Domande

Come cambiare il terreno nell'acquario con i pesci

Come pulire l'acquario - i segreti e i trucchi


Quanti articoli sono stati scritti su questo, quanto è stato detto ... ma le persone sono ancora interessate a questa domanda. Il nostro sito ha anche un articolo abbastanza completo che COME LAVARE L'ACQUARIO.

In questo articolo vorrei prestare attenzione ai modi e ai mezzi per pulire l'acquario.

Quindi, prima di tutto vengono pulite le pareti (vetro) dell'acquario. Questa azione dovrebbe essere eseguita nel caso in cui le pareti dell'acquario frugassero, ad esempio, punti verdi o patina marrone. Per fare questo, è possibile utilizzare speciali scrub o spazzole magnetici per acquari. Questi sono:


Tali pennelli magnetici per un acquario, molto bene far fronte al loro compito -

in pochi secondi, tutte le incrostazioni algali verdi e marroni vengono rimosse dal vetro dell'acquario

Tuttavia, vale la pena notare che devono lavorare con molta attenzione. Ahimè, se anche un piccolo granello di sabbia entra sotto il raschietto magnetico, possono graffiare seriamente il vetro dell'acquario. Se non lo si nota in tempo, si può finire con Aquarium Kruger Aquarium - tutto graffiato e macchiato.

Una pulizia così distratta o disattenta può portare non solo a una violazione dell'aspetto estetico dell'acquario, ma anche alla crescita eccessiva di graffi in fessure, e queste sono già cose serie, minacciando con l'inondazione!!!

Pertanto, se il tuo acquario non è molto profondo e non c'è bisogno di strofinarlo alla follia, ti consiglio di usare materiali più morbidi e più elastici. Ad esempio, ecco una spugna per lavare i piatti:

Tale spugna ha un lato morbido e duro, il che è molto comodo: è possibile eseguire uno sfregamento generale con il lato morbido e punti più inquinati per strofinare forte. Con questo metodo di pulizia dell'acquario il rischio di fare un graffio è minimo. Innanzitutto, perché esegui tutte le manipolazioni con la mano e senti che tutte le tue azioni sono tattili. In secondo luogo, anche se il granello di sabbia cade sotto la spugna, è improbabile che graffi il vetro.

Dopo aver usato la spugna nell'acquario, sciacquarla sotto il rubinetto e lasciarla asciugare fino alla prossima volta.

C'è un'altra "cosa miracolosa", inventata dall'umanità e che è ampiamente usata per pulire l'acquario, il suo nome - SPAZZOLINO!

Spazzolino da denti, una cosa indispensabile per pulire le pareti e l'arredamento verde dell'acquario. È particolarmente utile negli acquari nano (piccoli) e negli erboristi Amanovsky, dove è necessario lavorare con piccoli oggetti e con attenzione.

DA VEDEREche tutti gli acquari sono diversi, e ognuno ha diversi organismi acquatici, ma l'aspetto eccessivo di macchie verdi e marroni o la placca nell'acquario è un segnale condizioni non molto buone dell'acquariovale a dire la scarsa qualità dell'acqua. Le macchie verdi e marroni sono alghe, organismi vegetali inferiori che appaiono alla prima opportunità: fango, sovrappopolazione dell'acquario, alte concentrazioni di ammoniaca, nitriti e nitrati, mancanza di biomassa vegetale vivente sufficiente, mancanza di adeguati cambi d'acqua ... sono solo alcune delle cause comuni acquario di inverdimento.

Cosa fare in questi casi? Innanzitutto, approfitta dei preparati algicidi delle alghe, venduti in tutti i negozi di animali domestici. Ad esempio, il deposito Tetra Aqua Algo Stop, ampiamente utilizzato, o, ad esempio, Ermolaeva Algitsid + CO2 parole. In secondo luogo, tutte le decorazioni verdi (pietre, grotte, plastica) possono essere rimosse dall'acquario e imbevute di candore (candeggina), quindi strofinarle accuratamente e dopo !!! molto, molto attentamente !!! Risciacquare più volte con acqua corrente pulita. In terzo luogo, è necessario eliminare la causa dell'aspetto eccessivo delle alghe: sistemare i pesci, aumentare la frequenza e il volume dei cambi d'acqua, ridurre il giorno di luce e così via.

Pulendo l'acquario, puoi anche includere la pulizia del filtro e il fondo del sifone dell'acquario.

Non è difficile lavare il filtro - è necessario effettuare questa manipolazione se necessario, cioè quando il filtro inizia a funzionare male. Allo stesso tempo, è desiderabile lavare le spugne o altri materiali filtranti in una bacinella con acqua dell'acquario. In tal modo, causerai meno danni alla colonia benefica di batteri che si è formata nel filtro. Per un esempio di pulizia del filtro, vedere questo ARTICOLO.

Per quanto riguarda il sifone del fondo dell'acquario, una tale manipolazione dovrebbe essere eseguita anche fino a quando il pavimento dell'acquario è contaminato, "interrato". Viene eseguito utilizzando un sifone per acquario, che può anche essere acquistato in qualsiasi negozio di animali. Vedi - I migliori sifoni per acquari - Forum acquariofili.

Dopo aver pulito le pareti e le decorazioni dell'acquario, sifonato dal terreno, lavato e installato il filtro e le altre attrezzature, sostituire o riempire d'acqua fresca separata e anche dopo, pulire l'acquario dall'esterno con un panno asciutto, mentre è possibile utilizzare un detergente per vetri. La pulizia dell'acquario è finita !!!

Come pulire gli esempi di video di acquari


Quale terreno per l'acquario è meglio scegliere?



ACQUARIO INFERIORE E TERRENO

E discutiamo con voi una domanda così importante come la disposizione del fondo dell'acquario.

Tale domanda sorge solo nella fase iniziale della sistemazione del mondo dell'acquario - con l'acquisto di un acquario. In futuro, questo argomento diventa irrilevante e cade. Ma spesso, all'inizio del tempo, si fanno sentire degli errori commessi all'inizio, per cui tutto deve essere corretto.

Lo scopo di questo articolo sarà quello di attirare l'attenzione del lettore sui principali accenti e sfumature della selezione, acquisizione, preparazione e collocazione del suolo dell'acquario, nonché sulla decorazione del fondo del mondo sottomarino.

SCELTA DEL MACCHIA DELL'ACQUARIO

Sia la fondazione per la casa che il terreno dell'acquario svolgono un ruolo cruciale nella vita dell'acquario!

Gli acquariofili principianti spesso prestano attenzione solo alle proprietà decorative del terreno e perdono la sua funzione più importante. Il suolo dell'Acquario è un filtro biologico unico, potente e insostituibile per nient'altro.

Il fatto è che dopo il lancio dell'acquario nelle colonie di terra si depositano i batteri benefici, che trasformano i prodotti di scarto (in seguito - PJ) di idrobionti (idrobionti - organismi marini e d'acqua dolce che vivono costantemente nell'ambiente acquatico) in sostanze innocue. Questo processo è anche chiamato ciclo dell'ammoniaca - il ciclo di transizione di PJ in ammoniaca e quindi ai suoi prodotti di decomposizione - nitriti, nitrati.

Oltre alla filtrazione biologica, il terreno esegue la filtrazione meccanica. Inoltre, il terreno è un substrato per il radicamento e l'alimentazione delle piante attraverso il sistema radicale, il luogo di vita di molti microrganismi e alcuni pesci. Il terreno è persino in grado di cambiare i parametri dell'acqua nella giusta direzione. Ecco perché la scelta del suolo dell'acquario è di fondamentale importanza! Qualità, terreno opportunamente selezionato - è la chiave per una vita lunga e di successo dell'acquario!

Ora immagina questa situazione. Un novizio, seguendo gli stereotipi, prende un terreno bianco, tinto, a grana grossa e lo mette nell'acquario di un paio di centimetri di spessore. Scatter i seashells dall'alto per bellezza. Quali sono i problemi Ognuno ha i propri gusti e preferenze. Non imponiamo in alcun modo la nostra posizione, ma qui ci sono solo alcuni degli svantaggi di questa situazione:

1. Il suolo dipinto non è un materiale poroso, cioè ha una quantità minima di area utilizzabile per la colonizzazione di batteri benefici. Di conseguenza, la minimizzazione della filtrazione biologica nel suolo e l'accumulo di PJ in acqua.

2. Il terreno è posto in uno strato sottile, che riduce anche la sua efficacia.

3. Tutti sanno che il colore bianco è molto facilmente sporco. Con il passare del tempo, il terreno diventerà un caffè leggero, e se nell'acquario c'è un'eccedenza di alghe, non saranno escluse le sfumature verdi sul terreno. Inoltre, molti farmaci per il trattamento del pesce sono coloranti sintetici - blu di metilene, verde malachite. Dopo averli applicati, il primer bianco è dipinto con il colore appropriato. Cioè, l'obiettivo estetico originale perseguito da un acquariofilo è perso.

4. Il primer bianco è neutro nella maggior parte dei casi, il che non è il caso delle conchiglie posate per la bellezza. Aumentano la durezza dell'acqua e questa qualità influisce negativamente sulla vita delle piante d'acquario e del pesce d'acquario "d'acqua dolce".

5. Se il terreno bianco è di origine naturale, quindi, di regola, è di marmo arrotondato, e il marmo proviene da calcare, che è perfettamente solubile con acidi organici, aumentando così la rigidità dell'acqua dell'acquario. Pertanto, questo terreno può essere utilizzato solo per i pesci "hard water".

Quindi, da quanto sopra, un acquariofilo alle prime armi deve trarre le seguenti conclusioni:

- con attenzione, nei minimi dettagli, pensa a come vuoi vedere il tuo acquario,

- raccogliere e analizzare le informazioni sugli idrobionti che prevedi di abitare,

- Considerare attentamente il design.

E solo dopo, procedere alla selezione e all'acquisto del terreno sotto le richieste pertinenti. Il vantaggio del mercato dell'acquario offre ora una vasta gamma.

La chiave per una selezione di successo del suolo dell'acquario e la disposizione del fondo dell'acquario è una visione chiara degli obiettivi, degli obiettivi dell'acquario, così come una visione comune del regno sottomarino.

Per navigare, rispondi alle seguenti domande:

- Chi vivrà nell'acquario, che pesci, quali crostacei?

- Ci saranno piante vere nel tuo acquario?

- Quali colori acquisterà il tuo acquario (illuminazione, sfondo, decorazioni generali)?

- Alla fine, calcolare il volume del terreno dell'acquario necessario per tutto il fondo dell'acquario zastilaniya?

Le risposte a queste domande ti aiuteranno a fare la scelta giusta.

Selezione di pavimenti per pesci d'acquario

Dovrebbe essere chiaro che il terreno dell'acquario per i pesci e per le piante viventi sono due cose diverse. Ma poiché la maggior parte degli acquari vengono creati appositamente per i pesci, a parte l'acquario olandese, inizieremo con loro.

Scegliendo il terreno dell'acquario per i pesci, devi tener conto delle loro caratteristiche e abitudini. Qui in questo piccolo articolo ci sono un paio di esempi del rapporto tra Goldfish e Ciclidi nel terreno dell'acquario. TERRA NELL'ACQUARIO: che tipo di terreno è migliore per un acquario! In generale, si può affermare che i pesci piccoli possono essere posti su terreni a grana fine, grandi o misti di grandi dimensioni. Ma ci sono delle eccezioni !!! Ad esempio, il pesce rosso di cui sopra, anche nel periodo della "gioventù" - quando sono piccoli, scava molto e scavare in fondo. E se posano sabbia o piccoli ciottoli, l'acquario sarà sempre fangoso, per non parlare del fatto che i pesci inghiottiranno un tale terreno, dal quale possono morire. Ad esempio, l'importanza di prendere in considerazione le caratteristiche del pesce può anche dare un esempio delle caratteristiche del pesce Loach, ad esempio, Akantoftalmus. Questi pesci sono gli abitanti di fondo dell'acquario e amano scavare nel terreno. Se si deposita un terreno a grana grossa nell'acquario, l'aquantoftalmo verrà "scavato come un muro". Certo, non saranno certamente uccisi, ma non si sentiranno esattamente a loro agio, perché li hai privati ​​delle condizioni naturali e disturbato il loro stile di vita.

Se non conosci le abitudini del pesce che vuoi prendere - consulta in anticipo il venditore del negozio di animali, ma leggi libri o informazioni sul pesce sul sito Internet.

La combinazione di colori del fondo per il pesce.Penso che in questa materia tu decida. Analizzando i dati da Internet, vorrei dire che molti raccomandano di prendere un terreno scuro, presumibilmente pescare su di esso può essere visto meglio. Non so, non ho controllato, inizialmente avevo un letto di terra blu scuro. Ma mi sembra che il terreno rosa per il pesce rosa sia eccessivo. Ci deve essere un contrasto.

Lo spessore dello strato di terreno per i pescinon gioca un ruolo speciale

Selezione di pavimenti di fondo - terreno per piante d'acquario Come già accennato, c'è una differenza significativa tra il terreno per i pesci e il terreno per le piante d'acquario. Le piante acquatiche usano il fondo e il fondo dell'acquario come substrato per il radicamento e l'alimentazione. Quindi, il terreno per le piante dovrebbe svolgere non solo le funzioni decorative, ma anche quelle sopra.

Come regola generale, il terreno per le piante d'acquario deve essere a grana fine o a grana media (fino a 5 mm). In ogni caso, in questa materia dovresti iniziare dalla potenza del sistema di radici delle piante d'acquario, che sarà nel tuo acquario. Un sistema di cavallo sottosviluppato richiede terreno a grana fine, per un sistema di radici forti può essere utilizzata una frazione media o anche a grana grossa.

Lo schema dei colori del terreno per le piante d'acquario. Si dice che per le piante da acquario il terreno dovrebbe essere scuro, dicendo che le piante come il terreno caldo, e il colore scuro del fondo contribuisce al suo riscaldamento. Non lo so, non lo so, mi sembra che questo fattore sia così insignificante da non doverlo prestare attenzione. Inoltre, il riscaldamento totale dell'acquario per le piante è sufficiente.

Lo spessore del terreno dell'acquario per le piante. Dovrebbe essere da 5 a 7 cm. Altro. Di nuovo, procedi dalle dimensioni del sistema di radici delle piante. Lo spessore di fondo sopra indicato è adatto alla maggior parte delle piante d'acquario.

Uno dei fattori più importanti del suolo per le piante è il suo valore nutrizionale. La maggior parte delle piante acquatiche ottengono sostanze nutritive dal terreno. Pertanto, deve essere arricchito da loro. Puoi mettere torba, zollette di argilla nel terreno e introdurre preparazioni speciali che vengono vendute nel negozio di animali. Puoi leggere di più su tutto questo in questo articolo. PIANTE DI ACQUARIO: parliamo dei benefici delle piante per il tuo acquario! e Terreno per piante acquatiche!

Ulteriori raccomandazioni quando si sceglie un terreno

Scegliendo un primer in un negozio di animali, fai attenzione a cosa è fatto. Il terreno migliore è un terreno naturale e naturale, non dipinto con nulla.

Ad esempio, questo primer per colori non è molto buono.

Preparazione del terreno dell'acquario Prima di riempire il fondo dell'acquario con il terreno, è necessario prepararlo. Se usi il terreno raccolto "per la strada", deve essere lavato e fatto bollire, in modo che ogni infezione non entri nell'acquario. Anche il terreno acquistato nel negozio di animali viene lavato o inzuppato con acqua bollente.

Un grande errore per gli acquariofili principianti è di lavare il terreno dell'acquario con sapone o domesticostos. Non vale la pena farlo, dato che è molto difficile lavare la chimica dal terreno, anche se più rossa, ci vorrà molto tempo e molti sforzi.

Dopo le procedure, il terreno, senza attendere che si asciughi, può essere versato sul fondo dell'acquario.

POSIZIONAMENTO DEL TERRENO DELL'ACQUARIO

Di regola, il terreno nell'acquario è posizionato in modo uniforme. Ma puoi distribuirlo in modo che si alzi dalla parete anteriore dell'acquario alla parte posteriore. Questa opzione della parte inferiore del carrello aggiungerà volume e apparirà più impressionante.

Molti acquariofili alle prime armi, a volte si stendono dal terreno di diversi colori dei disegni sul fondo dell'acquario (tracce, sole e altre composizioni). Tali disegni non sono durevoli: il terreno viene gradualmente mescolato e di conseguenza non rimane nulla del "sole". Non c'è niente di male in questo, naturalmente. Tuttavia, alla fine, è possibile ottenere un terreno di un colore brunastro, che può rovinare l'aspetto generale dell'acquario.

Dopo la distribuzione del terreno, installo l'arredo, riempio l'acquario, pianta le piante e le nutro.

Altre raccomandazioni:

- Se decidi di non acquistare il terreno nel negozio per animali, ma per farlo "fai da te", dovresti considerare che in questi casi è meglio usare sabbia grigia o ghiaia scura, che è presa da una fonte ecologica (non dovresti prendere la sabbia dalla spiaggia pubblica) . Anche per decorare il fondo, è possibile utilizzare ghiaia vulcanica, basalto schiacciato. È severamente vietato usare sabbia di fiume con un colore rosso o giallo. Questa sabbia contiene ossido di ferro, che è dannoso per i pesci.

- Come regola generale, non è auspicabile utilizzare materiali solubili come il suolo, ad esempio il calcare (sibili - aumenta la durezza dell'acqua).

- Il suo "insabbiamento" dipende dalla dimensione della grana del terreno.

- Come pianta, una pianta di copertura del terreno, è possibile utilizzare, ad esempio, echinodorus tenero, noto anche come rubra. La pianta senza pretese, con la quale il principiante farà fronte.

- Un cambio completo del suolo dell'acquario o il lavaggio viene effettuato circa una volta ogni 5 anni. Dipende dal numero di pesci e piante.

- cura il fondo dell'acquario e il terreno è nella sua pulizia periodica - sifone (i sifoni sono venduti nei negozi, puoi farlo tu stesso). Sifone è il dispositivo più semplice (essenzialmente un tubo flessibile) in cui viene creato un vuoto e grazie al quale tutta l'impurità proveniente dal fondo dell'acquario viene aspirata insieme all'acqua. La frequenza della pulizia dipende dal grado di contaminazione del fondo dell'acquario (tutto in modi diversi). Il terreno nell'acquario "appena deposto" non può essere pulito nemmeno per un anno, e se ci sono piante d'acquario, allora nel terreno, al contrario, all'inizio vengono introdotti fertilizzanti e fertilizzanti.

- L'acquario può essere senza terreno. In questo caso, se hai bisogno di piante, vengono piantate in vaso.

Riassumendo, possiamo dire che il più corretto, il miglior terreno per il fondo dell'acquario sarà quello che è stato scelto o creato in modo intelligente.
Nella foto esempi del disegno del fondo dell'acquario









Video sulla progettazione del suolo dell'acquario, esempi di progettazione del fondo e pulizia del terreno

Raccomandazioni per la cura dell'acquario

Sembrerebbe difficile prendersi cura dell'acquario? Ho dato da mangiare al pesce e una volta al mese ho versato dell'acqua, l'ho lavata con il sapone e ho fatto bollire tutto il ripieno, riempito di acqua pulita. Tutto brilla nei primi due giorni. I pesci sono probabilmente felici, vivono solo per qualche motivo, non per molto. Naturalmente, abbiamo descritto un caso estremo di zelo dilettantistico, ma esaminiamo ancora i principi di base della cura del nostro piccolo specchio d'acqua.

Essendo un vero ecosistema, l'acquario allo stesso tempo è di piccole dimensioni ed è un sistema a circuito aperto, e quindi instabile. La materia organica arriva dall'esterno sotto forma di cibo per pesci, è abitata da animali che si nutrono, crescono, producono rifiuti e si moltiplicano, piante vive che consumano alcune sostanze dall'acqua e rilasciano altre sostanze in essa. Pertanto, per mantenere un serbatoio artificiale nella forma in cui è stato concepito - pulito, luminoso, che odora la freschezza di un lago della foresta - è necessario uno sforzo umano, talvolta significativo.

Elenco degli eventi

La cura dell'acquario richiede solitamente 10 - 20 minuti al giorno e un'ora e mezza extra una volta alla settimana.

I trattamenti di cura giornalieri includono:

  • controllare il funzionamento delle apparecchiature;
  • ispezione del pesce;
  • nutrire i pesci (questa è una domanda molto ampia e un argomento per un articolo separato).

Durante il lancio dell'acquario o quando vi sono alcuni cambiamenti globali in esso, ad esempio, quando si popola un grande numero di pesci di grandi dimensioni, sostituendo il riempitivo di biofiltro o installando l'attrezzatura di rifornimento di biossido di carbonio, è consigliabile testare quotidianamente l'acqua dell'acquario, controllando il livello di ammoniaca, nitrito, pH e altro parametri.

Eventi settimanali:

  • cambio d'acqua;
  • pulizia del terreno da escrementi, residui di cibo e altri rifiuti, sifone, se necessario;
  • pulire il vetro dalle alghe;
  • lavare il filtro (non sempre, a seconda del tipo);
  • cura delle piante (condimento, potatura).

Testare l'acqua una volta alla settimana per composti di azoto, fosfati, durezza e acidità è anche molto utile per monitorare la condizione dell'acquario, ma in una banca stabile e prospera non è obbligatorio.

Ispezione dei pesci e ispezione delle attrezzature

L'ispezione del pesce è più comoda da eseguire durante l'allattamento, quando anche i nuotatori segreti escono dai loro rifugi. È necessario verificare se tutti i pesci sono a posto, se il loro aspetto è cambiato (non ci sono macchie, piaghe, ferite, arrossamenti e simili) e il comportamento (quanto sono attivi, prendere volentieri il cibo).

L'ispezione delle attrezzature viene solitamente effettuata al mattino dopo l'accensione delle lampade. È necessario accertarsi che il termometro abbia la temperatura richiesta, che la luce sia accesa sul riscaldatore, che il getto del filtro abbia la potenza necessaria, che l'aeratore o il compressore, se presente, funzioni correttamente, tutte le luci si accendano in modo esatto e luminoso.

Se tutto è in ordine, gustoso nutrire il pesce e godersi il nostro meraviglioso ecosistema bello e stabile fino al giorno in cui si tratta di pulirlo.


Come pulire l'acquario?

Durante la pulizia è necessario spegnere le apparecchiature elettriche. Solo un filtro esterno può essere lasciato acceso se il tubo di aspirazione dell'acqua è sufficientemente basso e rimane al di sotto del livello dell'acqua. Per quanto riguarda il filtro interno, se la pulizia è normale e non richiede molto tempo, può essere lasciata nell'acquario allo stato off. Se la pulizia è di grandi dimensioni, generale, pulizia di tutte le decorazioni, diserbo e trapianto di piante, drenaggio di una parte significativa dell'acqua, il filtro interno viene immerso nell'acqua dell'acquario drenato e acceso in modo che la colonia batterica non muoia.

Al momento della pulizia, i pesci non vengono solitamente sfrattati dall'acquario.

Prima procedi a pulire il vetro. Per fare questo, è possibile utilizzare diversi dispositivi, ognuno dei quali ha i suoi vantaggi e svantaggi:

  1. Raschiatore a manico lungo con lame di rasoio metalliche permanenti o sostituibili. Una cosa molto efficace, ma non adatta alla pulizia degli acquari in plexiglas, in quanto può graffiarli. Quando si sceglie un raschietto, è necessario prestare attenzione alla forza del manico (se è troppo flessibile, non si riuscirà con la forza necessaria e alla giusta angolazione per premere sul vetro). Inoltre, la lama metallica non deve essere più lunga del coperchio di plastica e sporgere dai lati, poiché in questo caso, quando si pulisce attorno agli angoli, si possono danneggiare i giunti in silicone dell'acquario.
  2. Il raschietto magnetico è estremamente maneggevole quando si puliscono contenitori grandi e profondi. Adatto per la pulizia del plexiglass. Quando si sceglie, è necessario prendere in considerazione lo spessore del vetro per cui è progettato il raschietto, altrimenti la potenza del magnete potrebbe essere insufficiente e il raschiatore non attrarrà semplicemente. Usando questo dispositivo, è necessario fare molta attenzione quando si pulisce il vetro vicino al fondo, in modo che non ci sia alcun ciottolo o granello di sabbia tra il raschietto e il vetro. Lasceranno dei graffi profondi e visibili sul vetro.Utica guanciale in spugna per uso domestico. Molti acquariofili usano proprio questo, ma sono fatti con materiali di diversa rigidità, e alcuni sono completamente in grado di lasciare graffi sul vetro dell'acquario, che individualmente sono quasi invisibili, ma nel tempo rendono il vetro ancora più nuvoloso.
  3. La solita carta di plastica della banca si è perfettamente dimostrata come un raschietto. Non guasta il vetro, e il suo unico inconveniente è la mancanza di una maniglia e, di conseguenza, alcuni inconvenienti di utilizzo.
Le alghe verdi, strappate alla superficie da un raschietto, se non ce ne sono troppe, possono essere lasciate fuori dall'acquario e lasciate nell'acqua, il pesce le mangia di solito all'istante e con grande piacere.

Alcuni acquariofili raccomandano che il lunotto di un acquario non debba essere pulito dalle alghe, dato che di solito è quasi completamente nascosto da decorazioni e piante, e la placca algale di solito non rovina l'aspetto dello stagno, e nitrati e nitriti dall'acqua lentamente consumano. E se conduci diverse alghe, il raid non rimarrà sul finestrino posteriore o sulla finestra di osservazione.

Ora, quando il nostro bicchiere è pulito, è il turno del terreno.

Come pulire il terreno nell'acquario?

Niente di complicato qui. Il terreno viene pulito con l'aiuto di un sifone - un tubo flessibile, che indossa un imbuto con una rete. Quest'ultimo è necessario per evitare che gli abitanti dell'acquario entrino nel tubo. Puoi forzare i sifoni di diversi modelli a succhiare in diversi modi: alcuni hanno una pera speciale (secondo me, questa è l'opzione più conveniente), altri devono essere bruscamente sollevati e abbassati più volte (di solito non funziona), altri ancora devono essere risucchiati dalla bocca acqua a rischio di ingerirla.

Ci sono diversi punti di vista su quanto spesso dovrebbe essere tenuto un sifone. Alcuni amanti sifonano il terreno settimanalmente, credendo che in tal modo contribuiscano alla sua purezza, a un migliore apporto di ossigeno e impedendone la decomposizione. Gli altri lo fanno una volta all'anno o un anno e mezzo, o anche meno spesso, spiegandolo con un sifone:

  • radici delle piante danneggiate;
  • muoiono colonie di batteri nitrificanti che vivono negli strati superiori del terreno;
  • la sospensione della sostanza organica e dei nitrati sale nell'acqua, che è cibo per le alghe;
  • Sì, e di per sé il fango, rimosso quando è sifonato, è un prezioso fertilizzante.

A mio parere, la pulizia del suolo settimanale con un sifone è necessaria negli acquari dove non ci sono piante vive o pochissime. Negli stessi serbatoi che sono densamente piantati con vegetazione, compresi quelli con radici sviluppate, questo può essere fatto meno spesso - una volta ogni 3-4 mesi, e per la pulizia programmata della domenica, basta sifonare 1-2 cm da terra, senza toccarlo, rimuovere lo sporco in eccesso dalla superficie, soprattutto in luoghi che alimentano i pesci.

Come cambiare l'acqua nell'acquario?

La frequenza e l'intensità dei cambi d'acqua dipendono dal carico biologico, cioè dalla quantità, dalle dimensioni e dalla voracità degli abitanti dell'acquario, nonché dalle loro esigenze di qualità dell'acqua: è chiaro che i concetti di pulizia differiscono dai discus e, ad esempio, dalle rane a piede d'albero.

Con la popolazione media del bacino idrico e la fastidiosità dei suoi abitanti, la sostituzione viene solitamente eseguita su un terzo, un quarto o un quinto del volume ogni settimana. Idealmente, per stabilire un programma di sostituzione, è necessario testare l'acqua nell'acquario e determinare il contenuto di nitrati in esso. Dovrebbe essere al livello di non più di 10-30 mg / l. Di conseguenza, se la concentrazione di nitrati nell'acqua è più alta, allora l'acqua deve essere cambiata più spesso.

Per effettuare una sostituzione, è necessario preparare l'acqua con parametri uguali o molto simili (temperatura, acidità) come nell'acquario. La maggior parte degli animali acquatici preferisce l'acqua che si è depositata per almeno 24 ore. Se non è possibile difendere l'acqua, è possibile utilizzare condizionatori d'aria, ad esempio, Tetra Aqua Safe o Dennerle Avera.

Una parte dell'acqua dell'acquario viene scaricata utilizzando un sifone o un tubo flessibile, la cui estremità deve essere posizionata vicino al fondo. Per poter navigare facilmente quanta acqua hai bisogno di drenare, è conveniente fare un segno sul vetro. L'acqua fresca viene versata con un tubo, un secchio o un altro contenitore, mentre il getto non è diretto verso il terreno, che viene così facilmente eroso, ma, ad esempio, sulla grotta o posizionato sul fondo del piattino.

Come pulire il filtro nell'acquario?

Il filtro dell'acquario ha diverse funzioni. Il più importante: deve intrappolare le particelle di sporco e torbidità (materia organica morta, residui di cibo, torbidità minerale dal substrato) ed essere sede di batteri biofiltri. La sporcizia accumulata nel processo di pulizia dovrebbe essere rimossa, mentre la colonia di batteri dovrebbe essere lasciata il più sicura possibile. Queste condizioni determinano le regole per la pulizia del filtro.

Prima domanda: quando è il momento di pulire il filtro? È facile da determinare dalla potenza del suo jet. Dopo aver acquistato un nuovo filtro o dopo la sua prossima pulizia generale, notare o rimuovere in video il tipo di alimentazione del jet, è possibile vederlo, ad esempio, dalle vibrazioni delle piante vicine. Se il getto è indebolito, è il momento di lavare il filtro.

Solitamente, i filtri interni in spugna vengono lavati una volta alla settimana, come spesso accade con le spugne dei filtri interni, dove ci sono dei compartimenti con riempitivi porosi (questi stessi scomparti spesso non hanno bisogno di seccature!). I filtri dei serbatoi esterni vengono puliti meno spesso, una volta in 6-10 settimane, in alcuni modelli le spugne del prefiltro, parti delle quali eseguono una filtrazione meccanica preliminare, vengono lavate settimanalmente.

In ogni caso, i materiali filtranti vengono accuratamente lavati e risciacquati in acqua scaricata dall'acquario al fine di danneggiare minimamente la colonia dei batteri nitrificanti. La stessa testa del rotore viene lavata e pulita con la stessa acqua con un batuffolo di cotone o uno spazzolino da denti: il vano motore del filtro. Dopo la pulizia, il filtro viene posizionato nell'acquario il più presto possibile e acceso.

Come riordinare le piante?

Di solito, le piante fertilizzanti vengono effettuate una volta alla settimana, se necessario. Inoltre, le foglie sono ricoperte di alghe o mangiate da pesci e lumache, le cime cresciute dall'acqua vengono tagliate, è possibile tagliare o estirpare cespugli ed erba incolti.

Queste sono le regole di base per la cura di un acquario. Naturalmente, a volte ci sono situazioni in cui sono necessari interventi e manipolazioni addizionali e più complessi, ma se si padroneggiano questi principi di base, si sarà gradualmente in grado di padroneggiare facilmente tutte le altre conoscenze e abilità.

Video lezione sulla corretta cura dell'acquario:

Come pulire e lavare l'acquario: regole, metodi, esempi di video


COME È IL DIRITTO DI LAVARE L'ACQUARIO?

In questo argomento cercherò di descrivere brevemente il processo di pulizia generale del mondo dell'acquario. Il punto non è difficile !!! Ma prima di questo evento, penso, non sarebbe superfluo scoprirlo: come farlo correttamente, scoprire quante volte è necessario lavare l'acquario, cosa lavare, sequenza di azioni, ecc.

È necessario iniziare una conversazione con il fatto che c'è una grande differenza tra il lavaggio di un acquario quando viene acquistato e una pulizia pianificata di un acquario già stabilito o in caso di emergenza. Pertanto, dividiamo l'articolo in questi tre componenti.

Lavaggio e pulizia di un nuovo acquario acquistato

Prima di installare e riempire un nuovo acquario, è necessario sciacquarlo o risciacquarlo. Ciò è dovuto al fatto che, come qualsiasi prodotto, l'acquario non sa dove si trovava prima dell'acquisto, non è noto chi l'ha toccato e cosa gli è successo.

Per questo, portiamo un acquario nella vasca da bagno. Consiglio di preparare un posto in anticipo: prepara stracci o asciugamani puliti, prepara una superficie dove puoi mettere un acquario lavato, una spugna e una soda. Il fatto è che anche un piccolo acquario è una cosa piuttosto pesante, impacciata dal vetro, e quando diventa umido, oltre a tutto diventa anche scivoloso. In questo stato, l'acquario non è molto comodo per girare, sollevare, effettuare altre manipolazioni.

Dopo aver preparato tutto, mettere l'acquario nella vasca da bagno e sciacquarlo, preferibilmente con acqua calda. Prendiamo il bicarbonato e la spugna da cucina per lavare i piatti e laviamo accuratamente ma delicatamente l'acquario con la soda (come i barattoli prima della cucitura).

Bene, e poi tutto dovrebbe essere lavato accuratamente più volte. Se l'acquario lo consente, giralo delicatamente su un lato e usa uno spruzzo per la doccia per sciacquare tutto.


MOLTO IMPORTANTE !!! LAVAGGI TUTTO QUANTO POSSIBILE E PIÙ CONFERMATO SENZA RESIDUI SODA

Dopo aver fatto uscire l'acquario dal bagno e averlo messo su una superficie preparata in precedenza, consiglio di usare bastoncini o asciugamani per evitare che l'acquario mi scivoli via dalle mani. Potrebbe essere necessario l'aiuto di una seconda persona.

E ora, l'acquario è pronto per un'ulteriore installazione, che puoi leggere QUI.

RACCOMANDAZIONI E SUGGERIMENTI:

- L'acquario può essere lavato e pulito con qualsiasi sostanza chimica: sapone, omeostasi, cometa. Tuttavia, dovresti capire che quanto più "vigorosa" è la chimica, tanto più difficile è lavarla. I residui di chimica non sono ammessi. Dal momento che il nuovo acquario non ha bisogno di essere pulito a fondo, non vale la pena lavarlo in più volte e lavarlo con una varietà di prodotti per la pulizia.

- contemporaneamente al nuovo acquario, lavare immediatamente il terreno acquistato e l'arredamento. Quindi, faciliti il ​​tuo lavoro. Il suolo e l'arredamento vengono puliti con acqua calda o acqua bollente. È possibile aggiungere un po 'di sapone liquido e risciacquare con esso. Allo stesso tempo il terreno insaponato è completamente lavato !!! Vale la pena ricordare che in questo articolo, sotto terra, capisco il quarzo, la ghiaia, la sabbia e altri "chip colorati". I substrati speciali non devono essere lavati.

- se sei il proprietario di un nuovo acquario di grandi dimensioni, tutte le manipolazioni di cui sopra vengono eseguite sul sito di installazione. In questo caso, svuotare il tubo con un tubo flessibile, è meglio non usare la chimica.

Pulizia programmata e lavaggio dell'acquario

La pulizia pianificata e globale dell'acquario è effettuata da acquariofili esperti. Forse la domanda più importante qui è quanto spesso hai bisogno di farlo? Mi affretto a informarvi felicemente che spesso non è necessario lavare completamente l'acquario. Questa pulizia viene effettuata circa una volta ogni 5 anni. Questo periodo è strettamente individuale e dipende dal numero di pesci e piante nell'acquario.

La pulizia programmata dell'acquario viene effettuata con più attenzione rispetto al lavaggio di un nuovo acquario. Un tale acquario viene lavato chimicamente più volte, le escrescenze vengono rimosse meccanicamente e scosse via, l'acquario viene sottoposto a trattamento termico. Dopo aver lavato un acquario di questo tipo, è consigliabile asciugare per almeno un giorno.

Lavare e pulire l'acquario in situazioni di emergenza - dopo malattia e trattamento del pesce

Disinfection Aquarium

Sfortunatamente, capita che un'infezione entri in un acquario. Di conseguenza, il pesce si ammala e ha bisogno di cure e l'acquario ha bisogno di una disinfezione totale.

In questi casi, un semplice sink non funzionerà. Gli acquari infettivi vengono versati giornalmente con disinfettanti fino all'orlo. Il modo più semplice per riempire l'acquario con candeggina o altri disinfettanti domestici. Prestare attenzione - MEZZI DI DISINFEZIONE !!! Non tutti i prodotti chimici per la casa hanno proprietà disinfettanti, leggi le istruzioni per lo strumento.

Consiglia di utilizzare: soluzione di permanganato di potassio, soluzione di cloramina, soluzione di formalina, soluzione di candeggina, soluzione di acido cloridrico o solforico.

Quando si consiglia la micobatteriosi, riempire gli acquari con detersivo in polvere a una libbra di polvere per 30 litri di acqua.

Inoltre, l'intero inventario dell'acquario è sottoposto a trattamento termico - bollente.

Dopo la disinfezione, consiglio anche di lasciare asciugare l'acquario per almeno 24 ore.

Dal momento che alcune persone nel "Aquarium Wash" mettono il concetto di pulizia settimanale dell'acquario, metteremo in evidenza questo problema.

Lavaggio e pulizia settimanali dell'acquario

Quando si pulisce l'acquario ogni settimana, è necessario seguire scrupolosamente la seguente procedura:

1. Prendi l'attrezzatura: filtro, aerazione, termostato. Tutto è lavato, messo da parte.

2. Se necessario, la cura e il taglio delle piante.

3. Pulisci le pareti dell'acquario. Spugnette o raschietti speciali per raschietti.

4. Se necessario, sifonare il terreno. Non è necessario pulire il terreno settimanalmente, specialmente se ci sono piante vive nell'acquario.

5. Solo dopo che l'acqua è stata sostituita: l'acqua vecchia viene scaricata e viene aggiunta di recente.

6. Installare l'attrezzatura pulita indietro.

Non dimenticare di pulire il coperchio dell'acquario e le lampade dall'interno almeno una volta al mese.

Dopo tutte le manipolazioni, l'acquario viene pulito con un panno asciutto, le macchie possono essere rimosse con un detergente per vetri.

Osservando le semplici regole sopra descritte, il processo di lavaggio di un acquario non sarà difficile e noioso, e il risultato sarà il più efficiente possibile.

Video utile, come pulire e lavare l'acquario

fanfishka.ru

Se l'acqua si è attenuata dopo l'avvio dell'acquario

Dopo il primo avvio dell'acquario, a volte l'acqua diventa torbida, acquisendo così un colore non caratteristico. Di per sé, la torbidità non è un fenomeno terribile, è un segnale che qualcosa non va nell'acqua e c'è bisogno di fare procedure preventive per eliminare il problema. L'acqua torbida dopo il lancio appare per una serie di motivi, dopo aver studiato quale, il serbatoio può essere messo in ordine.

Qual è l'ambiente acquatico caratteristico dei nuovi acquari?

Pochi giorni dopo l'installazione e l'avvio, l'acqua dell'acquario si attenuò drammaticamente. Perché sta succedendo questo?

  • Il fatto è che nei bacini "immaturi" l'ambiente biologico non si è ancora formato, i batteri benefici non si sono diffusi abbastanza e sono in uno stato di "stress".Mentre si moltiplicano in modo massiccio, e dopo alcune settimane, le loro colonie si adatteranno al nuovo bacino. Nei vecchi acquari, i batteri non si moltiplicano abbondantemente.
  • Anche l'acqua nel nuovo acquario diventa torbida dalle particelle di luce del suolo, che si alza sotto l'influenza di frequenti cambi d'acqua. Quando si versa l'acqua direttamente sul terreno, i suoi granuli aumentano bruscamente, fluttuando a lungo. Questo processo crea una torbidità visiva dell'acqua. Per evitare ciò, è necessario effettuare un'accurata e graduale iniezione di liquido nel serbatoio. Dopo questo, il sedimento si "calmerà" e si depositerà sul fondo. È improbabile che il pesce acquistato crei un "uragano" in una nuova casa: sono timidi e spesso si nascondono nei rifugi. L'acqua con sedimenti di sabbia è innocua per pesci e piante.

  • I neofiti in acquario possono sovralimentare il pesce, a causa di ciò che rimane da mangiare negli strati intermedi dell'acqua, o di depositarsi sul fondo, mescolando con il terreno. Successivamente, i batteri putrefattivi che producono tossine si moltiplicano nell'acqua. Ammoniaca, nitrati e nitriti - i loro prodotti di decadimento, che possono avvelenare tutti gli abitanti dell'acquario. È meglio dare meno cibo agli animali che a un eccesso di cibo.
  • Perché piccole particelle di precipitato bianco appaiono nell'acqua? Per purificare l'acqua dalla torbidità, alcuni proprietari di acquari domestici aggiungono immediatamente acqua all'acqua. Prima di essere introdotti nel serbatoio, devono essere diluiti in un contenitore separato fino a completa dissoluzione. Queste sostanze, oltre alla filtrazione, cambiano i parametri dell'acqua. I sedimenti bianchi appaiono su ostacoli, decorazioni e nell'acqua stessa, e il pesce non si sente bene. In questo caso, gli animali domestici vengono spostati meglio in un'altra capacità.
  • Guarda il video sul perché l'acqua nell'acquario diventa torbida.

  • La nuova acqua può nuvolarsi a causa della riproduzione di alghe monocellulari. Dopo il lancio del serbatoio, dove l'illuminazione è troppo luminosa e il sistema di aerazione e filtrazione è regolato male, le alghe si moltiplicano attivamente, causando scorie.
  • È necessario ricordare su ciliati - microscopici ordinandi d'acqua. All'inizio, si moltiplicano anche rapidamente, dando all'acqua un colore bianco lattiginoso. In questo momento è impossibile colonizzare il pesce, per cominciare lasciare che i parametri del serbatoio si stabilizzino.
  • Il colore grigio dell'acqua dopo l'avvio indica un lavaggio insufficiente della ghiaia prima della posa. È necessario fare il lavaggio finché non diventa cristallino in acqua corrente. Se il sedimento non scompare, significa che la pietra contiene impurità di fosfati, silicati e metalli pesanti. Per un rilevamento accurato dei problemi, è preferibile utilizzare la carta tornasole con un indicatore di un ambiente alcalino. Forse, vale la pena sbarazzarsi di tale ghiaia, sostituendolo con la qualità.
  • Dopo il lancio, l'acqua è diventato marrone opaco, cosa fare? La ragione è ovvia: le decorazioni in legno possono dipingere l'acqua e l'uso della torba per ammorbidire l'acqua o filtrare il terreno impone il suo colore brunastro. Tannino e humus sono sicuri per i pesci, ma cambiano il livello di pH, che potrebbe non essere adatto per alcuni tipi di animali domestici. Le seguenti azioni: prendi gli ostacoli dall'acqua e immergili per diversi giorni in acqua corrente infusa. Pesci sfrigolano e sostituiscono il terreno.
  • Se l'acqua è offuscata e dipinta in un colore innaturale (rosa, nero, blu) - osserva il colore del terreno e delle pietre. Il carbone attivo contribuirà a portare l'acqua in un colore normale: scolorisce la vernice.

Raccomandazioni per l'operazione di acquari recentemente avviati

Dopo che una nuova vita nell'acquario si è risvegliata, è necessario eseguire le procedure necessarie in modo che non compaia torbidità.

  1. In un nuovo acquario, non aggiornare parzialmente l'acqua per 2-3 settimane fino a quando la microflora non si è stabilizzata. Un cambio completo dell'acqua è dannoso sia per i pesci che per le piante.
  2. Al fine di evitare il sedimento organico sul fondo dell'acquario, è necessario fare giorni di digiuno per il pesce. Dare al pesce tanto cibo quanto ne mangia in 1-2 minuti. Residui di cibo incompiuto possono essere raccolti personalmente utilizzando un sifone speciale.

    Guarda come nutrire correttamente i pesci d'acquario.

  3. Installare un filtro e un aeratore di qualità nell'acquario. Spesso, l'acqua torbida appare a causa di uno scarso sistema di pulizia.
  4. Usa terreno pesante con una frazione che affonda. Alcuni tipi di sabbia o ghiaia non sono in grado di affondare sul fondo anche pochi giorni dopo l'installazione del serbatoio. Un tale terreno è mortale per tutti gli abitanti del bacino. Sciacquare accuratamente o utilizzare sabbia più grossa.

Cause di sedimenti verdi nel serbatoio

Perché l'acqua è diventata torbida e diventa verde? Cosa fare al riguardo? Questa domanda è spesso posta dai titolari di acquari principianti. Ha una risposta semplice - forte crescita di alghe (cianobatteri). Accendendo l'abbondante illuminazione sopra il serbatoio, prosperano. L'ambiente torbido con alghe microscopiche non danneggia il pesce, ma provoca un aspetto estetico brutto.


Daphnia e ombra fanno un ottimo lavoro con l'acqua che sboccia. Trasferisci il serbatoio in un'area ombreggiata dove le alghe saranno sensibili e smetteranno di crescere. Quindi inizia la dafnia, ma solo perché il pesce non li mangi. Una grande quantità di dafnia può eliminare l'acqua verde. Inoltre, le alghe vengono mangiate dalle comuni lumache, che in un paio di giorni elimineranno lo stagno per brillare.

Bubble Sludge

Perché sulle pareti del nuovo serbatoio sono visibili piccole bolle d'aria? La risposta è: tutto questo è dovuto all'acqua di rubinetto non trattata, da cui il cloro non è stato eroso. Tale acqua ha un forte odore e ha una tonalità leggermente bianca. Se l'acqua per l'acquario insiste correttamente e non la riempia presto, allora questo effetto non lo farà.

Non è consigliabile sistemare il pesce in acqua non sufficientemente infusa - l'aria in eccesso è dannosa per loro. Il sistema circolatorio degli uccelli acquatici trasforma quest'aria in bolle, bloccando le pareti dei vasi sanguigni. Come risultato di questo processo, il pesce ottiene embolia gassosa e muore. I primi sintomi della malattia: edema di tutto il corpo, ricco di colore scuro. Più tardi, i pesci iniziano a nuotare sui loro lati, non permettere a nessuno di avvicinarsi a loro. Se non sfratterai il pesce in tempo, peggioreranno. Ripristina il normale bilancio del gas in quest'acqua, quindi gli animali sopravviveranno e riacquisteranno un aspetto sano e bello.

Pulizia del terreno nell'acquario: come pulire il terreno

Inoltre, il terreno è un substrato per le piante, che fornisce tutte le condizioni necessarie per il corretto funzionamento di vari microrganismi, il cui compito principale è il trattamento dei rifiuti di pesce. Tuttavia, il terreno svolge la funzione di un semplice filtro meccanico che assorbe una varietà di particelle microscopiche e sospensioni.

Trattamento a terra per l'acquario

Prima di mettere il terreno nell'acquario, è necessario prepararsi per questo.

Prima di tutto, dovrebbe essere accuratamente risciacquato. È necessario lavare il terreno fino a quando l'acqua è assolutamente chiara e trasparente senza i minimi segni di torbidità. Successivamente, si consiglia di far bollire il terreno per 15-20 minuti.

La fase successiva: la calcinazione del terreno. Questo processo distruggerà la materia organica che rimane nel substrato, che può causare una varietà di malattie nei pesci. Per questo, il terreno viene steso uniformemente su una teglia e lasciato in forno preriscaldato per circa mezz'ora.

La fase finale del trattamento del suolo è la sua lavorazione con acido cloridrico al 25% leggermente caldo. Dopo questa procedura, il terreno deve essere risciacquato più volte sotto l'acqua corrente.

Dopo il trattamento del terreno, si consiglia di lasciarlo per circa un mese in un acquario non popolato in modo che i batteri che potrebbero rimanere in esso per morire.

È anche necessario tenere conto del fatto che il terreno che ha attraversato tutte le fasi della preparazione perde la parte del leone dei suoi nutrienti e affinché le piante siano radicate nel terreno per non avere fame, è necessario aggiungere regolarmente fertilizzante ad esso.

Come pulire il terreno nell'acquario

Il suolo è un luogo di accumulazione di una varietà di rifiuti biologici, come: prodotti di scarto di pesce, parti di piante morte, resti di cibo. Se non intraprendi alcuna azione, presto il terreno inizierà a sciogliersi e l'acquario si trasformerà in una vera palude.

Pulizia a terra:

La più semplice pulizia del terreno nell'acquario è una sostituzione regolare di una parte dell'acqua con il sifonamento simultaneo del substrato. Per sostituire l'acqua del rubinetto ordinaria più adatta, sistemata per 1-2 giorni. È necessario evitare i cambi d'acqua nella quantità di oltre il 30% del volume totale dell'acquario - questo può causare danni irreparabili ai suoi abitanti.

La regolarità con cui è necessario pulire il terreno in un acquario è strettamente individuale e dipende da molti fattori: il tipo di pesce, il volume e la frequenza della loro alimentazione, la presenza di ostacoli, il tipo e la condizione delle piante viventi nell'acquario, l'altezza del suolo e il numero di idrob. Sul volume totale dell'acquario.

Aderendo a queste semplici regole per il trattamento e la manutenzione del terreno, è possibile estendere in modo significativo la vitalità del vostro acquario, dandovi così il piacere di osservare la vita del colorato mondo sottomarino senza lasciare il vostro appartamento.


Dopo che ora ho bisogno di cambiare il terreno nell'acquario?

Li Ka

A seconda del motivo per cui cambiare.
Se ne hai acquistato uno nuovo e ti piace più di quello vecchio - per cambiarlo quando hai tempo e desideri.
Per la disinfezione: cambiare o disinfettare.
Durante la pulizia generale - pulire i depositi di sale - sciacquare, far bollire, immergere nella soda, pulire le grandi pietre con un pennello.
Con una pulizia mensile - per rimuovere i resti di cibo, gli estremi del pesce - sifone il fondo.
Se non vuoi preoccuparti di pulire il terreno, puoi cambiarlo ogni volta.
Non ho cambiato il terreno per circa 10 anni. Gli acquari sono cambiati e il terreno e il pesce sono rimasti gli stessi. L'unica cosa di volta in volta aggiungo (o cambio) varie pietre ed elementi decorativi.

Dubler

Dalla mia esperienza so che non cambiare più di un anno fa male. La materia organica si accumula nel terreno e il mantenimento dell'equilibrio sta diventando sempre più difficile. Di solito cambio (più precisamente, estrai tutto il terreno e sciacqualo a fondo con acqua calda o bollilo) dopo 9-10 mesi. E per lavare il terreno con un cambio parziale settimanale di acqua con un sifone speciale non si ha ancora una pulizia completa, poiché è impossibile sifonare sotto le piante in modo da non danneggiare le radici.

Perché l'acqua dell'acquario con il pesce cresce rapidamente? Quanto spesso dovrebbe essere cambiato?

Irlandese @

Non cambio l'acqua, ma sostituisco il 10-15% ogni settimana, combinandola con un sifone macinato e rabboccando con acqua fresca. Diventa nuvoloso, devi capire perché. Non lasciarti trasportare dal cibo secco, alternato a una falena naturale congelata. E ancora meglio non nutrirsi che nutrirsi.

Zyukanova Anna

Di solito, l'acqua diventa torbida a causa dell'enorme numero di batteri in decomposizione che mangiano cibo in eccesso. Quando si nutrono i pesci, è importante che mangiano tutto il cibo in 10-15 minuti - tutto ciò che non viene mangiato deve essere rimosso dall'acquario. Una volta alla settimana, sifonare il terreno con l'aiuto di uno speciale dispositivo a sifone (venduto nel negozio di animali domestici ed è facile farlo da soli), allo stesso tempo si drenano circa 1/5 dell'acqua e si aggiunge l'acqua fresca.
Non è necessario cambiare completamente l'acqua nell'acquario, provoca l'equilibrio biologico e porta alla malattia e alla morte di pesci e piante.
E, forse, hai un eccesso di pesce con una mancanza di volume dell'acquario.

Natalia Tolkach

Per la prima volta, l'acqua allagata diventa sempre nuvolosa all'inizio e poi diventa trasparente. Così, la flora e la fauna dell'acquario adatta il suo spazio. Disturbo solo quando l'acqua fangosa comincia a puzzare. L'acqua viene versata solo una volta. E poi aggiungere come evaporazione.

Natalia A.

Bene, le ragioni per l'avvio di molti problemi, la sovralimentazione, il sovraffollamento e la mancanza di cure sbagliate. Per la risposta esatta, pliz nella sezione per indovini. Senza dettagli è impossibile rispondere. Conti Mlyn, aggiungerai acqua mentre evapori su consiglio di Natalia Pusher: scegli il pesce, non immediatamente ... con il tempo, all'aumentare della concentrazione di ammoniaca.

Elena Gabrielyan

L'acqua torbida in un acquario può essere per vari motivi, ma non è sempre facile affrontare l'annebbiamento dell'acquario. La torbidità nell'acqua dell'acquario può essere dovuta alla sospensione di piccole particelle di terreno, che possono apparire dopo aver trascurato l'acqua nel serbatoio.
Si tratta di un appannamento innocuo e non causa danni significativi agli abitanti dell'acquario, dopo un certo periodo la torbidità scomparirà da sola, a causa del suo cedimento verso il basso. L'acquario sarà torbido dall'aspetto di un grande batterio putrefattivo, e sono dannosi sia per il pesce che per le piante nell'acquario. La comparsa di tali batteri nocivi in ​​conseguenza, l'alimentazione scorretta dei pesci e l'eccessiva densità di insediamento dei pesci d'acquario. Per una filtrazione di alta qualità dell'acqua nell'acquario, dovresti versare sabbia lavata e ruvida, uno strato di 4 -5 cm, preferibilmente di colore scuro. Non è necessario cambiare completamente l'acqua nell'acquario, periodicamente sifonare il terreno con un sifone speciale per pulire il terreno dell'acquario, rimuovendo tutto lo sporco dal fondo dell'acquario, aggiungendo il 20% di acqua fresca, preferibilmente la stessa temperatura. In un acquario ben attrezzato, l'equilibrio biologico è stabilito e resiste per anni senza cambiare acqua. L'acquario fangoso può provenire da un'alimentazione scorretta. L'alimentazione inadeguata porta ai problemi più basilari. L'acqua di alimentazione secca nell'acquario si deteriora molto rapidamente. Pertanto, dovresti abbandonare il mangime secco. Se continui ad alimentare il pesce con cibo secco, dovresti dar loro da mangiare un po 'e assicurarti che tutto il cibo sia mangiato immediatamente. La dieta del pesce dovrebbe essere variata e nella sua composizione dovrebbe includere cibo vivo. Una delle migliori scelte di cibo vivo è un bloodworm. Dovrebbe essere alimentato al ritmo di 3 5 vermi al giorno (piccoli pesci adulti).
Se nessuna delle cose di cui sopra ha aiutato, cerca di non nutrire il tuo pesce per 2-3 giorni, questo non causerà alcun danno al pesce, e i batteri moriranno durante questo periodo. Ricorda la regola importante: è meglio sottoprodurre che nutrirsi. Soggetto a queste condizioni, l'acqua nell'acquario sarà trasparente. I processi chimici e biologici nell'acquario si verificano costantemente, in conseguenza di ciò, nascono alcuni organismi vegetali e animali, mentre altri muoiono. Nella colonna d'acqua dell'acquario, ci sono molti batteri che vengono regolarmente lavorati dai resti di cibo, prodotti di decadimento, attività delle piante e escrementi di pesce. A loro volta, i batteri benefici sono cibo per i ciliati e altri microrganismi. La torbidità dell'acqua può verificarsi in un acquario dove ci sono molti pesci e poche piante da acquario e l'acqua non viene soffiata o filtrata. Un acquario con tali dati è un buon terreno fertile per la riproduzione di massa di batteri e unicellulari. In questo caso, è necessario far precipitare rapidamente altri pesci in un altro acquario. La ragione della torbidità dell'acqua può essere anche il pesce, scavando nel terreno. Questa torbidità è innocua ed è facile da eliminare aumentando lo strato superiore di terreno lavato in modo pulito sul fondo dell'acquario. Tale torbidità è innocua ed è facile da eliminare, aumentando lo strato superiore della sabbia puramente lavata sul fondo dell'acquario. Se si rispettano tutte queste condizioni, l'acqua nel serbatoio sarà pulita, pulita e sana. L'acqua viene sostituita in base al numero di piante viventi e alla densità della piantagione secondo le regole 1 volta in 7-10 giorni (se l'acqua è pulita e il pesce si sente bene allora questa procedura può essere eseguita 1 volta al mese e non accadrà nulla di male). C'è una regola: meno scalerai l'acquario, più a lungo il pesce vive.