Domande

Come cambiare l'acqua nell'acquario

Pin
Send
Share
Send
Send


Come e quando cambiare l'acqua nell'acquario

L'acqua per i pesci d'acquario dovrebbe essere mantenuta in una composizione costante, che regolerà la quantità di impurità organiche in esso contenute. L'equilibrio biologico può essere raggiunto attraverso la filtrazione e il regolare rinnovo dell'acqua. Il corretto rinnovo dell'acqua in un acquario con i pesci è la chiave della loro salute e della buona vita, perché questa procedura preserva il mini-ecosistema del vivaio domestico.

Tipi di sostituzione in un bacino artificiale

Sostituire l'acqua in un acquario è una componente indispensabile del suo contenuto. Ci sono 2 tipi di cambi d'acqua: cambio parziale e cambio completo.

  1. La sostituzione parziale in un acquario d'acqua dolce mantiene l'equilibrio biologico dell'ambiente acquatico, nonostante la composizione spesso mutevole del fluido. Prima di cambiare l'acqua, dal momento del suo primo lancio, è necessario attendere due mesi. Aggiornare correttamente l'acqua 1-2 volte a settimana, non più del 20-30% del totale. È spesso pericoloso cambiare l'acqua - di solito porta al deterioramento della qualità dell'acqua e alla neutralizzazione della microflora benefica.

Guarda come effettuare una sostituzione parziale dell'acqua nell'acquario.

  1. La sostituzione completa dell'acqua è necessaria come ultima risorsa - quando tutti i pesci d'acquario sono malati. Un pesce può essere messo in quarantena, in caso di malattia di tutti i residenti del vivaio si desidera cambiare tutto il liquido. Ci sono un certo numero di farmaci che aiutano a curare la malattia, ma contengono sostanze chimiche che inquinano l'acqua, dopo di che non sarà adatto per la vita. In questo caso, una sostituzione completa dell'acqua è spesso una misura necessaria, poiché anche i farmaci non possono distruggere completamente i microbi patogeni. Cambia tutta l'acqua di cui hai bisogno con un dispositivo speciale: il tubo dell'acquario, che si trova sugli scaffali dei negozi di animali. Quando si sostituisce completamente il tubo con un tubo flessibile, sifonare il fondo, pulendolo dalla contaminazione, e il contenitore di vetro viene lavato con un liquido speciale per rimuovere la placca. Se hai bisogno di combattere la malattia, dovrai riportare tutti i dettagli alla normalità, tutti gli aggiornamenti dell'acqua non sono sufficienti.
  • Attenzione!

Durante il riavvio programmato è necessaria una completa sostituzione dell'acqua.

Acqua dell'acquario: come difendersi?

Quanti controlli sono necessari per normalizzare l'acqua nell'acquario? Accade raramente che l'acqua del rubinetto non contenga cloro e composti fosfatici, e se è così, allora questa è molta fortuna. Puoi acquistare la carta di tornasole al negozio di animali, usandola per misurare l'acidità e la durezza dell'acqua del rubinetto. L'acqua in un piccolo acquario è più facile da mettere in ordine che in una grande. Componenti speciali che aumentano o riducono la durezza dell'acqua possono essere trovati nei negozi o nella vostra casa. In acquari con un volume di oltre 150 litri, è possibile sostituire il 20% dell'acqua da soli, senza previa preparazione.

Quanto tempo per difendere l'acqua? Tutto dipende dal tipo di pesce che si depositerà nel serbatoio, dalle loro esigenze, dalla natura stravagante delle piante acquatiche - dopo tutto, il pesce vive spesso con le piante, e sono quasi indispensabili. Se non raggiunge il livello di pH di 7,0, può essere difeso per 3-4 giorni fino all'evaporazione dei composti di cloro e fosfato.

Acqua dell'acquario: cosa devi sapere sul grande sostituto?

Un grande cambio d'acqua è il rinnovo di una quantità significativa di fluido che avviene in più fasi per un periodo di 5-7 giorni. È necessario cambiare tale acqua quando è necessario ridurre il livello dei composti accumulati nell'acqua. Spesso dopo una grande sostituzione, il pesce diventa sano e attivo. Tuttavia, la modifica del contenuto del serbatoio non è raccomandata molto spesso.


In un acquario da 100 litri con una piccola quantità di vegetazione, è possibile effettuare la seguente sostituzione:

Scolare 80 litri di vecchio e aggiungere 40 litri di acqua nuova, aggiungere altri 40 litri al giorno. Ma questa opzione è inaccettabile per i bacini dove c'è molta vegetazione e pesce. In questo caso, è meglio aggiornare una volta il 60% del volume.

Raccomandazioni per la sostituzione in acquari marini

A volte è necessario cambiare l'acqua in un acquario con acqua di mare, se è in casa. La sostituzione deve avvenire a concentrazioni elevate di nitrati e nitriti. L'aggiornamento di un acquario marino non funziona come in un acquario d'acqua dolce. Utilizzato correttamente con acqua salata distillata o distillata tramite liquido ad osmosi inversa.

Idrobionanti stravaganti e pesci marini non saranno in grado di vivere in acqua di rubinetto. Senza precedente filtraggio multi-fase, danneggia solo gli esseri senzienti. Sostituire l'acqua 1 volta al mese (10-20%) del volume totale del giacimento non è particolarmente efficace con l'inquinamento pesante. Negli acquari marini, è meglio sostituire una grande quantità di acqua.

Guarda come eseguire un acquario di acqua salata.

Come sapere che è il momento di aggiornare l'ambiente acquatico in un serbatoio di acqua salata?

Quanto tempo deve trascorrere per rinnovare nuovamente l'ambiente acquatico nel serbatoio marino? Il primo è controllare periodicamente le osservazioni e le prove usando i reagenti. L'acqua pura scioglie i sali che contengono: MgSO4x7H20, cloruro di sodio, bromuro di potassio, MgCl2x6H2O, SrCl2x7H20, carbonato di sodio, cloruro di calcio, cloruro di potassio, acido borico, sodio idrosolfito (sale acido), fluoruro di sodio. Questi componenti fanno parte del sale marino artificiale, che deve essere aggiunto gradualmente per 3 giorni, uno dopo l'altro. Ma questa opzione è molto difficile per i principianti. Per non danneggiare il pesce e le piante, c'è un secondo modo: monitorare la qualità del serbatoio (se ci sono green nell'acqua, schiuma, foschia, escrementi), la sua purezza e il suo odore.

Assicurarsi inoltre che la qualità del filtro non sia cambiata (sia meccanica che biologica). La filtrazione di alta qualità previene una grave contaminazione, quindi non sarà necessario cambiare completamente il fluido nello stagno. Un buon filtro ripristina l'equilibrio biologico del vivaio, rendendolo adatto per un ulteriore utilizzo.

Sostituzione dell'acqua dell'acquario

L'acqua per i pesci d'acquario deve essere supportata da una certa composizione, in cui la proporzione di sostanze dal decadimento di materia organica è regolata. Nonostante il fatto che per molti aspetti l'equilibrio sia raggiunto attraverso l'uso della filtrazione, è necessario effettuare una regolare sostituzione dell'acqua. Decidendo come cambiare l'acqua nell'acquario, il suo proprietario deve rappresentare il tipo di risultati che desidera ottenere.

Come cambiare l'acqua nell'acquario

Sostituire l'acqua nell'acquario è un processo obbligatorio per la sua manutenzione. Ci sono sostituzioni parziali e sostituzione completa dell'acqua.

Cambio parziale dell'acqua

La sostituzione parziale in un acquario d'acqua dolce è necessaria per mantenere l'equilibrio dell'ambiente formato, poiché evapora e modifica la sua composizione. Tuttavia, prima di cambiare l'acqua nell'acquario, il tempo dovrebbe passare dal giorno del suo lancio: almeno 2 mesi.

La frequenza delle procedure di sostituzione parziale è una volta ogni 1-2 settimane. Sostituire consigliato 1/5 del totale.

Gli acquariofili principianti affrontano la domanda: quanto è necessario difendere l'acqua per l'acquario? Se l'acqua del rubinetto non contiene cloro e fosfati, allora può e non può essere difesa. Per verificare la presenza di sostanze nocive dovrebbero essere test. Se questi composti sono in acqua di rubinetto, allora puoi difenderlo per il giorno 3. Inoltre, la preparazione dell'acqua per l'acquario può essere effettuata utilizzando composizioni speciali per modificare la composizione chimica dell'acqua. Con un volume sufficientemente grande dell'acquario (oltre 150 litri) senza una preparazione speciale, è possibile sostituire fino al 20% di acqua in esso.

Decidere quale tipo di acqua è necessario per un acquario quando si esegue una sostituzione parziale, dovrebbe essere guidato dalla capricciosità delle specie di pesci e piante che lo abitano.

Grande cambio d'acqua in più fasi

La grande sostituzione è la sostituzione di una quantità significativa di acqua in più fasi durante la settimana. Tale sostituzione di acqua negli acquari viene utilizzata quando è necessario ridurre ripetutamente il livello delle sostanze accumulate nell'acqua. Dopo una tale procedura, il pesce diventa più attivo. Ma non dovrebbe essere fatto troppo spesso.

Come cambiare gradualmente l'acqua nell'acquario, ma in grandi volumi?

Considera l'esempio di un acquario in 100 litri. Se c'è poca vegetazione, un tale cambio d'acqua nell'acquario può essere fatto come segue: drenare 80 litri e aggiungere 40 litri di acqua nuova, e poi dopo i restanti 40 litri.

Per acquari densamente popolati di pesci o piantati con alghe, questa opzione di super-sostituzione non è accettabile: è possibile sostituire fino al 60% del totale in una volta.

È conveniente utilizzare la sostituzione super, che si svolge in più fasi. Il 60% del volume d'acqua nell'acquario viene scaricato e solo il 30% viene aggiunto, quindi la metà del rimanente viene scaricata e viene aggiunto lo stesso volume. L'ultima manipolazione viene ripetuta 2 volte, quindi aggiungere un altro 30% al volume completo dell'acquario. Tutte le fasi di questa super sostituzione avvengono in una settimana. Allo stesso tempo, la concentrazione di sostanze nocive nell'acqua diminuisce fino all'8% del suo volume iniziale.

Sostituzione completa dell'acqua nell'acquario

La sostituzione completa di tutta l'acqua nei sistemi di acquari esistenti è estremamente rara e in casi eccezionali. Colpisce negativamente i suoi abitanti: le foglie delle piante diventano più luminose e muoiono più rapidamente, e alcuni pesci possono morire.

Che acqua è necessaria per gli acquari quando è completamente sostituita? L'acqua dovrebbe essere preparata in anticipo, altrimenti tutti i benefici di tale sostituzione saranno livellati da un brusco cambiamento di pH-ambiente e temperatura dell'acqua, che a loro volta saranno stress per i pesci. Pertanto, per una sostituzione efficace dell'acqua è spesso necessario modificare la sua composizione chimica.

Come cambiare l'acqua negli acquari con l'acqua di mare

La principale domanda per gli acquariofili principianti è come cambiare l'acqua in un acquario con acqua di mare, senza disturbarne la composizione. La ragione principale della sua sostituzione: un aumento della concentrazione di nitriti e nitrati nell'acqua.

Sostituire l'acqua in un acquario con un sistema biologico marino è diverso da un acquario d'acqua dolce. In primo luogo, se nell'acquario ci sono dei capricciosi idroelettrici, si consiglia di prelevare acqua distillata o passata attraverso l'osmosi inversa. Ci sono acquariofili che usano con successo l'acqua del rubinetto per sostituire piccole quantità di acqua negli acquari di pesci. Tuttavia, i principianti dovrebbero essere consapevoli che tale sostituzione è lungi dall'essere possibile per tutti i tipi di pesci marini e l'acqua deve essere pre-filtrata.

Ci sono molte discussioni tra i proprietari non professionisti di acquari d'acqua salata su come cambiare l'acqua negli acquari con l'acqua di mare. Si ritiene che la sostituzione mensile, che si verifica nel 5-20% dell'acqua dell'acquario, non dia l'effetto desiderato se l'acquario è fortemente inquinato. Ma la sostituzione di grandi quantità di acqua destabilizza l'equilibrio. Pertanto, la frequenza di questo processo e il volume di acqua da sostituire sono determinati dall'efficienza di un particolare acquario. La necessità di una sostituzione di emergenza verrà riconosciuta eseguendo regolarmente test dell'acqua mediante test.

Il processo di preparazione dell'acqua per l'acquario è semplice. L'acqua purificata scioglie i sali, che comprendono: MgSO4x7H20, NaCI, KBr, MgCl2x6H2O, SrCl2x7H20, Na2CO3, CaCI2, KCI, H3BO3, NaHCO3, NaF. Dura 3 giorni ed è meglio aggiungere sali in una determinata sequenza.

La sostituzione completa dell'acqua nell'acquario marino viene effettuata solo come parte del suo riavvio.

Imparare a fare la sostituzione dell'acqua nell'acquario

Un acquario decora ogni casa, ma è spesso anche l'orgoglio degli abitanti della stanza. È noto che l'acquario ha un effetto positivo sull'umore e sullo stato psicologico di una persona. Quindi, se guardi il pesce che ci nuota dentro, arriva la pace, la calma e tutti i problemi sono relegati in secondo piano. Ma qui non dovremmo dimenticare che l'acquario richiede e cura. Ma come prendersi cura dell'acquario? Come pulire l'acquario e sostituire l'acqua al suo interno in modo che non ne soffrano né il pesce né la vegetazione? Quante volte ho bisogno di cambiare il fluido in esso? Probabilmente vale la pena parlarne in modo più dettagliato.

Strumenti per la sostituzione dell'acqua dell'acquario

Gli acquariofili novizi suggeriscono che la sostituzione dell'acqua in un acquario è accompagnata da una sorta di disordine versato dall'acqua intorno alla casa e un'enorme perdita di tempo. In realtà, tutto questo non è così. Cambiare l'acqua in un acquario è un processo semplice che non richiede molto tempo. Per eseguire questa semplice procedura, è sufficiente avere le conoscenze e, ovviamente, acquisire tutti gli strumenti necessari che saranno i tuoi assistenti permanenti. Quindi iniziamo con ciò che una persona dovrebbe sapere quando si avvia la procedura di sostituzione dell'acqua. Prima di tutto, questo è ciò che tutti gli acquari sono divisi in grandi e piccoli. Quegli acquari che non superano i duecento litri nella loro capacità sono considerati piccoli e quelli che superano i duecento litri di volume sono il secondo tipo. Iniziamo con la sostituzione dell'acqua dell'acquario in piccoli oggetti.

  • secchio ordinario
  • gru, preferibilmente palla
  • sifone, ma sempre con una pera
  • tubo flessibile, la cui dimensione è 1-1,5 metri

Il primo fluido di ricambio nell'acquario

Per eseguire il cambio dell'acqua per la prima volta, è necessario collegare il sifone al tubo. Questa procedura è necessaria per pulire il terreno nell'acquario. Se non c'è il sifone, usa il flacone, dopo averne tagliato il fondo. Con una pera o una bocca, attingere acqua fino a riempire tutto il tubo. Quindi aprire il rubinetto e versare acqua nel secchio. Questa procedura può essere ripetuta tutte le volte che è necessario sostituire. Nel momento in cui una tale procedura richiede non più di quindici minuti, ma se un secchio senza beccuccio, sarà un po 'di più. Quando lo fai per la prima volta, l'abilità non sarà ancora lì, rispettivamente, il periodo di tempo potrebbe anche aumentare. Ma questo è solo all'inizio, e quindi l'intera procedura richiederà un po 'di tempo. Gli acquariofili sanno che cambiare l'acqua in un grande acquario è più facile che in uno piccolo. Basta un tubo più lungo in modo che raggiunga il bagno e quindi il secchio non è più necessario. A proposito, per un grande acquario, puoi usare l'ugello, che si collega facilmente al rubinetto e l'acqua dolce scorrerà facilmente. Se l'acqua è riuscita a stabilizzarsi, quindi, avrai bisogno di una pompa che aiuti a pompare il liquido nell'acquario.

Intervalli di cambio dell'acqua

Gli acquariofili principianti hanno domande su quanto spesso valga la pena di cambiare l'acqua. Ma è noto che la completa sostituzione del fluido in un acquario è estremamente indesiderabile, in quanto può portare a varie malattie e persino alla morte del pesce. Ma bisogna ricordare che in un acquario ci dovrebbe essere un tale ambiente acquatico biologico che non sarebbe solo un pesce accettabile, ma ha anche avuto un effetto positivo sulla loro riproduzione. Vale la pena ricordare alcune regole che consentono di rispettare tutte le condizioni necessarie per la normale esistenza del pesce.

Regole per la sostituzione dell'acqua:

  • I primi due mesi non dovrebbero sostituire il liquido
  • Nel tempo successivo, sostituire solo il 20 percento dell'acqua.
  • Cambiare parzialmente il fluido una volta al mese
  • In un acquario che ha più di un anno, il liquido deve essere cambiato almeno una volta ogni due settimane.
  • La sostituzione completa del fluido viene effettuata solo in casi di emergenza.

Il rispetto di queste regole preserverà l'ambiente necessario per i pesci e non permetterà loro di morire. È impossibile infrangere queste regole, altrimenti il ​​tuo pesce sarà condannato. Ma è necessario non solo cambiare l'acqua, ma anche pulire le pareti dell'acquario e allo stesso tempo non dimenticare il suolo e le alghe.

Come preparare l'acqua per la sostituzione

Il compito principale di un acquariofilo è preparare adeguatamente l'acqua per la sostituzione. Prendendo l'acqua del rubinetto è pericoloso in quanto è clorurato. Per fare questo, utilizzare le seguenti sostanze: cloro e cloramina. Se si familiarizza con le proprietà di queste sostanze, è possibile scoprire che il cloro scompare rapidamente quando viene risolto. Per questo è sufficiente per lui solo ventiquattr'ore. Ma per la cloramina un giorno non è abbastanza. Ci vogliono almeno sette giorni per rimuovere questa sostanza dall'acqua. Ci sono, naturalmente, preparazioni speciali che aiutano a combattere queste sostanze. Ad esempio, l'aerazione, che è molto potente nei suoi effetti. È possibile utilizzare anche reagenti speciali. Questo è, soprattutto, declorinatori.

Azioni quando si utilizza un decloratore:

  • sciogliere decloruratore in acqua
  • attendere circa tre ore, fino a quando tutto l'eccesso è evaporato.

A proposito, questi stessi declorinatori possono essere acquistati in qualsiasi negozio di animali. Il tiosolfato di sodio può anche essere usato per rimuovere la candeggina dall'acqua. Può essere acquistato in farmacia.

Sostituzione di acqua e pesce

Cambiare l'acqua dell'acquario è facile, ma non bisogna dimenticare gli abitanti. Pescare ogni volta che c'è un cambio d'acqua, sono sotto stress. Pertanto, ogni settimana è meglio eseguire le procedure a cui gradualmente si abituano e già le percepiscono con calma nel tempo. Questo vale per qualsiasi tipo di acquario, indipendentemente dalle dimensioni: piccolo o grande. Se si tiene un occhio costante sull'acquario, spesso non è necessario cambiare l'acqua. Non dimenticare di prendersi cura delle condizioni generali dell'abitazione del pesce. Quindi, vale la pena cambiare le alghe che crescono nell'acquario, perché inquinano le pareti. Si prende cura di altre piante che hanno bisogno non solo di essere cambiate, se necessario, ma anche di tagliare le foglie. Per aggiungere ulteriore acqua, ma quanto può essere aggiunto, viene deciso separatamente in ciascun caso. Non dimenticare la ghiaia, che viene anche pulita o cambiata. È possibile utilizzare un filtro per la purificazione dell'acqua, ma spesso questo non influisce sulle condizioni dell'acquario. Ma la cosa principale non è solo cambiare l'acqua, ma assicurarsi che il coperchio nell'acquario sia sempre chiuso. Quindi l'acqua non è così rapidamente inquinata e non dovrà essere cambiata frequentemente.

Video su come sostituire l'acqua e pulire l'acquario:

Acquari: come cambiare l'acqua nell'acquario? Quanto a difendere l'acqua per l'acquario

Ci sono tre domande principali che vengono poste dalle persone che hanno acquistato di recente acquari. Come cambiare l'acqua nell'acquario? Quanto spesso fai questo? E, infine, quanto tempo occorre per difendere il liquido per proteggere il pesce dagli effetti delle sostanze nocive? In questo articolo cercheremo di rispondere a queste domande.

La cosa principale che deve essere appresa da un acquariofilo principiante è che non alleva pesci o lumache e non cresce alghe, ma contiene un ambiente biologico. Questo non è un gatto o un cane. E nemmeno una tartaruga. Un acquario è un ecosistema chiuso, tutti gli sforzi dovrebbero essere diretti a mantenere i suoi mezzi di sostentamento. E in un ambiente sano e gli abitanti vivono bene.

Cicli di vita degli acquari

Se versi acqua nel serbatoio, anche se è separato, non creerai una sfera biologica che sia confortevole per il pesce. Inoltre, essendo stati rilasciati in un ambiente così sterile, molti abitanti possono morire per lo shock. Per prima cosa devi mettere il terreno, piantare le piante e solo una settimana dopo lanciare il primo pesce. Ma anche in questo momento non si può dire che l'ambiente idrobiologico sia completamente formato. Questa condizione è chiamata dagli intenditori "nuovi acquari".

Come cambiare l'acqua in questo tipo di acquario? Questo dovrebbe essere fatto non prima di due mesi dopo il lancio degli abitanti. Il cambio d'acqua può rallentare tutti i processi di equilibrio, e in piccoli contenitori causerà una catastrofe e una massiccia morte di pesci. È permesso in un mese di drenare il 10% dell'acqua e riempirla fino al volume precedente con acqua fresca.

Nuovi acquari

Come cambiare l'acqua nell'acquario due o tre mesi dopo il lancio del primo pesce? L'ambiente idrobiologico è ancora piuttosto giovane. Ma già a terra e gli occhiali possono accumulare alcuni depositi. Ogni due settimane con un sifone speciale drenare il 10% del liquido. Se non si dispone di tale opportunità, è consentito cambiare l'acqua una volta al mese, ma è necessario aggiornare il 20% della capacità di riempimento. Durante questa procedura, non dimenticare di pulire il primer e il vetro. Rimuovere anche le foglie appassite di alghe. Anche se hai lanciato il pesce gatto e le lumache in un acquario, non c'è alcuna garanzia che si occuperanno pienamente del loro compito di pulire i sedimenti di fondo e di attaccarsi alle pareti. La domanda sorge spontanea su come pulire il terreno se l'acqua non è completamente drenata. Torneremo su questo problema.

Acquari maturi

Come cambiare l'acqua nell'acquario durante questo periodo e quando sarà completamente in equilibrio l'equilibrio biologico? Questo accade circa sei mesi dopo l'installazione dell'acquario. Inoltre, maggiore è il suo volume, più difficile è scuotere questo equilibrio raggiunto. Pertanto, i nuovi arrivati ​​sono invitati a iniziare grandi acquari (per 100 litri), in modo che, con le loro azioni inetti, non disturbino l'habitat acquatico. Durante questo periodo di maturità, che dura fino a un anno, facciamo solo che cambiamo il 20 percento del liquido ogni mese, rimuovendo la spazzatura da terra e pulendo il muco dagli occhiali. Tuttavia, è necessario monitorare attentamente che l'acqua non sia "fiorita" (non verde). Con una pulizia regolare sarà molto tempo per godersi l'occhio cristallino dell'acquario e l'agilità del pesce che lo abita.

Periodo di vecchiaia: riavviare

Dopo un anno e mezzo, l'habitat in un contenitore chiuso inizia a degradarsi. Per restituire la sua seconda giovinezza, è necessario cambiare l'acqua ogni due settimane. Insieme agli aggiornamenti regolari (nella misura del 20% del volume totale), la seguente procedura può essere praticata di volta in volta. Per acquariofili esperti, si chiama super-sostituzione. Quindi, il tuo serbatoio è pieno d'acqua. Scolare il 60%, pulire le pareti e aggiungere solo il 30%. Il giorno dopo, rimuovere metà del liquido rimanente e aggiungere la stessa quantità. Ripetiamo questa manipolazione per altri due giorni. E, infine, riempire l'acquario del 30% al livello precedente. Grazie alla super sostituzione, la concentrazione di sostanze nocive diminuirà del 92%.

Come cambiare l'acqua nell'acquario

Quindi, abbiamo considerato le proporzioni che devono essere rispettate in modo che l'aggiornamento fluido non danneggi l'equilibrio biologico dell'ambiente di vita. Ma come cambiare l'acqua? I negozi di animali vendono sifoni speciali (con un soffiatore manuale per pompare aria o lavorare sulle batterie), ma questi dispositivi hanno anche un'alternativa più economica. Prendi una cannuccia regolare. È meglio non usare un tubo di gomma - la gomma emette sostanze nocive. Il tubo in PVC trasparente sarà ottimale. Avvolgetene un'estremità con un pezzo di garza. Prepara un secchio - posizionalo sotto il livello dell'acquario. Immergere la punta del tubo con una garza nell'acqua e prendere il secondo in bocca. Iniziare a disegnare aria fino a quando il liquido è adatto. Dopodiché, con un movimento rapido, abbassa la punta del tubo nel secchio. Acqua sotto le leggi del versamento del serbatoio nel serbatoio. Devi solo controllare la sua quantità. E con la punta del tubo con una garza, guida lungo le pareti e il terreno per rimuovere lo sporco aderente.

Qualità dell'acqua

La quantità di fluido aggiunto non è l'unico indicatore che è importante per la salute degli abitanti. Anche le caratteristiche di qualità - temperatura, salinità (per i pesci marini) e durezza dell'acqua nell'acquario - sono di grande importanza. Il brusco cambiamento di qualsiasi indicatore è uno shock per gli abitanti. Per i pesci tropicali, l'acqua rabboccata deve essere riscaldata ad una temperatura di 1-2 gradi superiore a quella dell'acquario. Anche il biosistema marino ha bisogno del liquido per avere il ppm giusto. Per fare ciò, in acqua distillata o ad osmosi inversa per tre giorni sciogliere i sali NaCI, MgSO4x7H20, KBr, SrCl2x7H20, MgCl2x6H2O, Na2CO3, KCI, CaCl2, H3BO3, NaF e NaHCO3.

Quanto a difendere l'acqua per l'acquario

Non è un segreto per nessuno che non esce acqua fresca di sorgente dai nostri rubinetti, ma un liquido in cui è dissolta quasi l'intera tavola periodica. È facile notare facendo un semplice esperimento. Prendi una lattina di acqua e guarda cosa succede nel giro di poche ore. In primo luogo, impurità gassose. Sarebbe bello se fosse ossigeno. Anche se una sovrabbondanza è malsana per i pesci. Le bolle attraverso la fessura branchiali penetrano nel flusso sanguigno e possono provocare trombosi. Ma l'ozono, che in alcune città viene usato per disinfettare l'acqua, è velenoso. Gli stessi elementi indesiderabili sono il cloro e i suoi composti. È bene che i gas fuoriescano rapidamente dal liquido - ci vuole un'ora. Ma il calcare e la ruggine accumulati dalle vecchie tubature dell'acqua si depositano sul fondo del barattolo dopo 12 ore. Le impurità disciolte possono essere neutralizzate con condizionatori speciali (ad esempio, Sera Toxivec). Ecco la risposta alla domanda. Non ha senso difendere l'acqua per più di un giorno. Tutto ciò che potrebbe precipitare o evaporare lo ha già fatto. E poi l'acqua sta appena iniziando a svanire, i microrganismi dannosi iniziano in esso e la polvere si precipita dentro.

In quali situazioni si dovrebbe effettuare una sostituzione completa dell'acqua

Solo i casi di emergenza - la massiccia morte degli abitanti o la "fioritura" globale dell'acqua - possono far svuotare, disinfettare e ricominciare tutto l'acquario. Ma se il liquido non emette ancora un forte odore sgradevole, è riparabile senza una sostituzione completa. Per rimediare alla situazione, dovresti capire il motivo per cui l'acqua nell'acquario diventa verde. Forse l'intera cosa nella luce sbagliata. Quindi la situazione verrà corretta semplicemente riorganizzando l'acquario in un angolo più oscurato della stanza. Se la ragione era la riproduzione dell'alga euglena galleggiante primitivo, allora puoi comprare dafnidi vivi - questo è pulire la schiuma verde e nutrire i pesci. Somiki, pecilia, molly, lumache sono anche felici di divorare euglena. Nei negozi di animali è possibile acquistare prodotti chimici speciali dalla rapida fioritura dell'acqua.

Come cambiare l'acqua nell'acquario con i pesci?

I pesci che vivono nell'acquario richiedono il costante mantenimento di una certa composizione di acqua e, nonostante la filtrazione e l'aerazione effettuata, arriva un momento in cui bisogna cambiare l'acqua nell'acquario. Questa è una procedura obbligatoria, che può essere eseguita in parte o per intero.

Gli acquariofili principianti si chiedono: come cambiare l'acqua nell'acquario con il pesce, dovrebbe essere difeso? Si consiglia di controllare l'acqua del rubinetto per il contenuto di sostanze nocive in esso, e se sono presenti, l'acqua dovrebbe essere difesa per tre giorni, e l'uso di composizioni detergenti speciali è anche consentito. Se non lo fai, puoi modificare simultaneamente non più del 20% della composizione dell'acqua nell'acquario.

Sostituire l'intera quantità di acqua stabilita nell'acquario e formare un particolare ecosistema dovrebbe essere estremamente raro, influisce negativamente sui pesci e sulle piante, è difficile abituarsi alla nuova acqua e spesso muore. Anche facendo una sostituzione parziale di acqua, vale la pena preoccuparsi di mantenere la sua temperatura, così come la composizione di gas e sale.

Se è necessario cambiare completamente l'acqua nell'acquario, è necessario riposizionare temporaneamente tutti gli organismi viventi in un altro serbatoio, pulire completamente l'acquario, riempirlo con acqua stabilizzata e, dopo alcuni giorni, ripristinare l'equilibrio biologico, riportare il pesce e le piante nella loro posizione originale.

Caratteristiche del cambio d'acqua per l'acquario con pesce galletto

Il pesce galletto si sente meglio nei grandi acquari, l'acqua in cui non meno di 27 gradi. Come cambiare l'acqua nell'acquario con il pesce galletto? Non ci sono requisiti speciali, devi solo sapere che questo pesce non ha bisogno di frequenti cambi d'acqua. In questo caso, il gallo porta sia acqua dolce che dura. Cambiando l'acqua della cabina di guida con una nuova, è necessario aggiungere la parte vecchia, osservando necessariamente il regime di temperatura. Al momento della sostituzione dell'acqua, il pesce deve essere depositato in un altro contenitore.

Quanto spesso cambiare l'acqua nell'acquario :: Acquario di pesci

Quanto spesso cambiare l'acqua nell'acquario

La salute e la vita dei pesci che vivono lì dipende da quanto spesso cambia l'acqua nell'acquario. Allo stesso tempo, è importante prendere in considerazione se si tratta di un nuovo acquario o "alloggio", in cui i pesci sono già da molto tempo.

La domanda "apre un negozio di animali, gli affari non vanno, cosa fare?" - 2 risposte

istruzione

1. Ricorda che frequenti cambiamenti nell'acqua dell'acquario portano al verificarsi di malattie e alla morte del pesce. Questo è precisamente l'errore di molti nuovi arrivati: l'acqua dolce non è affatto un'opzione ideale e tutti gli sforzi per sostituirlo possono portare a risultati indesiderati.

2. Non cambiare l'acqua nel nuovo acquario per almeno due mesi. Quando l'acqua viene prima versata nel serbatoio e il pesce viene lanciato lì, l'habitat è troppo instabile. Se l'acquario è grande, la frequente sostituzione dei liquidi renderà difficile ai vostri "animali domestici" adattarsi alle nuove condizioni e il loro sviluppo rallenterà. Se la capacità è piccola, un tale errore può portare alla morte di tutti i suoi abitanti. Monitorare attentamente lo stato dell'ambiente acquatico: se è sano, il pesce sarà in grado di vivere comodamente. In caso di problemi, interesserà tutti gli abitanti dell'acquario.

3. Quando saranno 2-3 mesi dopo l'inizio dell'uso del nuovo acquario, iniziare a cambiare l'acqua un po 'alla volta. È consentito sostituire non più del 20% del volume totale del liquido, inoltre, può essere fatto non più di una volta ogni due settimane. L'opzione migliore è quella di sostituire il 15% del volume d'acqua una volta al mese. Tuttavia, se hai questa opportunità, aggiungi il 10% di puro liquido ogni 1,5 settimane. Ogni volta, eseguendo questa procedura, è necessario raccogliere la spazzatura accumulata sul terreno e pulire a fondo il vetro.

4. Dopo 3-4 mesi, modificare nuovamente la modalità di rabbocco. Il fatto è che sei mesi dopo l'inizio dell'uso del nuovo acquario, l'ambiente acquatico è completamente stabilizzato, e per i pesci inizia un periodo di massimo comfort. Ora sarà sufficiente cambiare il 20% del volume di liquido una volta al mese. In questa fase, il tuo compito non è quello di rovinare l'equilibrio biologico stabilito.

5. Aggiornare l'ambiente acquatico un anno dopo aver riempito l'acquario. Entro due mesi, sarà necessario sostituire 4-5 volte del 20% del volume d'acqua, inoltre, ogni volta che è necessario lavare una parte del terreno. Di conseguenza, dopo 2 mesi tutti i vetri e gli altri elementi dell'acquario dovrebbero essere completamente puliti. Quando finisci questa procedura, puoi cambiare il 20% dell'acqua una volta al mese con una "pulizia" minima del terreno. Un anno dopo, la pulizia dovrà essere ripetuta di nuovo.

6. Cambiare l'acqua nell'acquario completamente solo nelle situazioni più difficili quando non è possibile ripristinare un normale habitat per i pesci. Stiamo parlando di casi in cui l'acqua "fortemente" fiorisce, diventa troppo torbida, appare muco sulle superfici o quando nell'acqua compaiono microorganismi pericolosi che uccidono i pesci.

Video correlati

Quante volte è necessario cambiare l'acqua nell'acquario :: quanto spesso è necessario nutrire il pesce nell'acquario :: Pesci d'acquario

Quante volte dovrei cambiare l'acqua nell'acquario

Nell'acquario si accumulano periodicamente rifiuti di pesci e microrganismi, oltre a sostanze nocive come fosfati e nitrati. Liberarsene aiuterà a sostituire parzialmente o completamente l'acqua.

La domanda "apre un negozio di animali, gli affari non vanno, cosa fare?" - 2 risposte

Avrai bisogno

  • - annaffiatoio;
  • - 2 secchi puliti;
  • - 2 m di tubo o primer per acquario;
  • - un asciugamano

istruzione

1. Se hai appena acquistato un acquario, piantato piante acquatiche e lanciato pesci, allora non dovresti cambiare l'acqua in esso durante i primi due mesi. In questo momento, l'ambiente non è ancora stabile e non è ancora necessario interferire nella formazione di un microclima.

2. Dopo un paio di mesi, puoi iniziare a sostituire l'acqua. Acquariofili esperti consigliano, il più raramente possibile di ricorrere a una completa sostituzione dell'acqua nell'acquario, ma per sostituire una piccola quantità d'acqua, circa il 20% del volume del contenitore deve essere fatto almeno una volta alla settimana.

3. Per fare ciò, preparare l'acqua in anticipo. Mettilo in secchi di plastica puliti, che dovrebbero essere usati solo per lavorare con l'acquario. Allo stesso tempo, non dovrebbero essere lavati con alcun detergente, in quanto possono avere un effetto dannoso sugli abitanti acquatici. Lasciare riposare l'acqua per un paio di giorni. Durante questo periodo, sostanze nocive come il cloro scompariranno. L'acqua diventerà più morbida e acquisirà una temperatura ambiente ottimale. Se necessario, filtrare l'acqua per rimuovere le impurità.

4. Metti un secchio pulito sull'asciugamano. Quindi drenare 1/5 dell'acqua dell'acquario con un tubo. Mettine un'estremità nell'acquario, poi succhia un po 'd'aria attraverso il secondo, grazie a questa assunzione, l'acqua scorrerà nel secchio.

5. Pulire il fondo e le pareti dell'acquario da materiale organico accumulato su di essi. Per la raccolta dei rifiuti, utilizzare un sifone speciale o un primer. Quindi versare l'acqua separata con un annaffiatoio.

6. A volte è necessario sostituire più acqua a metà del volume dell'acquario. Questo sconvolge l'equilibrio biologico nell'ambiente dell'acquario, quindi questa procedura dovrebbe essere eseguita solo in casi di emergenza, ad esempio, se il pesce ha iniziato a essere inciso con rame o nitrati. Con un tale cambio d'acqua cardinale, alcune piante e pesci possono morire, ma entro una settimana la microflora si riprenderà e tu puoi continuare a prenderti cura dell'acquario, come al solito, sostituendo un quinto dell'acqua settimanale.

7. Tale misura cardinale, come sostituzione completa dell'acqua, dovrebbe essere effettuata come ultima risorsa, se l'acquario inizia a fiorire rapidamente, appare il muco fungino e l'acqua in essa è costantemente torbida. Questo di solito è dovuto a una manutenzione inadeguata dell'acquario o all'introduzione di microrganismi pericolosi.

8. Quando l'acqua è completamente sostituita, è necessario rimuovere tutti gli abitanti, drenare completamente l'acqua, rimuovere tutte le piante e l'arredamento. Quindi sciacquare tutto accuratamente, piantare di nuovo le alghe, installare l'attrezzatura, versare acqua dolce. Esegui microrganismi, batteri e pesci. Il primo cambio d'acqua dovrà iniziare solo dopo 2-3 mesi.

Quanto dovrei cambiare l'acqua nell'acquario?

Sanek Rotar

Dopo che l'acquario è stato piantato con piante e popolato di pesci, un dilettante dovrebbe sforzarsi di mantenere un regime sostenibile in esso. Per il normale sviluppo del pesce e la prevenzione di un certo numero di malattie, una certa composizione chimica e un equilibrio biologico, mantenuti per molti anni, sono necessari in acqua.
L'acqua dovrebbe essere riempita perché evapora, pulisce il vetro, il terreno dell'acquario solo parzialmente, non più di 1/5 - 1/3 del volume dell'acquario. Inoltre, anche una sostituzione parziale dell'acqua non dovrebbe modificare drasticamente sia la sua composizione di gas che quella di sale.
Nella piscicoltura in acquario, la sostituzione completa di acqua vecchia è estremamente rara. Anche con la massiccia morte di pesci non cambia completamente. Quando si sostituisce completamente l'acqua, è necessario assicurarsi che la nuova acqua soddisfi tutti i parametri idrochimici richiesti per le specie ittiche esistenti.
Cambiare completamente l'acqua nell'acquario in casi eccezionali: quando si introducono microrganismi indesiderati, l'aspetto del muco fungino, la rapida fioritura di acqua che non si ferma quando l'acquario viene temporaneamente oscurato e quando il terreno è molto sporco. Dal completo cambiamento delle piante acquatiche soffrono: c'è scolorimento e morte prematura delle foglie. Se l'acquario è biologicamente popolato correttamente, le piante, i pesci e i batteri nel terreno e l'acqua possono sostituire un buon filtro.
Un'opinione comune tra gli acquariofili principianti sulla necessità di frequenti cambi d'acqua come prerequisito per il normale mantenimento di pesci esotici è profondamente sbagliata. I frequenti cambi d'acqua nell'acquario possono causare malattie e persino la morte dei pesci.
Nella maggior parte dei casi, un cambio d'acqua - anche se un cambiamento regolare di 1/5 dell'acqua in un acquario è sempre auspicabile - non ha una fase vivente di un laghetto. Questa vita in un acquario, a seconda delle nostre capacità e desideri, può durare da diversi giorni a 10-15 anni.

Zhannulya

Hai bisogno di comprare un filtro e un riscaldatore, perché il cambio d'acqua per loro è ancora uno shock. E in un acquario normalmente ben tenuto, cambio ogni 1,5-2 anni.Ora, sì, è passato un altro anno, ma il filtro è forte e la pulizia non è richiesta.

Vittoria

Quante volte dovrei cambiare l'acqua nell'acquario?
Dopo che l'acquario è stato piantato con piante e popolato di pesci, un dilettante dovrebbe sforzarsi di mantenere un regime sostenibile in esso. Per il normale sviluppo del pesce e la prevenzione di un certo numero di malattie, una certa composizione chimica e un equilibrio biologico, mantenuti per molti anni, sono necessari in acqua.
L'acqua dovrebbe essere riempita perché evapora, pulisce il vetro, il terreno dell'acquario solo parzialmente, non più di 1/5 - 1/3 del volume dell'acquario. Inoltre, anche una sostituzione parziale dell'acqua non dovrebbe modificare drasticamente sia la sua composizione di gas che quella di sale.
Nella piscicoltura in acquario, la sostituzione completa di acqua vecchia è estremamente rara. Anche con la massiccia morte di pesci non cambia completamente. Quando si sostituisce completamente l'acqua, è necessario assicurarsi che la nuova acqua soddisfi tutti i parametri idrochimici richiesti per le specie ittiche esistenti.
Cambiare completamente l'acqua nell'acquario in casi eccezionali: quando si introducono microrganismi indesiderati, l'aspetto del muco fungino, la rapida fioritura di acqua che non si ferma quando l'acquario viene temporaneamente oscurato e quando il terreno è molto sporco. Dal completo cambiamento delle piante acquatiche soffrono: c'è scolorimento e morte prematura delle foglie. Se l'acquario è biologicamente popolato correttamente, le piante, i pesci e i batteri nel terreno e l'acqua possono sostituire un buon filtro.
Un'opinione comune tra gli acquariofili principianti sulla necessità di frequenti cambi d'acqua come prerequisito per il normale mantenimento di pesci esotici è profondamente sbagliata. I frequenti cambi d'acqua nell'acquario possono causare malattie e persino la morte dei pesci.
Nella maggior parte dei casi, un cambio d'acqua - anche se un cambiamento regolare di 1/5 dell'acqua in un acquario è sempre auspicabile - non ha una fase vivente di un laghetto. Questa vita in un acquario, a seconda delle nostre capacità e desideri, può durare da diversi giorni a 10-15 anni.
Cosa è necessario per questo? Sostituendo l'acqua di 1/5, fino a certi limiti, naturalmente, (rabbocco con l'acqua del rubinetto non vivente) si scuoterà lo stato di equilibrio dell'ambiente, ma dopo due giorni sarà ripristinato. Più grande è l'acquario, maggiore è la resistenza in esso contro i nostri interventi inetti.
Sostituendo metà del terreno si romperà la stabilità all'equilibrio, alcuni pesci e piante potrebbero morire, ma dopo una settimana verrà ripristinato l'altro omeostasi del terreno.
Sostituire tutta l'acqua con un impianto idraulico può distruggere completamente l'ambiente e tutto dovrà ricominciare da capo.
* Se decidi di avviare un acquario e non lo hai mai affrontato prima, ma c'è il desiderio di sistemare tutto non in fretta e in qualche modo, inizia con un piccolo serbatoio di 100-200 litri. È altrettanto facile stabilire un equilibrio biologico, formare un ambiente di vita, come in un piccolo, e distruggerlo con le sue azioni inette sarà molto più difficile che in un acquario con una capacità di 20-30 litri.
In un acquario, non contiamo animali acquatici e piante, ma gli habitat acquatici, e il compito principale di un acquariofilo è di mantenere un equilibrio, uno stato sano di questo particolare ambiente, e non i suoi singoli abitanti, perché se l'ambiente è sano, gli abitanti di questo ambiente andranno bene . L'habitat nel periodo della sua formazione (quando le piante sono state piantate nel terreno e una settimana dopo il lancio del primo pesce) è estremamente instabile, quindi è severamente vietato interferire con il lavoro dell'acquario in questo momento. Cosa fare?
Entro due mesi, è impossibile sostituire l'acqua: che senso ha, invece di semidire l'acqua, che si sta trasformando in acqua per uso residenziale, per riattivare un approvvigionamento idrico sterile? In un grande acquario, il cambiamento dell'acqua rallenta la formazione dell'habitat, mentre in un piccolo acquario questo intervento causerà una catastrofe e tutto dovrà ricominciare da capo.
Dopo due o tre mesi, l'habitat acquatico emergente nell'acquario entrerà nella fase giovanile. Da questo punto fino alla completa riorganizzazione dell'acquario, è necessario ricominciare a sostituire 1/5 del volume d'acqua una volta ogni 10-15 giorni, o mensilmente. È come se gli abitanti dell'acquario non avessero bisogno di un simile aggiornamento.

Pin
Send
Share
Send
Send