Piante

Alghe verdi blu in un acquario come combattere

Pin
Send
Share
Send
Send


Come sbarazzarsi di alghe blu verdi

I proprietari di acquari sono spesso di fronte a un problema come le alghe blu-verdi, che stanno crescendo attivamente nel loro piccolo laghetto artificiale. Non appena una tale colonia appare sulle pareti dell'acquario, l'allarme dovrebbe essere suonato. Questo è un indicatore che indica una violazione dell'equilibrio ecologico che deve essere affrontato.

Come fa Kelp ad entrare in un acquario

Gli scienziati si riferiscono alle alghe blu-verdi alla classe dei batteri. In apparenza, assomigliano a un tappeto mucoso sulla superficie di un serbatoio artificiale di un colore marrone sporco. Tali forme viventi hanno un'eccezionale adattabilità e vitalità. Se l'alga blu-verde è iniziata in un acquario, allora sarà difficile liberarsene.

Se si dà una definizione precisa, sono i cianobatteri che appaiono sulle pareti dell'acquario quando sono esposti a un'esposizione prolungata alla luce solare diretta o quando la temperatura dell'acqua è superiore a quella richiesta. Anche benefico per lo sviluppo del blu-verde è una grande quantità di impurità organiche. Tali batteri iniziano rapidamente a svilupparsi se l'acquario non viene pulito regolarmente. Inoltre, la causa dei cianobatteri è un raro cambiamento di acqua nell'acquario.

Le alghe blu-verdi sono molto modeste, hanno sufficienti condizioni minime per lo sviluppo. Questi batteri prendono tutti i nutrienti necessari per il loro sviluppo e crescita dall'acqua. Crescono non solo sul terreno, ma anche su qualsiasi oggetto che possa trovarsi sul fondo dell'acquario: pietre, ostacoli, conchiglie. La capacità unica di ripristinare rapidamente consente alle alghe blu-verdi di ripristinare rapidamente la sua popolazione. Pertanto, sbarazzarsi di loro non è così facile.

La particolarità di questi microrganismi che vivono nell'acquario è un odore sgradevole. Maggiore è la superficie dello stagno artificiale che copre l'alga blu-verde, più l'acqua diventa inquinata e l'acquario stesso diventa una pozzanghera in decomposizione.

L'effetto dannoso delle alghe blu-verdi sul microclima artificiale di un acquario è che impediscono all'acqua di sciogliere l'ossigeno, aumentando la quantità di azoto in esso contenuto. Liberarsi da questi batteri non è facile. C'è un modo speciale per affrontare le alghe blu-verdi che ogni acquariofilo dovrebbe sapere.

Come eliminare le alghe con il blackout?

Il modo più semplice e più comune per trattare le alghe blu-verdi è di scurire l'acquario. Per fare questo, rimuovere dal pesce d'acquario, piante, pietre e ostacoli, compressore, filtri e altre attrezzature. Dopodiché, è chiuso dalla luce per tre giorni. Durante questo periodo, l'anidride carbonica cessa di entrare nell'acqua, che viene emessa dalle alghe blu-verdi. In assenza di luce, un tale batterio morirà in tre giorni.

Il pericolo di questo metodo di pulizia è che il terreno può rimanere particelle microscopiche di tali alghe, che dopo breve tempo si svilupperanno nuovamente in un'enorme colonia. L'acquario oscurante deve essere combinato con la disinfezione di un serbatoio artificiale. Solo in questo caso è possibile difendere in modo più affidabile, il che aiuta ad affrontare ulteriormente il problema.


Come dovrebbe essere disinfettato il serbatoio?

Il successo del wrestling comporta la disinfezione di attrezzature per acquari da alghe blu-verdi. Deve essere completamente bollito, in modo che i più piccoli residui di cianobatteri vengano distrutti. Per rimuovere completamente le alghe blu-verdi e le piante nell'acquario, è necessario metterle in una soluzione debole di permanganato di potassio per almeno mezz'ora. Quindi la vegetazione dell'acquario viene lavata in acqua corrente e trapiantata in acqua pulita.

Se stessi pesci, lumache, molluschi e tutti gli altri organismi viventi che vivono nell'acquario, vengono anche depositati nell'acqua stabilita per diversi giorni. Avendo organizzato una tale quarantena per tutti gli esseri viventi in un acquario, puoi ripulirlo bene dai microrganismi. Nel serbatoio della rete vengono catturati i resti di alghe blu-verdi. Dopo di che è necessario gestire il terreno di un serbatoio artificiale con l'aiuto di un compressore. È necessario sifonare il terreno in modo che sia arricchito con l'ossigeno.

Come pulire una grande quantità di acqua dell'acquario?

Per purificare l'acqua, i piccoli bacini artificiali dovranno sostituirli completamente. Fare questo per un acquario che non superi i 70 litri non è così difficile. Se il tuo serbatoio è grande, puoi pulire l'acqua senza sostituirla.

Vedi come sbarazzarsi di alghe blu-verdi.

Il perossido di idrogeno può essere utilizzato per pulire serbatoi da 100-200 litri. È necessario calcolare correttamente il rapporto tra perossido e volume dell'acqua. L'ossigeno, che si trova nel perossido, aiuta a purificare l'acqua dai cianobatteri (alghe blu-verdi). Per 100 litri di acqua per una pulizia efficace saranno necessari 25 ml di perossido di idrogeno, che possono essere acquistati in farmacia. L'acqua del perossido deve essere pulita una volta al giorno. Mentre è in corso una quarantena di quarantena, è necessario aggiungere acqua ossigenata ogni 24 ore all'acqua in questo momento. Di solito, la pulizia del perossido viene effettuata per tre giorni. Il quarto giorno, al serbatoio viene aggiunta una nuova acqua stabilizzata, il cui volume non deve superare il 40% del suo volume totale. Questa purificazione dell'ambiente acquatico consente di eliminare completamente le alghe blu-verdi.

Recupero del serbatoio pulito

Gli organismi viventi a distanza sotto forma di pesce, tritoni, lumache, piante e accessori iniziano a ritornare nella vasca pulita. In primo luogo, sono piantati nel terreno dalla capacità di quarantena della pianta. Devono acclimatarsi durante il giorno. Pertanto, devono essere lasciati nel serbatoio per un giorno.

Una tale quarantena giornaliera nell'acquario stesso ti permette di assicurarti di riuscire a liberarti delle alghe blu-verdi sulle piante. Durante la semina e l'acclimatazione delle piante acquatiche, è necessario proteggere il serbatoio artificiale dalla luce solare diretta per non creare un ambiente favorevole per questi microrganismi.

Il giorno dopo, un caminetto, conchiglie e altri accessori tornano al laghetto di vetro, permettendoti di creare il design desiderato. Sono anche lasciati per un giorno per verificare se i cianobatteri sono rimasti sulla loro superficie. Solo dopo aver controllato quotidianamente tali accessori è possibile eseguire pesci e altri abitanti dell'ambiente sottomarino nell'ultima fase.

Scopri come pulire efficacemente le pareti dell'acquario dalle alghe blu-verdi.

I vantaggi di combinare il metodo di oscuramento e aggiunta di perossido all'acqua

L'uso della tecnica di scurire e aggiungere acqua ossigenata all'acqua dell'acquario consente una buona pulizia delle sue pareti dalle alghe blu-verdi. L'utilizzo della disinfezione combinata di un serbatoio artificiale contribuirà a salvarlo dall'infezione da cianobatteri.

In generale, il mezzo più efficace per combattere le alghe blu-verdi è la prevenzione e la pulizia regolare di un bacino artificiale. Ciò eviterà l'accumulo di sedimenti organici nel terreno dell'acquario, da cui verranno nutriti i cianobatteri.

È inoltre necessario assicurarsi che le pareti del serbatoio non cadano in luce diretta del sole. In generale, l'illuminazione di un serbatoio artificiale dovrebbe essere moderata. È inoltre necessario assicurarsi che l'acqua non accumuli molto anidride carbonica e che l'acqua venga regolarmente fornita all'ossigeno.

Devi anche pulire il cibo vivo prima di darlo agli abitanti sott'acqua. Ciò contribuirà a ridurre le fonti di inquinamento del bacino artificiale. Tutto ciò contribuirà a evitare la comparsa di alghe blu-verdi nel serbatoio. Il rispetto delle norme igieniche proteggerà in modo affidabile contro i microrganismi pericolosi che creano un mezzo nutritivo nell'acquario per le alghe blu-verdi.

Alghe blu-verdi in un acquario: come affrontarle

Le alghe blu-verdi sono chiamate colonie di batteri che, in determinate circostanze, appaiono in un acquario. Ciò contribuisce alla massa di momenti negativi che violano la flora naturale nella "casa del pesce". È necessario combattere con tali problemi, poiché essi influiscono certamente sulla salute di tutti gli abitanti acquatici.

Alghe blu-verde in acquario

L'acquario deve essere sempre tenuto pulito. Ci sono situazioni in cui i proprietari non hanno tempo per prendersi cura di lui e dopo un po 'notano un fastidio così grave come le alghe blu-verdi nell'acquario. Appaiono per una ragione, ci sono dei motivi per cui questo potrebbe essere il caso:

  • scarsa cura dell'acquario;
  • riscaldamento eccessivo dell'acqua (raggi del sole, batteria, ecc.);
  • presenza di materia organica in decomposizione sul fondo;
  • raro cambio d'acqua;
  • ingresso nell'acquario di sostanze nocive.

Molto spesso, le alghe blu-verdi presenti nell'acquario appaiono perché i proprietari dimenticano di cambiare l'acqua in tempo e un gran numero di batteri patogeni inizia ad accumularsi al suo interno. Quelli sono in grado di moltiplicarsi molto rapidamente e distruggere la flora utile negli acquari. È in questo modo che i depositi blu-verdastri appaiono sulle pareti, che richiedono un'azione immediata.

Se l'acquario viene esposto alla luce e una grande quantità di radiazione solare entra in esso, contribuisce alla rapida crescita e riproduzione delle alghe blu-verdi o verdi. È molto importante che la stanza in cui si trova sia ben ventilata. Ma ancora un posto importante in questo caso è proprio la pulizia tempestiva dei depositi dell'acquario e la sostituzione dell'acqua con quella fresca. La mancanza di ossigeno, l'acqua pulita porta all'inquinamento e di conseguenza può portare a risultati disastrosi - malattia o morte degli abitanti dell'acquario.

Quali sono pericolose alghe blu-verdi?

Se le alghe blu-verdi sono iniziate nell'acquario, questo è un segnale serio, indicando che i residenti di una simile serra di vetro hanno immediatamente bisogno di aiuto. È importante sapere che tali alghe nocive sono in grado di distruggere tutti gli esseri viventi che si trovano nel loro "campo visivo", quindi forniscono condizioni insopportabili per gli abitanti dell'acquario. Prima di tutto, assorbono tutti i nutrienti, l'ossigeno e emettono veleni, che a loro volta influenzano negativamente tutti gli esseri viventi.

La peggiore conseguenza di un momento così spiacevole, come le alghe verdi, è l'accumulo di cianuro secreto dai batteri del cianuro. È così pericoloso che può uccidere tutte le creature viventi in un acquario. Allo stesso tempo, si sente un odore sgradevole pronunciato, che a volte diventa insopportabile. Questi batteri velenosi infettano pietre, terra e altri oggetti. Combattere pericolosi parassiti che sono già apparsi non è facile. In questo caso è necessario un trattamento completo dell'intero acquario.

Un momento molto pericoloso è la mancanza di ossigeno per pesci, lumache e altri abitanti acquatici. Si osserva quando si depositano pericolosi batteri. Provocano il rilascio di azoto, aumentano la concentrazione a valori elevati. Nel frattempo, l'ossigeno diventa così piccolo che diventa difficile per gli esseri viventi in un tale ambiente respirare e mantenere un'attività normale. In altre parole, i batteri patogeni che causano la comparsa di alghe blu-verdi, portano alla morte di pesci e altre creature sottomarine viventi.

Se si notano parassiti verdi in un acquario, è necessario comprendere che si tratta di una minaccia diretta per la vita di pesci, lumache, granchi e molti altri abitanti acquatici. In questo caso, c'è una cosa come una ricaduta. In questa situazione, significa lo sviluppo della "malattia dell'acquario" anche se una tale dimora di pesce è stata lavorata e l'acqua è stata cambiata in essa. Il fatto è che anche i resti più piccoli di tali batteri malvagi possono causare problemi ripetuti.

I cianobatteri sono così tenaci da essere molto difficili da uccidere. È molto più facile prevenire il loro aspetto. È possibile rilevare un tale fastidio sentendo le pietre e il terreno sul fondo. Se è diventato scivoloso e coperto da un film blu-verdastro (anche il più sottile), stiamo parlando di una lesione batterica. I prodotti di scarto di questi batteri sfortunati sono in grado, nel senso diretto del termine, di contaminare completamente le distese dell'acquario.

Per sopravvivere e moltiplicarsi, i cianobatteri sono alimentati dall'acqua dell'acquario, utilizzando tutte le sostanze utili dovute al pesce per i loro scopi insidiosi. Sono in grado di influenzare non solo il suolo, ma anche varie pietre, strappi e persino varie piante. Sono molto persistenti e sopravvivono anche in condizioni catastrofiche per loro. Anche le piante più tenaci che sono difficili da "uccidere" possono invidiare la loro vitalità.

Queste colonie di parassiti danneggiate vengono rapidamente ripristinate rispetto ad altre creature viventi. Se non fai nulla, allevandoli, gradualmente e sempre più riempiono lo spazio dell'acquario e causano inquinamento idrico. Col tempo, emetterà un odore insopportabilmente sgradevole. Dovrebbe prendere tutte le misure necessarie il più presto possibile. Altrimenti, ci sono tutte le possibilità che gli abitanti dell'acquario si ammalino e muoiano. Come è noto, le creature viventi non possono vivere senza ossigeno, e la presenza di questi parassiti porterà indubbiamente alla mancanza di una tale sostanza e fornirà tutte le condizioni per la morte del pesce.

Come combattere?

Se i proprietari non vogliono "seppellire" i loro pesci, le lumache e le altre creature viventi che vivono nell'acquario, l'igiene dovrebbe essere osservata e pulita in modo tempestivo. L'acqua deve essere sostituita in tempo con una nuova. Questo è un compito importante che salverà il pesce dai germi. Ma questo non è abbastanza. L'acquario deve essere necessariamente perfettamente pulito, non altrimenti. È importante assicurarsi che le pareti, il suolo, le pietre e le piante dell'acquario non siano interessate dalle particelle più piccole di alghe pericolose. Qualsiasi tonalità di blu-verde di alghe straniere dovrebbe avvisare i proprietari. Se vengono trovati, è necessario sostituire immediatamente sia le piante che il terreno. E con tutti i mezzi è richiesta l'elaborazione più esatta dell'acquario.

Al fine di eliminare i microbi pericolosi nell'acquario, è necessario utilizzare i seguenti metodi:

  • oscuramento;
  • disinfezione;
  • perossido di idrogeno;
  • sostituzione dell'acqua

Sostituendo l'acqua dell'acquario con uno nuovo è fatto dopo l'annerimento e l'uso di perossido di idrogeno è stato completato. È importante ricordare che i microbi di questo tipo sono in grado di ripetersi, cioè di moltiplicarsi di nuovo. E solo nelle mani del proprietario l'opportunità di prevenire questo.

Metodo di attenuazione

È importante ricordare una cosa del genere: le colonie di batteri che causano un tale fastidio non tollerano l'assenza di luce solare. E se fornisci loro l'oscurità completa per alcuni giorni, moriranno sicuramente, e l'acqua tornerà a essere chiara. Ma con questo scopo è necessario liberare completamente l'acquario da tutti i suoi abitanti, piante e terreno. Assicurati di rimuovere il filtro. Copertura dell'acquario con tessuto di colore scuro. Senza ossigeno e luce, i parassiti moriranno.

disinfezione

Dal momento che le colonie batteriche sono in grado di ricadere, è imperativo che tutto il possibile sia fatto in modo che né il suolo, né le pareti dell'acquario, né le piante contengono le particelle più piccole di tali terribili alghe. Per questo, l'acquario è privo di piante, pesci e terra. Le piante possono essere immerse per 25 minuti in acqua con una soluzione di manganese debole. Quindi vengono lavati sotto l'acqua corrente.

Perossido di idrogeno

Nel caso in cui l'acquario è piccolo, è meglio versare acqua da esso e versarlo pulito. Ma cosa succede se l'acquario è grande? È tempo di pensare all'aggiunta del perossido di idrogeno all'acqua. Questo è fatto nel modo seguente. Prima di tutto, devi rispettare la proporzione. Venticinque millilitri di perossido di idrogeno sono presi per cento litri d'acqua. Dopo un giorno è necessario ripetere questa procedura. Quattro giorni dopo, l'acqua viene sostituita. In questo caso, cambiare il 40% dell'acqua dal volume disponibile. Tutte le creature viventi, incluso il pesce, possono essere rilasciate nell'acqua solo dopo che non c'è dubbio che tutte le alghe nocive sono state distrutte nelle particelle più piccole.

È meglio trattare con parassiti oscurando l'acquario e quindi iniziare a utilizzare il perossido di idrogeno. Tre giorni dopo che il pesce si è calmato, puoi impostare l'anidride carbonica. Ma pre-impostare il filtro. Va ricordato che è più facile non ammettere una tale "malattia" di un acquario piuttosto che lottare duramente con un tale fastidio.

Usando i metodi di cui sopra, qualsiasi proprietario di acquari è in grado di salvare la vita dei loro pesci, anche se questi acquari sono molto grandi (che si verificano in grandi case, ristoranti, club, ecc.). Anche se hai ancora trovato disgustose alghe che causano malattie, non disperare. C'è sempre la possibilità di trattare con le colonie di creature malvagie. Nonostante la loro vitalità e astuzia, se fatto correttamente, non ci sarà traccia di loro. E tutti gli abitanti acquatici saranno sani e illesi.

Eppure, la priorità è la manutenzione preventiva degli acquari. È necessario assicurarsi che l'acquario si trovi nel luogo più adatto a lui. Оно не должно быть чрезмерно освещенным солнцем, но и не отличаться темнотой. Следует проводить уборку и уход за аквариумами, следя, чтобы на грунте и в других местах не появлялись бактерии.

Водоросли в аквариуме, как избавиться и бороться со всеми их видами



ВОДОРОСЛИ В АКВАРИУМЕ
знай врага в лицо

Вопрос водорослевой вспышки в аквариуме регулярно мучает и новичков, и профи аквариумного ремесла. Perché tutti? Потому, что эти нежелательные гости могут возникнуть, как "в молодом", так и "в старом" водоеме.
Un acquariofilo esperto noterà immediatamente le alghe indesiderate e, conoscendo il suo nome o genere, lo neutralizzerà rapidamente, non permettendo lo scoppio. Ma i nuovi arrivati ​​devono stringere! La situazione è aggravata dall'abbondanza incredibilmente varia di informazioni sul controllo delle alghe. Chi dice: tieni l'acquario al buio, al contrario, aumenta il giorno della luce! Alcuni dicono: si overdose i fertilizzanti nell'acquario, mentre altri, al contrario, dicono poco fertilizzante macro, ecc.
Vediamo cosa c'è di sbagliato nell'acquario! Come affrontarlo! Rompi le leggende e i miti sulle alghe!

Cos'è l'alga marina?

Molti principianti chiamano alghe piante acquatiche e viceversa piante si chiamano alghe !!! Questa è una comprensione fondamentalmente errata dell'essenza della natura vegetale.
Piante acquatiche - Questo è il mondo vegetale più alto. Nell'acquario, queste sono le stesse piante del campo o sul prato vicino alla casa. Questo è il regno biologico, uno dei principali gruppi di organismi multicellulari, tra cui, naturalmente, muschi, felci, equiseti, muschio, ecc.
alghe - questo è il più basso. Un gruppo ecologico eterogeneo di organismi unicellulari, coloniali o pluricellulari prevalentemente fototrofici che vivono, di regola, nell'ambiente acquatico, in senso sistematico, rappresentando la totalità di molte divisioni. Entrando in simbiosi con i funghi, questi organismi nel corso dell'evoluzione hanno formato organismi completamente nuovi - i licheni.
Dopo aver distinto tra questi due concetti, abbiamo deciso chi combattere specificamente. Il nostro nemico da acquario: le alghe, il mondo vegetale più basso!

Metodi di lotta e smaltimento delle alghe

All'alba della formazione del nostro sito è stato scritto un semplice articolo: Volare sulle pareti dell'acquario e le pietre: la forfora verde nell'acquario, la schiuma bianca nell'acquario, il muco nell'acquario !!! Il tempo passava e, con mia sorpresa, anche un piccolo articolo così breve ha guadagnato popolarità, è già stato visto da 22 mila persone! Sì e il forumi ragazzi spesso chiedono aiuto per affrontare questi "raid" cattivi.
Beh, probabilmente è ora di dipingere tutto sugli scaffali!
Quindi, ecco i metodi di base ed efficaci per trattare con le patch di alghe verdi, marroni, marroni, nere, blu-verdi.
1. È MOLTO IMPORTANTE DETERMINARE CHE COSA È PER UN ATTO CHE È QUELLO PER L'ALGA!
Come le piante, c'è una quantità folle di alghe, così come le loro specie e sottospecie. Certo, non è possibile conoscerli tutti, ma è necessario conoscere il gruppo, il tipo di alghe! Da questo dipende l'efficacia della lotta e le azioni che devono essere fatte.
È in questa omissione che tutta la confusione nei consigli sui forum è: rimuovere la luce, accendere la luce .... Tutti hanno diverse epidemie di alghe, acquari diversi, illuminazione, acqua e idrobioni diversi.
Di seguito, in questo articolo, verranno fornite le alghe principali e più comuni nell'acquario e le specifiche di trattamento con esse.
2. AQUALIUM BIOBALANCE È IL NOSTRO TUTTO!
La causa principale di ogni problema con l'acquario è l'assenza o il disturbo della biostanza nell'acquario, cioè l'equilibrio reciproco di tutti gli organismi acquatici (pesci, piante, molluschi, alghe, funghi, batteri, ecc.).
Saresti sorpreso, ma sempre nell'acquario ci sono sempre spore di varie alghe, funghi, ecc.! Tutti loro svolgono la loro funzione, ad esempio, per pulire l'acquario da sostanze organiche morte, per rimuovere veleni (ammonio, nitrito e nitrato) dall'acquario, ecc. In altre parole, l'acquario non è sterile: è un organismo vivente, di vari gruppi, colonie di organismi viventi visibili e non visibili agli esseri umani.

Un flash algale è un'indicazione visiva di una violazione (assenza) di una biostanza in un acquario. Questa è la perdita di qualsiasi collegamento nella bilancia!

Scoprendo quale collegamento è caduto, è necessario restituirlo al suo posto. Che principiante è difficile!
Ecco i principali motivi per la perdita del link di biobalance:
- quantità eccessiva di luce diurna nell'acquario o modalità di illuminazione dell'acquario sbagliata. Di conseguenza, è necessario ridurre o regolare le ore diurne. O in generale, se possibile, spegnere la luce per un paio di giorni, come misura preventiva.
- mancanza di luce diurna o uso di lampade "sbagliate" con uno spettro "sbagliato". Di conseguenza, è necessario aumentare il giorno di luce o rimuovere le lampade con uno spettro "cattivo" ed è necessario acquistare lampade per lo spettro o acquistare lampade per lo spettro mancante. Leggi di più Acquario di illuminazione e la scelta di lampade e acquario di illuminazione fai da te.
- la presenza nell'acquario di materia organica morta in eccesso e sporcizia (piante morte, pesci, residui di cibo, kakul, ecc.). In poche parole, l'acquario non ha il tempo di far fronte a così tanto "spazzatura" e l'unica via d'uscita dal nostro amato acquario vivente, è una chiamata per aiutare le alghe, che divorano felicemente tutto questo byaku.
Di conseguenza, è necessario rimuovere tutta la "spazzatura": sifonare il fondo dell'acquario, pulire le pareti, i decori e le attrezzature, cercare meccanicamente di rimuovere le alghe e apportare più frequenti e più completi cambi d'acqua per il fresco, eventualmente versare il carbone dell'acquario nel compartimento del filtro.
- La seguente ragione deriva da quanto sopra ed è una continuazione distruttiva dello "sporco" nell'acquario. Tutti i composti organici morti vengono decomposti da batteri e funghi benefici e rimossi dall'acquario. Se questo materiale organico morto si accumula molto e si accumula, i microrganismi non hanno il tempo di elaborarlo! Nell'acquario, i veleni iniziano ad accumularsi - prodotti di decomposizione: ammoniaca, nitriti e nitrati, che non solo portano alla comparsa di alghe, ma in genere rovina tutta la vita nell'acquario.
Oltre alle misure di cui sopra per una pulizia accurata dell'acquario, è necessario applicare la seguente chimica dell'acquario:

A) Zeolite. Venduto nei negozi di animali o in altri luoghi. Ad esempio, una miscela di zeolite e carbone è onnipresente. Fluval Zeo-Carb.
Nota: è necessario sapere che il carbone dell'acquario non è efficace dai veleni e solo dalla resina a scambio ionico - la zeolite li rimuove. Leggi di più ...
B) Preparazioni di bio-starter, nonché preparazioni che promuovono un aumento delle colonie di batteri benefici. In poche parole, si tratta di farmaci che contengono proprio i batteri che decompongono i veleni. Molti di questi farmaci, ad esempio, sono popolari: Tetra Bactozym, Tetra NitratMinus, Tetra NitrateMinus Perle, Sera bio Nitrivec e altri.
3. Un gran numero di piante nell'acquario. Nessuno ha scientificamente provato che le piante sopprimono le alghe, ma resta il fatto che in un acquario con piante acquatiche vive (1/2, 2/3) non ci sono focolai di alghe, a parte qualche volta appaiono dei punti verdastri, e poi da una forte illuminazione.
Ecco un esempio tratto dalla mia esperienza. Avevo un erborista per la crescita (ho coltivato piante per il futuro di un aquascape), c'erano molte piante diverse. È giunto il momento, ho fatto il mio scape, ho steso delle piante e allagato alcune alghe (alghe), e questo è dovuto al fatto che l'acquario è giovane, le piante non si sono rafforzate dopo il trapianto e il loro numero è diminuito. Il tempo passò, le piante si fecero più forti e presero il sopravvento su quelle inferiori e il filo scomparve.
Pertanto, se hai la possibilità di fornire piante con cura adeguata: LUCE, CO2, PLE - sicuramente letti di piante!
4. Ci sono pesci utili che combattono - mangiano alghe e placca algale:
A) Mangiatori di alghe siamesi - lavoratori instancabili dell'acquario, a volte sembra che l'unico significato della loro vita sia il desiderio insaziabile di baciare tutte le piante, succhiare tutte le pietre e camminare attraverso tutte le decorazioni dell'acquario. Si possono ancora trovare sotto l'abbreviazione SAE, che sta per Siamese Algae Eater e si traduce come alghe siamesi. Ci sono anche KAE e IAE - alghe cinesi e indiane. Efficace dalle alghe "barba nera", "filamenti" e "corna di cervo", ecc.
B) Ototsinklyus - Non meno pesce efficace. A causa della struttura della sua bocca delicatamente e bene rimuovere le alghe dalle piante, decorazioni e pareti. Copre con verde, marrone (diatomee), ecc.
B) Ancistrus- anche utile. Ma, a differenza del pesce di cui sopra, gli adulti adulti sono pigri. E dicono che oltre alle alghe, masticano e piantano.
G) L'intera famiglia è anche un valido aiuto nella lotta contro le alghe. Poeciliidae - guppy, spade, molly, patcilia e altri.
D) Tutte le possibili vongole. - apularias, bobine, fizy, ecc.
5. E infine, la chimica dell'acquario verrà in soccorso, le alghe travolgenti. Nei negozi di animali venduti un sacco di tali droghe, di regola, nel loro nome contengono la parola "Algo" (alga), ad esempio, Tetra AlgoStop Depot. Utilizzare questi farmaci dovrebbe essere attentamente, con saggezza e secondo le istruzioni. Raccomando i prodotti Tetra proprio perché hanno l'effetto più leggero. Con le applicazioni appropriate, tenendo conto di tutte le circostanze nell'acquario, i preparati Tetra non influenzano negativamente le piante.
Quindi, abbiamo esaminato le cause principali dell'apparizione delle alghe nell'acquario e abbiamo smantellato i principali metodi per gestirli. Infine, va notato che, di regola, "i problemi di alghe si presentano in un complesso", e quindi è necessario affrontarlo in un complesso, ad es. non un metodo, ma diversi contemporaneamente, se non tutti in una volta.
Alghe in acquario - conosci il nemico in faccia!

Tipi di alghe acquatiche con foto

Come già menzionato varietà di alghe molto! Si contano più di trentamila specie !!! Di seguito sono elencate le alghe più comuni, i motivi dell'aspetto in acquario e le caratteristiche individuali di risoluzione dei problemi con loro.
Ma, prima classificazione. A causa dell'abbondanza di massa algale, sono stati semplicemente divisi in base al colore del tallo (tallo) in:
- Diatomee - Diatomeae;
- Alghe brune - Phaeophceae;
- Alghe verdi - Chlorophceae;
- Alghe giallo-verdi - Xantophceae;
- Alghe rosse - Rhodophceae;
- alghe dorate - chrysophceae;
- Alghe blu-verdi - Cynophceae;

Includono i seguenti "parassiti delle alghe popolari":

Alghe brune o diatomee

(rivestimento marrone sui muri, suolo, pietre dell'acquario)
foto marrone, alghe marroni nell'acquario
Queste sono le alghe più semplici e, se così si può dire, innocue. Sono posizionati in cima alla lista, come spesso appaiono tra i principianti - nei giovani acquari. La prima ragione del loro aspetto è la mancanza di illuminazione, la seconda è l'assenza di un ciclo di azoto sintetico biogenico nei giovani acquari.
Non appena un giovane acquario si sintonizza o l'illuminazione viene aggiunta, scompariranno. Puoi rimuoverli meccanicamente e con l'aiuto di lumache.

Alghe rosse o alghe nere

Alghe vietnamite o corna di cervo

foto di infradito di alghe d'acquario
A proposito di queste alghe, probabilmente, scrivono su ciascuna di esse il forum! Eppure, i ranghi degli infelici proprietari di questa infezione nel loro acquario, tutto è reintegrato e reintegrato.
Questa alga è molto tenace e difficile da eliminare. Il suo aspetto parla principalmente dell'elevato contenuto di materia organica morta nell'acquario, di cui si nutre.
I metodi di lotta sono comuni: puliamo ogni cosa con attenzione, sifoniamo il suolo - togliamo la materia organica. Mettiamo carbone e zeolite nel filtro, facciamo frequenti cambi d'acqua (fino al 50% a settimana), beh, usiamo alghe e alghe))).

Alga Barbanera

foto barba nera alghe
Molti lo confondono con i "vietnamiti", perché è simile e ha le stesse cause dell'apparenza. Di regola, appare nei "giovani acquari". I metodi di inferenza sono gli stessi.

Alghe filamentose (popolarmente, filamentose)

Alga Edogonium
foto di filo nell'acquario
Questo è il tipo più comune di alghe filamentose che attaccano un acquario. All'inizio sembra verde in basso, quindi come lunghe stringhe verdi. Quando si verificano, si consiglia di applicare i metodi di controllo sopra descritti. Oltre alla letteratura, si nota che questa alga appare a causa della mancanza di macro elementi. Sorprendentemente, in particolare, fosfati e nitrati (di cui tutto è derivato). C'è un effetto positivo quando li aggiungi. Nei casi avanzati vengono utilizzati preparati algicidi.
Kladofora (popolarmente noto come filo di Kladofora)

Ha diramazioni e non ha stringhe lunghe. Di regola, appare in acquari con scarsa filtrazione, scarsa circolazione dell'acqua e presenza di zone di ristagno, dove "sboccia".
È possibile liberarsene eliminando i fattori negativi, con mezzi meccanici (a mano) e algicida.
Spirogyra
Questa alga è molto sgradevole e non solo perché è viscosa e verde, ma anche perché cresce con una progressione geometrica. È difficile da ritirare: né l'alghicida né SAE saranno d'aiuto. È difficile, ma puoi batterlo meccanicamente: dalla selezione manuale, sfregandolo con le dita (è fragile), tirandolo fuori dal fondo. Come ulteriore misura di lotta aiuta: uccidere la luce, i pesci e le alghe gamberetti.
Rizoklonium

Può anche essere attribuito alle alghe filamentose, perché ha una struttura filamentosa. Di norma, compare nei giovani acquari, dove la bio-bilanciamento non è ancora stata creata, che può essere identicamente chiamata ciclo dell'azoto. Questa non è una alghe così terribile! In realtà scompare dopo l'istituzione / il ripristino della bio-bilanciamento nell'acquario. Ad esso si applicano tutti i metodi comuni di lotta efficaci. Più efficace: cambio d'acqua e alghicida.

Ksenokokus - targa verde sulle pareti dell'acquario


Già con questa alga di fronte a tutti e principianti e professionisti. Appare dalla luce in eccesso o dalla modalità luce diurna sbagliata. Allo stesso tempo, la biomassa vegetale non gioca un ruolo. Appare in acquari con una vegetazione lussureggiante e nell'acquario con "tre rastyuchkami".
Le raccomandazioni per combattere lo xenococco (il nome corretto è colekheta) sono generali: ridurre, regolare le ore diurne, alghicida, pulizia meccanica, aiutanti di pesci e crostacei, frequenti cambi d'acqua.

Alghe blu verdi

foto alghe blu-verdi in acquario
Questi sono rari ospiti dei nostri acquari. Ma tuttavia hanno bisogno di sapere. Sono formati sulle punte delle piante o sulle parti superiori della decorazione. A differenza di altre alghe, il blu-verde è una colonia di batteri, ed è molto tossico (rilasciano le tossine nell'acqua).
Bene, dal momento che questi sono batteri, è possibile sbarazzarsi di loro con antibiotici umani e fosse settiche o con preparazioni di acquari antibatterici. Zolfo Baktopur. Se non vuoi avvelenare l'acquario con sostanze chimiche aggressive e antibiotici, puoi utilizzarlo localmente perossido di idrogeno nelle dosi giuste.
Questo è tutto! Vi auguro successo e acquario sempre stabile!

fanfishka.ru

Alghe in acquario: come combattere?

Alghe: questo non è tutto ciò che cresce nell'acqua. Cosiddetti organismi fotosintetici primitivi inferiori, costituiti spesso da una singola cellula o da diverse cellule raccolte in colonie o filamenti. Vivono ovunque nell'ambiente acquatico. Si distinguono dalle piante superiori per l'assenza di organi sviluppati: steli, foglie, fiori, e anche il fatto che nel corso della loro storia vivevano esclusivamente in acqua, mentre le piante si formavano sulla terra, e solo dopo alcune di esse tornavano in acqua .

Piante a fiore più alte (così come diverse specie di muschio e felci) sono piantate per decorare e rivitalizzare l'acquario, mentre le alghe, ad eccezione di una singola specie di importanza decorativa, entrano nell'acquario senza la nostra partecipazione e si riproducono solo quando l'equilibrio viene abbattuto e l'equilibrio è rotto Formano una sospensione nell'acqua, causando torbidità o scolorimento, o si attaccano a tutte le superfici sotto forma di lanugine, fasci e sfere di filato, placca, muco e simili. È chiaro che la loro presenza non contribuisce alla bellezza dell'acquario.

Tour di Algologia

Perché a volte le alghe catturano un acquario?

Le leggi della natura sono tali che gli organismi viventi si insediano dovunque esistano condizioni adeguate per loro. La cosa principale che ti serve per vivere le alghe:

  • acqua;
  • luce;
  • nutrizione (macronutrienti).

Ovviamente, tutto questo è in qualsiasi acquario.

Le alghe competono con le piante da fiore per la luce e i macronutrienti. Poiché questi ultimi sono più complessi e altamente organizzati, in condizioni favorevoli trionfano in questa lotta competitiva, frenando la crescita dei loro antenati microscopici più primitivi, togliendone il nutrimento.

Tuttavia, sono più vecchi, più intelligenti, più resistenti, pazienti e meno esigenti. Queste, ovviamente, non sono proprietà del loro carattere, ma caratteristiche della biologia. Le alghe possono formare vari tipi di spore e altre strutture che possono sopravvivere a periodi avversi, hanno bisogno di illuminare uno spettro diverso, hanno altri modi di riproduzione più veloci. E se le condizioni dell'acquario non sono ideali per una flora superiore, ci saranno certamente viola, diatomee o cianobatteri, che non tarderanno ad approfittarne.

Ci sono diverse sezioni di alghe con colori diversi a seconda dei pigmenti che contengono. Successivamente, descriviamo come appaiono i rappresentanti dei diversi reparti dell'acquario e quali condizioni causano esplosioni nei loro numeri.

Blu-verde (cianobatteri)

Le loro cellule non hanno nuclei, quindi questi organismi nella fila di alghe si distinguono. In realtà, sono batteri che hanno acquisito la capacità di fotosintesi (nel corso di questo, lo zucchero è formato dall'energia della luce dall'acqua e dal biossido di carbonio nelle cellule viventi). Nonostante la loro posizione bassa sulla scala evolutiva, queste creature sono estremamente tenaci e plastiche, e il danno che possono fare a un acquario è difficile da sopravvalutare.

I cianobatteri formano mucose ricoperte da grandi bolle di gas di un film verde scuro o bluastro sulle pareti dell'acquario, suolo, foglie di piante, decorazioni. Tutta questa bellezza (e in questa vista c'è davvero qualcosa di affascinante, alieno) ritarda il serbatoio artificiale a una velocità incredibile, emettendo un fetore notevole.L'esplosione del numero di questi organismi può danneggiare gravemente le piante e il pesce anche in condizioni naturali (i cianobatteri sono la causa principale della fioritura dell'acqua nella calura estiva), e in un acquario è solo un disastro che deve essere urgentemente affrontato e per salvare pesce dalla morte.

Spesso la situazione è aggravata da una quantità insufficiente di ossigeno nell'acqua, dalla sua reazione alcalina e dalla temperatura elevata.

Rosso (Rhodophyta)

Sono anche chiamati viola. In natura, sono prevalentemente organismi marini, molto complessi e disposti in modo univoco, con interessanti cicli di vita e semplicemente incredibilmente belli. Rappresentanti sgradevoli come vietnamita o barba nera vivono negli acquari: sono nappe brune o quasi nere, mazzi di fili, frangia sui muri, foglie di piante e oggetti sottomarini. I fili vietnamiti sono generalmente corti, 5-10 mm, raccolti in pennelli o cespugli, e in una barba nera sono lunghi, fino a diversi centimetri, spesso ramificati. A causa dell'invasione di fiori viola, tutto nell'acquario sembra sporco e disordinato, e le piante, ricoperte da un tappeto solido di queste alghe, perdono la loro capacità di fotosintesi e muoiono abbastanza rapidamente.

Inoltre, forte corrente, elevata rigidità e reazione alcalina dell'acqua, spostamento dello spettro luminoso verso il verde (questo accade quando le lampade non sono correttamente selezionate o utilizzate per troppo tempo), così come l'esposizione alla luce solare dell'acquario dalla finestra.

Diatomee (marrone) alghe in acquario

Le diatomee sono organismi unicellulari che hanno un guscio di silicio nella forma di una scatola, molti dei quali sono in grado di muoversi. Il significato delle diatomee negli ecosistemi marini naturali è semplicemente colossale, poiché costituiscono una proporzione significativa di plancton e formano una grande parte della materia organica della terra (circa un quarto), ei loro gusci dopo la morte sono la base delle rocce sedimentarie.

Ma in bacini artificiali essi, come le loro controparti di altri reparti di piante inferiori, sono ospiti indesiderati. Alghe brunastre o marroni in un acquario, che formano un rivestimento viscido, specialmente in luoghi scarsamente illuminati, spesso vicino al fondo - queste sono, di regola, diatomee. (Con la parola "marrone" - intendiamo solo colore, non appartenenza sistematica, poiché l'alga bruna è un dipartimento separato di organismi marini altamente sviluppati con corpi grandi, tallo).

La loro riproduzione contribuisce a un pH superiore a 7,5, elevata durezza dell'acqua e un'alta concentrazione di composti azotati. Un'epidemia di diatomee può causare un eccesso di sodio nell'acqua, che si verifica, ad esempio, dopo aver trattato il pesce in un acquario comune aggiungendo sale.

Chlorophytes (verde) alghe in acquario

Secondo la sua struttura, sono più vicini alle piante superiori. Formano incrostazioni di frange, grappoli, palline e fili di fili sottili o film di diverse tonalità di colore verde su vetro dell'acquario, elementi del suolo, piante, pietre, intarsi, decorazioni o una sospensione verde, da cui l'acqua diventa torbida e cambia colore (la cosiddetta fioritura dell'acqua).

Inoltre, la comparsa di forme filamentose di verde è spesso causata dalla mancanza di macroelementi - sali di azoto e fosforo. La crescita delle piante superiori in questi casi rallenta o si ferma completamente e l'acquario si disegna in fango verdastro.

Combattere le alghe in un acquario

Nel descrivere le divisioni delle alghe, abbiamo intenzionalmente descritto in dettaglio quali sono le condizioni che i rappresentanti di ciascuna di esse hanno bisogno per allevare in un acquario una quantità significativa (ci sono sempre un piccolo numero di questi organismi nell'acquario, ma non rovinano la bellezza e non interferiscono con gli altri abitanti). Ovviamente, per far fronte all'invasione di crimson, diatomee o dei loro fratelli, queste condizioni nell'acquario devono essere modificate. E la cosa più importante è piantare un gran numero di piante viventi più alte e creare condizioni in cui possano competere con successo con le alghe e quindi controllare il loro numero. I seguenti passaggi aiuteranno a cambiare l'equilibrio del potere a favore delle piante.

Regolazione della luce

È necessario spostare i parametri di luce nella direzione scomoda per le alghe e conveniente per le piante. Nel caso del viola e delle diatomee, la forza e la durata dell'illuminazione dovrebbero essere aumentate selezionando più attentamente le lampade o installando altre luci. I massimi della lampada dovrebbero essere nelle regioni blu e rosse dello spettro. In caso di forte sviluppo di incrostazioni di clorofiti, l'intensità della luce e la durata del periodo di illuminazione, al contrario, diminuiscono.

Quando l'acqua sboccia o lampeggia di cianobatteri, le lampade si spengono completamente per diversi giorni, a volte l'acquario viene anche ricoperto con un panno o carta in modo che nemmeno la luce solare diffusa e la luce interna possano raggiungerla. Le piante superiori sopravviveranno a questo (eccetto per le più tenere, che è meglio rimuovere in un altro contenitore fino ad ora), e le alghe moriranno.

nutrienti

Per inibire la crescita della flora algale inferiore nell'acquario, è necessario osservare l'equilibrio dei nutrienti. Ci dovrebbero essere meno sostanze organiche disciolte nell'acqua possibile, e macroelementi (composti di azoto e fosforo) dovrebbero essere sufficienti, ma non eccessivi. Ciò richiede una pulizia regolare dell'acquario, un sifone del fondo, l'acqua varia di un quarto o di un terzo a settimana, a seconda della densità della popolazione dell'acquario.

La mancanza di sostanze nutritive nell'acquario è meno comune del loro eccesso e di solito si osserva negli erboristi con una densità di impianto molto alta e una piccola popolazione animale. In tali situazioni, il problema è risolto dal fertilizzante, mentre devono essere collocati nel terreno, direttamente alle radici delle piante. I test dell'acquario utilizzati con precisione e attualmente disponibili sono utilizzati per misurare accuratamente la concentrazione di vari composti in acqua.

Anidride carbonica

L'introduzione di CO2 in un acquario con l'aiuto di vari dispositivi fornisce alle piante una fonte di carbonio e, in presenza di una buona illuminazione, può modificare in modo significativo l'equilibrio delle forze a loro favore. Inoltre, l'anidride carbonica acidifica l'acqua, che di solito influisce negativamente anche sulla flora inferiore e beneficia - sul più alto.

Oltre a queste misure di base volte a migliorare le condizioni per la crescita delle piante e normalizzare la situazione generale in acquario, per la lotta contro le alghe vengono utilizzati:

  • rimozione meccanica dalle superfici mediante raschietto o spazzolino;
  • sedimentazione di pesci di alghe in un acquario (ototsinklyuy sono efficaci contro diatomee, CAE contro l'insetto viola e clorofita filamentosa, labo e hirinoheylus - contro le verdure della scala) o, nel caso di acqua che fiorisce, crostacei dafnia ramificati;
  • in rari casi (ad esempio, un focolaio di cianobatteri o fioritura di acqua) è giustificato l'uso di metodi chimici di controllo - antibiotici e alghicidi, nonché uno sterilizzatore ultravioletto.

Va detto che lo sviluppo di massa dei cianobatteri è la ragione per adottare misure di emergenza: oltre al già citato oscuramento completo e all'uso dell'antibiotico e dello sterilizzante, è necessario privare quanto più possibile le alghe di sostanze nutritive. Per fare ciò, smettere di nutrire il pesce nell'acquario (generalmente è meglio rimuovere il pesce per un po '), impostare la potenza del filtro al minimo e, allo stesso tempo, attivare l'aerazione, non cambiare l'acqua. Già dopo la morte della maggior parte dei blu-verdi, la pulizia generale dell'acquario con un profondo sifone del suolo e la sostituzione della maggior parte dell'acqua viene effettuata.

Ma tali misure per distruggere le alghe danno solo un effetto temporaneo, che passa rapidamente senza normalizzare l'equilibrio generale dell'acquario. Pertanto, con tutto il rispetto per l'origine antica e l'enorme ruolo ecologico delle alghe, cerchiamo di creare nel nostro acquario condizioni tali in cui non loro, ma quelli per i quali iniziamo i nostri stagni al coperto - piante e pesci più alti - si sentiranno a loro agio.

Barbanera e altre infezioni

Le alghe crescono in acquari, in acqua salata e in acqua dolce, e questo significa che l'acquario è vivo. Amici, principianti credono che le alghe siano piante che vivono in un acquario. Tuttavia, sono le piante d'acquario che vivono, le alghe sono ospiti indesiderati e non amati, in quanto rovinano solo l'aspetto dell'acquario. Diciamo solo che la crescita delle alghe per un acquariofilo è solo un segno che qualcosa non va in un acquario.

In tutti gli acquari ci sono alghe, sabbia e ghiaia, pietre e piante, muri e attrezzature. Sono abbastanza naturali e fanno parte del normale equilibrio, se non stanno crescendo rapidamente. Tutto ciò che è richiesto da un acquario bilanciato è chiaro, acqua ben miscelata e vetro trasparente. Consiglio persino di non pulire tutte le pareti dell'acquario, lasciando la parte posteriore coperta da incrostazioni. Ho notato che quando le alghe continuano a crescere sulla parete di fondo o sulle rocce, assorbono nitrati e altri prodotti di decomposizione, riducendo così le possibilità di crescita delle alghe sulle pareti anteriori e laterali dell'acquario. Anche sul vetro troppo cresciuto, alcune specie di pesci si nutrono consumando alghe e microrganismi, ad esempio, tutti i tipi di pesce gatto a catena.

Come sbarazzarsi di alghe nell'acquario?

Ad esempio, le alghe del genere Aufwuchs (dal tedesco - che crescono su qualcosa) crescono su substrati solidi, come rocce, sia in acqua dolce che salata. Le alghe, in particolare il verde e la diatomee, sono l'habitat principale per piccoli crostacei, rotiferi e le forme più semplici di vita. Molti abitanti dell'acquario si nutrono intensamente di superfici ricoperte di alghe. I ciclidi del lago Malawi sono ampiamente conosciuti come pesci adatti all'alimentazione delle alghe. Esempi del tipo, Labeotropheus trewavasae e Pseudotropheus zebra, sono molto caratteristici. Hanno denti duri che ti permettono di strappare le alghe dalle rocce. I Mollies cercano le radure di alghe e le strappano. Nell'ambiente marino, le alghe sono una parte importante della nutrizione di ricci di mare, vermi e chitoni.

Ho stimolato alghe incrostanti nel mio tsikhlidnik, per creare un ambiente naturale e ottenuto la giusta quantità di nitrica e diatomee. Pertanto, a seconda delle specie di pesci e habitat presenti nell'habitat, le alghe in crescita potrebbero essere addirittura desiderabili. Le alghe sono una parte essenziale della dieta di specie come molly, Ciclidi africani, alcuni pesci australiani e soma, come ancestri o otocyclus. I frequenti cambi d'acqua riducono la quantità di nitrati nell'acqua e riducono la crescita delle alghe. In un acquario ben bilanciato, riccamente ricoperto di piante, l'equilibrio dei minerali è in equilibrio, il surplus è consumato dalle piante e dalle alghe. E poiché le piante più alte consumano sempre più nutrienti delle alghe, la crescita di queste ultime è limitata.

Alghe verdi in un acquario o xenococo

Si trova nella maggior parte degli acquari sotto forma di punti verdi o pellicola verde. Queste alghe amano molta luce. Le alghe verdi crescono solo se la quantità di luce e nitrati supera il livello che le piante superiori possono assorbire. Negli acquari densamente piantati, le alghe verdi si sviluppano estremamente male, poiché le piante più alte consumano sostanze nutritive e assorbono la luce necessaria per la rapida crescita delle alghe verdi. Senza condannare l'uso di piante di plastica in un acquario, noto che le piante viventi sembrano migliori e creano le condizioni per il normale sviluppo dell'intero biosistema.
Tuttavia, possono svilupparsi in modo massiccio negli acquari con sistemi a CO2, a causa delle fluttuazioni dei livelli di anidride carbonica durante il giorno. Un focolaio di crescita di alghe verdi può verificarsi improvvisamente, specialmente quando il livello di fosfati e nitrati nell'acqua è elevato. Di solito appaiono come punti verdi che coprono la superficie del vetro e il fondo dell'acquario. Le contromisure raccomandate stanno riducendo la quantità di luce e la lunghezza del giorno e la pulizia meccanica viene eseguita con spazzole speciali o una lama.

Molli e somi, ad esempio, ancestri, mangiano molto bene le alghe verdi, e ne tengo alcuni appositamente per questo scopo. La lumaca neretina si adatta bene anche allo xenoococco e ad altre alghe.

Barba nera

L'aspetto di una barba nera in un acquario è un segno che la quantità di rifiuti è notevolmente aumentata, perché i residui organici servono da cibo per questo. Sono queste alghe che più spesso crescono sulle pareti dell'acquario e le piante nell'acquario, sotto forma di un tappeto nero spesso e disgustoso. Come comportarsi con una barba nera? Il principale metodo di lotta è ridurre il livello di materia organica. Pulire il terreno, cambiare l'acqua e filtrare rallenta seriamente e ridurre la crescita della barba nera. Per fare questo, rimuovere i residui organici dal terreno - leggermente sifonare la superficie del terreno. Inoltre, la barba nera ama stabilirsi in luoghi con un buon flusso, questi sono tubi filtranti, superfici filtranti, ecc. La corrente dà alla barba un sacco di cibo, la sostanza organica si deposita sulla sua superficie. Si raccomanda di ridurre le forti correnti nell'acquario. Per ridurre la quantità di sostanze nutritive nell'acqua, oltre alla pulizia, è possibile iniziare una varietà di specie vegetali a crescita rapida: elodeyu, nayas.

Come comportarsi con una barba nera in un acquario? Recentemente, un nuovo strumento per combattere la barba e il vietnamita - Sidex (nato Cidex). È stato originariamente utilizzato (e utilizzato) in medicina, per la disinfezione. A chi è venuto in mente l'uso di Sidex contro la barba nera, a quanto pare rimarrà sconosciuto. Ma il fatto è, funziona sidex, e contro sia la barba nera che i vietnamiti.

Saydeks viene compilato una volta al giorno, al mattino. Dose iniziale di 10-15 millilitri per 100 litri di acqua. Gradualmente, può essere aumentato a 25-30 millilitri (con attenzione, platidorasi sono morte a 30 ml!). Il flip-flop inizia a morire a 15-20 millilitri. Scrivono che i vietnamiti non uccidono completamente, ma non lo è. Devi solo aggiungere il sidex per altre due settimane dopo la completa scomparsa dei vietnamiti. Esiste un'esperienza di purificazione completa degli acquari da esso. Con piccole dosi (fino a 20 ml) non sono stati osservati effetti negativi sui pesci, tuttavia alcune piante - hornolistnik, valinsternia, cryptocorynes, sidex non gradiscono e possono morire. In ogni caso - questa menzione del farmaco è di natura esplorativa, assicurati di leggere i forum specializzati prima dell'uso. Questo farmaco è pericoloso!

Alghe brune in acquario

Le alghe brune crescono rapidamente se c'è poca luce nell'acquario. Sembrano una fioritura marrone che copre tutto nell'acquario. Di solito le piante che amano la luce sono in cattive condizioni o scompaiono. Le piante che tollerano bene l'oscuramento, come il muschio giavanese, l'anubias pigmeo e altri tipi di anubias, possono essere coperte con lamina marrone, mentre le foglie di anubias possono essere rimosse per eliminare le alghe brune. Ancora una volta, i detergenti per acquari, l'antsistrusy o ottsinklyusy aiuteranno molto. Ma la soluzione più semplice è aumentare l'intensità e la durata della luce diurna. Di solito le alghe brune scompaiono rapidamente, si deve solo portare l'illuminazione in ordine.

Le alghe brune sono molto spesso formate in acquari giovani con un equilibrio instabile (più giovane di ~ 3 mesi), con lo spettro di lampade sbagliato e con una luce diurna troppo lunga. Un aumento ancora maggiore delle ore diurne può portare a conseguenze ancora peggiori.

Flip flop in acquario

Ospite frequente in nuovi acquari con ciclo di azoto instabile. Per sua natura, è vicino a una barba nera e quindi i metodi per gestirlo sono simili. Ridurre i livelli di nitrati pulendo il terreno, sostituendo l'acqua e filtrando con un potente filtro.

Flip flop in tutto il suo splendore

Quindi cresce vietnamita


  • Le infradito e la barba nera sono molto simili. Ma ci sono differenze:
  • Innanzitutto, i vietnamiti a volte più tenaci di una barba. Non uccide neanche un mese nella totale oscurità. È resistente, forte e ben attaccato a qualsiasi superficie.
  • In secondo luogo - nessuno lo mangia, tranne 1-2 specie di lumache.
  • Terzo: la ragione per l'apparenza. Le infradito sono solitamente portate da altri acquari.

diatomee

O diatomee (lat Diatomeae) un grande gruppo di alghe unicellulari. Principalmente monocellulare, sebbene ci siano anche forme sotto forma di colonie. La principale differenza tra le diatomee è che hanno un guscio costituito da biossido di silicio. Questa specie è molto varia, alcune sono piuttosto belle, ma per lo più sembrano due lati asimmetrici con una netta separazione tra loro. Resti fossilizzati indicano che le diatomee apparvero nel primo periodo del Giurassico. Ora ci sono più di 10.000 specie diverse.

In un acquario, sembrano alghe brune, che coprono tutte le superfici interne con un film continuo. Di solito appaiono in un nuovo acquario o con una mancanza di luce. Puoi sbarazzartene come quelli marroni, aumentando il numero e la lunghezza delle ore diurne. Inoltre è necessario applicare un filtro interno con un filtro a carbone, per purificare l'acqua dai silicati.

Alghe blu-verde in acquario

Le alghe blu-verdi sono colonie di batteri, e con ciò si differenziano da altri tipi di alghe. Sembrano un film verde e scivoloso che copre il terreno e le piante in un acquario. Nell'acquario, appaiono raramente e, di regola, in coloro che sono mal curati. Come tutti i batteri, secernono sostanze che influenzano negativamente piante e pesci nell'acquario, quindi devono essere attentamente controllati. Как бороться с сине-зелеными водорослями в аквариуме?

Как правило в борьбе применяют антибиотик бициллин, либо другие виды антибиотиков, но с ним нужно очень осторожно работать, можно необратимо повлиять на всех жителей аквариума. Лучше попробовать навести баланс в аквариуме, проведя большую замену воды и чистку.

Зеленая вода в аквариуме или цветение воды

Зеленая вода в аквариуме получается из-за бурного размножения одноклеточной водоросли - эвглены зеленой. Manifestato come torbidità dell'acqua a completamente verde. L'acqua perde la sua trasparenza, l'equilibrio nell'acquario è rotto, il pesce ne soffre. Come regola generale, la fioritura dell'acqua avviene in primavera, con un aumento della quantità di luce e l'acqua che fiorisce in corpi idrici naturali, dai quali si ottiene acqua. Per combattere la fioritura dell'acqua, è necessario ridurre al minimo la quantità di luce nell'acquario; Il metodo più efficace è una lampada UV installata in un filtro esterno.

Un modo molto efficace per combattere la fioritura dell'acqua è di effettuare una sostituzione e di ombreggiare completamente l'acquario per 3-4 giorni (ad esempio, coprire con un velo). Le piante sopravviveranno a questo. Anche pesce Ma l'acqua di solito smette di fiorire. Dopo questo, fai una sostituzione.

filaria

Il filamento in un acquario consiste di diverse specie - edogonio, spirogyra, kladofora, rhizoclonium. Tutti sono uniti nell'aspetto - simili a fili sottili, sfere verdi. Questa alga verde filamentosa. Come affrontare il filo nell'acquario? Un metodo efficace di controllo è l'uso di alghicidi - agenti che aiutano a combattere le alghe in un acquario, possono essere acquistati nei negozi di animali. Il metodo più semplice e più accessibile è la rimozione manuale. Di norma, i fili sono abbastanza fragili e si staccano facilmente dalla superficie. Inoltre, alcuni tipi di filo interdentale sono felici di mangiare gamberi, per esempio, uno stormo di gamberetti Amano può facilmente pulire un grande acquario dal filo interdentale.

Il suo aspetto e la sua crescita dipendono dal contenuto di nutrienti dell'acqua. Questo di solito è causato dal fatto che è stato versato troppo fertilizzante nell'acquario, o c'è un substrato nell'acquario, rilascia sostanze nutritive e non c'è nessuno ad assorbirli. In questi casi, aiuta a sostituire le piante a crescita rapida (nyas e elodeya, hornolistnik)

Perché coltivare le alghe in un acquario

  • Un acquario con un gran numero di piante d'acquario, le alghe saranno ancora lì, ma non cresceranno rapidamente.
  • Buona aerazione dell'acqua: un alto contenuto di ossigeno inibisce la crescita delle alghe.
  • Filtrazione e miscelazione di acqua per rimuovere residui organici e nitrati
  • Copertura totale: non più di 12 ore al giorno e con potenza sufficiente.
  • Un numero moderato di pesci nell'acquario, con un gran numero di nitrati che non hanno il tempo di digerire le piante.
  • Pesci che si nutrono di alghe - molly, antsistrusy, loricaria, CAE (alghe siamesi), ottsinklusy, hirinoheylus.
  • Alimentazione moderata, residui di cibo in decomposizione - il principale fornitore di nitrati.
  • Pulizia regolare dell'acquario e sostituzione dell'acqua.

Alghe nel nuovo acquario

Il ciclo dell'azoto non è stato ancora stabilito negli acquari appena lanciati e la probabilità di un'esplosione di alghe è particolarmente alta in essi.

Di per sé, l'aspetto delle alghe nel nuovo acquario - è normale. Nelle prime 2-10 settimane dal lancio del nuovo acquario, è possibile vedere la rapida crescita delle alghe brune. Questo accade se il livello di nitrati nell'acqua supera i 50 mg per litro. Filtrazione e parziale sostituzione dell'acqua risolvono questo problema.

Non appena le piante mettono radici e crescono, porteranno il cibo lontano dalle alghe e la crescita di quest'ultimo rallenterà o si fermerà. In un acquario ben consolidato, c'è sempre una lotta per l'equilibrio tra piante e alghe.

Pesce che aiuta a combattere le alghe in un acquario:

  • Ancistrus
  • CAE
  • Ototsinklyus
  • Gerinoheylus
  • Pterigoplicht di broccato

Inoltre, la lumaca vegetale neretina perfettamente pulita.

Come sbarazzarsi di alghe verdi in un acquario :: come affrontare i green in un acquario :: Cura e cura

Come sbarazzarsi di alghe verdi nell'acquario

Molti acquariofili almeno una volta, ma hanno affrontato il problema di sporcare l'acquario con alghe verdi. Si adattano facilmente alle diverse condizioni e crescono rapidamente. Prima inizi a combatterli, prima ti sbarazzerai di loro.

La domanda "COME bambino da riqualificare per andare al vassoio (lei è di 4 mesi)?" - 3 risposte

Avrai bisogno

  • -ulitki;
  • -somiki;
  • preparati chimici.

istruzione

1. Il mezzo più efficace per combattere le alghe verdi è ridurre le ore di luce a 6-8 ore. Inoltre dovrebbe ridurre la luminosità delle lampade di illuminazione.

2. alghe a loro non piace essere toccati o spostati. È quindi necessario educarli a raccoglierli a sifone o ferire su un bastone. Aumentare la capacità del filtro in modo che un forte flusso d'acqua impedisca alle alghe di depositarsi. Al contrario, l'aerazione dovrebbe essere ridotta. alghe non piace una piccola quantità di ossigeno nell'acqua. Lancia anche le piante che galleggiano sulla superficie dell'acquario - ombreggiano le alghe.

3. Una volta che si nota l'alga verde, cambiare la modalità di cambio d'acqua in acquario. Prova a cambiare il 10-20% di acqua al giorno. Quindi non lascerai che le alghe si abituino all'ambiente dell'acquario.

4. I negozi di animali vendono prodotti speciali per la prevenzione e il controllo delle alghe verdi. Ma leggi attentamente l'etichetta - sono dannosi per alcuni tipi di piante d'acquario. I prodotti chimici non eliminano la causa delle alghe. Eliminano solo i green visibili, ma le controversie rimangono ancora. Se hai bisogno di un metodo di emergenza per affrontare le alghe verdi, allora questi farmaci sono solo per te. Dopo questi fondi, conduci i metodi sopra indicati per una settimana di prevenzione.

Fai attenzione

Se non riesci a liberarti delle alghe verdi, allora come metodo cardinale puoi rilanciare l'acquario. Per fare questo, preparare una nuova acqua distillata. Lavare l'acquario e tutti gli accessori con il cloro.

Buon consiglio

Alcune specie di pesci (pesce gatto, molly) mangiano alghe verdi. Ti salveranno dal verde in quei posti dove trovi difficoltà a raggiungerli. Le lumache che si nutrono di alghe e detriti alimentari possono essere un'alternativa al pesce.
Prima di piantare nuove piante nell'acquario, assicurati di lavarle in una soluzione speciale. Viene preparato utilizzando una soluzione di candeggina al 5%, che deve essere diluita con acqua in un rapporto di 1:20.

Alghe verdi in acquario - la struttura del combattimento con loro la riproduzione di video foto.

Alghe verdi in acquario

L'acquario deve essere sempre tenuto pulito. Ci sono situazioni in cui i proprietari non hanno tempo per prendersi cura di lui e dopo un po 'notano un fastidio così grave come le alghe blu-verdi nell'acquario. Appaiono per una ragione, ci sono dei motivi per cui questo potrebbe essere il caso:

  • scarsa cura dell'acquario;
  • riscaldamento eccessivo dell'acqua (raggi del sole, batteria, ecc.);
  • presenza di materia organica in decomposizione sul fondo;
  • raro cambio d'acqua;
  • ingresso nell'acquario di sostanze nocive.

Molto spesso, le alghe blu-verdi presenti nell'acquario appaiono perché i proprietari dimenticano di cambiare l'acqua in tempo e un gran numero di batteri patogeni inizia ad accumularsi al suo interno. Quelli sono in grado di moltiplicarsi molto rapidamente e distruggere la flora utile negli acquari. È in questo modo che i depositi blu-verdastri appaiono sulle pareti, che richiedono un'azione immediata.

Se l'acquario viene esposto alla luce e una grande quantità di radiazione solare entra in esso, contribuisce alla rapida crescita e riproduzione delle alghe blu-verdi o verdi. È molto importante che la stanza in cui si trova sia ben ventilata. Ma ancora un posto importante in questo caso è proprio la pulizia tempestiva dei depositi dell'acquario e la sostituzione dell'acqua con quella fresca. La mancanza di ossigeno, l'acqua pulita porta all'inquinamento e di conseguenza può portare a risultati disastrosi - malattia o morte degli abitanti dell'acquario.

La struttura delle alghe verdi

  1. Mettere una goccia di acqua "fiorente" su un vetrino da microscopio, coprire con un vetro di copertura.
  2. Considera le alghe monocellulari a basso ingrandimento. Trova Chlamydomonas (corpo di perecon un front end appuntito) o clorella (un corpo sferico).
  3. Tirare fuori dell'acqua
    Spellare dal coprioggetto con una striscia di carta da filtro ed esaminare la cellula di alga ad alto ingrandimento.
  4. Trova nella cellula di alghe una membrana, un citoplasma, un nucleo, un cromatoforo. Presta attenzione alla forma e al colore del cromatoforo.
  5. Disegna una gabbia e firma i nomi delle sue parti. Controlla la correttezza del disegno sui disegni del libro di testo.

Probabilmente hai prestato attenzione ai raid verdi nella parte inferiore degli alberi, sui recinti, ecc. Sono formati da varie alghe verdi unicellulari adattate alla vita terrestre (figura 60). Sotto il microscopio, sono visibili singole cellule o gruppi di cellule di alghe verdi. L'unica fonte di umidità per queste alghe è la precipitazione (pioggia e rugiada). Con la mancanza di acqua o a basse temperature, il pleurococco e altre alghe terrestri possono trascorrere parte della loro vita a riposo.

Riproduzione di alghe blu-verdi

Il tipo più comune di riproduzione nelle alghe blu-verdi è la divisione cellulare in due. Per i moduli unicellulari, questo metodo è unico; nelle colonie dei filamenti, porta alla crescita del filamento o della colonia.

Il tricoma si forma quando le cellule che si dividono nella stessa direzione non si allontanano l'una dall'altra. In caso di violazione della disposizione lineare, appare una colonia con cellule posizionate casualmente. Quando sono divisi in due direzioni perpendicolari nello stesso piano, si forma una colonia lamellare con la corretta disposizione delle cellule sotto forma di tetradi (Merismopedia). I cluster in serie sotto forma di pacchetti si verificano quando le cellule si dividono in tre piani (Eucapsis).

Rappresentanti di alcuni generi (Gloeocapsa, Microcystis) sono anche caratterizzati da una rapida divisione con la formazione nella cellula madre di molte piccole cellule - i nannociti.

Le alghe blu-verdi si moltiplicano in altri modi - con la formazione di spore (cellule dormienti), esofagee ed endospore, ormoni, ormoni, gonidi, cocchi e plano-cocchi. Uno dei tipi più comuni di riproduzione delle forme filamentose è la formazione di ormoni. Questo metodo di allevamento è così caratteristico di una parte di alghe blu-verdi che è servito come nome per l'intera classe. gormogonievyh (Hormogoniophyseae). L'ormone si chiama frammenti di tricomi, che quest'ultimo divide.

La formazione dell'ormogonia non è solo una separazione meccanica di un gruppo di due, tre o più cellule. Le ormogonie sono isolate a causa della morte di alcune cellule necrotiche, quindi con l'aiuto della secrezione di muco escono dalla vagina (se ce n'è una) e, facendo movimenti oscillatori, si muovono in acqua o lungo il substrato. Ogni ormone può dare origine a un nuovo individuo. Se un gruppo di cellule che assomigliano a degli ormoni è vestito con una guaina densa, si chiama ormone (ormone- pista), che svolge simultaneamente le funzioni di riproduzione e il trasferimento di condizioni avverse.

In alcune specie, frammenti unicellulari sono separati dal tallo, che sono chiamati solchi e giorni e, cocchi o planokokkami. Gonidia mantiene la mucosa; i cocchi sono privi di gusci chiari; Anche i planococchi sono spogli, ma, come gli ormoni, hanno la capacità di muoversi attivamente.

Le cause del movimento di ormoni, planococchi e tricomi interi (in Oscillatoriaceae) sono tutt'altro che chiare. Scorrono lungo l'asse longitudinale, oscillando da un lato all'altro o ruotando attorno ad esso. La forza trainante è la secrezione di muco, la riduzione dei tricomi nella direzione dell'asse longitudinale, la contrazione della membrana ondulata esterna, nonché i fenomeni elettrocinetici.

Le spore sono organi riproduttivi abbastanza comuni, specialmente nelle alghe dell'ordine Nostocales. Sono monocellulari, di solito più grandi delle cellule vegetative e derivano da essi, più spesso da uno. Tuttavia, nei rappresentanti di alcuni generi (Gloeotrichia, Anabaena), si formano come risultato della fusione di diverse cellule vegetative e la lunghezza di tali spore può raggiungere 0,5 mm. È possibile che nel processo di tale fusione avvenga la ricombinazione, ma finora non ci sono dati esatti a riguardo.

Le spore sono ricoperte da una spessa membrana a due strati, il cui strato interno è chiamato endospora e lo strato esterno - exospore. I gusci sono lisci o punteggiati di papille, incolori, gialli o marroncini. A causa di gusci spessi e cambiamenti fisiologici nel protoplasto

(accumulo di sostanze di riserva, scomparsa dei pigmenti di assimilazione, talvolta aumento del numero di grani cianogenici) le spore possono mantenere la vitalità per lungo tempo in condizioni sfavorevoli e sotto vari effetti forti (a basse e alte temperature, durante l'essiccazione e forte irradiazione). In condizioni favorevoli, le spore germogliano, i suoi contenuti sono divisi in cellule: si formano sporormogogonipidi, il guscio diventa lassista, si rompe o si apre con un coperchio, e l'ormone ne esce.

Endo- ed esospores si verificano principalmente nei membri della classe. hamesifonovyh (Chamaesiphonophyceae). Le endospore si formano in un gran numero di cellule madri (oltre cento). La loro formazione avviene nelle cantine (come risultato di una serie di divisioni consecutive del protoplasto della cellula madre) o sotto forma di

(dalla disintegrazione simultanea della cellula madre in molte piccole cellule). Le esospores, mentre si formano, si staccano dal protoplasto della cellula madre e vanno fuori. A volte non sono separati dalla cellula madre, ma formano delle catene su di essa (ad esempio, in alcune specie di Chamaesiphon). La riproduzione sessuale nelle alghe blu-verdi è completamente assente.

Quali sono pericolose alghe verdi?

Se le alghe blu-verdi sono iniziate nell'acquario, questo è un segnale serio, indicando che i residenti di una simile serra di vetro hanno immediatamente bisogno di aiuto. È importante sapere che tali alghe nocive sono in grado di distruggere tutti gli esseri viventi che si trovano nel loro "campo visivo", quindi forniscono condizioni insopportabili per gli abitanti dell'acquario. Prima di tutto, assorbono tutti i nutrienti, l'ossigeno e emettono veleni, che a loro volta influenzano negativamente tutti gli esseri viventi.

La peggiore conseguenza di un momento così spiacevole, come le alghe verdi, è l'accumulo di cianuro secreto dai batteri del cianuro. È così pericoloso che può uccidere tutte le creature viventi in un acquario. Allo stesso tempo, si sente un odore sgradevole pronunciato, che a volte diventa insopportabile. Questi batteri velenosi infettano pietre, terra e altri oggetti. Combattere pericolosi parassiti che sono già apparsi non è facile. In questo caso è necessario un trattamento completo dell'intero acquario.

Un momento molto pericoloso è la mancanza di ossigeno per pesci, lumache e altri abitanti acquatici. Si osserva quando si depositano pericolosi batteri. Provocano il rilascio di azoto, aumentano la concentrazione a valori elevati. Nel frattempo, l'ossigeno diventa così piccolo che diventa difficile per gli esseri viventi in un tale ambiente respirare e mantenere un'attività normale. In altre parole, i batteri patogeni che causano la comparsa di alghe blu-verdi, portano alla morte di pesci e altre creature sottomarine viventi.

Se si notano parassiti verdi in un acquario, è necessario comprendere che si tratta di una minaccia diretta per la vita di pesci, lumache, granchi e molti altri abitanti acquatici. In questo caso, c'è una cosa come una ricaduta. In questa situazione, significa lo sviluppo della "malattia dell'acquario" anche se una tale dimora di pesce è stata lavorata e l'acqua è stata cambiata in essa. Il fatto è che anche i resti più piccoli di tali batteri malvagi possono causare problemi ripetuti.

I cianobatteri sono così tenaci da essere molto difficili da uccidere. È molto più facile prevenire il loro aspetto. È possibile rilevare un tale fastidio sentendo le pietre e il terreno sul fondo. Se è diventato scivoloso e coperto da un film blu-verdastro (anche il più sottile), stiamo parlando di una lesione batterica. I prodotti di scarto di questi batteri sfortunati sono in grado, nel senso diretto del termine, di contaminare completamente le distese dell'acquario.

Per sopravvivere e moltiplicarsi, i cianobatteri sono alimentati dall'acqua dell'acquario, utilizzando tutte le sostanze utili dovute al pesce per i loro scopi insidiosi. Sono in grado di influenzare non solo il suolo, ma anche varie pietre, strappi e persino varie piante. Sono molto persistenti e sopravvivono anche in condizioni catastrofiche per loro. Anche le piante più tenaci che sono difficili da "uccidere" possono invidiare la loro vitalità.

BARBIE NERE IN ACQUARIO, IDROGENO.

TUTTI I TIPI DI ALGHE E COMBATTERE CON LORO, FOTO.

ALGA MARRONE DESCRIZIONE STRUTTURA LOTTA CON LORO VIDEO FOTOGRAFICO.

ALGA ROSSA NELL'ACQUARIO - DESCRIZIONE LOTTA CONTRO LA LORO STRUTTURA RIPRODUZIONE VIDEO FOTO.

TUTTI I TIPI DI ALGHE E COMBATTERE CON LORO, FOTO.

ALGA VERDE.

Non tutte le alghe verdi in un acquario sono parassiti: alcuni di essi appartengono a specie decorative (ad esempio, scintilla). Le ragioni per la comparsa di Aquarius verde malizioso diventano un'illuminazione eccessiva e una quantità sufficiente di nutrienti nell'acqua. Danneggiano le piante superiori perché le ombreggiano e assorbono nitrati e fosfati destinati a loro. Inoltre, questa specie modifica l'equilibrio gassoso dell'acqua, che porta a una violazione dell'equilibrio biologico. Per superare questa vegetazione inferiore, è necessario ricorrere ai seguenti metodi:

1. Illuminazione. È necessario cambiare la modalità luce. È necessario ridurre l'intensità e la durata dell'illuminazione sia naturale che artificiale.

2. Cambio d'acqua. Per rimediare alla situazione, è necessario cambiare regolarmente l'acqua e pulire il terreno. Dovrebbe essere fatto ogni giorno, altrimenti la situazione peggiorerà solo perché l'acqua pulita non può che aumentare la riproduzione delle alghe verdi. Questo metodo è meglio utilizzato nel caso in cui il numero minimo di pesci nell'acquario.

3. Ozonizzazione dell'acqua.È necessario creare una forte corrente d'acqua usando una pompa centrifuga e applicare un forte agente ossidante, cioè l'ozono. Con l'uso sistematico dell'ozono si otterranno buoni risultati: presto la fioritura dell'acqua si fermerà e l'equilibrio biologico tornerà alla normalità.

FOTO DI ALGHE VERDI

alghe - Questo non è tutto ciò che cresce nell'acqua. Cosiddetti organismi fotosintetici primitivi inferiori, costituiti spesso da una singola cellula o da diverse cellule raccolte in colonie o filamenti. Vivono ovunque nell'ambiente acquatico. Si distinguono dalle piante superiori per l'assenza di organi sviluppati: steli, foglie, fiori, e anche il fatto che nel corso della loro storia vivevano esclusivamente in acqua, mentre le piante si formavano sulla terra, e solo dopo alcune di esse tornavano in acqua .

Perché a volte le alghe catturano un acquario?

Le leggi della natura sono tali che gli organismi viventi si insediano dovunque esistano condizioni adeguate per loro. La cosa principale che ti serve per vivere le alghe:

  • acqua;
  • luce;
  • nutrizione (macronutrienti).

Ovviamente, tutto questo è in qualsiasi acquario.

Le alghe competono con le piante da fiore per la luce e i macronutrienti. Poiché questi ultimi sono più complessi e altamente organizzati, in condizioni favorevoli trionfano in questa lotta competitiva, frenando la crescita dei loro antenati microscopici più primitivi, togliendone il nutrimento.

Tuttavia, sono più vecchi, più intelligenti, più resistenti, pazienti e meno esigenti. Queste, ovviamente, non sono proprietà del loro carattere, ma caratteristiche della biologia. Le alghe possono formare vari tipi di spore e altre strutture che possono sopravvivere a periodi avversi, hanno bisogno di illuminare uno spettro diverso, hanno altri modi di riproduzione più veloci. E se le condizioni dell'acquario non sono ideali per una flora superiore, ci saranno certamente viola, diatomee o cianobatteri, che non tarderanno ad approfittarne.

Ci sono diverse sezioni di alghe con colori diversi a seconda dei pigmenti che contengono. Successivamente, descriviamo come appaiono i rappresentanti dei diversi reparti dell'acquario e quali condizioni causano esplosioni nei loro numeri.

Blu-verde (cianobatteri)

Le loro cellule non hanno nuclei, quindi questi organismi nella fila di alghe si distinguono. In realtà, sono batteri che hanno acquisito la capacità di fotosintesi (nel corso di questo, lo zucchero è formato dall'energia della luce dall'acqua e dal biossido di carbonio nelle cellule viventi). Nonostante la loro posizione bassa sulla scala evolutiva, queste creature sono estremamente tenaci e plastiche, e il danno che possono fare a un acquario è difficile da sopravvalutare.

I cianobatteri formano mucose ricoperte da grandi bolle di gas di un film verde scuro o bluastro sulle pareti dell'acquario, suolo, foglie di piante, decorazioni. Tutta questa bellezza (e in questa vista c'è davvero qualcosa di affascinante, alieno) ritarda il serbatoio artificiale a una velocità incredibile, emettendo un fetore notevole. L'esplosione del numero di questi organismi può danneggiare gravemente le piante e il pesce anche in condizioni naturali (i cianobatteri sono la causa principale della fioritura dell'acqua nella calura estiva), e in un acquario è solo un disastro che deve essere urgentemente affrontato e per salvare pesce dalla morte.

La ragione per la riproduzione incontrollata del blu-verde è un fallimento generale dell'equilibrio ecologico, che deriva da un'alta concentrazione di materia organica nell'acqua, così come composti di azoto e fosforo dovuti a sovralimentazione sistematica dei pesci, raccolta irregolare o morte e decomposizione di alcuni degli abitanti abbastanza grandi dell'acquario.

Spesso la situazione è aggravata da una quantità insufficiente di ossigeno nell'acqua, dalla sua reazione alcalina e dalla temperatura elevata.

Foto blu-verde (cianobatteri) IN ACQUARIO

Alghe rosse (Rhodophyta) - piante acquatiche multicellulari folte di grigio scuro, viola scuro, oliva o rossastro. Altrimenti vengono anche chiamati cremisi, crescono principalmente nei mari, ma circa 50 specie si trovano nell'acqua dolce. Compsopogon, che assomiglia a cespugli grigio scuro fino a 5 cm, è diventato il peggior nemico degli acquariofili e si aggrappano tenacemente al vetro, agli ostacoli e alle foglie. Rapidamente moltiplicando, kompsopogon rovina l'aspetto delle piante. Tra gli acquariofili, la pianta ha ricevuto il soprannome appropriato "barba nera". Le alghe rosse si sentono bene in acqua con elevata rigidità temporale, in quanto sono in grado di estrarre l'acido carbonico dai bicarbonati.

FOTO DI ALGHE ROSSE

Diatomee (marrone) alghe in acquario

Le diatomee sono organismi unicellulari che hanno un guscio di silicio nella forma di una scatola, molti dei quali sono in grado di muoversi. Il significato delle diatomee negli ecosistemi marini naturali è semplicemente colossale, poiché costituiscono una proporzione significativa di plancton e formano una grande parte della materia organica della terra (circa un quarto), ei loro gusci dopo la morte sono la base delle rocce sedimentarie.

Ma in bacini artificiali essi, come le loro controparti di altri reparti di piante inferiori, sono ospiti indesiderati. Alghe brunastre o marroni in un acquario, che formano un rivestimento viscido, specialmente in luoghi scarsamente illuminati, spesso vicino al fondo - queste sono, di regola, diatomee. (Con la parola "marrone" - intendiamo solo colore, non appartenenza sistematica, poiché l'alga bruna è un dipartimento separato di organismi marini altamente sviluppati con corpi grandi, tallo).

Lo sviluppo di una certa quantità di diatomee si verifica quasi sempre nelle prime settimane dopo il lancio di un nuovo acquario. Negli acquari di lunga durata, le diatomee appaiono in condizioni di illuminazione insufficiente - debole e di breve durata - o luce dello spettro sbagliato, senza un massimo blu e rosso.

La loro riproduzione contribuisce a un pH superiore a 7,5, elevata durezza dell'acqua e un'alta concentrazione di composti azotati. Un'epidemia di diatomee può causare un eccesso di sodio nell'acqua, che si verifica, ad esempio, dopo aver trattato il pesce in un acquario comune aggiungendo sale.

Diatomee (marrone) alghe nell'acquario FOTO

Barba nera

Questo tipo di alghe (anche se diverse specie si intendono con questo nome) è uno degli acquariofili più antipatici perché è molto difficile da combattere. All'inizio queste alghe coprono i bordi di piante a crescita lenta, come Anubias, o crescono in piccoli grappoli. Quindi coprono tutte le piante nell'acquario, dandole un aspetto brutto. Per i pesci non sono pericolosi.

Rimuovere meccanicamente queste alghe è quasi impossibile. Il blackout o la chimica con loro, in linea di principio, possono essere combattuti, ma poi ricresceranno. Alcuni pesci (ad esempio il mangiatore di alghe siamesi) lo mangiano, ma a condizione che non vengano più nutriti.

foto di barba nera

Altre specie di alghe (filamentose, ecc.)

Queste alghe sono di molte specie (alghe, alghe filamentose, alghe filamentose, ecc.). Alga dei capelli, colore verde brillante, cresce su mazzi di terreno, pietre, ecc. Facilmente rimosso meccanicamente o mangiato dalle alghe. Infilare le alghe, di colore scuro, crescono in singoli lunghi fili. È facilmente rimosso meccanicamente e di solito serve come indicatore di ferro in eccesso in acqua (0,1-0,2 mg / l).

Le alghe che crescono su piccole isole su vetro sono considerate normali per un acquario vegetale e sono facilmente controllate da raschiatura (fare attenzione se si dispone di un acquario in plexiglas) usando un rasoio o un raschietto speciale. Di solito dovrebbe essere fatto sul vetro anteriore. I pesci, come l'antsistrusy, ecc. Contribuiranno a mantenere pulito il vetro.

foto di alghe filamentose

Quali sono i mezzi chimici di lotta e come sono cattivi

Esistono diversi agenti chimici per il controllo delle alghe. La maggior parte di essi sono adattati dalla piscicoltura, dove bisogna lottare con gli stagni che crescono troppo. Un esempio è simazine, che è disponibile con vari marchi per acquari.

Sfortunatamente, questi farmaci agiscono su diverse alghe in modi diversi e non sempre sono efficaci. Inoltre, questi farmaci hanno un effetto negativo sulle piante, causando la morte di alcune piante. Come kabomba o vallinsneria, nel caso di utilizzo di simazina, che influenza il processo di fotosintesi.

Lo svantaggio principale di questi farmaci è che non eliminano le cause dell'apparizione delle alghe (eccesso di nutrienti per le alghe nell'acqua) e, di conseguenza, appariranno nuovamente dalle spore. L'uso di questi preparati può essere raccomandato, come l'ultimo rimedio disponibile, nei casi in cui è necessario liberarsi rapidamente delle alghe e quindi continuare il combattimento in modo biologico, come descritto di seguito.

Altri modi sono disinfettare le piante in candeggina. Alcuni usano il perossido di idrogeno per controllare certi tipi di alghe.

Regolazione della luce

È necessario spostare i parametri di luce nella direzione scomoda per le alghe e conveniente per le piante. Nel caso del viola e delle diatomee, la forza e la durata dell'illuminazione dovrebbero essere aumentate selezionando più attentamente le lampade o installando altre luci. I massimi della lampada dovrebbero essere nelle regioni blu e rosse dello spettro. In caso di forte sviluppo di incrostazioni di clorofiti, l'intensità della luce e la durata del periodo di illuminazione, al contrario, diminuiscono.

Quando l'acqua sboccia o lampeggia di cianobatteri, le lampade si spengono completamente per diversi giorni, a volte l'acquario viene anche ricoperto con un panno o carta in modo che nemmeno la luce solare diffusa e la luce interna possano raggiungerla. Le piante superiori sopravviveranno a questo (eccetto per le più tenere, che è meglio rimuovere in un altro contenitore fino ad ora), e le alghe moriranno.

nutrienti

Per inibire la crescita della flora algale inferiore nell'acquario, è necessario osservare l'equilibrio dei nutrienti. Ci dovrebbero essere meno sostanze organiche disciolte nell'acqua possibile, e macroelementi (composti di azoto e fosforo) dovrebbero essere sufficienti, ma non eccessivi. Ciò richiede una pulizia regolare dell'acquario, un sifone del fondo, l'acqua varia di un quarto o di un terzo a settimana, a seconda della densità della popolazione dell'acquario.

La mancanza di sostanze nutritive nell'acquario è meno comune del loro eccesso e di solito si osserva negli erboristi con una densità di impianto molto alta e una piccola popolazione animale. In tali situazioni, il problema è risolto dal fertilizzante, mentre devono essere collocati nel terreno, direttamente alle radici delle piante. I test dell'acquario utilizzati con precisione e attualmente disponibili sono utilizzati per misurare accuratamente la concentrazione di vari composti in acqua.

Anidride carbonica

L'introduzione di CO2 in un acquario con l'aiuto di vari dispositivi fornisce alle piante una fonte di carbonio e, in presenza di una buona illuminazione, può modificare in modo significativo l'equilibrio delle forze a loro favore. Inoltre, l'anidride carbonica acidifica l'acqua, che di solito influisce negativamente anche sulla flora inferiore e beneficia - sul più alto.

Oltre a queste misure di base volte a migliorare le condizioni per la crescita delle piante e normalizzare la situazione generale in acquario, per la lotta contro le alghe vengono utilizzati:

  • rimozione meccanica dalle superfici mediante raschietto o spazzolino;
  • sedimentazione di pesci di alghe in un acquario (ototsinklyuy sono efficaci contro diatomee, CAE contro l'insetto viola e clorofita filamentosa, labo e hirinoheylus - contro le verdure della scala) o, nel caso di acqua che fiorisce, crostacei dafnia ramificati;
  • in rari casi (ad esempio, un focolaio di cianobatteri o fioritura di acqua) è giustificato l'uso di metodi chimici di controllo - antibiotici e alghicidi, nonché uno sterilizzatore ultravioletto.

Va detto che lo sviluppo di massa dei cianobatteri è la ragione per adottare misure di emergenza: oltre al già citato oscuramento completo e all'uso dell'antibiotico e dello sterilizzante, è necessario privare quanto più possibile le alghe di sostanze nutritive. Per fare ciò, smettere di nutrire il pesce nell'acquario (generalmente è meglio rimuovere il pesce per un po '), impostare la potenza del filtro al minimo e, allo stesso tempo, attivare l'aerazione, non cambiare l'acqua. Già dopo la morte della maggior parte dei blu-verdi, la pulizia generale dell'acquario con un profondo sifone del suolo e la sostituzione della maggior parte dell'acqua viene effettuata.

Ma tali misure per distruggere le alghe danno solo un effetto temporaneo, che passa rapidamente senza normalizzare l'equilibrio generale dell'acquario. Pertanto, con tutto il rispetto per l'origine antica e l'enorme ruolo ecologico delle alghe, cerchiamo di creare nel nostro acquario condizioni tali in cui non loro, ma quelli per i quali iniziamo i nostri stagni al coperto - piante e pesci più alti - si sentiranno a loro agio.

Lotta contro le alghe blu-verdi in un acquario. Dennerle Negative

Guarda il video: Come Rendere CRISTALLINA l'acqua dell'acquario con ARGILLA VERDE (Agosto 2022).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send