Pesce

La temperatura del serbatoio di pesce

Pin
Send
Share
Send
Send


Temperatura dell'acqua dell'acquario

Allevamento di pesci ornamentali - un affare molto eccitante. Tuttavia, se decidi di dedicarti a questo interessante hobby, dovresti conoscere molti dettagli e sottigliezze (prima di tutto, ad esempio la temperatura necessaria nell'acquario). I principianti spesso commettono numerosi errori nello stabilimento del pesce. Per evitarli, ti consigliamo di leggere attentamente questo articolo.

La temperatura dell'acqua nell'acquario è il fattore più importante nell'allevamento del pesce

Per rendere i vostri animali domestici a proprio agio nell'acqua, è necessario sapere esattamente quale dovrebbe essere la temperatura nell'acquario. Prima di tutto, va ricordato che ogni tipo di pesce ha la sua temperatura dell'acqua. A qualcuno piace l'acqua fredda, e qualcuno è più termofilo. Questo dovrebbe certamente essere considerato quando si inizia ad attrezzare l'acquario. Soprattutto se vuoi mettere lì diversi pesci. Innanzitutto assicurati che tutti siano in grado di esistere alla stessa temperatura.

Temperatura ottimale per diversi tipi di pesce

Quindi, hai deciso di comprare qualche pesce. In questo caso, non ti farà male sapere quale tipo di temperatura preferisce nell'acquario. È piuttosto semplice La maggior parte dei pesci ornamentali esistenti oggi sono abbastanza adatti alla temperatura da 22 a 26 gradi.

Ci sono alcuni tipi di pesci (ce ne sono pochi) per i quali la temperatura ottimale sarà leggermente più alta - da 28 a 31 gradi. Questi includono, soprattutto, pesci del labirinto e del discus.

Ma il pesce rosso, al contrario, preferisce una temperatura dell'acqua più fresca nell'acquario - solo da 18 a 23 gradi. Anche se, naturalmente, possono vivere abbastanza a lungo (più di un anno) in acqua, diciamo, a circa venticinque gradi. Ma dopo questo, il pesce rosso invariabilmente sviluppa varie malattie e disturbi. Pertanto, è meglio mantenere una temperatura fredda ottimale.

I restanti tipi di pesce, forse, non sono così esigenti e possono tranquillamente esistere ad una temperatura dell'acqua standard nell'acquario di 22-26 gradi.

Come cambiare la temperatura dell'acqua nell'acquario

Molto spesso, gli acquariofili devono cambiare la temperatura dell'acqua in un acquario per garantire una vita sicura per i loro pesci. Per questo ci sono dispositivi speciali. Molti acquari erano originariamente dotati di riscaldatori speciali, termometri e termostati, che consentono sia di abbassare la temperatura in acquario e viceversa, di riscaldare l'acqua.
Se il tuo acquario è dotato di un arsenale completo di tali dispositivi, sarà facile mantenere la temperatura desiderata. Come abbassare o aumentare la temperatura in acquario? Basta seguire il termometro e, se necessario, regolare la temperatura.

La cosa principale - non consentire gocce improvvise. Le fluttuazioni improvvise di temperatura (più di 2-3 gradi) possono influire negativamente sulla salute dei vostri pesci. Stress, freddo e altri problemi non porteranno altro che danno. Pertanto, quando acquisti un acquario, scegli un modello con un termometro in modo da poter mantenere costantemente la temperatura desiderata.

Temperatura dell'acqua in un acquario - Domande frequenti da parte degli acquariofili

Hai mai pensato al motivo per cui pesci diversi hanno bisogno di temperature diverse? E in che modo la discrepanza li influenza? E quanto sono sensibili alle gocce? I rapidi cambiamenti di temperatura nei pesci d'acquario soffrono male, questo è uno dei motivi per cui i pesci appena acquisiti muoiono. Affinché il pesce si abitui, devono essere acclimatati.

In poche parole, più alta è la temperatura dell'acqua, più velocemente i pesci crescono, ma invecchiano anche più velocemente. Abbiamo raccolto alcune domande frequenti sulla temperatura del pesce d'acquario e ho cercato di rispondere a queste domande in forma accessibile.

Pesce a sangue freddo?

Sì, la loro temperatura corporea dipende direttamente dalla temperatura ambiente. Solo pochi pesci, ad esempio alcuni pesci gatto, possono cambiare la temperatura corporea, e persino gli squali mantengono la temperatura corporea di qualche grado in più rispetto alla temperatura dell'acqua.

Questo significa che la temperatura dell'acqua influisce direttamente sul pesce?

La temperatura dell'acqua influisce sulla velocità dei processi fisiologici nel corpo dei pesci. Ad esempio, in inverno, il pesce dei nostri corpi idrici è inattivo, poiché il livello del metabolismo scende significativamente nell'acqua fredda.

A temperature elevate, l'acqua trattiene meno ossigeno disciolto e per i pesci è molto importante. Ecco perché in estate vediamo spesso i pesci salire in superficie e respirare pesantemente.

I rapidi cambiamenti di temperatura nei pesci d'acquario soffrono male, questo è uno dei motivi per cui i pesci appena acquisiti muoiono. Affinché il pesce si abitui, devono essere acclimatati.
In poche parole, più alta è la temperatura dell'acqua, più velocemente i pesci crescono, ma invecchiano anche più velocemente.

Quanto sono sensibili i pesci alle temperature estreme?

I pesci sentono il minimo cambiamento nella temperatura dell'acqua, alcuni anche come 0.03C. I pesci d'acquario sono di solito tutte le specie tropicali e, quindi, sono abituati a vivere in acqua calda a temperatura costante. Con un cambiamento drammatico, se non muoiono, sopravviveranno a uno stress significativo e saranno infettati da una malattia infettiva, a causa di un'immunità indebolita.

I pesci che vivono in un clima come il nostro sono molto più stabili. Tutte le carpe, ad esempio, tollerano bene diverse temperature. Cosa posso dire, anche il ben noto pesce rosso, può vivere sia ad una temperatura di 5 ° C che a più di 30 ° C, anche se tali temperature sono fondamentali per loro.

Ci sono pesci che trasportano acqua estrema?

Sì, diverse specie possono temporaneamente vivere in acqua calda. Ad esempio, alcune specie di Killifish che vivono nella Death Valley possono trasportare fino a 45 ° C, e alcune tilapie nuotano in tasti di scelta rapida con una temperatura di circa 70 ° C. Ma tutti non possono vivere a lungo in tale acqua, la proteina nel loro sangue inizia a collassare.

Ma i pesci sono in grado di vivere in acqua ghiacciata, di più. In entrambi i poli ci sono pesci che producono una sorta di antigelo nel loro sangue, permettendo loro di vivere in acqua con una temperatura inferiore allo zero.

Cosa succede se l'estate è molto calda?

Come già accennato, l'acqua calda mantiene meno ossigeno e il pesce inizia a soffrire di fame di ossigeno. Cominciano a soffocare, e la prima cosa da fare è attivare una potente aerazione o filtrazione per aumentare il movimento dell'acqua e dei processi metabolici in esso. Successivamente, è necessario inserire nell'acquario una bottiglia di acqua fredda (o ghiaccio, se ci si sta preparando per questa situazione), o sostituire parte dell'acqua con acqua fresca a una temperatura inferiore.

Bene, la soluzione più semplice e più costosa - l'aria condizionata nella stanza. E più in dettaglio su tutto questo letto nel materiale - estate calda, abbassare la temperatura.
E il più semplice e il più economico è installare 1-2 raffreddatori in modo che dirigano il flusso d'aria verso la superficie dell'acqua. Questo è un modo economico provato per raffreddare la temperatura in un acquario di 2-5 gradi.

E quale pesce tropicale puoi tenere in acqua fredda?

Anche se alcuni pesci tropicali, come corridoi o cardinali, preferiscono persino l'acqua fredda, per la maggior parte è troppo stressante.

L'analogia è semplice, possiamo anche vivere piuttosto a lungo sulla strada e dormire all'aperto, ma alla fine tutto finirà tristemente per noi, almeno ci ammaleremo.

Devo cambiare l'acqua nell'acquario con acqua della stessa temperatura?

Sì, è desiderabile che lei fosse il più vicino possibile. Ma allo stesso tempo, in molte specie di pesci tropicali, l'aggiunta di acqua dolce a temperature più basse è associata alla stagione delle piogge e all'inizio della deposizione delle uova. Se allevate pesci nelle vostre attività non è incluso, è meglio non rischiare e livellare i parametri.

Per il pesce di mare, è assolutamente necessario equalizzare la temperatura dell'acqua, poiché l'acqua di mare non ha bruschi cambiamenti.

Quanto tempo hai per ambientare nuovi pesci?

Puoi leggere ulteriori informazioni sull'acclimatazione cliccando sul link. Ma, in breve, il pesce ha bisogno di molto tempo per abituarsi alle nuove condizioni. Solo la temperatura dell'acqua è fondamentale quando si atterra in un nuovo acquario ed è auspicabile uniformarla il più possibile.

La temperatura del serbatoio di pesce

Spesso, gli acquariofili alle prime armi non si affrettano ad approfondire il modo in cui la temperatura dell'ambiente acquatico influenza i pesci e le piante. La mancata osservanza del giusto regime si conclude con la morte di tutte le creature o di varie malattie. Le forti fluttuazioni di temperatura portano alle stesse conseguenze, quando gli abitanti della nave subiscono uno shock e non hanno il tempo di acclimatarsi alle nuove condizioni. Consideriamo quale dovrebbe essere la normale temperatura dell'acqua nell'acquario domestico. Le creature a sangue freddo dipendono molto da questo parametro, quindi questa conoscenza ti aiuterà a evitare fastidiosi errori.

L'influenza diretta della temperatura dell'acqua sulla vita dei pesci

Con il freddo, i pesci riducono al minimo la loro attività e il loro metabolismo diminuisce. Nel calore, molti abitanti sott'acqua sperimentano una mancanza di ossigeno, difficoltà di respirazione e tendono a galleggiare sempre più in superficie. Le alte temperature portano all'invecchiamento del corpo e accelerano la crescita. Particolarmente importante è la temperatura dell'acqua ottimale nell'acquario per le specie di pesci tropicali. A casa, il loro ambiente acquatico è quasi sempre in uno stato e quasi nessuna differenza viene osservata. Cambiamenti improvvisi di temperatura portano inevitabilmente ad un indebolimento del sistema immunitario e alla comparsa di varie infezioni. Le creature che colpiscono l'acquario dalla nostra zona sono più resistenti. Ad esempio, un pesce rosso o una carpa sono in grado di tollerare sbalzi di temperatura a breve termine.

Qual è la temperatura dell'acqua dovrebbe essere in acquario per i pesci?

I pesci di diverse regioni raramente vanno d'accordo in una nave, perché sono abituati a casa a una certa temperatura del liquido. Ad esempio, per le creature originarie delle latitudini temperate (barbo, danios, cardinale) è di circa 21 °, e per i bei discas dal Sud America è necessario mantenere 28 ° -30 °. Per i principianti, è meglio selezionare le specie più resistenti dalle stesse zone climatiche, in modo da poter regolare facilmente la temperatura a un intervallo confortevole di 24 ° -26 °.

Come fare un cambio d'acqua?

Non è consigliabile miscelare direttamente acqua dolce e fredda con un liquido caldo proveniente da un acquario. Per molti pesci, un fenomeno simile in natura è associato all'inizio della deposizione delle uova o all'arrivo della stagione delle piogge. Per non provocare uno shock nei loro reparti, è meglio astenersi da simili esperimenti e equalizzare la temperatura della nuova acqua prima del processo di sostituzione.

Condizioni di temperatura durante il trasporto di pesce

Molti amanti perdono il pesce appena acquistato solo per il motivo che non hanno garantito la normale temperatura nel contenitore durante il trasporto dal negozio. Soprattutto riguarda quei casi in cui fa freddo fuori o la strada di casa non è vicino. È meglio trasportare il pesce in un thermos, che li proteggerà da possibili stress. Se hai solo un pacco o una banca tra le mani, cerca di accelerare il viaggio il più possibile, in modo che la variazione di temperatura non superi i due gradi.

Come mantenere la temperatura ottimale dell'acqua nell'acquario per i pesci?

Le fluttuazioni più spesso indesiderabili si verificano nelle navi installate vicino alle finestre, direttamente sui davanzali delle finestre, vicino ai radiatori inclusi. Cerca di trovare un posto più comodo per gli acquari, dove il sole o altri fattori influenzeranno meno la vita delle creature acquatiche.

Si consiglia di utilizzare riscaldatori e termometri di alta qualità, controllando costantemente la modalità acqua. Se la temperatura nella stanza cambia di oltre 5 gradi durante il giorno, utilizzare strumenti con regolazione automatica. È auspicabile che il riscaldatore sia stato lavato con acqua, quindi montare il compressore vicino a sé. Le bolle in movimento contribuiscono a una migliore miscelazione del liquido, tutti gli strati in questo caso avranno una temperatura più uniforme del mezzo.

Come preparare l'acqua per l'acquario - una descrizione completa.

Perché hai bisogno di difendere l'acqua?

La ragione principale di ciò sono le impurità nocive che possono danneggiare gli abitanti del nostro acquario. Dopo la stabilizzazione, i solidi talvolta appaiono nel sedimento. Inizialmente l'acqua pulita dopo un po 'può diventare torbida.

Molti acquariofili lasciano l'acqua perché la sostituzione respiri per alcuni giorni, e così tutte le sospensioni nocive evaporano per una settimana. Questa ipotesi è parzialmente vera, ma non può garantire la qualità dell'acqua preparata.

Prima di fare qualcosa, sappiamo sempre perché abbiamo bisogno di farlo. Mantenendo l'acqua del rubinetto al di fuori del gasdotto, stiamo cercando di migliorare le sue prestazioni in modo da non danneggiare i nostri pesci. In altre parole, quando difendiamo l'acqua, ci liberiamo della maggior parte dei componenti malevoli.

Le sostanze condizionalmente dannose presenti nell'acqua possono essere suddivise in:

  • solido (precipita verso il basso);
  • gassoso (volatilizzato dall'acqua all'ambiente);
  • liquido (inizialmente disciolto e rimasto in acqua).

Il processo di sedimentazione può interessare solo le miscele solide e gassose e non influisce in alcun modo sulle sostanze liquide.

Quale dovrebbe essere la temperatura dell'acqua nell'acquario?

La temperatura dell'acqua per l'acquario gioca un ruolo cruciale. Dipende dalla salute e dalla capacità del pesce di allevare. Per ogni specie di pesce è adatta una temperatura dell'acqua completamente diversa. Convenzionalmente, tutti gli abitanti dell'acquario possono essere divisi in amanti del calore e del freddo.

Tra gli amanti del calore ci sono i pesci che vivono nell'acqua, la cui temperatura non è inferiore ai 18 gradi. I pesci freddi sono individui che si adattano facilmente alle basse temperature. Possono tranquillamente vivere nell'acquario, la cui temperatura non supererà i 14 gradi. Il mantenimento del pesce amante del freddo è possibile solo in acquari grandi e spaziosi.

È interessante notare che se i pesci amanti del calore sono piantati in acqua fredda, allora praticamente smettono di nuotare. Questo suggerisce che è stato fatto un danno significativo alla loro salute. Preparando l'acqua per l'acquario, dovresti usare i consigli per i principianti, che possono essere trovati nella letteratura speciale. Quindi, è possibile scegliere la temperatura ottimale per l'acqua solo dopo che si è saputo esattamente quale specie di pesce vivrà in essa.

Il fatto è che nella letteratura per ogni tipo di pesce viene data la soglia ammissibile delle temperature più alte e più basse alle quali il pesce si sentirà a proprio agio. In base a questi parametri, è possibile scegliere i futuri abitanti dell'acquario in modo che tutti si sentano a proprio agio nelle stesse condizioni di temperatura. Ciò eviterà un numero enorme di problemi associati alla manutenzione e alla cura del pesce.

Quanto a difendere l'acqua per l'acquario?

Per liberarsi definitivamente di tutte le sostanze nocive contenute nell'acqua, deve essere difeso per 1-2 settimane. Per l'arretrato di acqua è meglio usare un grande secchio o bacino. Inoltre, all'acquisto di un nuovo acquario, lasciare l'acqua al suo interno e svuotarlo almeno una volta. Allo stesso tempo, in questo modo puoi controllare se l'acquario perde. Alcuni negozi di animali vendono prodotti speciali che neutralizzano i composti chimici nell'acqua. Ma gli esperti raccomandano di non trascurare l'assestamento dell'acqua, anche usando questi farmaci.

C'è bisogno di un assestamento dell'acqua?

Affinché l'acqua del rubinetto sia normalizzata per la sostituzione in un acquario, è necessario rimuovere da esso tutti i componenti dannosi - solidi, gassosi e liquidi.

Oggi, la difesa è molto raramente rilevante. I componenti solidi nel sistema di approvvigionamento idrico hanno casi isolati, i derivati ​​dell'acqua del cloro devono essere rimossi dall'aria condizionata (anche il gas cloro viene rimosso) e quelli liquidi - solo da speciali condizionatori d'aria. L'acqua inquinata si deposita per diverse ore e con una forte aerazione molto più veloce.

Da tutto quanto sopra, è chiaro che è meglio utilizzare additivi speciali per l'acqua. L'acqua di sedimentazione non rimuove completamente le sostanze nocive e in alcuni casi può anche essere dannosa (appare un film polveroso, soffocante, ecc.).

Dall'esperienza personale:

  • Raccolgo la quantità necessaria di acqua per la sostituzione;
  • aggiungere l'aria condizionata secondo le istruzioni;
  • eseguire l'aerazione per 15 minuti;
  • Porto la temperatura dell'acqua dolce (con l'aria condizionata) in accordo con quella dell'acquario;
  • Io riempio, e questo è tutto.

I vantaggi di questo metodo di preparazione dell'acqua: tutte le sostanze nocive sono rimosse, non c'è bisogno di aspettare fino a quando l'acqua non si deposita, le pentole non danneggiano l'interno della stanza.

Come preparare l'acqua?

L'acqua del rubinetto non è adatta per l'insediamento degli animali. Rettili, pesci, anfibi e lumache possono adattarsi ad esso, ma a condizione che infonda per diversi giorni.

L'acqua fresca e domestica del rubinetto distruggerà gli animali, perché i composti del cloro sono tossici per l'organismo sensibile delle piccole creature. In determinati giorni, l'acqua del rubinetto contiene diverse quantità di sostanze volatili, gli esperti consigliano di accendere una doccia e controllare il vapore e la presenza di cloro da controllare. Se l'odore è duro, l'acqua non dovrebbe essere raccolta in questo giorno.

Indipendentemente dalla stagione, dal tempo e dalla temperatura dell'aria, l'acqua domestica sarà diversa. Sii attento se vuoi sistemare gli animali nell'acqua pulita dalle impurità. L'acqua di rubinetto infusa è consigliata per molti animali domestici e piante, ha un livello accettabile di acidità: pH 7,0.

Forma una reazione attiva, creando un mezzo acquoso alcalino e acido. La reazione è determinata usando la cartina di tornasole, che viene venduta nei negozi di animali.Infondere l'acqua non dovrebbe essere in contenitori di plastica, è meglio usare vasi di vetro con il coperchio aperto. La cosa principale è che nell'acqua preparata, mentre insiste, non ottenere polvere e insetti.

È possibile utilizzare il bicarbonato di sodio per aumentare il pH al livello richiesto. La torba è raccomandata per abbassare il pH. A volte, prima del lancio di un nuovo acquario nell'acqua, si mettono dei campioni di alberi, riducendo l'acidità dell'acqua. L'acquario può essere riempito non solo con acqua del rubinetto, ma anche con acqua distillata, che viene venduta nelle farmacie o nei negozi di auto.

È pieno di piccoli acquari, ma con un esperto razvodchiki ha avvertito che tale acqua è povera nei componenti minerali necessari per gli animali. Raramente utilizzare un liquido da un altro acquario, in cui vi è un equilibrio biologico stabile per la vita normale.

Come preparare l'acqua con durezza ammissibile?

Riduce la rigidità filtrando e infondendo. A volte, l'acqua infusa (tempo - 2 giorni) dal rubinetto aggiunge acqua distillata, scongelata o piovana. Piante come triotto ed elodiea, riducono la rigidità. C'è un altro modo: il congelamento. L'acqua raccolta viene congelata, quindi scongelata, difesa e versata nel serbatoio.

Aumenta la rigidità dell'acqua dell'acquario aggiungendo salamoia, pezzi di gesso o calcare, trucioli di corallo ad essa. Si consiglia di bollire la briciola di corallo (2 ore) per ammorbidire e prevenire i parassiti. Solo dopo tutte le procedure è abbassato nel serbatoio.

È meglio eseguire il pesce in un giorno o due, finché l'acqua non ha acquisito i parametri necessari. La temperatura dell'acqua in cui vivono i pesci, gli animali e le piante acquistati dovrebbe essere identica all'acquario. Anche in questo caso, utilizzare un termometro, cartina di tornasole per testare. Non trascurare le raccomandazioni secondo cui la vita degli animali domestici era salutare e sicura, perché se mantenute in un ambiente acquatico di cattiva qualità, potrebbero risentirne.

Che cosa influenza la temperatura dell'acqua?

L'acqua dell'acquario che ha una certa temperatura può stimolare la deposizione delle uova. Questo vale per temperature dell'acqua elevate. Tuttavia, questo non è sempre utile per i pesci. Quindi, il pesce che genera, non dovresti tenere costantemente in queste condizioni. Altrimenti, ottenere figli da loro in futuro sarà semplicemente impossibile. Pertanto, quando si raccoglie l'acqua per un acquario, è meglio assicurarsi che sia di un grado inferiore alla norma.

Costituenti gassosi dell'acqua

Questo tipo di sostanza evapora attraverso la superficie dell'acqua. Qui si possono considerare le composizioni quantitative e qualitative dei gas disciolti nell'acqua. Le sostanze gassose in acqua naturale entrano in reazioni chimiche con altri elementi disciolti, a causa della loro diffusione circolano costantemente attraverso lo specchio d'acqua e sono innocui e innocui per i pesci.

Il metodo di disinfezione dell'acqua per la tua zona può essere trovato nel servizio idrico locale, questa informazione non sarà superflua. Nei nuovi impianti di trattamento dell'acqua viene applicata la pulizia dell'ozono e dell'ultravioletto, e tale acqua può essere aggiunta senza paura (è inutile difendersi dall'ossigeno e dai fotoni).

Il metodo obsoleto di pulizia del cloro sta gradualmente diventando un ricordo del passato, ma è ancora in uso. Il cloro e i suoi derivati ​​sono veleni. Consentono la distruzione di entrambi i batteri nocivi e di quelli benefici, nonché a seconda della concentrazione di animali di grandi dimensioni e persino di esseri umani.

Metodo di eliminazione del cloro gassoso dall'acqua

Odore sgradevole di cloro proveniente dall'acqua appena versata, lo sanno tutti. L'acqua, che si trova in una tazza, cessa dopo un po 'di odore e questo significa che le molecole di cloro sono evaporate.

Se i pesci vengono immessi in acqua clorurata appena assunta, moriranno per ustioni corporee e petali di gill.

Avendo fatto alcune osservazioni sulla sistemazione, si può vedere che il cloro evapora abbastanza rapidamente. Non è necessario sopportare l'acqua dal rubinetto per più di un giorno, dal momento che il cloro residuo non può influenzare la salute del pesce.

Il punto importante è la scelta dei piatti. Maggiore è l'area di contatto dell'acqua con l'ambiente, più veloce è lo scambio di gas e il cloro scompare. Da ciò ne consegue che quando si deposita l'acqua in un bacino di grande diametro, diventerà adatto per un acquario molto più veloce rispetto all'utilizzo di una bottiglia di plastica.

È impossibile coprire i piatti usati con un coperchio e ancor più per torcere la bottiglia, poiché non vi sarà spazio per la volatilizzazione delle impurità del gas, e l'acqua che è stata clorurata rimarrà tale.

Ozono e il suo effetto sui pesci

Con l'ozono, le cose sono in qualche modo diverse. Non ha un odore pronunciato, anche se porta freschezza. In condizioni naturali, lo sentiamo durante un temporale, durante il funzionamento di condizionatori d'aria (ozonizzazione) e stampanti laser. Prima che l'acqua sia fornita alla conduttura potabile, il processo della sua ozonizzazione ha luogo, le molecole di ozono sono instabili e passano rapidamente in un composto stabile: l'ossigeno. Bene, l'ossigeno non è pericoloso da pescare.

Che cos'è il pH e la durezza?

Il pH è un indicatore di pH dell'ambiente acido. Un pH di 7 è considerato neutro perché è più favorevole per la maggior parte degli abitanti dell'acquario. Nel caso in cui sia inferiore a 7, l'acqua è alcalina. Al fine di determinare facilmente il pH dell'acqua, è necessario acquistare carte di tornasole con una tabella di colori, o test specializzati dell'acquario.

Il secondo parametro dell'acqua è la durezza. È diviso in temporaneo e permanente. La durezza dell'acqua può interessare anche gli abitanti dell'acquario.
Al fine di evitare spiacevoli conseguenze, l'acqua dell'acquario deve essere controllata anche per la rigidità permanente e temporanea. Viene misurato in gradi e viene calcolato aggiungendo la rigidità temporale e costante.

Nel caso in cui sia necessaria la deposizione di un certo tipo di pesce, ad esempio come i neon, in cui il caviale può sopravvivere solo in acque molto morbide, viene utilizzata acqua con un basso contenuto di durezza. Tuttavia, per la maggior parte delle specie di pesci avkarium, l'acqua con un contenuto di durezza inferiore a 5 non è adatta alla vita e all'allevamento. Allo stesso tempo, la durezza dell'acqua troppo alta, ad esempio 25 gradi e oltre, è anche distruttiva per la maggior parte delle specie di acquari. Certo, ci sono delle eccezioni.

La norma, è considerata la durezza da 5 a 25 gradi, che è favorevole per la stragrande maggioranza dei diversi tipi di pesci d'acquario.

Gli acquariofili che non vogliono preoccuparsi di varie dimensioni possono semplicemente prendere certi tipi di pesci che si sentono bene nell'acqua normale del rubinetto.

INVENTARIO RICHIESTO PER L'ACQUARIO.

AERAZIONE NELL'ACQUARIO E TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE.

SPRAYER AQUAIUM E TUTTO QUELLO CHE BISOGNA SAPERE SU DI ESSO.

POMP PER ACQUARIO E TUTTO QUELLO CHE DEVI SAPERE.

Regole per mantenere i guppy

Guppy (lat Poecilia reticulata) - questi pesci sono tra i più popolari animali da acquario. Oggi, ci sono varie razze di guppy con belle pinne e motivi luminosi sul corpo. Sono ottimi per i principianti, perché il contenuto dei guppy in un acquario non sarà difficile. Questi sono pesci vivipari, le cui femmine producono frittura completa. Sono resistenti e senza pretese, ma dovrebbero essere forniti di cure e manutenzione di alta qualità in modo che i pesci vivano il più a lungo possibile (fino a 5 anni).

Dieta Pesce

I Guppy sono pesci onnivori e dovrebbero ricevere sia proteine ​​che alimenti vegetali. A casa, possono essere nutriti con alimenti trasformati, come: scaglie e pellet di marca, alimenti vivi e surgelati (dafnie, bloodworm, artemia, larve di zanzara, fragola). Puoi dare loro verdure fresche tritate, come pomodori, zucchine, spinaci, lattuga.

È consigliabile nutrirsi due volte al giorno in piccole porzioni, piuttosto che una volta al giorno in porzioni abbondanti. I pesci si nutrono ancora più spesso perché hanno bisogno di crescere e svilupparsi. Nella frittura, lo stomaco è ancora molto piccolo, i processi metabolici avvengono più velocemente - la nutrizione frazionata è sicura per loro.

Per evitare carenze nutrizionali, il pesce deve necessariamente ricevere alimenti vivi (artemia). L'artemia contiene molte proteine. Le uova di Artemia, che poi si schiudono, sono disponibili in alcuni negozi di animali, quindi possono essere allevate a casa.

I Guppy dovrebbero mangiare tutto ciò che gli dai. Tempo di alimentazione - non più di 5 minuti. Rimuovere tempestivamente i residui di cibo dall'acquario, altrimenti inquinano l'acqua, si ossidano, portando con sé sostanze nocive.

Dai da mangiare ai tuoi animali domestici 6 giorni a settimana. Lascia che il tuo pesce sia un giorno in una dieta di scarico. Il digiuno di un giorno pulirà lo stomaco e il sistema digestivo. Di conseguenza, gli animali domestici vivranno più a lungo e saranno sani.

Guarda un video sui contenuti e le cure di Guppy.

Installazione di un acquario per i guppy

La corretta cura del pesce può essere assicurata solo se l'acquario è installato correttamente. La corretta installazione del serbatoio non richiede molto tempo. I Guppy possono trasferire una vasta gamma di parametri dell'ambiente acquatico: pH 5,8-8,5, sebbene idealmente il pH dovrebbe essere 7,0-7,2. La durezza dell'acqua consigliata è di 15 dH. I pesci non sono raccomandati per stabilirsi in banche o mini-acquari rotondi. Sarà scomodo per il pesce vivere lì, e prendersi cura di loro sarà difficile - è difficile pulire le pareti di una lattina rotonda con un raschietto. Per installare il riscaldatore, il filtro, il compressore, l'illuminazione, l'arredamento e le piante, è necessario un ampio serbatoio rettangolare. L'allevamento di pesci dovrebbe avvenire anche in un acquario rettangolare o nella deposizione delle uova.

Per evitare che la temperatura dell'acqua fluisca entro ampi limiti, installare un riscaldatore nell'acquario che lo regolerà. I guppy preferiscono l'acqua ad una temperatura di 23-26 ° C. Se hai bisogno di coltivare rapidamente i pesci o stimolare la riproduzione, puoi aumentare la temperatura a 27-28 gradi.

Non è possibile un'assistenza di qualità senza illuminazione, che può indicare molti problemi nell'acquario. L'illuminazione luminosa sarà una fonte di vitamina D e la mancanza di luce può causare la curvatura della colonna vertebrale. Una copertura abbondante e costante danneggerà anche gli animali domestici. Per friggere, la quantità ottimale di ore di luce è di 4 ore al giorno e 8 ore di buio. Di notte, la luce deve essere spenta (dopo 8-10 ore di luce per i pesci adulti). È possibile acquistare un timer per gli apparecchi di illuminazione, che si accendono e si spengono automaticamente ogni giorno.


Sistema di filtrazione - per mantenere pulita l'acqua dell'acquario. Quando il filtro inizia a scurirsi, è un segnale che è ora di sostituirlo. È impossibile sostituire tutti i sistemi di filtrazione contemporaneamente, altrimenti i batteri benefici scompariranno. Decompongono l'ammoniaca nell'acqua, che è formata da rifiuti di pesce. È meglio tagliare la spugna e sostituire la seconda metà con una nuova. Se si utilizza carbone attivo come riempitivo, cambiarlo più spesso e seguendo le istruzioni. Sostituire anche una volta alla settimana con il 25% di acqua fresca.

Pompa d'aria: fornisce ossigeno all'acqua dell'acquario. Pomperà le bolle d'aria e creerà una corrente, saturando l'acqua con l'ossigeno. Pianta in acquario piante vive che emettono anche ossigeno. Queste possono essere specie a foglia di stile: anubias, criptocoryne, elodea, punta di freccia, aponogeton e altri.

Lo scenario - non solo decorare l'acquario, ma può anche servire da rifugio per i pesci. Nella parte inferiore dell'acquario, stendi la sabbia o la ghiaia, in cui è più facile collocare piante e strutture vive. Non dimenticare di installare rifugi sotto forma di grotte, grotte, tubi, vasi di terracotta.

Guarda come nascono gli avannotti di guppy.

Regole per l'allevamento di Guppy

Allevare guppy e prendersi cura degli avannotti è abbastanza semplice. I pesci che hanno raggiunto il ciclo riproduttivo, entrano in riproduzione da soli, essendo nell'acquario generale. Prima di dare alla luce, l'addome della femmina si gonfia gravemente, diventando quasi di forma quadrata. Di norma, partoriscono entro un mese, quindi è facile notare la gravidanza del pesce.


Già alcuni giorni prima del parto, un serbatoio separato per gli avannotti dovrebbe essere pronto, dal momento che allevare i guppy è pieno di genitori che mangiano gli avannotti. Per aumentare le possibilità di sopravvivenza degli avannotti, è possibile inserire densi cespugli di piante viventi nell'acquario generale, che creerà ripari. Puoi preparare una buca separata per la femmina, che ha buche per friggere. Dopo che la femmina ha partorito la frittura (a volte può accadere entro 24 ore o più), può essere trapiantata quasi immediatamente nell'acquario generale. Ma è meglio posizionare la femmina guppy in un serbatoio con un separatore una settimana prima del parto. Con un brusco cambiamento nella situazione, la femmina potrebbe avere un aborto spontaneo.

In avannotti, l'immunità non è forte come negli adulti. Friggere deve essere nutrito frequentemente - 3-4 volte al giorno. Gli avannotti di Guppy dovrebbero avere una lunghezza di 2,5 cm al giorno quando vengono posti in un acquario comune con pesci adulti. Mangime iniziale - larve di Artemia, cibo di marca per avannotti di guppy.

Come trattare il pesce d'acquario con sale

Quando le malattie si trovano nei pesci d'acquario, devono essere trattati immediatamente. Spesso usati farmaci contenenti antibiotici. A volte il trattamento del pesce è limitato all'aumento della temperatura dell'acqua, alla pulizia del serbatoio e all'uso di uno strumento come il sale da cucina.

Per quali malattie viene utilizzata la soluzione salina

Se noti i primi segni di malattia in un animale domestico da acquario, controlla immediatamente i parametri dell'acqua nel serbatoio: pH e durezza, aerazione, temperatura, concentrazione di ammoniaca, nitrati e nitriti. Se la soluzione del problema nei modi elencati non aiuta, usa il sale da cucina - questo è il primo farmaco disponibile, che è sempre a portata di mano. Il trattamento con questo rimedio è possibile quando si riscontrano le seguenti malattie nei pesci d'acquario:

  1. Saprolegnios - un fungo che è accompagnato dalla formazione di "muschio bianco" nella zona delle labbra e delle pinne.
  2. Kostioz, o ittiobodosi, è una malattia invasiva, quando appaiono macchie bianche sul corpo del pesce, trasformandosi in una placca grigio-blu.
  3. La trihodinosi è una malattia invasiva causata da infusori parassitari. Macchie bianche e forfora compaiono sul corpo del pesce, a volte la pelle può separarsi dal corpo e cadere sul fondo sotto forma di fiocchi.
  4. Putrefazione - una malattia infettiva di eziologia batterica. Le pinne del pesce esfoliano e cadono, il corpo può diventare coperto da macchie di colore bianco o rosso.
  5. Ichthyophthiriosis, "semolino" è una malattia parassitaria causata da infusori ciliari. Macchie bianche appaiono sul corpo del pesce, le condizioni dell'animale possono deteriorarsi a causa della mutazione delle infezioni.

    Guarda come diagnosticare l'ittiofitirosi nei pesci d'acquario.

  6. I bagni salini trattano non solo le comuni malattie dei pesci, ma anche quelle rare - l'odanio, la chilodonellosi, la tetrahmeniosi, la dactylogirosi, la girodattilosi e altre.

Il sale allevia anche il pesce dallo stress, avvelenamento da nitriti. Ma l'uso del sale ha le sue caratteristiche: alcuni pesci gatto (corridoio, tarakatum, antsistrusy, pterigoplichty), pesci labirinti e barbi tollerano miseramente la soluzione fisiologica. Il prodotto può danneggiare le piante acquatiche vive. Quando si tratta il pesce con sale, eseguire le procedure di trattamento in un serbatoio separato (colono).

Condizioni d'uso della soluzione salina per il trattamento del pesce

  1. È impossibile effettuare il trattamento usando sale e sale iodato con additivi.
  2. Aumentare la temperatura dell'acqua nel serbatoio a 28-30 gradi Celsius, gradualmente, 2-3 giorni prima dell'inizio del trattamento. Includere un'aerazione costante (considerare anche le caratteristiche fisiologiche del pesce).
  3. Molti batteri infettivi muoiono in soluzione salina per 4-5 per cento, ma il pesce non può resistere a questa concentrazione della soluzione, anche pochi minuti. Le procedure saline devono essere eseguite in liquidi con una concentrazione di sale dell'1,5-2%, 10-30 minuti.


  4. La temperatura dell'acqua nel bagno di trattamento dovrebbe coincidere con l'acqua nell'acquario.
  5. Il trattamento deve essere effettuato in acqua infusa. Non prendere l'acqua del rubinetto fredda. Se il bagno con sale deve essere fatto con urgenza, riscaldare 10 litri di acqua e raffreddarlo alla temperatura dell'acqua dell'acquario utilizzando un termometro ad acqua per la riconciliazione. Sciogliere 2 cucchiaini di sale in 10 litri d'acqua, installare un aeratore nel contenitore. 20 minuti dopo queste manipolazioni, il pesce malato può essere avviato.
  6. Non eseguire tutti i pesci d'acquario nel bagno di trattamento in una sola volta. Scegli alcuni pesci malati e trattali con soluzione salina. Presta attenzione al comportamento, allo stato degli animali domestici nell'acqua. Se salgono, si trovano dalla loro parte, non sanno nuotare, quindi la concentrazione di sale è troppo alta. Fermare la procedura e riportare il pesce nella fossa.
  7. Aumentare gradualmente la concentrazione del prodotto nell'acqua nella fase iniziale del trattamento e ridurla man mano che l'animale si riprende.
  8. Trattare il pesce d'acquario con sale per 7 giorni-1 mese a seconda della malattia e del suo decorso.

Guarda come trattare il pesce d'acquario con il sale.

Come fare bagni di sale

I bagni di sale per pesci d'acquario devono essere eseguiti secondo alcune regole.

  1. Una soluzione salina con una concentrazione del 2,5% in 10 minuti può distruggere l'infusione di parassiti. Dopo questa soluzione, il pesce può essere immerso in un bagno più debole - con l'aggiunta di ½ cucchiaino. per litro di acqua. La procedura ripetuta laverà via tutti i ciliati superstiti dal corpo dell'animale malato.
  2. La soluzione con una concentrazione del 5% ben disinfetta l'acqua con le decorazioni, ma uccide piante, molluschi, unicellulari, pesci. Поэтому для живых организмов раствор должен быть слабее - 1,5-1,7% ванна с солью на 10-15 минут, с умеренной аэрацией.


  3. После ванны с солью рыбку нельзя сразу возвращать в общий аквариум, иначе из-за большого содержания соли в её чешуйках, они разорвутся. После проведения ванны, куда была добавлена соль, постепенно добавляйте в неё свежую настоянную воду такой же температуры, что понемногу будет уменьшать концентрацию продукта в воде. Пусть рыба поплавает в такой воде, затем её можно запускать в отсадник.
  4. Одна чайная ложка продукта содержит вес 7 грамм. Il trattamento del pesce d'acquario prevede il trattamento sia a breve termine (30 secondi-30 minuti) che a bagni lunghi (10 giorni o più). L'esposizione prolungata alla soluzione influisce negativamente sulle funzioni dei reni. La concentrazione ottimale è 1,5-2%. A seconda della capacità della procedura e dell'origine della malattia, la concentrazione può aumentare o diminuire. Non cospargere il sale direttamente nel serbatoio: i chicchi possono ferirsi e si dissolvono lentamente.

Come si riproducono i pesci neon

La riproduzione dei neon non è così difficile nelle condizioni di un acquario domestico, se si seguono una serie di requisiti. Prima di tutto, dovresti sapere che in natura la riproduzione di pesci neon avviene durante la stagione delle piogge e dura 1,5-2 mesi durante l'anno. Quando termina la deposizione delle uova, il pesce si calma e si prende una pausa. I neo introdotti nel nostro paese possono riprodursi in qualsiasi momento dell'anno, il che semplifica il loro allevamento. Una varietà di cibo vivo, la sostituzione dell'acqua dell'acquario stimola la stagione degli amori. Dovresti sapere che tutti i tipi di neon (blu, blu, rosso, nero e altri) non sono vivipari, ma squillanti.


Come funziona il processo di riproduzione nei neon

I neon dell'acquario dovrebbero riprodursi sotto attenta supervisione - a causa dei cambiamenti nei ritmi naturali della vita, la deposizione delle uova può essere messa in pericolo. Tutti i maschi e le femmine dovrebbero essere trasferiti in diversi bacini artificiali e, prima di essere collocati nel terreno di deposizione generale, una breve "conoscenza" tra i pesci dovrebbe essere effettuata 5 volte. La femmina neon può deporre le uova ogni settimana e il maschio può produrre latte 2 volte di meno. Il dimorfismo sessuale è espresso durante la stagione riproduttiva - le femmine sono arrotondate nell'addome, la sciamana espelle nei maschi, si sposta sull'ano, che non è presente nelle femmine.

Prima del dispositivo di riproduzione, preparare l'acqua: togliere l'acqua dal rubinetto, lasciarla in infusione per diversi giorni in un contenitore di vetro, quindi riscaldarla alla temperatura richiesta. I parametri ottimali dell'ambiente acquatico garantiranno la fertilizzazione del numero massimo di uova e la loro maturazione. Acquario per la deposizione delle uova, è possibile scegliere la media - 30-50 litri al paio. Non è necessario allineare il fondo sul fondo. Temperatura dell'acqua consentita nel serbatoio: 25-26 gradi Celsius, durezza 2-4o, acidità 6.5-7.0 pH.

Guarda come preparare un acquario per l'allevamento di neon.

L'allevamento riuscito fornirà il substrato sotto forma di piante acquatiche. Nella parte inferiore del serbatoio è possibile mettere qualche rametto di miriofillum o muschio javanese. È meglio lanciare pesci che sono pronti per la deposizione delle uova in acquario la sera, poche ore prima di spegnere la luce, in modo che la coppia si abitui più velocemente, e al mattino il caviale sarà travolto.

I pesci d'acquario, nonostante siano contenuti in diverse condizioni dell'ambiente acquatico, a differenza dei parenti naturali, si comportano in questo modo in modo simile. Due maschi di solito corrono su una femmina, e immediatamente la attaccano, e il maschio che è più veloce dell'avversario, vince, concime le uova grazie al più alto grado di prontezza. Prima del processo di deposizione delle uova, maschi e femmine galleggiano sopra le piante. Quindi mette le sue uova sulle piante in modo caotico.


Le prime ore dopo la deposizione delle uova, le uova hanno una consistenza adesiva. Una volta sulla pianta, sono fissati su di essi, e quindi, con una leggera fluttuazione dell'acqua, cadono sul fondo. Pertanto, è impossibile allineare il terreno nel serbatoio - il substrato può danneggiare la loro superficie sottile. 3-4 ore dopo il processo di riproduzione, il maschio e la femmina vengono catturati dalla rete di deposizione con una rete, e se questo non viene fatto immediatamente, i produttori possono mangiare i loro frutti.

Come prendersi cura della covata

Sfortunatamente, non tutte le uova fecondate possono sopravvivere, alcune possono prendere un fungo e alcune moriranno durante il periodo di maturazione. Dopo 9 ore, le uova fertilizzate superstiti e incontaminate possono essere selezionate dal resto con una pipetta medica. Trasferiscili in un altro contenitore con parametri simili di acqua in modo che non vengano infettati e muoiano.

Guarda un video su come prendersi cura dei neon e di come si riproducono i pesci.

Il nemico più pericoloso delle uova al neon è costituito da batteri e funghi nocivi. Con l'aiuto di trypaflavin, blu di metilene o tonico generale, è possibile interrompere la riproduzione dei microbi, garantendo così la vita dei futuri pesci. Dopo aver aggiunto il farmaco, il livello dell'acqua può essere ridotto di 7-10 cm. Il caviale maturerà fino a far apparire le larve. Ciò avverrà in 24 ore se la temperatura del mezzo acquoso è 24-25 ° C.

Dopo alcuni giorni la frittura di pesce può nuotare negli strati superiori dell'acqua, allo stesso tempo possono ricevere cibo che essi stessi mangeranno. Il cibo di partenza degli avannotti è le larve di Cyclops (per le prime 4 settimane di vita, prima che appaiano le prime strisce di colore sul corpo). Se sai come produrre infusori, rotiferi o altri tipi di plancton a casa, puoi aggiungere questo feed.


I pesci crescono rapidamente, in seguito avranno bisogno di un'altra alimentazione, ora possono ricevere piccoli ciclopi, cibo vivo tritato. Quando la covata cresce, la frittura sopravvissuta può essere spostata in un altro acquario con una temperatura di 24-25 gradi, durezza dell'acqua di 10-12 o. Questo è necessario in modo che non siano infettati da plistofora. All'inizio si adatteranno alle nuove condizioni, in un mese si abitueranno completamente a loro. Se l'acqua è troppo dura (effettuare misurazioni con dispositivi dotati di indicatori), ammorbidirla con strumenti speciali presenti nei negozi.

Qual è la temperatura massima dell'acqua per i pesci d'acquario?

signore

Illuminazione e temperatura dell'acqua nell'acquario
Come accendere l'acquario? Nell'affrontare questo problema, è necessario tenere in considerazione i seguenti punti: l'illuminazione naturale dell'acquario, la potenza della lampada, la profondità dell'acquario, la necessità di specifici tipi di pesci e piante per una particolare intensità luminosa (la composizione spettrale è importante per le piante), la durata dell'illuminazione.
Ad esempio, se un acquario si trova vicino a una finestra, la necessità per i suoi abitanti di luce artificiale è inferiore (specialmente in estate). I pesci, ad eccezione degli abitanti dei bacini ombreggiati e quelli che sono attivi al tramonto, non sono così bizzarri per l'illuminazione dell'acquario, come le piante. La vita di quest'ultimo dipende fortemente dalla qualità e dalla quantità di luce. Nella maggior parte dei casi, l'acquario deve essere illuminato 12 - 14 ore al giorno.
Quali lampade fluorescenti possono essere utilizzate per illuminare l'acquario? Gli acquariofili usano i seguenti tipi di lampade: LB, LD, LTB, LHB, LBU, LDC e alcuni altri. Di solito utilizzare lampade con una capacità di 20 a 40 watt. Va ricordato che l'emissione luminosa delle lampade fluorescenti è 2,5 - 3 volte superiore rispetto alle lampade ad incandescenza.
Standard approssimativi di potenza luminosa: 0,4 - 0,5 watt per 1 litro di volume dell'acquario - per lampade fluorescenti, 1,2 - 1,5 watt per 1 litro - per lampade ad incandescenza. Per pesci e piante che non possono tollerare la luce intensa, queste percentuali sono ridotte. Va ricordato che più profondo è l'acquario, maggiore deve essere la potenza delle lampade.
Che tipo di lampada è meglio usare per illuminare le piante d'acquario? Quando si allevano piante d'acquario, i migliori risultati si ottengono con una combinazione di illuminazione: lampade ad incandescenza più lampade fluorescenti come LD, LDC (durante la fioritura e la fruttificazione, le piante hanno bisogno di raggi blu, che danno alla lampada questo segno). La potenza delle lampade ad incandescenza per l'illuminazione di acquari con piante - 25, 40, 60 watt.
Se sei principalmente interessato al pesce, allora in presenza di piante diffuse e senza pretese, puoi utilizzare qualsiasi lampada fluorescente, preferibilmente calda, nella marcatura di cui c'è una lettera B (LB, LTB, ecc.), Così come le lampade a incandescenza, meglio di quelle a cripton. Questi ultimi si differenziano dalle normali lampade in quanto il loro flacone è riempito con kripton e bruciano più luminosi, dando più raggi arancioni.
Nella mia stanza, la temperatura non supera i 18 - 20 ° C. Il pesce vivrà a questa temperatura? La temperatura dell'acqua nell'acquario non riscaldato è uguale o inferiore a quella nella stanza. Per i pesci d'acqua calda, questo non è abbastanza. La maggior parte dei pesci e delle piante d'acquario vive a una temperatura di 24 - 26 'e quindi necessita di riscaldamento.
Il riscaldatore più primitivo è una lampada ad incandescenza posta all'esterno della parete laterale dell'acquario sotto la superficie dell'acqua e coperta da un riflettore metallico. La lampada non dovrebbe essere più potente di 40 watt dal forte e irregolare riscaldamento del vetro può incrinarsi. Questo riscaldatore non è molto comodo, poiché viene sprecato molto calore. Inoltre, di notte deve essere spento. Le piante si allungano nella direzione della lampada e si piegano e il vetro laterale è rapidamente ricoperto di alghe.
I riscaldatori più comunemente usati da filo di nicromo, avvolto su un tubo di vetro, che viene inserito in un tubo con sabbia (sono prodotti dalla nostra industria). La potenza di tali riscaldatori da 5 a 100 watt. Dovrebbero essere utilizzati in piena conformità con le istruzioni. Soprattutto è necessario assicurarsi che l'estremità superiore del riscaldatore sporga dall'acqua - portandola nel tubo si ottiene un danno al dispositivo.
Per mantenere la temperatura dell'acqua in un acquario da 25 litri non è più alta che nella stanza, sono necessari 0,2 litri per ogni litro di acqua, 0,13 in un serbatoio da 50 litri e 0,1-watt in un serbatoio da 100 litri. Per mantenere la temperatura costante, utilizzare un riscaldatore con un termostato. L'industria produce una varietà di regolatori di temperatura. Uno dei PTA-W più comuni.

Natasha

al massimo! massimo quando accendo la stufa e cucino la zuppa del mio pesce !! Fino ad ora, da me stesso sotto shock T avevo circa 35-40. I minori sono morti ((
quindi, 32 è il massimo ma il pesce è rimasto vivo))

Kostyan Zhitnik

Zhenya, a seconda del tipo di pesce ... In generale, in estate, in camera, quasi tutti i pesci vivono normalmente ... E in inverno, è meglio mettere un riscaldatore ... Ma non consiglio di rivelare la temperatura massima per esperienza, è un peccato pescare)))

sconosciuto

Quando si tratta la maggior parte dei pesci d'acquario (eccetto l'oro), alcuni acquariofili aumentano la temperatura a 34 gradi. Ma per il contenuto, ovviamente, serve una temperatura più bassa. Il discus discute separatamente - hanno bisogno di una temperatura di circa 30 gradi ... e di oro - hanno bisogno di acqua più fredda di altri.

Ho un acquario di quanti gradi di solito dovrebbe essere l'acqua?

PiraWTH

La maggior parte dei pesci d'acquario si adatta a 22-26 ° C. Forse solo il disco e alcuni pesci labirinto preferiscono lo scaldabagno: 28-31 ° C. Il pesce rosso ha bisogno di acqua più fresca. Quando il contenuto dell'acquario nell'intervallo di temperatura di 18-23 ° C, sono abbastanza soddisfatti. Per un periodo piuttosto lungo (un anno o più) possono vivere a 25-27 ° C, ma alla fine si ammalano - di regola, sviluppano disfunzioni della vescica natatoria.
È importante evitare fluttuazioni di temperatura significative (più di 2-4 gradi). I suoi cambiamenti regolari sono abbastanza permissibili, ma i bruschi salti durante un giorno, o anche diverse ore, sono estremamente indesiderabili. Nel frattempo, questo accade non così raramente, specialmente con piccoli acquari con una capacità inferiore a 60-50 litri. I volumi relativamente piccoli di acqua si raffreddano rapidamente e si riscaldano rapidamente. Per molto tempo, la finestra aperta nella stagione fredda può facilmente disegnare una stanza. Se non c'è riscaldamento nell'acquario, in alcune ore di tale aerazione, l'acqua contenuta in esso si raffredderà notevolmente. Risulta che anche il pesce può prendere il raffreddore. E poi "raccogliere" un'infezione batterica o chilodonellosi. Se non c'è un termometro nell'acquario, tali fluttuazioni di temperatura possono passare inosservate al proprietario dell'acquario. Va notato che un piccolo acquario è incommensurabilmente più piccolo di un piccolo serbatoio naturale, dove i cambi di temperatura dell'acqua procedono molto più lentamente (grandi masse d'acqua più lente e si raffreddano e si riscaldano più lentamente). Ecco perché i pesci sono completamente inadatti per salti improvvisi di temperatura e questi salti possono causare loro un grande stress.
A volte è necessario monitorare attentamente non solo la temperatura dell'acqua, ma anche la temperatura dell'aria sopra l'acqua. Questo è particolarmente importante quando si mantiene il labirinto che cattura regolarmente l'aria dalla superficie. Pesci siamesi che combattono abbastanza bene (galletti) e lyalius possono ammalarsi o addirittura morire "respirando" l'aria, che è 5 gradi e più fredda dell'acqua in cui vivono questi pesci. Quando il contenuto del labirinto pesca una certa cautela quando è necessario aerare la stanza.
Il surriscaldamento può anche essere molto pericoloso. Peggio di tutto, è trasportato da pesci ben nutriti. L'acqua calda contiene molto meno ossigeno e il pesce ben nutrito ne ha bisogno. Il surriscaldamento può essere dovuto al riscaldamento solare (se l'acquario è posizionato in modo che la luce solare diretta cada su di esso), dal calore dei radiatori (se l'acquario si trova vicino a loro, è di 50 cm o inferiore), dalle lampade che illuminano l'acquario, specialmente potente, e l'acquario è coperto da un coperchio sordo. Non senza ragione, gli amanti delle piante, illuminando i loro acquari con potenti lampade, creano ulteriori fori di ventilazione nelle coperture dell'acquario e si adattano ai refrigeratori del computer. Usando il dispositivo di raffreddamento, è possibile ridurre la temperatura degli strati superficiali dell'acqua di 1-3 gradi.
Da quanto sopra possiamo trarre le seguenti conclusioni:
Un termometro è uno strumento di misurazione assolutamente necessario per un acquariofilo. Dovrebbe essere posto nell'acquario in modo che sia visibile anche con uno sguardo lanciato casualmente nello stagno al coperto. L'acquariofilo dovrebbe conoscere al più presto il guasto del regime di temperatura nell'acquario e agire immediatamente. I termometri nell'involucro di vetro e specialmente il mercurio sono piuttosto accurati. Ma sono immersi direttamente nell'acqua dell'acquario e sono attaccati al muro con l'aiuto di un ventosa (che non sembra sempre bello), oppure salpano per nuotare liberamente. Quest'ultima opzione comporta notevoli inconvenienti. Un termometro, se non galleggia da qualche parte in una direzione sconosciuta, girerà sicuramente in modo tale che la scala non sarà visibile. I termometri a cristalli liquidi sono molto più convenienti: sembrano una piccola striscia attaccata al vetro dell'acquario dall'esterno. Misurano la temperatura in modo meno preciso, ma per scopi amatoriali, sono eccellenti e le loro letture sono sempre in vista.

Guarda il video: Best Tank Size For Arowana Fish (Ottobre 2021).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send