inoltre, queste lampade riscaldano troppo, il che porta a squilibri nel bilancio termico dell'acquario. La situazione è simile quando si usano lampade a risparmio energetico.

Le lampade fluorescenti possono produrre una buona intensità luminosa. Tuttavia, abbiamo già notato sopra che è impossibile fornire lo spettro di luce richiesto dalle piante con lampade fluorescenti.

I fitolampi moderni possono essere una buona opzione. Tale illuminazione dovrebbe fornire un'intensità luminosa ottimale e organizzare lo spettro necessario. È vero, dotare un acquario di tali lampade non è il piacere più economico.

LED (illuminazione a LED, GHIACCIO) è un modo nuovo, conveniente e perfetto per fornire luce. Il fatto è che i LED sono il più vicino possibile alla luce solare naturale. Quando si accende l'acquario attraverso l'illuminazione a LED, si ottiene ICE per mantenere la stabilità della temperatura dell'acqua. Inoltre, la risorsa a LED supera significativamente la vita di fabbrica di altri tipi di lampade.

Ci sono altri due aspetti positivi dell'utilizzo dei LED. Innanzitutto, ICE è la capacità di autoregolare la luminosità dell'illuminazione. In secondo luogo, il LED offre una varietà di colori di illuminazione. Come risultato dell'utilizzo di ICE ha ottenuto splendide foto di vita sottomarina.

Come puoi vedere, l'illuminazione dell'acquario è una tappa importante. La riuscita soluzione di questo problema dipende dal tipo di lampada scelto e dalle caratteristiche delle piante e dei pesci che abitano l'acquario. E con il giusto approccio, tutti i residenti dell'acquario dovrebbero essere insolitamente a loro agio.

Lampade per l'acquario e tutto ciò che devi sapere su di loro.

Che tipo di lampada per l'acquario meglio

Apparecchio a ioduri metallici con lampade blu integrate

Molte fonti sottolineano che l'opzione migliore è usare luci fluorescenti. Brillano bene, abbastanza economico. Sono collegati tramite un reattore elettronico, così come un dispositivo speciale - uno starter.

Oggigiorno, la maggior parte degli amanti preferisce lampade fluorescenti speciali in combinazione con alogenuri metallici. Allo stesso tempo sono posizionati sulla parete anteriore del serbatoio.

Inoltre, vengono utilizzate anche lampade fluorescenti speciali per acquari di diversa potenza con luce bianca calda o luce diurna. L'installazione viene eseguita completa di riflettori speciali. Con un'illuminazione adeguata, il pesce dimostrerà la diversità di tutto il loro colore, mentre i coralli si svilupperanno in modo eccellente.

Le lampade fluorescenti sono economiche, forniscono un'illuminazione eccellente, durano abbastanza a lungo. Come svantaggio, si può notare che devono essere collegati usando un dispositivo speciale - reattore elettronico o soffocamento.

Lampade fluorescenti - il tipo più popolare di lampade utilizzate in acquario oggi.
Queste sono lampade a scarica a bassa pressione. All'interno sono una miscela di gas inerte e vapori di mercurio, che emettono luce ultravioletta durante la scarica elettrica. Questo bagliore si trasforma in radiazione visibile, a causa dello strato di fosforo depositato sul lato interno del bulbo. Sono le varie composizioni di fosfori che danno un diverso intervallo spettrale. E, per esempio, un fosforo a tre strati e un film di protezione ultravioletta su una lampada fluorescente non trasmettono affatto lo spettro ultravioletto (qualsiasi cosa abbia una lunghezza d'onda inferiore a 400 nm).
Le lampade fluorescenti sono abbastanza resistenti, ma devono essere sostituite nel biotopo con la stessa lampada esatta (in modo che non ci siano bruschi cambiamenti nello spettro e nella potenza dell'illuminazione) prima della data di scadenza. Si raccomanda di sostituire tali lampade almeno una volta all'anno. E la vita media di questa lampada nell'acquario è di 6-7 mesi. Ma è impossibile cambiare tutte le lampade contemporaneamente: bruschi cambiamenti nella potenza dell'illuminazione possono influire negativamente sulle idrofite.

La potenza delle lampade fluorescenti varia da 8 a 56 watt. Un certo potere della lampada di solito corrisponde a un certo potere: in media, da 20 a 120 cm.
Il colore della lampada è indicato da due o tre numeri: / 43 o / CW.

Proprietà e qualità delle lampade fluorescenti

Perché precisamente le lampade a L? Il fatto è che questi dispositivi a scarica di gas hanno un'elevata efficienza luminosa e un basso trasferimento di calore. Il loro principio di funzionamento è che il campo elettrico, agendo per la sua scarica sul gas pompato in un tubo di vetro sigillato, crea una forte radiazione nello spettro ultravioletto.

Un fosforo a base di fosforo cristallino converte la radiazione UV in luce visibile. Tale apparecchio ha un elevato indice di trasmissione della luce (Ra) e crea una luce uniforme diffusa che è ideale per illuminare stanze grandi e piccole.

La relativa durabilità e la possibilità di un lavoro continuo senza spegnimenti rendono le lampade fluorescenti indispensabili in acquario.

È vero, hanno un inconveniente comune: la presenza di un dispositivo di avviamento o di uno starter, che produce rumore.

Ci sono anche lampade specializzate, che sono rappresentate da Hagen.

  1. Sun-Glo - lo spettro è simile a LB, ma più equilibrato, brilla di luce bianca, nella maggior parte dei casi può essere sostituito da LB più economico o analoghi importati;
  2. Aqua-Glo - Lo spettro è appositamente selezionato per la massima compatibilità con lo spettro di assorbimento della clorofilla, brilla luce rosa-viola, buoni colori rosso, giallo, arancione, blu e blu sui pesci;
  3. Flora glo - progettato per acquari con piante, brilla rosa, migliora anche il colore del pesce, controparti più economiche - LF e Osram / 77 Fluora;
  4. Potenza glo - ha nel suo spettro una parte significativa della luce blu, molto potente, può essere usata in acquari marini o acquari senza piante (ad esempio nei cichlidarium), se ci sono piante, allora è meglio combinarla con Aqua-Glo o Flora-Glo, migliora il blu e colorazione blu del pesce.

Queste lampade sono piuttosto costose, ma danno un effetto migliore di quelle convenzionali.

luce - l'elemento più importante di un biotopo di successo, quindi il creatore di un biotopo deve sempre chiedere quale lampada usare in un acquario. Questa domanda deve essere considerata in fase di pianificazione.

Lampade a LED - lampade di domani. Loro, a differenza delle lampade fluorescenti "non sfarfallano", e sempre più vengono introdotti nella pratica dell'acquario.

Come scegliere una lampada in acquario?

Tutti i suggerimenti e le strategie non possono essere descritti in uno o più articoli.
Oltre ai dati generali sulle caratteristiche della luce, le lampade stesse, è anche necessario tenere conto delle esigenze individuali degli organismi acquatici che vivono nell'acquario e dei desideri dell'acquariofilo stesso per il tipo di futuro biotopo.

Tuttavia, le linee guida generali potrebbero assomigliare a questo. Considerare i tipi di lampade fluorescenti.
I parametri più importanti nella scelta: potenza e spettro della lampada.

L'acquario con un'enfasi sul pesce è abbastanza 0,5 - 1 watt per litro e due tipi di lampade: una - con una temperatura di colore di 6400K, 7500K o 10000K e la seconda - con una predominanza dello spettro rosso, che migliorerà il colore di pesci e piante. È possibile aggiungere una lampada con colore bianco, con CC 6400K. Queste sono tutte le lampade T8 (diametro della lampada: 8/8 pollici).

Se si sistemano erboristao un biotopo con un numero elevato di piante che richiedono poca luce, il potere di illuminazione dovrebbe essere compreso tra 1 watt per litro o più. Alcune piante e 2 watt per litro non saranno sufficienti! Le lampade CT vengono scelte allo stesso modo: 1-2 lampade con lampade CT + 1-2 basse a 6400K (o 1 lampada 6400K e 1 lampada 8000K).
In questo acquario dovrebbe prevalere una luce bianca brillante.
In generale, qui sono possibili diverse varianti di organizzazione della luce, ma la predominanza del colore giallo non dovrebbe essere consentita: in questo caso le piante peggioreranno e alghe al contrario, si sentiranno molto bene. Si consiglia inoltre l'installazione di lampade fluorescenti T5 (diametro della lampada da 5/8 di pollice) con una maggiore emissione di luce.

In generale, le piante hanno bisogno dello spettro rosso e blu per la crescita.
Si raccomanda che le piante acquatiche abbiano lampade con valori massimi nelle regioni rosse e blu dello spettro luminoso, poiché queste due regioni sono molto importanti per le idrofite per sintesi fotografica. Tuttavia, un massimo di luce blu applicata senza un massimo rosso può portare a una rapida crescita di alghe. Pertanto, è necessario utilizzare questi due massimi insieme.

Lampade di colori caldi sono messe in primo piano, e toni freddi - sul retro. Migliora l'effetto "profondità".

Riflettori di luce migliorare in modo significativo la resa luminosa delle lampade. E nell'erborista sono necessari, la loro presenza è anche auspicabile nel biotopo creato principalmente per i pesci.

Con un'illuminazione di 0,3 W / litro e meno, molte piante non crescono affatto.
Tuttavia, anche con un aumento ingiustificato del potere:> 0,6 W / litro, può iniziare una rapida crescita delle alghe.

Il colore nella designazione di una lampada fluorescente di solito viene dopo il segno "/". I colori possono essere designati come numeri e una combinazione alfabetica. Le seguenti designazioni della lampada sono le più comuni:

/ 35 - colore bianco, 3500K (W);
/ 54 - colore diurno, 6200K (D);
/ 77 - lampada per l'acquario;
/ 79 - con un alto contenuto di rosso;
/ 89 - colore blu (actinico, 10000K), utilizzato negli acquari di barriera;
/ 05 - colore blu (attinico), utilizzato negli acquari di barriera;
/ 03 - super attinico, usato negli acquari di barriera.

Anche un dilettante molto esperto, impostando il sistema di illuminazione nel suo acquario, monitora lo stato delle piante, la crescita delle alghe e altri fattori in esso e, se necessario, corregge lo schema di illuminazione selezionato.
Molti produttori di lampade per acquari hanno soluzioni specializzate per un particolare biotopo e offrono una lampada pronta per l'installazione o una combinazione di lampade.

Per formare la tua "soluzione leggera" non è un compito semplice per un principiante. Ma non disperare: studiare le caratteristiche della luce, le lampade, i bisogni degli idrobionisti e, naturalmente, osservare i tuoi animali domestici in un biotopo è la chiave per una corretta soluzione di questo problema.

Intensità della retroilluminazione

Come determinare l'intensità accettabile di illuminazione nell'acquario? È possibile verificare con l'informazione che il calcolo ottimale è di 0,5 W per litro d'acqua nell'acquario. Tuttavia, questo calcolo non può essere chiamato l'unico vero. La profondità dell'acqua, le caratteristiche individuali dell'habitat familiari al pesce e alla pianta, hanno un impatto sul calcolo finale di quanta energia è necessaria per determinare l'intensità della retroilluminazione. Dopo tutto, è ovvio che gli abitanti dell'acquario, abituati alla vita in profondità, hanno bisogno di molta meno luce rispetto ai residenti di acque poco profonde. È anche abbastanza chiaro che a una profondità di circa 20 cm, l'intensità della luce è maggiore di una profondità di 60 centimetri.

Pertanto, il calcolo finale dell'intensità del flusso luminoso nell'acquario può essere selezionato esclusivamente con una sorta di esperimento. Si consiglia di prendere come base un calcolo tipico di 0,5 V / l, dopo il quale aumentare o diminuire l'intensità. Di conseguenza, puoi scegliere quanto è il calcolo ottimale per il tuo caso particolare. Se l'illuminazione è eccessiva, l'acqua dell'acquario inizierà a fiorire, il filamento si svilupperà, le pareti saranno ricoperte di alghe. Con una mancanza di luce, il pesce avrà difficoltà a respirare, le piante a foglie piccole inizieranno a morire e l'acquario sarà coperto di macchie marroni. In questo caso, potrebbe essere necessaria un'illuminazione aggiuntiva.

Spettro luminoso

Le piante acquatiche sono particolarmente esigenti per lo spettro della luce. Il fatto è che per la fotosintesi efficace delle piante è necessaria la presenza di due gamme di colori strette:

  • viola-blu (circa 440 nm);
  • e rosso-arancio (circa 660-700 nm).

Va notato che le lampade fluorescenti standard non forniscono uno spettro sufficiente di illuminazione per le piante. I moderni fitolamp fluorescenti consentono di organizzare completamente lo spettro richiesto. È inoltre possibile disporre di illuminazione per acquari a LED (LED).

A proposito di lampade

Quando si installa l'illuminazione nell'acquario, è necessario decidere le lampade utilizzate. I loro tipi sono diversi, ma ognuno è caratterizzato da vantaggi e svantaggi. Studiamo questa domanda in modo più dettagliato.

Per molto tempo, l'acquario è stato equipaggiato con normali lampadine a incandescenza. Successivamente, sono stati sostituiti con lampade a risparmio energetico. Tuttavia, va riconosciuto che fornire l'illuminazione in un acquario con tali lampade è un'opzione obsoleta. Il fatto è che l'uso di lampade (incluso il risparmio energetico) non dà abbastanza luce. Inoltre, queste lampade riscaldano troppo, il che porta a squilibri nel bilancio termico dell'acquario. La situazione è simile quando si usano lampade a risparmio energetico.

Le lampade fluorescenti possono produrre una buona intensità luminosa. Tuttavia, abbiamo già notato sopra che è impossibile fornire lo spettro di luce richiesto dalle piante con lampade fluorescenti.

I fitolampi moderni possono essere una buona opzione. Tale illuminazione dovrebbe fornire un'intensità luminosa ottimale e organizzare lo spettro necessario. È vero, dotare un acquario di tali lampade non è il piacere più economico.

LED (illuminazione a LED, GHIACCIO) è un modo nuovo, conveniente e perfetto per fornire luce. Il fatto è che i LED sono il più vicino possibile alla luce solare naturale. Quando si accende l'acquario attraverso l'illuminazione a LED, si ottiene ICE per mantenere la stabilità della temperatura dell'acqua.Inoltre, la risorsa a LED supera significativamente la vita di fabbrica di altri tipi di lampade.

Ci sono altri due aspetti positivi dell'utilizzo dei LED. Innanzitutto, ICE è la capacità di autoregolare la luminosità dell'illuminazione. In secondo luogo, il LED offre una varietà di colori di illuminazione. Come risultato dell'utilizzo di ICE ha ottenuto splendide foto di vita sottomarina.

Come puoi vedere, l'illuminazione dell'acquario è una tappa importante. La riuscita soluzione di questo problema dipende dal tipo di lampada scelto e dalle caratteristiche delle piante e dei pesci che abitano l'acquario. E con il giusto approccio, tutti i residenti dell'acquario dovrebbero essere insolitamente a loro agio.

ILLUMINAZIONE PER IMPIANTI DI ACQUARI, LED E MASSAGGI LED.

INSTALLAZIONE E AVVIO DELLA CURA DELL'ACQUARIO REGISTRAZIONE DELLA PULIZIA.

SUOLO PER ACQUARIO-SPECIE ARTIFICIALE NEUTRALE NATURALE

SELEZIONE DI IMMAGINI E VIDEO DELL'ACQUARIO.

Illuminazione dell'acquario fai-da-te, luci a LED in acquario


Illuminazione dell'acquario fai-da-te, luci a LED in acquario
Uno dei momenti chiave per mantenere un acquario sano e bello con piante acquatiche lussureggianti è ILLUMINAZIONE !!! I punti salienti della selezione di illuminazione dell'acquario sono già stati trattati su FanFishka.ru, in questo ARTICOLO. Qui, vorrei condividere con il lettore la mia esperienza di creare un'illuminazione di alta qualità e di alta qualità per un acquario con piante acquatiche vive.
Quindi, discuteremo della creazione di luci miste: l'installazione di faretti a LED (di seguito "proiettore SD") in un coperchio di plastica per acquario e una lampada fluorescente T5 (di seguito "LL T5"). Anche in questo articolo considereremo l'installazione di refrigeratori nell'acquario per raffreddare l'acqua in estate.
CONSIDERARE TUTTE LE DOMANDE PER ORDINE:
- Che cos'è l'illuminazione mista, perché è necessario, quali sono i vantaggi?
- Perché esattamente il faretto a LED? -
- Perché proprio nella copertina?
- Perché ho bisogno di una lampada T5?
- La scelta del faretto a LED?
- Di cosa hai bisogno per creare l'illuminazione con le tue mani?
- Il processo di assemblaggio di illuminazione dell'acquario in casa.
- Quanto costerà?
- Vale la pena preoccuparsi? Qual è l'effetto? Che cos'è l'illuminazione mista, perché è necessario, quali sono i vantaggi?

ILLUMINAZIONE MISTA - È una combinazione di diverse fonti di illuminazione. Un buon esempio di tale illuminazione è l'apparecchio ADA Solar I, dove Takashi Amano combina un proiettore a ioduri metallici MH-HQI 150W con due lampade LL T5 da 36 watt ciascuna.
In generale, se parliamo di illuminazione dell'acquario di alta qualità, a mio parere un riflettore a ioduri metallici (in seguito - MG) in combinazione con LL è l'opzione migliore. Tale illuminazione "attraversa" anche gli acquari più profondi, le caratteristiche di tale illuminazione il più vicino possibile all'illuminazione naturale e naturale. Bene, e una riga visiva, ti piacerà solo - scintillio scintillante di onde sul fondo dell'acquario, ombre di piante e pesci, colori naturali e ricchi. Perché hai bisogno di illuminazione mista? È molto semplice ricreare "l'effetto del sole" nel tuo acquario: l'effetto dell'alba, dello zenit e del tramonto.
D'accordo, il sole non frigge 24 ore al giorno, l'intensità massima della luce solare si osserva solo durante il giorno - all'ora di pranzo. Il resto del tempo, il Sole si alza o tramonta, l'intensità dell'illuminazione aumenta gradualmente e quindi diminuisce.
Approssimativamente lo stesso effetto può essere ottenuto con un apparecchio misto (illuminazione), quando LL T5 (alba) viene acceso per primo, quindi un proiettore (zenit) viene aggiunto per 3-4 ore, e poi (LL T5) di nuovo funziona (tramonto) di nuovo.
I vantaggi di tale illuminazione sono chiari:
1. Le piante acquatiche ricevono la luce più naturale. Imposta un certo ritmo.
2. Prevenzione dell'epidemia di alghe. Un'illuminazione potente, duratura e ancor più porta al "greening" dell'acquario. È solo necessario creare un picco di attività di illuminazione e non "friggere" un acquario per 12 ore al giorno.
3. Allo stesso tempo, la presenza di un'illuminazione potente, direzionale e di alta qualità in quantità sufficienti è la chiave del successo!
Perché faretti a led a LED? Perché proprio nella copertina? L'unico inconveniente significativo della lampada ad alogenuri metallici è che si riscalda molto !!! Ahimè, tale illuminazione può essere utilizzata solo in acquari aperti (senza copertura), ad una distanza di almeno 30 cm dalla superficie dell'acqua, mentre si usano ganci o stoici per la lampada.
Quando ho deciso la domanda su che tipo di illuminazione sarebbe nel mio acquario, ho proceduto dal presupposto che l'acquario sarebbe stato chiuso (con un coperchio). In primo luogo, la moglie voleva così tanto))), in secondo luogo, sono d'accordo con lei che l'acquario con il coperchio sembra a casa, come è più comodo, più a casa i gatti che guardano Aqua-TV ogni sera, e lo stesso, la casa non è un centro espositivo e non un laboratorio ADA ... i faretti ad alogenuri metallici in una casa sono un busto! Ma qui ognuno decide per se stesso ... la mia opinione non è un dogma.
Quindi, un analogo del faretto alogeno-metallo è il LED. Immediatamente annoterò la parola "analogico" tra virgolette ... eppure c'è una differenza significativa. In primo luogo, l'illuminazione a LED, in contrasto con la discreta MG. discreteness (dal latino discretus - diviso, intermittente) - una proprietà opposta alla continuità, alla discontinuità. Per spiegare sulle dita, sotto l'esempio fotografico, che aspetto ha uno spettro continuo e discreto.

Quindi, vediamo che lo spettro dei LED, per usare un eufemismo, non è il migliore. E il fatto è che nemmeno nelle vette del rosso e del blu, cioè, le piante d'acquario, infatti, nel processo della fotosintesi, assorbono l'intero spettro visibile, ed è carente nel diabete.
Qual è la somiglianza tra MG e SD, chiedi? Perché inizialmente eseguire tale illuminazione di "scarsa qualità"? Le risposte a queste domande riveleranno i vantaggi dei faretti CD.
1. Come il faretto ad alogenuri metallici, il LED è dotato di illuminazione direzionale. Cioè, l'efficienza dei LED è molto più alta rispetto, per esempio, alle lampade fluorescenti, il cui uso efficace è possibile solo con riflettori. Parlando nel linguaggio corrente, il SD e il MG prozhetory "battono" in una direzione, e non "spruzzati" affatto. È questa proprietà che consente di "forare" proiettori MG e SD gli acquari più profondi e la colonna d'acqua di 60 centimetri o più.
2. A differenza di MG, il faretto a LED non emette calore eccessivo. Controllato !!! Dal lato anteriore, il proiettore LED non si riscalda affatto e la parte posteriore si riscalda, ma è tollerabile (tollerabile per una mano e una copertura di plastica). Alcuni acquariofili sono invitati a mettere un dispositivo di raffreddamento sul CD per il riscaldamento, ma finora anche adesso, quando è 36 per la strada, non ne vedo la necessità. Di nuovo, questa non è una costante, ognuno ha le sue specifiche.
3. L'illuminazione a LED è di gran lunga l'illuminazione più economica. Potrai risparmiare 3, 10 volte in elettricità.
4. Un inconveniente significativo, ad esempio, delle lampade fluorescenti, è il loro sfarfallio con una frequenza che è evidente anche per l'occhio. A questo proposito, con un effetto a lungo termine di LL su una persona, i suoi occhi si stancano molto rapidamente. Le lampade a LED sono alimentate dalla corrente continua, quindi non hanno sfarfallio.
5. Altri aspetti positivi del diabete: sicurezza (lavoro a bassa tensione, che è importante per il business dell'acquario) e lunga durata (fino a 100.000 ore).
Perché ho bisogno di una lampada T5? Dal fatto che le lampade fluorescenti T5 sono migliori del T8, penso che sappiano già molto, quindi non mi concentrerò su questa particolare attenzione qui.
Ho usato LL T5 nel mio caso, in primo luogo, per creare luci miste, e in secondo luogo, per compensare la discrepanza dello spettro LED.
Vale a dire, è stata utilizzata la cosiddetta lampada "spettro completo".

Lampada fluorescente per l'acquario, progettata per fornire un'illuminazione intensa. La lampada JBL Solar Ultra Color T5 ha una potenza maggiore rispetto alle lampade T8 standard e ha una gamma completa di colori.
Quando si utilizza una lampada JBL Solar Ultra Color in un acquario, si otterrà una maggiore trasmissione del colore rosso e blu del pesce d'acquario e di altri abitanti dell'acquario.
Avendo una proporzione maggiore di rosso e blu nello spettro, la lampada per acquari JBL Solar Ultra Colour stimola la sintesi delle clorofille, che a sua volta accelera il processo di fotosintesi.
Naturalmente, questa lampada è stata installata con un riflettore / riflettore. Ho notato che volevo installare inizialmente 2 lampade di questo tipo, per un'illuminazione uniforme e una buona potenza, ma ahimè, le dimensioni della copertura non consentivano di farlo.
La scelta del faretto a LED
Per la selezione e l'acquisizione di faretti a LED deve essere trattato con scrupoli speciali. Questo è un momento molto importante e costoso, senza prestare sufficiente attenzione, puoi semplicemente buttare via i tuoi soldi.
Dato che sono un pioniere di FanFishka, ho dovuto sottrarre molte informazioni, rivedere molte caratteristiche di vari proiettori e pannelli LED, raccogliere informazioni scarse sui forum e parlare con alcuni esperti sulla custodia LED.
E quindi, quale conclusione è stata fatta! Per 100-110 l. Acquario, volume netto necessario:

1. Due faretti a LED. Dal momento che hanno una luce direzionale e uno, anche se un searchlight più potente non copre l'intera area del fondo e il serbatoio nel suo complesso.
Se la copertura lo consente, puoi inserire tre faretti (di minore potenza), che ti daranno più fiducia che i riflettori non si bruceranno rapidamente. Purtroppo, la riparazione di proiettori SD non è soggetta. I riflettori meno potenti scaldano meno, rispettivamente, i rischi sono ridotti. Allo stesso tempo, minore è il watt del diabete, minore è la sua capacità "penetrante" e le sue altre caratteristiche. In generale, tutto ciò che serve per calcolare e stimare.
2. Tutti sanno che l'illuminazione a LED è molto più potente del nominale. Cioè, la potenza dei LED in watt da misurare almeno non correttamente.
Così ho fatto la domanda, ma quanti watt sono necessari nel mio acquario. Credere ai venditori sul mercato che dicono: "Moltiplichiamo per tre anni e ci saranno quei veri tini" - stupidi! In generale, ho dovuto rovistare in questa materia e trovare informazioni più chiare.
E la verità è abbastanza semplice, l'illuminazione, oltre ai watt, ha molte caratteristiche, compresa la cosiddetta lumen - è la quantità di luce emessa / emessa dalla sorgente luminosa. Una sorgente luminosa con un flusso luminoso di 1 lumen, che illumina in modo uniforme ogni superficie di 1 metro quadrato, crea su di essa (superfici) un'illuminazione di 1 lux.
Esperti, gli acquariofili hanno scoperto che per un buon erborista, per l'acquario olandese e Amanovo, sono necessari 40-50 lumen per litro di acqua pura.
Il compito è stato risolto e la scelta dei proiettori è diventata estremamente specifica: hai bisogno di due proiettori in modo che nella somma dei loro Lumen diano 50 Lm / l.
3. E gli ultimi due punti importanti quando si sceglie un proiettore CD sono tutti uguali: spettro e Kelvin.
Come si è scoperto, i riflettori erano pieni di varietà: c'era un bagliore caldo, un bagliore freddo, mi sono imbattuto anche in proiettori RGB (e per molto tempo ho capito cosa fosse quel genere di cose))). Ma ne abbiamo solo bisogno faro di ricerca - con uno spettro il più vicino possibile alla luce del giorno. Questo tipo di LED ha le migliori caratteristiche.
Kelvin (K) - questa è la temperatura di colore di qualsiasi fonte di luce. Questa è la misura della nostra impressione del colore di questa fonte di luce. Per il mantenimento di piante acquatiche, è raccomandato da 6500 a 8000 K.

Di cosa hai bisogno per creare l'illuminazione in acquario con le tue mani e quanto costerà?

In primo luogo, hai bisogno di mani abili, senza di loro in alcun modo))) Oltre agli strumenti, preferibilmente: trapano, seghetto elettrico, bulgaro, altri piccoli attrezzi (cacciaviti, chiavi, pinze, ecc.). Se non hai un puzzle o una smerigliatrice, non disperare. Devi solo fare tutto "manualmente", ad esempio con un seghetto o sega.
I "modernsirval" cover per acquario TM "Nature" (plastica, con due LL integrati T8, zavorra e antipasti), come questo: acquistati due CD prozhetora 30 W, modello "Feron" TM LL 730. Caratteristiche: luce diurna 6500K, 2850 lumen (a proposito, 2 SD * 2850Lm = 5700Lm / 110l.vody = 51,8lm / l).
acquistati Avviatore elettronico Aquaelev per LL T5. Tale scelta è stata fatta al fine di ridurre al minimo il "ripieno" del coperchio dell'acquario, il luogo in cui vale il suo peso in oro.
Acquisito precedentemente doppiato Lampada T5 JBL Solar Ultra Color T5, 28 W, 60 cm. + riflettore.

Presa - relè di tensione.
È necessario per la sicurezza e la prevenzione delle sovratensioni. In tale presa, vengono impostati i limiti di tensione, dopodiché l'apparecchiatura viene diseccitata. Timer zoccoli (2 pezzi). Richiesto per illuminazione automatica on / off. Rende la vita più facile e controlla chiaramente il momento del deposito di una particolare illuminazione. Gli zoccoli elettronici sono stati acquistati per l'illuminazione, poiché, a differenza di quelli meccanici, non vanno fuori strada. Ad esempio, quando la rete è diseccitata, "ricorda tutto" e dopo la ripresa dell'alimentazione, lavorano secondo un programma prestabilito. Per installare i dispositivi di raffreddamento (fan), è necessario: 2-un dispositivo di raffreddamento del computer per 12W e un adattatore di tensione, rispettivamente, 12W. Ho acquistato un adattatore con un interruttore W da 0 a 12 W, è conveniente ridurre o aumentare la velocità di rotazione dei raffreddatori e, di conseguenza, il grado di raffreddamento. E anche per ridurre il rumore, se necessario.


Avrai anche bisogno di: Silicone (edilizia e acquario), elementi di fissaggio (bulloni, dadi, viti), fermacavi per faretti (preferibilmente in alluminio, per non arrugginire), fili (resistenti e tripolari), necessari per collegare faretti, refrigeratori, spine per faretti con messa a terra.



Il processo di assemblaggio di illuminazione dell'acquario Il processo di assemblaggio e installazione dell'illuminazione dell'acquario con le proprie mani è diverso per tutti, dal momento che ognuno ha coperture diverse. Descriverò il mio processo.
1. Innanzitutto, collegare il cavo di alimentazione e la spina ai faretti. Dal riflettore arriva un cavo a tre fili (con massa), rispettivamente, è necessario collegare ad esso lo stesso filo. Non ascoltare "venditori intelligenti" nei supermercati dell'edificio. Quando ho comprato il filo mi è stato detto, hanno detto: "Cosa stai ... / censurato /, mettendo a terra il proiettore". In generale, fidati solo di te e delle informazioni affidabili, e non "guai alle offerte speciali", che forse comprendono solo la vodka a basso costo.
La foto può essere aumentata di vernice







2. Quindi, rimuovere tutta la cover "old internal".
3. Realizza il layout e ritaglia i fori per il riflettore. Questa manipolazione deve essere eseguita con molta attenzione, in modo che l'illuminazione dei faretti sia uniforme - in tutto l'acquario.
4. Installare i faretti e fissarli con una cravatta e dispositivi di fissaggio.
5. Tutto silicone e sigillo. Prestare particolare attenzione alle parti metalliche (se utilizzate), creare un buon silicone in modo che la ruggine non penetri nell'acquario.
6. Dopo aver controllato le prestazioni e procedere all'installazione dei dispositivi di raffreddamento.
7. Fare dei fori per i refrigeratori sui lati opposti del coperchio.
8. Montare il dispositivo di raffreddamento. Un refrigeratore è posto sul soffiare, l'altro sul soffiare. Siliconi.
9. Collegare il dispositivo di raffreddamento all'adattatore, controllare le prestazioni.
10. Dopo che tutti i fili si sono allungati attorno al perimetro del coperchio e fissati con silicone.
11. Installare l'avviatore elettronico T5 e Aquaelev nell'ultimo turno, in base alla disponibilità di spazio libero sotto il coperchio. SD e LL non dovrebbero sovrapporsi.
Sembra la connessione elettrica sotto l'acquario
Quanto costerà?
Cover - in stock.
Searchlight (30W) - 2800 rubli. * 2 = 5600 rubli.
Avviatore elettronico Aquaelev - 1200 rubli.
T5 JBL Solar Ultra Color T5, 28 W, 60 cm. - 750 rubli.
Riflettore - Ho usato in casa, perché Standard non intermeddle.
Presa relè - 400 rubli.
Cronometro dell'incavo - 350 rubli * 2 = 700 rubli.
Prolunga con pulsanti off = 400 rubli.
Alimentatore 12W - 210 rubli.
Elementi di fissaggio, fili, tappi, silicone, massetto e altre sciocchezze - 500 rubli. (Circa).
TOTALE: 9760 rubli. ($ 275)
Vale la pena preoccuparsi? Qual è l'effetto? Ne vale la pena !!! Il prezzo del problema non è così globale, ma l'effetto è incredibile !!!
Le mie piante si sono immediatamente ribollite anche senza T5, con il T5 dopo due ore di intensa illuminazione, inizia la "tormenta dell'ossigeno". E questo è un segno chiaro: un'illuminazione efficace e di alta qualità. Le piante stesse crescono come le erbacce nel giardino. E l'acquario scintillava e trasformava al di là del riconoscimento.
Ecco le foto principali dell'acquario e le piante con le bollicine






fanfishka.ru

Le piante acquatiche sono tutte per principianti con foto e video



PIANTE DI ACQUARIO

parliamo dei benefici delle piante
per il tuo acquario e i suoi abitanti Molte persone che piantano e sviluppano un acquario, per qualche motivo, ritengono che le piante d'acquario siano fastidi e preoccupazioni inutili. Tuttavia, questo non è il caso! In questo articolo cercherò di delineare gli aspetti principali relativi alla vita delle piante d'acquario e dissipare il mito "Sulla complessità delle piante da riproduzione e da riproduzione in un acquario".
Per cominciare, ci sono un numero enorme di specie di piante per l'acquario. Alcuni di questi sono davvero difficili da mantenere. Ma ci sono molte piante che non richiedono cure particolari, tranne che per la vostra attenzione non invadente, paragonabile alla cura delle piante d'appartamento. Per comodità, dividiamo questo articolo in capitoli tematici:
1. IL FAVORE DELLE PIANTE DI ACQUARIO: servono piante d'acquario? Perché sono loro. È possibile fare a meno di loro.
2. COSA E 'NECESSARIO PER LE PIANTE DI ACQUARIO: cura, fertilizzante, terreno per piante da acquario, piantagione.
3. QUANTO PIANTA HA BISOGNO DELL'ACQUARIO: il rapporto tra pesci e piante.
4. TIPI ED ELENCO DELLE PIANTE DI ACQUARIO.
5. IMPIANTI DI ACQUARIO UNCLEANO: piante per principianti.
6. MALATTIE DELL'ACQUARIO: cosa fare se le piante acquatiche muoiono - "appassiscono".

Circa i benefici delle piante d'acquario

Le piante nell'acquario svolgono un ruolo enorme nella vita dei suoi abitanti. Si può dire che la presenza di piante in un acquario è solo una grande quantità di vantaggi, quali? Sì, eccoli qui:
- le piante sono l'acquario "leggero";
- le piante sono un biosistema di acquari ben consolidato, senza sostanze nocive nell'acqua, senza alghe;
- le piante sono il sensore dello stato dell'acquario;
- le piante sono un interno naturale e un "ospedale" per pesci, avannotti, gamberetti, lumache, ecc.
- le piante sono un mangime aggiuntivo per gli abitanti dell'acquario;
- le piante creano un acquario in modo da poterlo lasciare tranquillamente e andare in vacanza;
- piante acquatiche vive - è bella, naturale ed esteticamente gradevole;
Ora, su tutto in modo più dettagliato!

Le piante sono acquari leggeri.

Nel processo di vita vegetale in un acquario, sotto l'azione della luce, la fotosintesi è nota a tutti. Di conseguenza, le piante consumano anidride carbonica (CO2) e rilasciano ossigeno. Così, nel tuo acquario non ci sarà mai CO2 accumulata inutilmente, che viene emessa dai pesci e dagli altri abitanti dell'acquario, e l'acqua dell'acquario sarà naturalmente saturata di ossigeno.
Alcuni acquariofili esperti, con l'aiuto di piante, raggiungono un tale equilibrio biologico nell'acquario che non hanno bisogno di aerazione meccanica e filtrazione dell'acqua. Immagina - l'acquario non ronza, l'elettricità non viene consumata - bellezza !!! È vero, per realizzare questo, è necessario acquisire molta esperienza e conoscere a fondo l'acquario.

Le piante sono un biosistema di acquari ben consolidato, senza sostanze nocive nell'acqua, senza alghe.


In realtà questo aspetto segue il precedente PLUS. Oltre ai benefici della fotosintesi delle piante d'acquario, assorbono anche sostanze nocive che si accumulano anche dall'attività vitale del pesce e di altri compagni. Vale a dire, le piante assorbono nitrati, nitriti e fosfati, utilizzandoli come fertilizzanti. Quindi, otteniamo un acquario "pulito", che è necessario raramente, raramente sifone, o addirittura non pensarci più!

Le piante sono un sensore di condizioni dell'acquario

Tutto è semplice! Le piante acquatiche sono l'indicatore principale dello stato del tuo acquario. Se le piante "appassiscono", ingialliscono e marciscono - questo è un segno sicuro delle cattive condizioni dell'acquario e al contrario di lussureggianti e belle distese - questo è un indicatore del 100% dello stato eccellente del mondo dell'acquario.

Le piante acquatiche sono un interno naturale e "maternità" per piccoli pesci, avannotti, gamberetti, lumache, ecc.


Nessun'altra decorazione dell'acquario sostituirà la vegetazione nell'acquario. Se vuoi mantenere un acquario con un approccio professionale, allora non puoi fare a meno delle piante.
In primo luogo, perché le piante sono un bell'arredamento di un acquario e solo un tipo di acquario decorato in modo naturale è una buona imitazione dell'ambiente in cui il pesce ha vissuto fino a quando non è venuto da voi.
In secondo luogo, le piante sono una casa accogliente per gli abitanti del mondo dell'acquario. Molti pesci, gamberetti e altri abitanti usano la vegetazione come riparo, generando uova e i giovani di molti pesci trovano rifugio in loro.

Le piante sono un alimento aggiuntivo per gli abitanti dell'acquario.

Molti, molti pesci sono "erbivori". Alcuni pascolano semplicemente come pecore in un prato, falciando ogni cosa che vedono. Ad esempio, la famiglia dei pesci rossi, beh, ama solo i mangimi vegetali. Per questi tipi di abitanti acquatici, sono necessari alimenti vegetali, che vengono venduti nei negozi di animali, come Tetra Veggieble. E qui sorge una domanda ragionevole: perché spendere soldi extra quando si può nutrire il pesce con vegetazione naturale e fresca.
Il meccanismo di tale alimentazione è molto semplice. Darò un esempio. Vivo nello stesso acquario Goldfish - voilehvosty. Non so degli altri, ma il mio solo con le mie mani estrae la mia vegetazione! Cosa ho fatto In un altro acquario con ciclidi, ha iniziato una ryaska, che non si mangia molto, e che si moltiplica molto rapidamente. Due volte alla settimana prendo una lenticchia d'acqua da un tsikhlidnik e la do al pesce d'oro. Risulta una specie di circolo vizioso, utile per ciclidi e veli. Inoltre, le piante costose che si trovano nell'acquario con pesci rossi rimangono intatte da loro e hanno un buon aspetto estetico.
Inoltre, è possibile offrire il pesce - Hornpole, che è anche ben mangiato.
Da quanto sopra, si può fare solo una conclusione - piante acquatiche, beh, solo vitale per l'alimentazione dei pesci. E tenendo conto del fatto che Lemna non vale niente (nei negozi di animali domestici viene dato via proprio così) solo, probabilmente, la persona pigra non sarà coinvolta nella vegetazione.
Le piante hanno creato un acquario così tanto
che puoi tranquillamente lasciarlo e andare in vacanza
E questo è vero. Penso che molti abbiano riscontrato questo problema quando hanno bisogno di andarsene, e non c'è nessuno a cui lasciare l'acquario. Anche io ho scritto, qui in questo articolo: VACANZA E ACQUARIO, sui problemi deludenti dell'acquario e della ricreazione. Tuttavia, se nel tuo acquario ci sono dei bei prati verdi, questo ti permetterà di non preoccuparti dei suoi chiostri per circa due settimane. Sulla loro esperienza dimostrata! Sì, e molti professionisti dicono che un acquario "buono" senza intervento esterno può facilmente esistere per circa un mese. Quindi equipaggiamo un acquario con una buona vegetazione e andiamo tranquillamente alle Maldive;)
Piante d'acquario vivi - è bello, naturale ed esteticamente gradevole! Penso che tu capisca da solo. E chi non è sicuro, per favore guarda queste foto qui e confronta l'acquario naturalmente e artificialmente progettato.


con piante vive con piante artificiali
Riassumendo questa sezione, resta solo da dire in senso affermativo - LE PIANTE DI ACQUARIO SONO MOLTO NECESSARIE E UTILI PER L'ACQUARIO EI SUOI ​​ABITANTI. È possibile fare a meno di loro? Puoi. Infatti, non succederà nulla di terribile, ma l'acquario non sarà bello, vuoto, corto, sporco, difficile da pulire, e il pesce sarà come i bambini orfani che non vivono in una casa chic e accogliente,
e nel "rifugio o bacino".

Di cosa hai bisogno per le piante d'acquario?


Molti, iniziando a dedicarsi a un acquario, pensano che le piante nell'acquario siano problemi e preoccupazioni inutili. Tuttavia - questo non è il caso !!! In realtà per la normale vita delle piante nell'acquario, così come per il pesce, la cosa principale è organizzare tutto. In relazione alle piante, questo si ottiene selezionando il terreno giusto, concimando con fertilizzante e grazie ad una buona illuminazione. Questo è tutto! Bene, una volta al mese devi "tagliarli", ora tutto è sicuro. Un po 'più di dettaglio su ciascuna delle sfumature di cui sopra.
PRIMER: Il terreno per le piante è puramente individuale. Alcune piante non ne hanno affatto bisogno, mentre altre hanno bisogno di uno spesso strato di terreno. In generale, si può affermare che il terreno per le piante dovrebbe avere uno spessore da 3 a 5 centimetri e una grana media. È questo spessore (e più) che permetterà alle piante di radicarsi bene. Una pianta appena piantata può essere leggermente spremuta con un ciottolo delle dimensioni di una più grande, beh, o appuntata con un po 'di decoro, è possibile legare la pianta con una lenza. Un errore comune è quello di legare una pianta di piombo al sistema cavallo - questo non è molto buono. Sì, la pianta non galleggia ed è difficile per i pesci estrarla. Ma il piombo è ossidato e inoltre impedisce lo sviluppo delle radici della pianta. Lo stesso vale per altri beni.

A proposito, sulla questione della corretta semina

la foto mostra le regole per piantare piante d'acquario

FERTILIZZANTE ALIMENTARE: Come i pesci, le piante hanno bisogno di nutrirsi. Gli acquari moderni non conoscono questo problema. In ogni negozio di animali venduti pillole o condizionatori liquidi per le piante. Ad esempio, Tetra pianta inizia o Tetra Crypto. Tali compresse sono schiacciate e portate sotto il sistema di radici delle piante su base mensile. Il costo di una compressa è $ 1, a seconda delle dimensioni dell'acquario, una o due compresse sono sufficienti per un mese. Per 1 compressa per 50 litri di acqua dell'acquario.
foto Tetra Planta Start

- protegge e rafforza le piante di acquario appena piantate.
- la pillola contiene un ormone vegetale che migliora la crescita.
- aiuta la formazione delle radici.
- promuove la sopravvivenza delle radici durante il trapianto delle piante.
- migliora la resistenza delle piante a causa del contenuto nella compressa di macro-sostanze.
Foto di Tetra Crypto-Dunger Tablets

Si nutrono di piante d'acquario, contribuiscono alla normale formazione del sistema radicale. La compressa contiene ferro e altri micronutrienti. Non contiene nitrati, fosfati e non causa torbidità dell'acqua. L'azione della pillola avviene per un lungo periodo. Promuove lo sviluppo dei microrganismi più importanti e previene la crescita delle alghe.
Puoi in modo indipendente, artigianale per preparare fertilizzanti per piante d'acquario. Ma questa è l'intera "alchimia" che richiede di cercare ingredienti chimici, pesi accurati e altri problemi. Dato il fatto che nel cantiere 2013 anno - la scelta è ovvia! Non penso che sarà un peccato per qualcuno spendere $ 1 al mese per una pillola per un impianto. Sì, e con i fertilizzanti artigianali, si può deselezionare, e quindi non solo le piante, ma anche i pesci moriranno. In generale, io sono per le pillole e ti esorto a questo!
Esistono ancora vecchi metodi di grandfathering: mettere argilla o torba sotto le piante. Sami capisce che anche questa non è un'opzione. Dove nella moderna metropoli si ottiene una buona argilla e specialmente torba. Sì, per essere sicuro che non ci sia infezione in loro. E perché, se stiamo parlando di un acquario per casa o in ufficio? Dopo tutto, un acquario è un pezzo di natura tropicale, non una piantagione nel mezzo del Rio delle Amazzoni. Fai conoscenza con altre compagnie farmaceutiche "TETRA" e "SERA".

Illuminazione per piante d'acquario

La luce gioca un ruolo molto importante per le piante. È comprensibile! Dopo tutto, il processo di fotosintesi senza di esso non è semplicemente reale. Le caratteristiche dell'illuminazione per le piante d'acquario sono molto individuali. Alcune piante hanno bisogno di molta luce, altre no. In generale, tutte le fonti concordano su una cosa che la luce nell'acquario con le piante dovrebbe bruciare per circa 12 ore. Ma poi sorge un piccolo problema: tanta luce non è molto utile per l'acquario stesso. Pertanto, consiglio di accendere l'illuminazione dell'acquario per circa 6 ore, che sarà una sorta di compromesso. Con una tale lunghezza del giorno, le piante nell'acquario si sentiranno bene. Provata! È vero, vale la pena di fare una riserva sul fatto che un tale compromesso non è molto adatto per piante esotiche, costose e capricciose. Sarà semplicemente un peccato se la setola è piegata.

Cura delle piante d'acquario

In realtà la cura per le piante d'acquario è tagliare e tagliare le piante, che dovrebbero essere effettuate secondo necessità (circa una volta al mese). È necessaria una tale azione: pulire le foglie marce, tagliare una pianta che è cresciuta troppo grande e tagliare le figlie, quindi piantarle in un posto nuovo.
Un po 'di più su questo puoi leggere in questo ARTICOLO, c'è chiaramente un video come "gli artigiani stanno tagliando l'acquario".
Un servizio inestimabile nella cura delle piante d'acquario fornirà lumache. Sono felici di divorare le foglie putrefatte e cattive, risparmiandoti così inutili preoccupazioni.

All'interno di questa sezione, farò una prenotazione sul sistema di CO2. Un tale sistema influenza favorevolmente la crescita e l'aspetto delle piante. Il suo significato è di fornire anidride carbonica all'acquario, che a sua volta è molto affezionato alle piante. Tali sistemi sono marchiati e artigianali. Leggi in dettaglio sul sistema di CO2 e guarda il video su come rendere tale unità "secondo il principio del mosto" con le tue mani QUI.

Di quante piante hai bisogno in un acquario?

In questo caso, non è possibile esagerare. Non penso che qualcuno pianterà l'acquario con le piante "per la maggior parte non posso". Tuttavia, esiste una certa qualifica del numero di piante nell'acquario. Dovrebbero essere posizionati in modo tale che rimangano 2/3 di spazio libero per pesci e altri abitanti. Inoltre, è necessario passare dal numero di pesci. Più di loro, più puoi piantare le piante. In altre parole, più CO2 viene prodotta, più piante possono essere piantate e più ossigeno sarà da loro.

Tipi e lista di piante d'acquario per principianti

Come il pesce, c'è anche un enorme numero di piante d'acquario. Per non inondare in questo articolo, darò un link alla lista di tutte le piante d'acquario, eccolo qui ELENCOinoltre puoi scorrere la sezione del nostro sito PIANTE DI ACQUARIO Nell'anteprima, che è prevista per la comodità di fotografie di piante, che ti darà l'opportunità di apprezzare la bellezza della pianta e scegliere quella giusta senza spillare in tutti gli articoli.
In generale, tutte le piante possono essere suddivise in:
- piante che galleggiano sulla superficie dell'acqua;
- piante che sono montate nel terreno;
- e le piante che non importa dove sono;
Quando si scelgono le piante, è necessario tenere conto di questi fattori. In modo che non accada che alcune piante non consentono agli altri di vivere.

Piante d'acquario senza pretese

In effetti, ci sono un sacco di piante così modeste e, di fatto, puoi fare una lista infinita, perché se dai a qualsiasi pianta un minimo di cure, sopravviverà in qualsiasi acquario.
Tuttavia, possiamo consigliare le seguenti piante d'acquario per principianti:
lemna
Ne ho già parlato. Sarà una grande aggiunta all'acquario. Tutti gli abitanti dell'acquario lo adorano, crea un aspetto molto bello. L'unico svantaggio di esso, come tutte le piante galleggianti, è che chiude molto rapidamente il coperchio dell'acqua, impedendo alla luce di entrare nell'acquario. Dovrebbe essere diluito più spesso, e soprattutto prima del rilascio, lasciando solo poche foglie in superficie.
Vallisneria

In realtà, non stravagante crescita rapida, pianta economica.
waterweed

Semplice e classico, sottile, a crescita rapida.
hornwort
Pianta a forma di alce. Cresce velocemente. Un numero enorme di foglie piccole, è un'ottima protezione per tutti i piccoli abitanti dell'acquario.
Limnobium

Pianta galleggiante sul tipo di foglie di gigli di piccole dimensioni. Prende lunghe radici. Cresce molto rapidamente. Il limnobio, in particolare le sue radici, adorano mangiare pesce e gamberetti.
Riccia

Notevole pianta a crescita rapida, galleggiante, luminosa. Aumentando di peso con la crescita, può affondare fino al fondo e coprire interi spazi. Può essere legato con una lenza a un ostacolo, a un ciottolo, creando una meravigliosa isola verde. Inoltre, è molto affezionato, ci sono gli abitanti dell'acquario.
Muschio javanese

Pianta molto bella La verità non cresce molto velocemente e richiede più luce. Può facilmente avvolgere un ostacolo o qualcos'altro.
Malattie di piante d'acquario Le piante, come il pesce, possono ferire. Come tutti gli esseri viventi, le piante muoiono a causa di contenuti impropri o poveri. Ma ti assicuro che se seguirai queste raccomandazioni, le piante dell'acquario non ti faranno mai male.
Senza fare demagogia. Ecco i segni della malattia, le cause e il trattamento delle piante d'acquario.
NUMERI ATTENTI DI LOOK: le foglie sono rachitiche, sottili, la pianta si estende verso l'alto, pallida, perde foglie giovani! Tutti questi sono veri segni di mancanza di copertura.
TRATTAMENTO:
- aumentare il giorno di luce per le piante;
- se assottigli molte piante, in modo che alcune non interferiscano l'una con l'altra;
- Ridurre la temperatura dell'acqua. Maggiore è la temperatura dell'acqua dell'acquario, maggiore è la luce di cui le piante hanno bisogno.
FOGLIE DI PIANTE COPERTE DA FORI: i bordi sono irregolari, le torsioni di una pianta, un aspetto pozhamkany pallido, ecc. Questi sono segni di una mancanza di top dressing e fertilizzante.
TRATTAMENTO:
- concimazione sotto le radici delle piante (compresse sopra menzionate).
- assicurarsi che il terreno non schiaccia o deformi le radici delle piante.
LE PRIME DI PREMATURA CADERSIONANNO: ingiallimento dei bordi delle foglie, crescita lenta. Questi sono segni di una mancanza di CO2 - anidride carbonica.
TRATTAMENTO:
- abbassare la temperatura. A basse temperature, aumenta il contenuto di CO2 nell'acquario.
- Prendi più pesce.
- come opzione, disattivare l'aerazione per la notte, ma non influenzerà abbastanza bene il pesce.
- Costruisci un'installazione di CO2 con le tue mani.

E infine, alcune parole sulle piante artificiali per acquari. Una volta che sono venduti, una volta che li compro, significa che hanno un posto dove stare nei nostri bacini. Nessun problema con loro - ho seppellito un cespuglio di plastica e ammiro! I benefici di tali piante sono zero, inoltre, crescono bene alghe nocive. E col passare del tempo, la plastica si rompe e diventa fragile! Costano più delle piante viventi. Tuttavia, tali piante acquatiche in plastica, come elemento decorativo, hanno un aspetto molto simile anche in uno stagno.


Video - webinar "Tutti i segreti della coltivazione di piante d'acquario"
Avvia il video da 54:43 minuti
e altro ancora

video utile sulla manutenzione delle piante d'acquario



Propongo di vedere bellissime foto di acquari decorati naturalmente con piante.





Spero che l'articolo ti sia stato d'aiuto.
Penso che il materiale dichiarato sia sfatato
Il mito "Sulla manutenzione complessa delle piante d'acquario".

Quale luce è migliore per un acquario?

Quindi, acquistando un acquario, è necessario non solo avere conoscenze sul mantenimento della temperatura dell'acqua in modo che il pesce sia comodo, ma anche sapere e capire esattamente come nutrire e prendersi cura degli abitanti di fondo. Inoltre, non è importante avere conoscenze sull'illuminazione nell'acquario. Negli acquari già pronti acquistati nei punti vendita, in particolare nei mercati e nei negozi zoologici, vengono forniti in kit di lampade dello spettro dell'acquario corrispondenti alla vita normale.

Ricorda che qualsiasi lampada non può essere avvitata nell'acquario. Non tutta la luce bianca emessa da una lampada può avere un effetto benefico sulla vita delle piante e degli abitanti.

Tutti sanno che il colore bianco consiste in un intero set di colori, come rosso, blu, giallo, verde. La predominanza di uno qualsiasi dei colori costituenti influenza la luce. Sulla base di quanto sopra scritto, è necessario scegliere quale tipo di luce è necessaria per l'acquario.

Per le piante, nel modo migliore possibile, lampade adatte che emettono luce bianca. Della componente spettrale e la predominanza del blu e del rosso.Questo è necessario in modo che le piante non muoiano e si coprano di un muco verde sgradevole. Pertanto, quando si sceglie una lampada, se la precedente si è bruciata, studiare le informazioni fornite ai produttori sulle caratteristiche del lavoro di questa produzione in loco.

Puoi anche chiedere agli allevatori professionisti che tipo di azienda di lampade preferiscono usare per mantenere e illuminare i loro acquari. Se stai costruendo un'illuminazione con le tue mani, scegli lampade fluorescenti alla luce delle quali predominano i colori dello spettro rosso-blu. Quindi, che tipo di luce è meglio per un acquario, capiamo sulla base delle informazioni proposte.

Ma la conversazione riguardava principalmente lampade fluorescenti, è anche necessario prestare attenzione alle lampade a risparmio energetico. Stanno guadagnando una popolarità particolarmente forte negli ultimi tempi con una serie di qualità e vantaggi positivi rispetto alle lampade normali. Scegliendo una lampada a risparmio energetico, presta attenzione anche agli indicatori spettrali.

Questo tipo di caratteristica è adatto in cui la lampada dovrebbe emettere luce in una gamma di colori rosso e giallastro. Inoltre, le piante che rivestono il fondo dell'acquario necessitano di luce ultravioletta affinché la fotosintesi si manifesti al ritmo richiesto. Le lampade UV sono diverse. È necessario quando si sceglie di prestare attenzione alle caratteristiche della lampada e scegliere quelle che emettono un ultravioletto morbido e non aggressivo, che ha un effetto benefico su tutta la vita.

Come rendere l'illuminazione dell'acquario con LED

L'illuminazione a LED (diodo ad emissione luminosa) è un'opzione eccellente per un acquario di acqua dolce o salata. Le lampade a LED non consumano molta elettricità. Differiscono nel funzionamento lungo e piuttosto facile. Queste funzionalità consentono di ridurre i costi operativi per un lungo periodo. L'illuminazione a LED ecologica non contiene sostanze chimiche nocive come mercurio o fosforo, a differenza delle lampade fluorescenti. Hai l'opportunità di installare l'acquario con illuminazione a LED con le tue mani, se usi le istruzioni.

Vantaggi e svantaggi dell'illuminazione a LED

  1. L'illuminazione per acquari a LED è inizialmente costosa, ma le lampade a LED standard attualmente funzionano fino a 50.000 ore e sono più economiche se si considera la prospettiva a lungo termine.
  2. L'illuminazione a LED emette anche meno calore, quindi non richiede sempre ventilatori e sistemi di raffreddamento (a seconda del numero di lampade installate).
  3. Determina quale tipo di luce a LED si adatta meglio alle tue esigenze di illuminazione di un acquario. Se si dispone di un acquario di acqua salata, saranno necessarie luci LED più potenti. Anche i serbatoi grandi e profondi richiedono una forte illuminazione.

  4. Questo è l'ideale per un serbatoio con piante relativamente piccole. I serbatoi con barriere coralline vivaci richiedono più luce, e l'acquisto di lampade per acquari a LED con potenze più elevate è altamente raccomandato.
  5. L'elettricità e l'acqua nell'interazione formano una carica che può essere mortale. Il corpo umano funziona come un canale tra di loro, e con una manutenzione impropria delle lampade, possono verificarsi lesioni da scosse elettriche. Spegnere tutta l'elettronica, i sistemi di cablaggio e l'illuminazione durante l'installazione delle lampade a LED e scaricare l'acqua dall'acquario. Proteggerà la tua vita.

Guarda l'acquario retroilluminato a LED.

Come installare l'illuminazione per acquari LED da soli

Il primo metodo, come fare l'acquario con illuminazione a LED fai da te è il più semplice. Qui puoi usare la cover con uno speciale controluce. Si consiglia di applicare strisce LED bianche intorno al perimetro del coperchio, che forniranno una varietà di spettro e assicureranno un'illuminazione uniforme del perimetro superiore del serbatoio.

Il secondo metodo è quello di realizzare un piccolo "lampadario". Sopra il serbatoio è necessario fare un blocco di forma quadrata, rotonda o a forma di diamante, in cui è possibile inserire tutta l'attrezzatura e la striscia LED. La capacità di illuminazione di 120 watt è sufficiente per un serbatoio spazioso con una capacità di 250-300 litri, dove vivono molti pesci e piante. Tale "lampadario" può contenere circa 40 lampade a LED con un flusso luminoso di 270 lm (lumen), 3 watt ciascuna. La luminosità dell'illuminazione sarà superiore a 10.000 lm, che fornirà uno spettro luminoso in un acquario di tale volume. L'importante è monitorare costantemente l'equilibrio dell'ecosistema: un eccesso di luce verde contribuisce alla riproduzione dei microbi.


Quanto costa assemblare una simile lampada? Il costo può essere diverso, a seconda del venditore. È consigliabile acquistare lampade a LED di produttori di fiducia, in modo che durino a lungo e non creino difficoltà di installazione. Lampade a LED importate affidabili: Osram, Cree, Philips, Lumileds. Produttori russi di discarica di LED: "Feron", "Camelion", "Jazzway", "Gauss", "Navigator", "Era".

Per montare da soli l'illuminazione con tali lampadine, è necessario:

  • Acquista un sacco di lampadine a LED, strisce LED;
  • Fossa di plastica larga 10 cm e lunga 2 metri;
  • Alimentazione 12 V, può essere effettuata da un computer fisso;
  • Prendere il filo morbido 1,5 mm;
  • Ottieni aria condizionata a 6-12 V;
  • Per la striscia LED non sono necessari connettori a LED; per le lampade sono necessarie 40 lampade;
  • Cutter per fori 48 mm.

Scopri come realizzare l'illuminazione a LED per l'acquario con le tue mani.

Dopo che tutti i materiali sono stati preparati, due solchi dovrebbero essere tagliati lungo la struttura in plastica e circa 20 pezzi dovrebbero essere praticati nella parte inferiore. a 1 metro, puoi barcollare. Quindi nei fori è necessario inserire i LED e correggerli. Tutte le lampade devono essere collegate all'alimentazione. Se non si sa come gestire correttamente il cablaggio, contattare un elettricista in grado di eseguire correttamente la procedura.

Il radiatore o il ventilatore devono essere collocati nel luogo di evaporazione o riscaldamento del rivestimento di illuminazione. Per scopi decorativi, puoi fare una luce notturna, che diventerà un'imitazione della luce lunare. È necessario per i pesci di mare tropicali e gli anemoni di mare. Per la luce notturna, è possibile utilizzare un nastro LED blu, che può essere installato sulla parete posteriore. Inoltre, per regolare la quantità di luce diurna necessaria, è necessario collegare un timer per l'illuminazione elettrica o l'accensione e lo spegnimento automatici della retroilluminazione.


L'illuminazione dell'acquario dovrebbe provenire dalla sua parte superiore: è così che si forma la luce morbida e diffusa. È preferibile utilizzare una lampada ICE con una potenza di 1 W, tuttavia, per acquari diversi viene scelta la potenza appropriata. Una striscia LED di 30-40 lampadine con una potenza totale di 3 watt può essere sufficiente per un serbatoio da 200 litri. La cosa principale che la luce non era troppo brillante, e non danneggiare gli schiavi e le piante. Il calcolo ottimale è di 0,5 watt per 1 litro di acqua, ma per un acquario profondo e spazioso nella formula, tutti gli indicatori devono essere moltiplicati per due.

È anche importante tenere conto dello spessore del fondo: visivamente l'acqua e tutte le piante di fondo dovrebbero ricevere abbastanza luce negli strati inferiori del serbatoio. I pesci di fondo e le lumache richiedono un po 'di luce, ma le piante cresceranno ancora e richiedono più luce. Nel processo di fotosintesi, le piante richiedono molta luce, a causa della sua carenza emette meno ossigeno. Per evitare problemi, è necessario regolare la quantità di luce diurna e creare un'illuminazione uniforme nello stagno, che riceverà ogni abitante.

Quanta luce è necessaria per 1 litro in un acquario?

Natalia A.

Le piante fertilizzanti devono essere alimentate, ma non è necessario coccolare la CO2, l'anidride carbonica viene solitamente utilizzata negli erboristi, dove un numero molto limitato di pesci (minimo), o l'assenza di questi, bastano palle di argilla, cambi regolari e luce 1W per 1 litro di erba solo grazie dirà.

FEDE DI BONDAREV

Luce nell'acquario. Per equipaggiare correttamente un acquario è necessario affrontare la sua illuminazione, che è organizzata in vari modi, è possibile utilizzare sia la luce naturale che combinandoli. In questo caso non è necessario mettere l'acquario sotto la luce diretta del sole, le pareti dell'acquario si coprono rapidamente con alghe verdi. Alogene, lampade fluorescenti, mercurio e semplici lampadine a incandescenza sono comunemente usate per illuminare un acquario. La potenza della lampada è generalmente determinata dal volume dell'acquario per lampade al mercurio e fluorescenti 0,5-1 W / l per le lampadine a incandescenza è di 1,5-2 W / l.

Pin
Send
Share
Send
Send