Domande

Come pulire l'acquario

Pin
Send
Share
Send
Send


Come pulire l'acquario - i segreti e i trucchi


Quanti articoli sono stati scritti su questo, quanto è stato detto ... ma le persone sono ancora interessate a questa domanda. Il nostro sito ha anche un articolo abbastanza completo che COME LAVARE L'ACQUARIO.

In questo articolo vorrei prestare attenzione ai modi e ai mezzi per pulire l'acquario.

Quindi, prima di tutto vengono pulite le pareti (vetro) dell'acquario. Questa azione dovrebbe essere eseguita nel caso in cui le pareti dell'acquario frugassero, ad esempio, punti verdi o patina marrone. Per fare questo, è possibile utilizzare speciali scrub o spazzole magnetici per acquari. Questi sono:


Tali pennelli magnetici per un acquario, molto bene far fronte al loro compito -

in pochi secondi, tutte le incrostazioni algali verdi e marroni vengono rimosse dal vetro dell'acquario

Tuttavia, vale la pena notare che devono lavorare con molta attenzione. Ahimè, se anche un piccolo granello di sabbia entra sotto il raschietto magnetico, possono graffiare seriamente il vetro dell'acquario. Se non lo si nota in tempo, si può finire con Aquarium Kruger Aquarium - tutto graffiato e macchiato.

Una pulizia così distratta o disattenta può portare non solo a una violazione dell'aspetto estetico dell'acquario, ma anche alla crescita eccessiva di graffi in fessure, e queste sono già cose serie, minacciando con l'inondazione!!!

Pertanto, se il tuo acquario non è molto profondo e non c'è bisogno di strofinarlo alla follia, ti consiglio di usare materiali più morbidi e più elastici. Ad esempio, ecco una spugna per lavare i piatti:

Tale spugna ha un lato morbido e duro, il che è molto comodo: è possibile eseguire uno sfregamento generale con il lato morbido e punti più inquinati per strofinare forte. Con questo metodo di pulizia dell'acquario il rischio di fare un graffio è minimo. Innanzitutto, perché esegui tutte le manipolazioni con la mano e senti che tutte le tue azioni sono tattili. In secondo luogo, anche se il granello di sabbia cade sotto la spugna, è improbabile che graffi il vetro.

Dopo aver usato la spugna nell'acquario, sciacquarla sotto il rubinetto e lasciarla asciugare fino alla prossima volta.

C'è un'altra "cosa miracolosa", inventata dall'umanità e che è ampiamente usata per pulire l'acquario, il suo nome - SPAZZOLINO!

Spazzolino da denti, una cosa indispensabile per pulire le pareti e l'arredamento verde dell'acquario. È particolarmente utile negli acquari nano (piccoli) e negli erboristi Amanovsky, dove è necessario lavorare con piccoli oggetti e con attenzione.

DA VEDEREche tutti gli acquari sono diversi, e ognuno ha diversi organismi acquatici, ma l'aspetto eccessivo di macchie verdi e marroni o la placca nell'acquario è un segnale condizioni non molto buone dell'acquariovale a dire la scarsa qualità dell'acqua. Le macchie verdi e marroni sono alghe, organismi vegetali inferiori che appaiono alla prima opportunità: fango, sovrappopolazione dell'acquario, alte concentrazioni di ammoniaca, nitriti e nitrati, mancanza di biomassa vegetale vivente sufficiente, mancanza di adeguati cambi d'acqua ... sono solo alcune delle cause comuni inverdimento dell'acquario.

Cosa fare in questi casi? Innanzitutto, approfitta dei preparati algicidi delle alghe, venduti in tutti i negozi di animali domestici. Ad esempio, il deposito Tetra Aqua Algo Stop, ampiamente utilizzato, o, ad esempio, Ermolaeva Algitsid + CO2 parole. In secondo luogo, tutte le decorazioni verdi (pietre, grotte, plastica) possono essere rimosse dall'acquario e imbevute di candore (candeggina), quindi strofinate accuratamente e dopo !!! molto, molto attentamente !!! Risciacquare più volte con acqua corrente pulita. In terzo luogo, è necessario eliminare la causa dell'aspetto eccessivo delle alghe: sistemare i pesci, aumentare la frequenza e il volume dei cambi d'acqua, ridurre il giorno di luce e così via.

Pulendo l'acquario, puoi anche includere la pulizia del filtro e il fondo del sifone dell'acquario.

Non è difficile lavare il filtro - è necessario effettuare questa manipolazione se necessario, cioè quando il filtro inizia a funzionare male. Allo stesso tempo, è desiderabile lavare le spugne o altri materiali filtranti in una bacinella con acqua dell'acquario. In tal modo, causerai meno danni alla colonia benefica di batteri che si è formata nel filtro. Per un esempio di pulizia del filtro, vedere questo ARTICOLO.

Per quanto riguarda il sifone del fondo dell'acquario, una tale manipolazione dovrebbe essere eseguita anche fino a quando il pavimento dell'acquario è contaminato, "interrato". Viene eseguito utilizzando un sifone per acquario, che può anche essere acquistato in qualsiasi negozio di animali. Vedi - I migliori sifoni per acquari - Forum acquariofili.

Dopo aver pulito le pareti e le decorazioni dell'acquario, sifonato dal terreno, lavato e installato il filtro e le altre attrezzature, sostituire o riempire d'acqua fresca separata e anche dopo, pulire l'acquario dall'esterno con un panno asciutto, mentre è possibile utilizzare un detergente per vetri. La pulizia dell'acquario è finita !!!

Come pulire gli esempi di video di acquari


Come pulire un acquario :: un acquario grande o piccolo è più facile da pulire :: Famiglia :: Altro

Suggerimento 1: come pulire l'acquario

Acqua fangosa e le pareti dell'acquario, ricoperte di muco verdastro - una vista molto poco attraente, che ha un effetto negativo sul pesce che vive in esso. L'acqua deve essere sempre pulita, per questo è necessario imparare come eseguire correttamente e tempestivamente la pulizia in acquario.

La domanda "Come puoi allevare correttamente le oche?" - 1 risposta

Avrai bisogno

  • - raschietto o spugna;
  • - forbici;
  • - tubo flessibile con un imbuto;
  • - un secchio.

istruzione

1. Iniziare la pulizia dell'acquario con la pulizia del vetro. È possibile eseguire questa manipolazione utilizzando un raschietto speciale, una spugna, una salvietta di nylon o una semplice lama di rasoio. Un effetto eccellente è fornito dalla pulizia delle pareti dell'acquario con una spugna da cucina in fibra di vetro (in nessun caso usare una spugna destinata ad altri scopi). Si consiglia di spegnere tutti gli apparecchi elettrici nell'acquario. Se la nave è costituita da plexiglas, è meglio usare un panno in nylon o una spugna per la pulizia, i materiali più duri lasceranno dei graffi.

2. Quando il vetro è pulito, rimuovere le foglie ingiallite e marcescenti sulle piante con le forbici. Le piante di trapianto fanno se necessario. Non puoi toccare le piante che formano la boscaglia per 4-6 mesi dopo la semina. Quando si effettuano queste manipolazioni nell'acqua si formano feccia, attendere circa dieci minuti, in modo che si depositino completamente sul fondo. Pulire accuratamente le foglie delle piante con particelle sospese dalla sostanza organica.

3. Ora puoi tranquillamente procedere alla pulizia del terreno, per questo scopo, utilizzare un tubo flessibile con un imbuto alla fine. A proposito, ci sono un gran numero di dispositivi speciali utilizzati per questo scopo. Con il risparmio, puoi crearlo da solo a casa. Avrai bisogno di un tubo flessibile, metti un annaffiatoio sulla sua estremità. Abbassare l'estremità del tubo con un annaffiatoio sul fondo, premerlo a terra e aspirare l'acqua attraverso l'altra estremità (come fanno alcuni conducenti per scaricare la benzina), inviare un flusso d'acqua nel secchio preparato. L'acqua sporca scorre veloce corrente. Riorganizzare l'imbuto intorno alle piante, rimuovere la materia organica in eccesso, scaricare parte dell'acqua.

4. Durante la procedura di pulizia, tenere d'occhio il volume dell'acqua di scarico, non deve superare un quinto del volume totale dell'acquario. Lascia un segno sulla parete laterale dell'acquario. Quindi aggiungere acqua fresca, che si raccomanda di difendere in anticipo (l'esperienza degli acquariofili del club dimostra che è possibile versare acqua direttamente dal rubinetto). La parziale sostituzione dell'acqua riduce la concentrazione di sostanze che non vengono lavorate dalle piante e non si decompongono. Va anche notato che i piccoli pesci dovrebbero ricevere oligoelementi disciolti in acqua per lo sviluppo normale, in corpi naturali di acqua vengono lavati dalle rocce a terra e possono entrare nell'acquario solo con acqua fresca.

5. La pulizia dell'acquario con una sostituzione parziale dell'acqua deve essere effettuata regolarmente - circa una volta alla settimana. Se il volume dell'acquario supera i duecento litri, allora una volta ogni due settimane. Piccoli acquari da venti a trenta litri d'acqua dovranno essere puliti due volte a settimana.

Suggerimento 2: Con quale frequenza devo pulire l'acquario

È quasi impossibile creare un ambiente ideale in uno stagno artificiale fatto in casa in cui l'acquario non debba essere necessariamente lavato e pulito. Certo, le lumache e alcuni altri abitanti affrontano parzialmente l'inquinamento che è apparso, ma arriva un momento in cui l'aiuto del proprietario non può essere dispensato. E qui è importante determinare la frequenza ottimale di pulizia della casa dell'acqua.

istruzione

1. Pulire l'acquario dipende dal suo volume, perché se il tuo laghetto è inferiore a 60 litri, allora dovrà essere pulito abbastanza spesso. Nella fase iniziale, la causa dell'inquinamento pesante potrebbe essere l'assenza di una normale microflora nell'acquario, questo indica un avvio errato. In questo caso, puoi usare preparazioni speciali che ti permettono di popolare rapidamente i batteri nell'acqua di casa. Se il tuo acquario è piccolo, allora devi pulirlo secondo necessità, tutto dipende dalle condizioni specifiche e dal benessere degli abitanti acquatici. Solitamente acquari molto piccoli di 10-15 litri vengono puliti una volta alla settimana.

2. La pulizia dell'acquario comporta lo sbiancamento del paesaggio, il lavaggio delle piante artificiali e, naturalmente, la rimozione della placca dalle pareti. Per quanto riguarda l'acqua, indipendentemente dal tempo di pulizia generale, è parzialmente necessario sostituirlo all'incirca una volta ogni due settimane. Se pensi che l'acquario debba essere pulito troppo spesso, prova a ridurre la quantità di cibo. È possibile che il filtro dell'acquario non faccia fronte al numero di abitanti e al volume d'acqua, in questo caso vale la pena sostituirlo o installarne uno aggiuntivo.

3. Considerate che più abitanti cadono sul volume del vostro acquario, più spesso deve essere pulito, quindi non è consigliabile popolarsi densamente il corpo idrico domestico. Inoltre, rischi di perdere i tuoi animali domestici. Non tutti i tipi di pesci d'acquario sono in grado di adattarsi a frequenti cambi d'acqua e alla pulizia dell'acquario. Ricorda che con la giusta microflora, un mese di solito non sostituisce più di un terzo del volume totale dell'acqua.

4. In generale, se il volume dell'acquario è superiore a 100 litri, è necessario pulirlo piuttosto raramente. Se un grande acquario è dotato di tutte le attrezzature necessarie, allora necessita di una pulizia generale non più di una volta al mese. Di solito questa procedura è limitata alla rimozione della placca dalle pareti usando una speciale spugna magnetica. A volte durante un parziale cambio d'acqua, gli acquariofili rimuovono lo sporco dal fondo usando un piccolo tubo con una pera all'estremità, ma spesso i filtri e gli abitanti acquatici stessi affrontano questo problema.

5. Se devi pulire spesso un acquario di grandi volumi, questo indica un errore nel suo contenuto. Oggi ci sono servizi speciali e consulenti su questioni relative agli acquari. Rivolgendosi a uno specialista, è possibile scoprire le cause dell'inquinamento. Ricorda che le condizioni del tuo pesce e delle tue piante dipendono direttamente dallo stato della microflora nell'acquario.

Fai attenzione

Ricorda che la sostituzione troppo frequente di acqua - stress per pesci e piante, e se devi cambiarla completamente, allora non ci sono dubbi sulla stabilizzazione della microflora nell'acquario.

Se noti una placca marrone soffice sulle pareti e sulle piante, questo indica un'invasione di alghe brune, la pulizia dell'acquario è quasi inutile, devi affrontare la causa del problema.

❶ Come pulire l'acquario :: Attrezzature e accessori

Suggerimento 1: come pulire l'acquario

acquario - una grande decorazione per l'appartamento, oltre a una straordinaria opportunità per conoscere da vicino il mondo degli abitanti sottomarini. Affinché il tuo acquario sia sempre bello e ben tenuto, devi pulirlo regolarmente.

istruzione

1. La cura dell'acquario può essere divisa in due parti. Il primo sono le attività settimanali, il secondo è la pulizia generale.

2. Per pulire meno spesso l'acquario, è necessario installare un buon filtro di pulizia. Si consiglia inoltre di avere un paio di lumache e pesci gatto, che sono ordinanti naturali di una casa dell'acqua.

3. Ispeziona settimanalmente il tuo acquario. Rimuovere immediatamente i residui di cibo non consumato. In caso contrario, si decompone, creando in tal modo condizioni eccellenti per una rapida riproduzione della microflora. Se gli escrementi di pesce si sono accumulati sul fondo, è necessario rimuoverli con un tubo speciale. Se noti una fioritura sul vetro o un'eccessiva riproduzione delle alghe, il raschietto aiuterà a pulire di nuovo il vetro. Tutti gli articoli per la cura dell'acquario sono venduti nel negozio di animali.

4. Risciacquare settimanalmente la spugna del filtro. Si accumula molta sporcizia, che influisce sulla qualità dell'unità.

5. Ogni settimana sostituisci con acqua fresca un terzo dell'acqua dell'acquario. Fai attenzione alla crescita delle piante: rimuovi le parti marce nel tempo.

6. La frequenza della pulizia generale in un acquario dipende dal volume, dalla popolazione di pesci, dalla disponibilità di attrezzature per l'aerazione. Di norma, maggiore è il volume dell'acquario, meno è spesso necessario pulirlo.

7. A pulizia generale, è necessario depositare il pesce in barattoli, spegnere l'attrezzatura. Quindi puoi iniziare a lavare l'acquario stesso. Non usare detersivi aggressivi - possono successivamente danneggiare il pesce. Risciacquare accuratamente il terreno. Alcuni esperti lo consigliano per bollire. Se ci sono ostacoli o pietre decorative nell'acquario, possono anche essere bolliti. Lavare le piante, rimuovere i germogli troppo cresciuti.

8. Versare nel terreno dell'acquario, riempirlo con acqua per un terzo, installare le fessure e piantare le piante. Riempi l'acquario con acqua (il 30-50% dell'acqua deve essere versata dal vecchio acquario). Accendi l'attrezzatura. Se l'acqua è attenuata, è necessario attendere alcuni giorni finché il suo colore non si normalizzi. Per accelerare questo processo, è possibile utilizzare un condizionatore speciale, che viene venduto in un negozio di animali. Dopo che l'acqua diventa cristallina, puoi rimetterla in acqua.

Suggerimento 2: come pulire l'acquario

Per il mondo dell'acquario richiede cure speciali. Le condizioni necessarie per i suoi abitanti vengono create con l'aiuto di vari dispositivi e dispositivi: compressori, filtri, ecc. Un'attenzione particolare dovrebbe essere rivolta all'approvvigionamento idrico e all'illuminazione dell'acquario. Tuttavia, l'evento più importante, ovviamente, è la sua corretta pulizia. Pulire l'acquario da solo non è affatto difficile.

Pulisci l'acquario con gli occhiali
In linea di principio, le alghe che crescono sui muri non rappresentano assolutamente un pericolo, ma rovinano il tipo di acquario, quindi dovresti sbarazzartene. Questo dovrebbe essere fatto regolarmente, circa una volta ogni due settimane. Per rimuovere le incrostazioni di alghe dagli occhiali, è necessario utilizzare un raschietto speciale, che può essere acquistato in un negozio specializzato. È meglio usare un dispositivo magnetico. Se il raschietto non è a portata di mano, sostituirlo con una nuova spugna o una lama di rasoio.


Pulisci il fondo dell'acquario

Il prossimo passo è il sifone di terra. Il tuo compito è quello di rimuovere tutti i liquami che si sono accumulati sul pavimento dell'acquario. Per fare questo, utilizzare un tubo di gomma con una punta di metallo o di vetro, il cui diametro deve essere tale che il tubo possa passare l'acqua con tutta la spazzatura. Un'altra opzione è quella di utilizzare uno scrubber speciale per il fango.


Come determinare se pulire l'acquario

Per capire se è necessario pulire l'acquario, si consiglia di intrecciare il terreno. Se le bolle non salgono dal fondo, la pulizia non è ancora necessaria. In presenza di bolle guidare una punta del tubo di gomma sul fondo dell'acquario, periodicamente conficcandolo nel terreno. Quindi si dovrebbe fare un cambio d'acqua nell'acquario per rimuovere sostanze dannose per gli abitanti che vi si sono accumulati. Questo di solito viene fatto due volte a settimana, con circa il 20-30% del volume totale dell'acqua che viene sostituito. Questo processo è spesso combinato con un sifone di terra. Puoi cambiare l'acqua meno di due volte a settimana, ma dovresti evitare di cambiare più del 30% alla volta, poiché ciò non influisce sulla salute del pesce nel modo migliore. Se l'acqua del rubinetto viene utilizzata per la sostituzione, dovrebbe essere risolta per diversi giorni.


Pulire il filtro

Pulire correttamente un acquario significa prestare particolare attenzione alla pulizia del suo filtro. Nei filler del filtro si accumula lo sporco dall'acqua che lo attraversa. Sono questi i riempitivi che dovrebbero essere puliti, dovrebbero essere lavati solo se la contaminazione impedisce il pompaggio dell'acqua. Si noti che in questo caso in nessun caso non è possibile utilizzare detergenti. Idealmente, il filler dovrebbe essere sciacquato nell'acqua scaricata dall'acquario. Non hai bisogno di purezza sterile, è sufficiente per ottenere il libero flusso d'acqua attraverso i pori del filler. Per pulire l'ugello del filtro, puoi usare un vecchio spazzolino da denti.

Video correlati

Video correlati

Come pulire l'acquario?

Uno dei temi preferiti da discutere tra i distributori di pesce è il ragionamento su come pulire correttamente l'acquario. Allo stesso tempo, vi è una serie di opinioni provenienti dal sistema di autopulizia con l'aiuto di alcuni tipi di pesci d'inservienti e con la certezza dei singoli aderenti di un completo cambio d'acqua. Va notato immediatamente che nessuno degli estremi è ottimale, e la migliore via d'uscita, come al solito, è la media aurea.

Quanto spesso dovrei pulire l'acquario?

La regola principale: l'acquario non deve essere pulito per il primo e mezzo - due mesi dopo che lo spazio è stato sistemato con pesce e flora. Durante questo periodo, si forma un ambiente microbatterico interno e l'acqua del rubinetto viene convertita in pesce, cioè adatta agli abitanti.Durante questo periodo, i proprietari devono rimuovere con attenzione le foglie morte delle piante e aggiungere l'acqua di evaporazione. Dopo il "primo" periodo, la pulizia dovrebbe essere fatta circa una volta alla settimana. Allo stesso tempo per acquari di grandi dimensioni superiori a 200 litri, il periodo può aumentare fino a due settimane e per quelli piccoli (30 litri) può essere ridotto a due volte a settimana.

Come pulire l'acquario?

  1. La pulizia inizia con lo spegnimento di tutte le apparecchiature elettriche per motivi di sicurezza.
  2. Quindi, scegli come e cosa pulire il vetro nell'acquario: a tua disposizione lame, spugne o lana di nylon. Ricorda che il plexiglass si adatta solo alle spugne da cucina.
  3. Dopo che gli occhiali procedono verso la flora: scrollarsi di dosso la fioritura depositata dalle foglie, rimuovere le talee marce, effettuare il trapianto se necessario.
  4. Per quanto riguarda la pulizia del suolo nell'acquario, per una risposta razionale a questa domanda è necessario un dispositivo aggiuntivo: un annaffiatoio o "voltafieno". Chiedi ad acquariofili più esperti di cosa si tratta. Possiamo solo dire che il principio della pulizia del suolo è paragonabile al processo di scarico della benzina dal serbatoio di una macchina: fanghi non necessari e grandi contaminanti si fondono in un contenitore preparato in precedenza insieme a una porzione di acqua. Si consiglia di rimuovere un quinto del volume dell'acquario alla volta. Allo stesso tempo, lo spazio libero viene riempito con acqua fresca prelevata dal rubinetto.
  5. Se hai fatto tutto bene, allora l'acquario comincia a sentire l'odore di erba fresca. Questo è l'unico possibile in questo caso, la fragranza.

Per quanto riguarda la pulizia del filtro in un acquario, qui la questione della necessità di un tale dispositivo è una considerazione separata. Dopotutto, anche vent'anni fa, non sapevano davvero di lui, e il pesce, comunque, si sentiva bene. Se vuoi assicurarti - scegli un filtro e un programma per la sua pulizia, insieme a uno specialista, e tenendo conto dell'acquario specifico. Solo in questo caso, non danneggerà la microflora, ma diventerà un alleato affidabile nella lotta per il benessere dei tuoi abitanti subacquei.

Come pulire l'acquario, come pulire l'acquario

Come pulire il terreno nell'acquario e il suo fondo

Dovrebbe iniziare con la pulizia del fondo e del fondo dell'acquario, perché sono i più inquinati dell'intero acquario. In basso i resti accumulati di mangimi e mangimi elaborati da un insetto. Pertanto, è meglio non stringere con la pulizia e tenerlo mentre l'acqua nella parte inferiore diventa fangosa rossastra. Questa ombra d'acqua dà il colore del cibo. È possibile, ovviamente, pulire una volta al mese, ma spesso l'acqua nella parte inferiore e nel terreno si ostruisce più velocemente. Se lo sporco speciale non è visibile, quindi spostando il terreno, sarà possibile vederlo, come emerge. Il terreno viene pulito con un tubo speciale con una punta di plastica. Il suo diametro dovrebbe essere tale che la spazzatura possa facilmente passare, mentre il terreno non dovrebbe essere assorbito.

Come pulire l'acqua e il filtro?

Per evitare che l'acqua si contaminhi rapidamente, è necessario installare filtri speciali. Quando si applica un tale filtro, è necessario cambiare costantemente la spugna nel filtro, perché è in essi che si accumula tutta la sporcizia, dalla quale è necessario pulire costantemente o cambiare l'acqua.

Per pulire il filtro, sciacquarlo bene sotto l'acqua fredda e corrente. E in nessun caso si possono usare detergenti sintetici e chimici. L'acqua nell'acquario deve essere cambiata completamente, ma gradualmente. Più volte alla settimana è necessario sostituire 2-3 decimi di acqua dal volume totale. È meglio usare acqua filtrata o pre-difendere l'acqua dal rubinetto.

Come pulire le pareti?

Anche le pareti dell'acquario devono essere pulite. Possono essere divorziati, fibre muschiose, particelle di alghe, detriti alimentari e altre cose. Questo, ovviamente, non è molto spaventoso per la tartaruga, ma non c'è alcuna componente estetica in questo, soprattutto perché le tartarughe stesse sono difficilmente visibili attraverso tali pareti. La necessità di lavare il vetro dell'acquario dipende interamente dalla frequenza di contaminazione. Questo può essere influenzato dall'acqua versata nell'acquario, dalla quantità di luce, dalle alghe e dalla presenza di un filtro.

La procedura stessa è facile da eseguire. Le pareti possono essere pulite con un raschietto o uno straccio o una spugna bagnati regolari.

Cosa significa pulire l'acquario?

Lavare l'acquario con detergenti chimici e detergenti è severamente vietato!

È possibile utilizzare un raschietto per vetri, tubi per la pulizia del terreno e un filtro per l'acqua. Solo tali risorse naturali possono pulire l'acquario. Oppure prendi un catino, versa il terreno, conchiglie, alghe e lavalo accuratamente in diverse acque. Allo stesso tempo, è anche desiderabile lavare le tartarughe stesse, perché tutta la spazzatura è anche depositata su di loro e il loro guscio diventa sgradevolmente scivoloso e fangoso. Allo stesso tempo, l'acquario stesso può essere lavato delicatamente ponendolo in un bagno usando uno straccio o una spugna.


Quante volte dovrebbe essere pulito l'acquario spesso: acquario per la pulizia dei pesci dell'acquario :: pesci d'acquario

Quanto spesso dovrei pulire l'acquario

È quasi impossibile creare un ambiente ideale in uno stagno artificiale fatto in casa in cui l'acquario non debba essere necessariamente lavato e pulito. Certo, le lumache e alcuni altri abitanti affrontano parzialmente l'inquinamento che è apparso, ma arriva un momento in cui l'aiuto del proprietario non può essere dispensato. E qui è importante determinare la frequenza ottimale di pulizia della casa dell'acqua.

La domanda "apre un negozio di animali, gli affari non vanno, cosa fare?" - 2 risposte

istruzione

1. Pulire l'acquario dipende dal suo volume, perché se il tuo laghetto è inferiore a 60 litri, allora dovrà essere pulito abbastanza spesso. Nella fase iniziale, la causa dell'inquinamento pesante potrebbe essere l'assenza di una normale microflora nell'acquario, questo indica un avvio errato. In questo caso, puoi usare preparazioni speciali che ti permettono di popolare rapidamente i batteri nell'acqua di casa. Se il tuo acquario è piccolo, allora devi pulirlo secondo necessità, tutto dipende dalle condizioni specifiche e dal benessere degli abitanti acquatici. Solitamente acquari molto piccoli di 10-15 litri vengono puliti una volta alla settimana.

2. La pulizia dell'acquario comporta lo sbiancamento del paesaggio, il lavaggio delle piante artificiali e, naturalmente, la rimozione della placca dalle pareti. Per quanto riguarda l'acqua, indipendentemente dal tempo di pulizia generale, è parzialmente necessario sostituirlo all'incirca una volta ogni due settimane. Se pensi che l'acquario debba essere pulito troppo spesso, prova a ridurre la quantità di cibo. È possibile che il filtro dell'acquario non faccia fronte al numero di abitanti e al volume d'acqua, in questo caso vale la pena sostituirlo o installarne uno aggiuntivo.

3. Considerate che più abitanti cadono sul volume del vostro acquario, più spesso deve essere pulito, quindi non è consigliabile popolarsi densamente il corpo idrico domestico. Inoltre, rischi di perdere i tuoi animali domestici. Non tutti i tipi di pesci d'acquario sono in grado di adattarsi a frequenti cambi d'acqua e alla pulizia dell'acquario. Ricorda che con la giusta microflora, un mese di solito non sostituisce più di un terzo del volume totale dell'acqua.

4. In generale, se il volume dell'acquario è superiore a 100 litri, è necessario pulirlo piuttosto raramente. Se un grande acquario è dotato di tutte le attrezzature necessarie, allora necessita di una pulizia generale non più di una volta al mese. Di solito questa procedura è limitata alla rimozione della placca dalle pareti usando una speciale spugna magnetica. A volte durante un parziale cambio d'acqua, gli acquariofili rimuovono lo sporco dal fondo usando un piccolo tubo con una pera all'estremità, ma spesso i filtri e gli abitanti acquatici stessi affrontano questo problema.

5. Se devi pulire spesso un acquario di grandi volumi, questo indica un errore nel suo contenuto. Oggi ci sono servizi speciali e consulenti su questioni relative agli acquari. Rivolgendosi a uno specialista, è possibile scoprire le cause dell'inquinamento. Ricorda che le condizioni del tuo pesce e delle tue piante dipendono direttamente dallo stato della microflora nell'acquario.

Fai attenzione

Ricorda che la sostituzione troppo frequente di acqua - stress per pesci e piante, e se devi cambiarla completamente, allora non ci sono dubbi sulla stabilizzazione della microflora nell'acquario.

Buon consiglio

Se noti una placca marrone soffice sulle pareti e sulle piante, questo indica un'invasione di alghe brune, la pulizia dell'acquario è quasi inutile, devi affrontare la causa del problema.

Come pulire l'acquario

Speranza ***

La corretta cura dell'acquario è nella sua pulizia periodica, cura per l'acqua dell'acquario, suolo, piante e dei suoi abitanti.
Per un acquario di piccola capacità è necessaria la pulizia settimanale dell'acquario dai resti di cibo e altri prodotti di scarto dei suoi abitanti. Un grande serbatoio può essere pulito una volta al mese. Il fondo dell'acquario deve essere pulito almeno una volta al mese.
Per pulire l'acquario utilizzare un tubo di gomma con un diametro di 10-12 mm con una punta in vetro o metallo. La lunghezza del tubo è di circa 1 metro. Acquari piccoli serbatoi comodi da pulire con un sifone. Sifone è un tubo di vetro con un diametro interno fino a 6 mm, che è collegato a un bulbo di gomma. La sporcizia viene raccolta dal fondo dell'acquario pompando una pera con acqua.
Con la cura quotidiana dell'acquario, è necessario rimuovere i resti di mangime per pesci da esso. Se dopo aver dato il mangime sono passati 10 minuti e non viene mangiato dai pesci, significa che la porzione di mangime è troppo grande. Il mangime in eccesso deve essere rimosso dall'acquario: dalla superficie dell'acqua con una rete, dal fondo dell'acquario usando un sifone.
Se il contenuto dell'acquario non è corretto, i resti di mangime per pesci porteranno alla torbidità dell'acqua In questo caso, con l'aiuto di un tubo di gomma e un sifone, è necessario raccogliere i detriti dallo strato inferiore di acqua, dove lo sporco si accumula principalmente. I pesci non vengono nutriti con cibo secco per 2-4 giorni, l'acquario viene spurgato con l'aria. Dopo una tale pulizia dell'acquario, i processi di ossidazione cessano e l'acqua diventa nuovamente trasparente.
Il contenuto dell'acquario dipende dalla stagione. Ad esempio, in primavera nell'acquario, l'acqua viene parzialmente sostituita e le piante vengono trapiantate. La cura autunnale per un acquario consiste nel diradare la vegetazione crescente, rimuovere i pesci deboli e malati, pulire il terreno, ciottoli, ostacoli, installare l'illuminazione e un termostato. A tali eventi, il pesce deve essere rimosso dall'acquario. Pertanto, è necessario disporre di serbatoi supplementari in cui sarà possibile mantenere temporaneamente il pesce. In casi estremi, anche i sacchetti di plastica sono adatti, ma non si può tenere il pesce in essi per molto tempo, poiché possono soffocare.
Pulire l'acquario è un buon momento per cambiare o aggiornare il suo "interno". Tuttavia, cerca di combinare tutti i "riarrangiamenti" essenziali dell'acquario con la pulizia, poiché i frequenti trapianti di pesce non ne traggono beneficio. Se hai acquistato un nuovo oggetto decorativo per l'acquario, non hai bisogno di ripiantare il pesce.

Come pulire l'acquario, sifone il fondo. Lezione numero 12.

Come pulire l'acquario, sifone il fondo. Lezione numero 12.

Pin
Send
Share
Send
Send