Domande

Come equipaggiare un acquario per pesci

Pin
Send
Share
Send
Send


Come attrezzare il primo bellissimo acquario

Come attrezzare il primo bellissimo acquario

prefazione

"Sono estremamente felice che stai facendo i primi passi nel meraviglioso MONDO DEL PESCE DELL'ACQUARIO.

Attirerò la tua attenzione Questo articolo è introduttivo e di base. Consiglio vivamente di familiarizzare con più articoli informativi del nostro sito "sui primi piccoli passi nel regno sottomarino", che troverete alla fine di questo articolo. "

Gli scienziati hanno dimostrato che anche l'osservazione a breve termine del pesce d'acquario normalizza la pressione sanguigna e calma il sistema nervoso. E la cura del pesce insegna ai bambini a prendersi cura e attenzione.

Il mondo sottomarino è misterioso e ancora poco studiato. Pertanto, se decidi di creare un mondo acquario a casa, allora prima dovresti conoscere le regole della vita sottomarina.

Gli acquari possono essere di qualsiasi forma: rotondo, semicircolare, cilindrico, rettangolare, ecc. Non dovrebbero essere messi sul davanzale della finestra, poiché la luce diretta del sole cadrà dentro di essa, che a sua volta porterà a "un inverdimento dell'acquario" - crescita incontrollata di alghe.

Ci sono anche acquari sospesi al soffitto o incassati in mobili o un muro tra due stanze. Per tali acquari possono essere osservati contemporaneamente da due stanze.

Se vuoi fare il pesce di mare, quindi nota che l'attrezzatura per un acquario marino sarà più costosa di quella per un acquario d'acqua dolce. Inoltre, per la vita marina sarà necessario preparare in modo specifico l'acqua salata. Gli acquari d'acqua dolce sono più economici e più facili da curare, ma i pesci che vivono nell'acqua dolce sono meno esotici.

L'imitazione di un acquario marino è un acquario d'acqua dolce di decorazioni con alghe e coralli artificiali sotto un acquario marino con pesci d'acqua dolce brillanti.

Più piccolo è l'acquario, più difficile è prendersene cura. L'acquario in cui verranno prese le piante vive non dovrebbe essere molto alto - non superiore a 50 cm. Se è più alto, sarà necessario più potente o ulteriore illuminazione.

L'acquario può essere progettato da solo. Per un acquario fatto in casa, è necessario prendere solo vetro di alta qualità. Il vetro frontale è migliore da importare, è più costoso, ma più trasparente e migliore. Tutto il vetro dell'acquario deve essere tagliato e lucidato professionalmente. Non risparmiare sul silicone - dovrebbe essere solido, marchi collaudati. Vale la pena notare che un acquario fatto in casa va un po 'più a buon mercato di un negozio (e anche più costoso se si tratta di un ordine individuale). A questo proposito, possiamo dire che il gioco non vale la candela.

La qualità, a tutti gli effetti, sono acquari Ditta giapponese "ADA". Sono molto più costosi di altri marchi. Ottimo per il prezzo e la qualità degli acquari Kharkov della ditta "Nature". Lo consiglio a tutti

Piantare un acquario è meglio con le piante vive. Stentati dovrebbero essere piantati di fronte, quindi - media altezza e dietro - alta. Per alcune specie di pesci, le piante vive sono semplicemente necessarie: si nascondono lì e alcune addirittura depongono le uova sulle foglie delle piante.

Le piante viventi sono sicuramente necessarie. Anche se inizi un pesce che ama mangiarlo. Basta nutrirlo meglio in modo che non occupi le piante. Le piante aiutano a smaltire i prodotti di scarto del pesce. Più di loro, meglio è.

Le piante, prima di tutto, hanno bisogno di luce. Si nutrono di loro. Pertanto, ci dovrebbe essere una buona illuminazione in acquario - lampade con una capacità di 0,6-1 W per litro di acqua.

Nella fase iniziale, l'acquario dovrebbe essere evidenziato 7-8 ore al giorno. Poi 11-12 ore. Ma non più di questo, in modo che il tuo acquario non si trasformi in una palude verde solida.

Al momento dell'acquisto di pesci d'acquarioe anche a loro cura è necessario osservare che si sentivano bene. I pesci più sani nuotano tranquillamente, non si incastrano in un angolo. Il pesce dovrebbe avere un buon colore "non essere pallido", un corpo pulito, non pinne morse. Il pesce deve respirare correttamente - ad es. quando le coperture delle branchie non si alzano, ma solo la bocca si apre. Gli occhi devono essere puliti e chiari, non sporgere mai.

Nella parte inferiore dell'acquario è necessario il terreno. Il terreno nell'acquario è un substrato per le piante e per i batteri benefici. Più spesso è il terreno, meglio è - almeno 5 cm. Per le piante viventi, dovrebbe essere generalmente come una torta multistrato con tutte le sostanze necessarie.

Nella parte inferiore dell'acquario, puoi mettere sabbia pulita. In generale, è meglio acquistare terreno nel negozio. Va ricordato che prima di posizionare il terreno nell'acquario, deve essere lavato, ma piuttosto bollito o almeno versato con acqua calda.

Il regime di temperatura nell'acquario è supportato da speciali. riscaldatoreche è particolarmente necessario in inverno per controllare la temperatura dell'acqua. Dopo tutto, il pesce può morire dal freddo.

Mangime per pesci pricipalmente secco e congelato. È meglio combinare una varietà di alimenti, in modo che il pesce mangi un alimento vario e nutriente, abbia abbastanza vitamine, proteine ​​e minerali. Dai da mangiare al pesce una o due volte al giorno con una piccola quantità di mangime, che hanno completamente mangiato in pochi minuti. Ricorda, è meglio nutrire un pesce piccolo piuttosto che sovralimentarsi.

Il pesce può essere alimentato con cibo vivo. Alcuni pesci predatori alimentano pollo o altra carne (cuore rialzista).

L'opzione più semplice per un acquariofilo principiante è guppies. Hanno maschi molto belli, le femmine sono più piccole e non così luminose. I Guppy sono molto modesti rispetto alle condizioni di detenzione. Sono vivipari e si moltiplicano molto rapidamente. Pertanto, nel tempo, possono diventare molto nel tuo acquario.

Pesce al neon bello e senza pretese. Sono piccoli ma luminosi. Se li gestisci molto in un acquario, sarà molto bello.

Alcuni tipi di pesce non sono combinati. Per vivere in un acquario, devi raccogliere pesci che non si danneggino a vicenda. Esistono anche pesci "territoriali" che combattono tra loro, conquistando il territorio. Ogni pesce ha le sue preferenze alimentari, così come il suo carattere.

I grandi pesci predatori non devono essere posti nello stesso acquario con pesci piccoli, in modo che i primi non distruggano il secondo.

Ci sono pesci molto esigenti, per esempio, apistogramma discus e farfalla. Tale pesce richiede un'attenzione speciale e una buona cura.

I ciclidi sono i pesci più luminosi e belli, ma di regola sono aggressivi, territoriali e predatori. I predatori dovrebbero essere sistemati solo con quei pesci che non possono mangiare. I pesci Tsikhlovyh non possono essere combinati insieme con haracin, perché il primo è molto più aggressivo di altri. Inoltre, parte del ciclidi vive non in un ambiente acido, ma in un ambiente alcalino.

Per i pesci d'acquario serve aerazioneche satura l'acqua con l'ossigeno. Cosa si ottiene con l'aiuto di compressori speciali.

Per pulire il filtro dell'acqua dell'acquario messoe usare anche carbone attivo dell'acquario.

Prendi un acquario! Fai il pesce!

L'acquario è fantastico e prendersene cura è molto più facile che per i gatti e soprattutto per i cani)))

Raccomando di leggere i seguenti articoli:

Acquario per principianti

LANCIO DELL'ACQUARIO

Decorazione dell'acquario

VOGLIO CONDURRE L'ACQUARIO! COME ACQUISTARE UN ACQUARIO? VOGLIO ACQUARIO CON CHE COSA INIZIARE? L'acquario tipico chiede ai principianti.

Tutto su Acquisti Transplant Fish Shipping!

COSA E 'NECESSARIO ALL'ACQUARIO: cosa considerare quando si sceglie un acquario e quale pesce comprare?

BAMBINO E ACQUARIO! ACQUARIO PER BAMBINO! ACQUARIO A SCUOLA! Suggerimenti per genitori e insegnanti quando si sceglie un acquario per bambini.

Compatibilità del pesce d'acquario: come scegliere il pesce d'acquario, quale pesce comprare?

Il pesce d'acquario più senza pretese, il più piccolo dei pesci d'acquario. La top 10 non è un pesce difficile!

Categoria: Acquari articoli / ATTREZZATURE E ACQUARI DELLA FACILITÀ | Visualizzazioni: 20 929 | Data: 17-05-2013, 13:05 | Commenti (1) Si consiglia inoltre di leggere:
  • - Muffa e film sulla superficie dell'acqua dell'acquario, come liberarsi
  • - Devo iniziare un acquario e pescare, quali svantaggi dovrebbero essere presi in considerazione?
  • - Il più modesto e piccolo pesce d'acquario con foto
  • - Pesci d'acquario di tutti i colori: nero, rosso, blu, arancione, giallo
  • - Cruciverba di cruciverba pesce acquario

10 comandamenti acquariofilo novizio

Cosa fare per allevare il pesce? Da dove cominciare? Come fare il primo lancio dell'acquario a casa? Quali sono i pesci più senza pretese? Ho bisogno di conchiglie nell'acquario? Che tipo di terreno scegliere? Queste e molte altre domande sorgono per gli acquariofili principianti quando decidono di acquistare un acquario domestico e allevare pesci. Naturalmente, gli acquariofili esperti conoscono già molti segreti e sfumature in questo difficile hobby del pesce. E cosa fare in questo caso, i nuovi arrivati? E nell'articolo di oggi ci soffermeremo nei dettagli non solo su cosa sia l'acquario per principianti, ma anche su cosa fare per creare una vera opera d'arte a casa.

Prima regola: il pesce non può sovralimentare!

Dopo aver acquisito un nuovo laghetto artificiale per la casa, mantenere il pesce è meglio iniziare con la sua alimentazione non più di una volta al giorno. Certo, quindi puoi nutrirlo più spesso, ma a poco a poco. Dopo tutto, un acquario è, prima di tutto, un habitat chiuso. Se c'è molto cibo, non viene mangiato dal pesce, quindi entra nel terreno e comincia a marcire. Dal sovralimentazione i pesci iniziano a ferire e poi muoiono completamente. Come fai a sapere se il pesce è sovralimentato o no? È semplice Il cibo, dopo essere entrato nell'acquario, deve essere mangiato immediatamente e non affondare sul fondo. È vero, ci sono pesci come il pesce gatto. Sono loro che mangiano il cibo che è caduto sul fondo. Inoltre, il pesce ha bisogno di organizzare giorni di digiuno, ma solo una volta alla settimana.

Regola due: cura per l'acquario

Aquaria: una questione molto delicata. Se acquisti acquari per principianti, è meglio concentrarsi sulle loro attrezzature e solo allora pensare di iniziare. Dopotutto, tutto richiede manutenzione e cura e l'acquario non fa eccezione alle regole. Nel nuovo acquario, l'acqua deve essere cambiata non immediatamente, ma solo dopo diversi mesi. E le regole di base per la cura di un bacino artificiale - è la sostituzione dell'acqua, ma parziale. Devi anche cercare le alghe. Non dimenticare di cambiare il filtro, pulire il terreno. Non dimenticare di controllare anche le letture del termometro. E ricorda, devi disturbare gli abitanti acquatici il meno possibile. I pesci non mi piacciono

La terza regola: le condizioni per i pesci: cosa dovrebbero essere?

Affinché gli abitanti della loro futura casa siano sempre in ordine, è necessario mantenerli correttamente. Prima di tutto, hanno bisogno di creare condizioni ottimali per il loro habitat. E per questo, prima di acquistare il pesce nel negozio di animali, leggi attentamente le informazioni su una particolare specie di pesce. Dopotutto, un pesce potrebbe semplicemente non adattarsi all'ambiente o all'arredamento che equipaggiava la nave.

La quarta condizione è l'attrezzatura giusta.

Ricorda la regola principale. Prima di tutto hai bisogno di:

  1. Acquario e attrezzatura minima per questo.
  2. Ground.
  3. Piante.

E solo dopo l'acquisizione di tutto quanto sopra, puoi pensare a scegliere il pesce. Lo stagno artificiale deve scegliere non molto piccolo. Cosa è necessario dall'attrezzatura? Quindi si riferisce a:

  • filtrare;
  • termometro;
  • riscaldamento con termostato;
  • illuminazione.

E quando tutto questo viene acquisito, puoi fare l'installazione della nave nella tua stanza. È meglio farlo su una superficie piana, prima di posare il tappetino per turisti sotto il fondo dell'acquario. È inoltre necessario lavare il terreno e la sabbia, versarlo nell'acquario e riempirlo con acqua di rubinetto fredda. Installare un filtro e un riscaldatore (particolarmente importante per monitorare la temperatura dell'acqua in inverno). A causa del freddo il pesce può morire.

Successivamente, riscaldare l'acqua a 20 gradi e iniziare a piantare le piante. Piantare un acquario domestico dovrebbe essere una pianta viva. Sono semplicemente necessari. Anche se nell'acquario ci sono pesci che amano nutrirsi di piante, è meglio nutrirli semplicemente di più. All'inizio l'acqua sarà fangosa. Ed è qui che non dovresti sbrigarti troppo. La cosa migliore è aspettare circa 7 giorni. E già dopo che l'acqua diventa chiara, puoi lanciare il pesce.

È importante! Acquistare pesce, non dimenticare di chiarire se andranno d'accordo.

La quinta regola: il filtro deve essere lavato nell'acqua dell'acquario

Non commettere un errore fatale. Il filtro non deve essere lavato sotto l'acqua corrente e l'acquario. Questo è necessario per preservare l'equilibrio che si trova all'interno del filtro.

La sesta regola: raccogliere più informazioni sul pesce

Vuoi evitare problemi che potrebbero sorgere dopo il lancio del pesce nell'acquario? Non esitare, chiedi al venditore nel negozio di animali in merito al pesce e al suo contenuto, leggi informazioni diverse e poi tutto andrà bene. Dopotutto, tutti i pesci sono diversi. Alcuni sono piccoli, altri sono grandi. Un po 'di calma, altri aggressivi. E c'è, per esempio, e predatore. Ricorda che è sulla tua giusta scelta che dipendono sia il comfort del pesce sia l'equilibrio interno nell'ecosistema della nave.

Che tipo di pesce puoi scegliere? Il più classico è il guppy. Il loro contenuto non causa difficoltà. Quindi, sono senza pretese, vivipari e mangiano cibo diverso. È molto facile distinguere la femmina dal maschio. Anche gli Swordtails sono vivipari, quindi non ci saranno problemi con gli avannotti. I Swordtails sono simili ai guppy nel comportamento e nei contenuti. Il Danio rerio è molto popolare negli acquari. Sono eleganti, senza pretese e molto mobili. Mangia tutti i tipi di mangime. Un altro tipo di pesce: il cardinale. Sono molto piccoli e senza pretese. Devono essere mantenuti correttamente e quindi possono vivere fino a 3 anni. Quando si sceglie il pesce, prestare attenzione al loro colore e colore. Non dovrebbero essere pallidi.

È importante! Acquariofili principianti: non allevare più pesci contemporaneamente!

La settima regola: il lancio di un nuovo pesce spende lentamente!

Come accennato in precedenza, il lancio del pesce dovrebbe essere fatto solo quando il serbatoio artificiale è sistemato a casa. Ricorda che se non si seguono tutte le regole, l'acqua nell'acquario diventerà rapidamente torbida e il pesce morirà.

Molto spesso, una situazione si verifica quando, dopo aver acquisito un pesce, molti principianti non sanno cosa fare dopo ... Per acquariofili esperti, questo non è un problema, dal momento che il loro lancio del pesce avviene sulla macchina. Ma i principianti possono avere problemi. Per prima cosa devi mettere la borsa con il pesce nell'acquario. Lascia che galleggi lì. Quindi, il pesce si abitua al nuovo ambiente. E i pesci che sono già in acquario in questo modo lo conosceranno. Quindi è necessario iniziare ad abbassare il pacchetto sottostante, in modo che l'acqua dell'acquario sia riempita nella confezione. Lascia che sia ancora un po 'di tempo, quindi lancia il pesce nell'acquario dal pacchetto.

È importante! Più un pesce è costoso, più lo disturba!

Ottava regola - qualità dell'acqua

Qualunque pesce sia stato acquistato, nessuno di questi è molto sensibile alla composizione chimica dell'acqua. E riempire l'acquario dovrebbe iniziare controllando la composizione dell'acqua. Tutti i parametri di composizione dell'acqua possono essere controllati utilizzando test speciali per l'acqua dell'acquario. Per questo è necessario acquistare un test del genere.

Quindi raccogliere la quantità d'acqua necessaria in una provetta pulita, ben asciugata, vetro, vetro. Aggiungere un indicatore di reagente all'acqua, agitare il tubo con acqua. Dopo 5 minuti, confronta il risultato nella scheda di riferimento. In base ai risultati è necessario agire. Se l'acqua era molto dura, allora dovrebbe essere ammorbidita.

La nona regola è un buon venditore.

Ora, durante la tecnologia informatica per qualsiasi domanda, puoi trovare una risposta a casa andando in rete. Ma la chat live è migliore. E se la fortuna e il destino porteranno con un appassionato acquariofilo, il successo del principiante è quasi garantito per allevare pesci in casa. Sarebbe anche bello fare amicizia con il venditore presso il negozio di animali, ottenendo così non solo un consulente esperto, ma anche in futuro, uno sconto ragionevole e il diritto di fare la prima scelta dell'articolo che ti piace.

La decima regola - l'acquarismo è il mio hobby!

La cosa più importante in acquario è pescare con grande entusiasmo, ma senza forzare te stesso. Fai in modo che porti piacere e divertimento. Dopo tutto, questa è una vera vacanza a casa. Vicino al bacino artificiale si può passare molto tempo a osservare il comportamento dei pesci.

Inoltre, gli scienziati hanno dimostrato che la corsa e il monitoraggio dei pesci porta alla normale pressione sanguigna e calma il sistema nervoso. E se ci sono piccoli bambini a casa, allora questo è anche un ottimo momento educativo. Dopotutto, fin dall'infanzia, prendersi cura dei pesci insegnerà loro ad avere cura e attenzione. Dopo tutto, probabilmente, poche persone vorrebbero vedere la prima esperienza con l'acquario risultare amara e finire con la morte del pesce. Dopo tutto, spesso accade che gli acquariofili alle prime armi, che non hanno affrontato i problemi, mettono fine al loro sogno.

Non lasciare immediatamente, e dopo un po 'arriverà un periodo in cui un acquariofilo esperto cresce da un inesperto principiante che aiuterà gli stessi principianti, come lui, che acquistano acquari per principianti in persona solo poche settimane o mesi fa. Credi che non sia difficile!

Come attrezzare e chi sistemarsi in un serbatoio di 40 litri

A volte c'è una situazione in cui andare a visitare gli amici, o semplicemente entrare nella stanza, la prima cosa che attira l'attenzione è un magnifico acquario e pesci meravigliosi che nuotano dentro. Non sorprende che praticamente tutti abbiano il desiderio di creare una tale opera d'arte a casa.Ma cosa succede se il denaro è sufficiente per un acquario con una capacità di 40 litri? È molto o poco? E che pesce ci si deposita? E questo per non parlare delle sottigliezze associate alla sua disposizione. Ci soffermeremo su queste sfumature in modo più dettagliato.

Primi passi

Per iniziare a realizzare i tuoi sogni, prima di tutto acquistiamo non solo un acquario di 40 litri, ma anche dispositivi di assistenza senza i quali sarà molto difficile assicurare la confortevole esistenza dei suoi futuri residenti. Quindi, a tale attrezzatura includono:

  1. Filter.
  2. Compressor.
  3. Termometro.

Considera ognuno di essi separatamente.

filtro

Questo dispositivo è considerato uno dei più importanti in termini di mantenimento di uno stato ideale e stabile dell'intero ecosistema nell'acquario. Inoltre, grazie alla continua filtrazione dell'acqua, non ci si può preoccupare dell'aspetto in esso contenuto di vari microrganismi pericolosi, polvere o residui alimentari. Ma, nonostante l'apparente semplicità del funzionamento del filtro dell'acquario, ci sono alcune regole di sicurezza che devono essere seguite rigorosamente. Quindi, includono:

  1. Evitare il dispositivo a lungo termine. Se ciò accade, prima di accenderlo è necessario pulire a fondo l'intero dispositivo.
  2. Collegamento del dispositivo solo se tutte le sue parti sono completamente immerse nell'acqua. In caso di inosservanza di questa regola, esiste un'alta probabilità di malfunzionamenti gravi che interromperanno fondamentalmente il funzionamento del filtro.
  3. Lavaggio completo del dispositivo acquistato prima della sua prima immersione nell'acquario.
  4. La conformità con la distanza minima dal basso al dispositivo collegato non è inferiore a 30-40 mm.

Ricorda che anche la minima negligenza può compromettere seriamente l'intero microclima in un acquario. E questo per non parlare del grave pericolo affrontato dal pesce che vive in esso.

compressore

In alcuni casi questo dispositivo può essere definito il "cuore" di qualsiasi imbarcazione. Questo dispositivo svolge una delle funzioni più importanti per il mantenimento della vita non solo del pesce, ma anche della vegetazione. Il compressore è necessario per saturare l'acqua con l'ossigeno. È installato, di regola, nella parte esterna dell'acquario, sia sul lato che sul retro. Successivamente, è necessario collegare un tubo speciale ad esso, che successivamente affonda sul fondo e si connette allo spruzzatore. I compressori possono essere di diversi tipi. A seconda del luogo di installazione: interno ed esterno. Se parliamo di energia, allora: usare le batterie o lavorare sulla rete.

Uno degli errori più comuni tra gli acquariofili inesperti è l'arresto notturno del compressore. È questo atto, che sembra apparentemente logico, può portare a conseguenze irreparabili, poiché è notte che il consumo di ossigeno aumenta in modo significativo. Inoltre, a causa della sospensione della fotosintesi, molte piante iniziano a usare anidride carbonica.

Inoltre, questo dispositivo è necessario per il funzionamento del filtro di alta qualità. Vale la pena sottolineare che anche la presenza di una grande quantità di vegetazione in un acquario non porta a completa ossigenazione di tutti gli abitanti del mondo sottomarino. E questo si manifesta soprattutto quando non solo i pesci, ma anche i gamberetti o persino i gamberi fungono da abitanti di una nave. Inoltre, molti acquariofili esperti consigliano prima di iniziare a installare il compressore per controllarne il funzionamento sul serbatoio con vegetazione.

È importante! È necessario accertarsi costantemente che non si verifichi un tale fenomeno come la sovrasaturazione con l'ossigeno.

Riscaldatore e termometro

Un altro attributo importante nel mantenimento del normale funzionamento di qualsiasi acquario è il costante mantenimento delle condizioni di temperatura richieste. È molto difficile sopravvalutare l'importanza di una temperatura stabile nella nave, dal momento che qualsiasi brusco cambiamento in esso può creare un grave squilibrio nella vita misurata dei suoi abitanti. Di norma, i valori nell'intervallo di 22-26 gradi sono considerati indicatori ideali. Se i pesci tropicali sono programmati come residenti dell'acquario, è meglio alzare leggermente la temperatura a 28-29 gradi. Ma vale la pena sottolineare che al fine di controllare meglio eventuali variazioni di temperatura, si consiglia di acquistare un termometro insieme a un riscaldatore.

illuminazione

La qualità e il livello di luce sono abbastanza seri per mantenere un comodo supporto vitale in un acquario. Pertanto, non sorprende che per il corretto flusso di tutti i processi vitali in un serbatoio artificiale, è necessario preoccuparsi della presenza di luce artificiale e di alta qualità. Quindi, nel suo favore dice la riduzione della giornata, a seconda delle stagioni.

E se nella stagione estiva ci può essere ancora abbastanza luce naturale, dopo solo un paio di mesi la necessità di dispositivi di illuminazione ausiliari scomparirà completamente. Inoltre, va notato che l'intensità e la luminosità della luce influiscono direttamente sia sulla crescita del pesce che sul loro benessere. E questo per non parlare del fatto che l'aspetto di ciò che sta accadendo in acquario sarà quasi uguale a 0.

Come mettere l'acquario

Sembrerebbe che ci sia difficile. Compriamo un acquario e lo mettiamo in un luogo preparato in anticipo, ma non dovresti sorprenderci se poi improvvisamente ci saranno varie situazioni spiacevoli. E tutto dovuto al fatto che durante la sua installazione non sono state osservate semplici regole di sicurezza. Quindi includono:

  1. Installazione solo su una superficie piana.
  2. La presenza di punti vendita nelle vicinanze. Anche se l'acquario di 40 litri non può vantare dimensioni importanti, ma non trascura la sua collocazione in un luogo scomodo, complicando così l'accesso ad esso.
  3. Utilizzare come terreno per vari substrati nutrienti. E lo spessore del terreno per mantenere nel range di 20-70 mm.

Quando i pesci sono sistemati

Sembrerebbe che avendo stabilito un acquario è già possibile iniziare il suo assestamento, ma qui non è necessario affrettarsi. Il primo passo consiste nel posizionare le piante al suo interno per bilanciare il bilancio idrico e creare tutte le condizioni necessarie per i suoi futuri abitanti. Non appena vengono piantate le piante, è necessario dedicare un po 'di tempo a loro per rilasciare nuovi germogli e innesti.

Va sottolineato che durante questo periodo nuovi microrganismi appaiono nell'acqua. Pertanto, non aver paura di un brusco cambiamento nel colore dell'acqua sul latte. Non appena l'acqua diventa di nuovo trasparente, diventa un segnale che le piante hanno messo radici e la microflora del bacino artificiale è pronta a ricevere nuovi abitanti. Una volta che i pesci sono in esecuzione, è assolutamente sconsigliato persino cambiare la posizione della vegetazione anche nel minimo modo, o toccare il suolo con la mano.

È importante! Effettuando il trasferimento del pesce da una nave all'altra, è necessario garantire che non vi siano forti differenze di temperatura nel nuovo acquario.

Puliamo il terreno

La pulizia regolare del terreno - è una delle parti principali del mantenimento di condizioni di vita confortevoli per gli abitanti dell'acquario, prodotto non solo in tempo per migliorare significativamente lo stato ottimale del microclima nella nave, ma anche per evitare danni irreparabili. Per questa procedura, è possibile utilizzare un tubo flessibile con un sifone e posizionare la parte libera in un contenitore vuoto. Quindi, utilizzando una pera, rimuovere l'acqua dall'acquario e iniziare a sifonare su quelle aree in cui lo sporco accumulato. Dopo il completamento della procedura, riempiamo l'acqua mancante.

Quali pesci sono sistemati?

Prima di tutto, popolando i nuovi abitanti nella nave, bisogna ricordare che hanno bisogno di spazio libero per una vita confortevole in essa. Ecco perché è così importante evitare anche il minimo accenno alla sovrappopolazione, che può portare al fatto che l'ecosistema costruito con tale cura non può semplicemente far fronte alle funzioni assegnate.

Pertanto, si raccomanda di tenere conto di alcune sfumature che aiuteranno a evitare difficoltà nel mantenere la vita dell'acquario in futuro. Quindi, pensando di comprare piccoli pesci (neo, cardinali), l'opzione ideale sarebbe quella di usare 1,5 litri di acqua per 1 individuo. Questa proporzione si riferisce a un'imbarcazione senza filtro. Con esso, puoi anche ridurre il rapporto a 1 l. Pesci più grandi, come guppy, galletti, sono popolati con un rapporto di 5 litri per 1 pesce senza filtro, e con esso 4 litri per 1.

Infine, pesci molto grandi si stabiliscono nel rapporto di 15 litri 1 individuo con un filtro. Senza di esso, è possibile ridurre le proporzioni a 13 litri a 1.

La crescita del pesce dipende dalle dimensioni di un bacino artificiale?

C'è una teoria che afferma che le dimensioni di un pesce dipendono direttamente dalle dimensioni della nave. E per essere sinceri, c'è un granello di verità in esso. Se prendi, ad esempio, acquari spaziosi, i pesci che lo abitano crescono molto più velocemente e crescono di dimensioni. Se metti lo stesso pesce in un piccolo acquario, il processo della sua crescita non si fermerà, ma il tasso di maturazione diminuirà in modo significativo. Ma vale la pena notare che, pur essendo in un piccolo contenitore, ma con la cura adeguata, è possibile ottenere un aspetto incredibilmente colorato e affascinante degli abitanti del mondo sottomarino.

Ma non dimenticare che se gli acquari di grandi dimensioni non richiedono una manutenzione frequente, è necessario un vaso più piccolo più spesso. Pertanto, dovrebbe essere più volte a settimana non solo per aggiungere acqua, ma anche per pulirlo regolarmente.

Acquario - da dove cominciare?

Quando si installa l'acquario, è necessario seguire alcune regole. Se sei nuovo nel settore dell'acquario, è necessario studiare in dettaglio tutte le caratteristiche del corretto insediamento del pesce. È importante capire quale dimensione dell'acquario è necessaria, quali piante saranno armoniosamente visualizzate nell'acquascape e quali parametri dell'ambiente acquatico sono adatti a tutti i residenti del bacino. Una vita piena del pesce e delle piante garantirà anche cura e compatibilità.

Spazio per serbatoio e attrezzatura

La prima regola: prepara un posto dove puoi mettere il serbatoio. Scegli un angolo lontano da finestre e porte, così come gli apparecchi di riscaldamento. A causa della luce solare diretta nell'acqua, inizia a fiorire, il che è dannoso per le piante e i pesci acquatici. È impossibile per l'acquario stare in una brutta copia. Metti il ​​contenitore in un angolo oscurato della stanza, in cui ci sono pochi movimenti estranei.

Inoltre, per la comodità di manutenzione di un laghetto domestico, ci dovrebbe essere una presa o diverse prese accanto ad essa. Sono necessari per collegare il filtro, il riscaldamento e l'illuminazione. Più piccolo è il volume dell'acquario, più pesante è il suo mantenimento. Il sistema biologico in esso è facile da rompere a causa di piccoli cambiamenti nei parametri dell'acqua.


Se sei la prima volta per pescare, è meglio acquistare un serbatoio con un volume di 50-100 litri. Per lui, è necessario acquistare un filtro che pulirà il serbatoio, pompare aria. Per un acquario di 100 litri o più, può essere necessario un compressore che fornisca acqua con ossigeno disciolto.

Per l'acquario è necessario acquistare un termostato. È necessario regolare la temperatura costante dell'acqua nel serbatoio. Molti pesci ornamentali provengono dalle latitudini tropicali, quindi la temperatura dell'acqua sotto i 22 gradi Celsius può essere distruttiva per loro. Per essere a conoscenza della temperatura dell'acquario, è meglio acquistare un termometro ad acqua montato sulla parete interna.

Guarda il video, che racconta come scegliere un riscaldatore con un termostato.

Negli acquari moderni, l'illuminazione speciale dovrebbe fornire a tutti gli esseri viventi la giusta quantità di luce. Spesso utilizzate lampade fluorescenti, LED e ioduri metallici. La mancanza di luce influenza la crescita delle piante e la salute dei pesci, così come la sua sovrabbondanza. La quantità consentita di ore di luce è di 8-12 ore. Le lampadine a incandescenza si surriscaldano, possono bruciare le piante. Per regolare la luce del giorno, è possibile acquistare un timer e un interruttore e un interruttore automatici.

Copertura al suolo e piante

Nell'acquario per i pesci deve essere un primer. Servirà come substrato per le piante. Alcune specie di pesci amano arare, alla ricerca di resti di cibo. Tipi comuni di terreno dell'acquario - sabbia, ciottoli e frazione di ghiaia fino a 8 mm. Per alcuni acquari usare sabbia o ghiaia di una grande frazione (3-4 cm). Non è consigliabile distribuire conchiglie e calcare nel terreno, cambieranno i parametri dell'acqua, il che ti farà sentire peggio.


Piante - una componente importante dello stagno domestico. È necessario scegliere specie di piante senza pretese e resistenti. Le piante viventi sono molto utili per un ambiente chiuso - emettono ossigeno e, in caso di spegnimento del compressore, forniranno al pesce la porzione necessaria di O2. In assenza di nutrire il pesce (mentre l'ospite lascia), le piante possono diventare cibo temporaneo per loro.

Prima di acquistare le piante, assicurati che si adattino al tuo pesce. Se si desidera installare piante artificiali nel serbatoio, trattarle con acqua corrente e acqua bollente. Ma serviranno solo come decorazioni e non aiuteranno a saturare l'acqua con l'ossigeno.

Guarda il video sulle piante da acquario senza pretese.

Come equipaggiare correttamente uno stagno domestico

Quando hai acquistato un contenitore di vetro e tutti gli strumenti, hai trovato un posto dove mettere il serbatoio, puoi iniziare a equipaggiarlo. Prima di installare l'acquario, posizionare un rivestimento di gomma sotto di esso, che darà alla superficie l'attrito necessario e rimuovere eventuali irregolarità. Il fondo dell'acquario è sotto pressione costante, in caso di danni, un corpo d'acqua può dividere il serbatoio. Dopo di che è necessario eseguire tali misure:

  1. Lavare il contenitore di vetro con il bicarbonato di sodio sciacquando le sue pareti più volte sotto l'acqua corrente. Non usare detergenti e prodotti chimici. Il termostato, il filtro e il termometro dell'acqua possono essere puliti con una soluzione debole di permanganato di potassio (i dispositivi devono essere scollegati dalla rete).
  2. Prima di posare il fondo dell'acquario con il primer, deve essere sciacquato sotto l'acqua corrente e fatto bollire.
  3. L'acqua in cui vivono i pesci e le piante deve essere pulita e infusa. Non versare acqua direttamente dal rubinetto. Deve insistere 3-4 giorni per far evaporare il cloro. Misura i parametri dell'acqua con gli indicatori, misura la sua temperatura. Tutto deve soddisfare gli standard necessari. Dopo di ciò, l'acqua può essere versata.
  4. Prima di piantare, devono essere trattati in una soluzione debole del bicillin-5 della droga, o in una soluzione debole di permanganato di potassio. Immergere le piantine nella soluzione per 10-20 minuti. Poi hanno bisogno di essere lavati, piantati nel terreno. Le radici molto lunghe possono essere tagliate.

  5. La prima volta (7-8 giorni) l'acqua dell'acquario sarà fangosa. Non è ancora possibile eseguire il pesce. Mentre l'acqua è stabilita ambiente biologico. Tra qualche giorno, l'acqua diventerà chiara. Quando la biostanza si stabilisce nell'acqua (14 giorni o più), il pesce può essere lanciato.

I pesci e le piante dovrebbero essere tenuti con cura, fornendo loro le cure necessarie in modo tempestivo. La regola principale dell'accordo è che tutti dovrebbero avere abbastanza spazio per nuotare liberamente. I pesci piccoli necessitano di 10-20 litri per individuo, medio - 30-50 litri, grande - 100 litri o più.

È necessario tener conto della compatibilità del pesce - secondo il modo di nutrirsi ci sono specie erbivore, predatorie e onnivore. Non puoi sistemare pesci grandi e piccoli insieme, pescare con abitudini alimentari diverse. Un acquario è uno spazio chiuso, quindi i pesci deboli non possono nuotare lontano dai predatori. I principianti possono fare danios, guppy, molly, corridoi di pesce gatto, gourami, labo, galletti, pesci rossi. Ci sono pesci da scuola, e ci sono i solitari, quindi è necessario tenere conto delle peculiarità del comportamento durante l'insediamento.

COME È CORRETTO BISOGNO DI INIZIARE L'ACQUARIO PER LA PRIMA VOLTA.

Eseguire l'acquario correttamente - Il primo compito dell'acquariofilo Molti libri e manuali di riferimento ti spiegano come gestire un acquario. Ma per applicare queste conoscenze acquisite nella pratica, non è sufficiente aumentare il numero di tutti i componenti necessari per il sostentamento di un acquario in proporzione alle sue dimensioni, alla sua superficie e al numero dei suoi futuri abitanti. E anche, a prima vista, un lancio di successo può trasformarsi in frustrazione e morte degli abitanti dell'acquario.

Questo accade perché il sistema Aqua creato non è supportato correttamente e i suoi parametri iniziali vengono persi. Per evitare ciò, l'acquariofilo dovrebbe comprendere i processi di questo piccolo ecosistema. Vale la pena notare che più grande è l'ecosistema, più facile è mantenere l'equilibrio in esso. Naturalmente, il numero di pesci e di altri organismi che vivono in esso svolge un ruolo importante nella sua sostenibilità, ma spesso per ragioni di diversità è necessario riuscire a mantenere ecosistemi piuttosto fragili.

Cosa devi fare prima del lancio?

Anche prima della procedura di lancio, è necessario risolvere una serie di problemi critici e prendere alcune misure necessarie:

  1. Decidi che tipo di pesci o animali acquatici vuoi avere. Scopri quali condizioni hanno bisogno. Assicurati di scoprire se sono compatibili tra loro!
  2. A seconda delle decisioni sul primo elemento, scegli il volume e il modello dell'acquario, oltre a un elenco delle attrezzature e degli elementi di progettazione necessari. In base alla specie e al numero di futuri abitanti, decidere se è necessario un riscaldatore con un termostato, ad esempio, quanto deve essere potente il filtro, se è necessario un compressore aggiuntivo, come decorare un acquario: pietre o legni, quali piante piantare e così via.
  3. Выбрать место для аквариума - не на сквозняке и не на солнце. Важно также, чтобы доступ к аквариуму был удобным, а рядом находилось достаточное количество розеток.
  4. Купить и установить аквариум (обязательно на ровную поверхность, так, чтобы края его не свешивались с полки или тумбы даже на сантиметр). Предварительно аквариум промывают без использования химических моющих средств.
  5. Posizionare l'attrezzatura nell'acquario: filtro, compressore, riscaldatore e termometro, illuminazione. Riempire il terreno con uno strato di 3-4 cm A seconda del tipo di terreno e della sua origine, potrebbe essere necessario preriscaldarlo, bollirlo o sciacquarlo. Lo stesso vale per pietre e ostacoli.Terra e paesaggi.
    Di norma, l'intero ecosistema futuro del tuo acquario dipende dalla purezza del terreno e del paesaggio. Pertanto, è necessario trattare la sua lavorazione con particolare attenzione: sciacquare bene con la soda o il sale marino, far bollire il terreno e rifiutarlo spietatamente, se l'acqua diventa improvvisamente colorata, questo può ulteriormente danneggiare il pesce. La dimensione del terreno più ottimale -3-5-8 mm.
  6. Tutto ciò che è più piccolo - agghiacciante e acido molto rapidamente, più grande - è più difficile da pulire e risciacquare. Sì, e le piante su terreno grosso saranno un po 'più difficili da radicare. Di norma, se nel tuo acquario sono pianificate piante vere, è consigliabile posizionare una composizione nutritiva per la vegetazione futura sotto terra e il terreno stesso dovrebbe essere disperso su un pendio dalla parete di fondo alla parte anteriore.
  7. Questo viene fatto tenendo conto di alcune proprietà ottiche dei vetri per acquari, perché attraverso lo spessore del vetro e dell'acqua il paesaggio dell'acquario sembra un po 'diverso. Quando decorare e allestire alloggi per i vostri futuri animali domestici, non lasciatevi trasportare dalle conchiglie e dai pezzi di calcare: l'intera composizione chimica sarà gradualmente lavata e eccessivamente alcalina, il che potrebbe anche non influire sulla salute dei futuri pesci. e altri elementi decorativi sono installati,
    è il momento di riempire il tuo stagno con l'acqua. Se si prevede che un acquario abbia la forma di una parete d'aria nell'acquario, vale anche la pena di pensare in anticipo se giacerà a terra o se dovrà essere fissato sotto il terreno in basso. L'acqua viene versata in un piccolo rivolo, in modo da non distruggere il paesaggio che hai concepito. Ad esempio, puoi mettere un piccolo acquario in un acquario in cui scorre l'acqua, che si fonderà gradualmente sul bordo. Piante.
    Pochi giorni dopo, quando l'acqua si deposita, è il momento di piantare le piante. Naturalmente, se siete di fretta, l'acqua può essere preparata con l'aiuto di strumenti speciali, ora c'è una scelta eccellente e varietà nei negozi di animali. Ma è del tutto possibile fare a meno della chimica, permettendo all'ecosistema di svilupparsi in modo naturale e indipendente, ma poi ci vorrà del tempo. Prima di piantare, tutte le nuove piante che hai portato dal negozio o da un altro acquario devono essere disinfettate. Per fare questo, è sufficiente tenere le piante per 10-15 minuti in una soluzione rosa pallido di permanganato di potassio a temperatura ambiente. Le piante alte, a crescita fitta, sono meglio piantate vicino al lunotto dell'acquario, e in futuro nasconderanno parzialmente l'attrezzatura. Le piccole piante sono piantate vicino al vetro frontale in modo che non oscurino la vista. Non tutte le piante crescono bene. Alcuni di loro, per non emergere, devono essere appesantiti con speciali "pesi", oppure devono essere fissati con la lenza sugli ostacoli.

    Equipaggiamento.
    Non è necessario caricare il tuo futuro sistema acquatico con una grande quantità di attrezzature, ma i punti principali devono ancora essere osservati:
    Pompa filtro. La sua funzione principale è la depurazione dell'acqua dalla sporcizia, torbidità e tutto ciò che galleggia nell'acqua. Il filtro può essere interno, in quanto molto primitivo, costituito da un pezzo di spugna e più complesso, con filtrazione del carbonio e esterno, con un complesso sistema di purificazione dell'acqua a più stadi. La cosa principale è che dovrebbe essere correttamente selezionato per il volume del tuo acquario, e far fronte al compito di pulizia.
    Inizialmente, l'acqua è sempre piuttosto torbida. Questo è un processo normale e se il filtro viene scelto correttamente in termini di volume, lo farà in poche ore.
    Ma subito dopo aver piantato nel tuo serbatoio, inizieranno processi biologici complessi e l'acqua perderà nuovamente trasparenza: i batteri inizieranno a svilupparsi sulle parti morenti delle piante, i ciliati li seguiranno ... In generale, come nel Cosmo, la vita inizierà a originarsi nell'acquario. Questo è il motivo per cui gli acquariofili esperti non hanno fretta di iniziare a pescare subito - l'equilibrio biologico deve essere stabilito nell'acqua. La rapida crescita dei microrganismi si fermerà e l'acqua diventerà nuovamente trasparente.
    A volte gli acquariofili esperti sono invitati a prendere un po 'd'acqua dai vecchi acquari o "spremere" dai loro filtri. Ma anche se i vecchi pesci d'acquario non sono malati, ciò non significa che l'acqua sia libera da agenti patogeni. Molto probabilmente in questo sistema è già tutto sistemato e il pesce ha sviluppato una certa stabilità. Ma nelle nuove condizioni, i patogeni possono iniziare a svilupparsi molto attivamente. Pertanto, non farlo.
    Aeratore o compressore. Il suo compito è quello di saturare l'acqua con l'ossigeno. In sostanza, un compressore è una pompa che pompa l'aria e la consegna all'acqua attraverso gli ugelli. Ma allo stesso tempo ha anche una funzione decorativa. Pertanto, è deciso in anticipo se sarà un sottile flusso di bolle, decorato in aggiunta o un'intera cortina d'aria. La scelta di atomizzatori e compressori è ora enorme!
    illuminazione dipenderà dalla direzione dell'acquario che hai scelto. Se hai intenzione di pescare con piante artificiali - la quantità e la qualità della luce non sono importanti, tutto dipenderà dal tuo gusto. Se hai piante vive, non c'è modo di fare a meno dell'illuminazione supplementare. Molto spesso, gli acquari sono già venduti con lampade fluorescenti quando vengono venduti, ma per le piante il più ottimale sarà lampade con uno spettro rosa.
    Di norma, se c'è abbastanza luce, le piante mettono rapidamente radici e iniziano attivamente a crescere.
    Se la luce non è sufficiente, il vetro e il terreno sono coperti di fiori marroni, se c'è un eccesso di luce, l'acqua diventa verde.
    Puoi accendere l'illuminazione con un timer. Allora non avrai mal di testa - ti sei ricordato di accendere o spegnere le luci ...

    Riscaldatore con termostato. Di norma, i pesci d'acquario, come altri animali da acquario, vivono nella natura in terre calde e non si adattano al clima dei nostri appartamenti (non sempre ben riscaldati). La temperatura ottimale è per lo più di 22-24 gradi, e in alcune specie e più in alto. Pertanto, un riscaldatore con un termostato è molto conveniente - basta impostare la temperatura richiesta.
    Senza un riscaldatore non è ancora abbastanza se il pesce si ammala improvvisamente. Con un aumento della temperatura in acquario a 28-30 gradi, il trattamento con i farmaci è più veloce e più efficiente, e in un tempo più breve.

    Testing.
    L'acquario è attrezzato, le piante sono piantate e crescono attivamente, l'acqua si è stabilizzata in una settimana ed è diventato chiaro ... È tempo di pensare al pesce.
    Ma prima controlla l'acqua.
    Test di durezza dell'acqua. Diversi gruppi di pesci preferiscono differenti durezze. In base ai risultati del test, puoi raccogliere il pesce con cui ti senti a tuo agio, o viceversa, cambiare la durezza dell'acqua per quei pesci che hai scelto.
    Ci sono anche altri test. Tutti sono importanti per trovare la strada giusta nel tempo, qual è lo stato dell'acqua nel serbatoio e cosa deve essere cambiato per far sì che il pesce si senta bene.

    Con i parametri del water coped, finalmente puoi eseguire il primo lotto di pesci. Inizialmente, non dovrebbero essere molti: 3-5 pesci, a seconda delle dimensioni dell'acquario. Ogni nuova porzione di pesce rompe necessariamente l'equilibrio esistente e l'acquario, come un biosistema completo, è più facile da far fronte all'arrivo di un piccolo numero di residenti che a ricostruire sotto una grande ondata di ospiti. Ma tra il lancio della prossima porzione di pesce occorre almeno una settimana. Quindi, con intervalli tra lotti, gradualmente sistemiamo l'acquario, senza dimenticare
    prima di rilasciare il pesce si adatta.
    Come adattarsi correttamente?
    Molte persone consigliano di mettere una vasca con il pesce nuovo "nuota" nel vostro acquario in modo che la temperatura e la pressione salgano verso l'alto, e gradualmente l'acqua si mescola con l'acquario. Sì, per i pesci, quindi lo stress è ridotto al minimo, ma poi rischierai un pacchetto con i principianti per portare batteri patogeni nella tua vasca. Molto più corretto, anche se sarà un po 'più lungo nel tempo se metti un serbatoio con un nuovo pesce vicino al tuo acquario. Dopo aver installato il compressore, entro due ore è necessario aggiungere il 20% di acqua dell'acquario in esso ogni 10-15 minuti. Quindi l'acqua verrà gradualmente sostituita dalla composizione desiderata. Dopodiché, sarà sufficiente solo per trapiantare i pesci con una rete.
    Infine, il numero pianificato di pesci si stabilì, il bilancio dell'acqua ristabilita, la vita entra in un corso tranquillo. Non dimenticare di renderli giorni di digiuno, poiché le piante non sono ancora pronte per elaborare completamente i residui di alimenti biologici. E in futuro, tali dimissioni una volta a settimana saranno di beneficio. È sempre meglio subalimentare che sovralimentare.
    È consigliabile fare cambi d'acqua regolarmente, ogni settimana circa il 20% del totale.

    Quindi, se il tuo pesce è attivo, il colore non diventa più pallido e l'appetito non soffre, significa che hai fatto tutto bene. Ci congratuliamo con te! Hai creato un pezzo di natura con le tue mani e la tua pazienza, che ti regaleranno molti momenti piacevoli, regalerai bellezza, conforto e pace.

    Un bel po 'di teoria

    L'acquario è un sistema a circuito aperto, in cui diverse sostanze provengono dall'esterno. Questo è principalmente cibo per pesci, che il pesce mangia, mentre rilascia rifiuti. In termini chimici, l'ammoniaca è la parte più significativa e tossica di questo rifiuto: anche in basse concentrazioni può causare avvelenamento e successiva morte di pesci e altri animali acquatici. Tuttavia, in natura ci sono batteri (sono chiamati nitrificanti) che consumano ammoniaca, ossidandola a nitrito. Il nitrito per pesci non è molto meglio dell'ammoniaca, ma ci sono altri tipi di batteri nitrificanti, che a loro volta li legano, trasformandoli in nitrati relativamente innocui.

    L'intero sistema di colonie batteriche, che rende l'acqua con i nitrati dall'acqua ammoniacale velenosa, abbastanza adatto per i pesci, è chiamato biofiltro. Poiché l'efficienza del biofiltro dipende direttamente dal numero dei suoi batteri costituenti nell'acquario (è chiaro che due o tre nitrosomonas microscopici non possono convertire l'ammoniaca, selezionata da una dozzina di grandi pesci rossi, in composti sicuri), questi batteri devono essere moltiplicati per il numero desiderato. Per questo hanno bisogno di tre cose:

    • nutrizione (ammoniaca e nitrito);
    • substrato (superficie a cui possono essere collegati);
    • e per qualche tempo, poiché i batteri si moltiplicano rapidamente, ma non ancora lampo
    • Ciclo di azoto I prodotti di decomposizione del pesce e di altri macroorganismi che vivono in un acquario, quando sono decomposti, vengono convertiti in ammoniaca, il che è pericoloso per loro anche a basse concentrazioni. Questo è un composto talmente tossico che la sua concentrazione a 0,2-0,5 mg / l è fatale per gli abitanti del bacino e quando il contenuto di ammoniaca nell'acqua in una proporzione di 0,01-0,02 mg / l nei pesci, l'immunità è significativamente ridotta. Di conseguenza, diventano molto vulnerabili a tutti i tipi di malattie e parassiti. L'avvio corretto dell'acquario è finalizzato a garantire che i microrganismi che abitano l'acqua possano trattare l'intero volume di ammoniaca. Quindi praticamente non sarà nell'acquario, che può essere verificato con l'aiuto di prove speciali.
    • Il ruolo dei batteri nel ciclo dell'azoto La preparazione dell'acquario per l'avviamento deve essere effettuata principalmente perché nel nuovo acquario il volume di ammoniaca cresce molto rapidamente e il pesce, entrando in tali condizioni nella maggior parte dei casi, muore immediatamente o inizia a ferire. In questo caso, solo il riavvio dell'acquario può aiutare. Il processo di riproduzione dei batteri benefici può essere accelerato in diversi modi. Tradizionale: aggiungere acqua e sporcizia dal vecchio al nuovo acquario. Insieme a loro sarà fatto un numero significativo di batteri, che quindi abitano tutto il suo volume. Se non c'è altro acquario, i batteri possono essere acquistati presso un normale negozio di animali. Il processo della loro riproduzione è accompagnato dall'apparizione dell'effetto dell'acqua torbida. Lanciare un nuovo acquario per la prima volta, in questo momento puoi commettere un grosso errore: cambiare l'acqua. Questo non è necessario. L'acqua tornerà a essere chiara in un paio di giorni. La fase iniziale del ciclo di avviamento dell'acquario è in media di due settimane, durante le quali il numero di batteri aumenta, ma non così rapidamente come nei primi giorni. La popolazione di batteri cresciuta con successo trasforma l'ammoniaca in nitriti, che sono anche tossici, ma in misura molto minore. Altri batteri benefici riciclano i nitriti e vengono convertiti in nitrati, anch'essi tossici. Sia i nitriti che i nitrati possono raggiungere un volume critico quando influenzano negativamente il pesce. Per evitare di riavviare nuovamente l'acquario, che è anche associato a notevoli inconvenienti, è meglio effettuare un lancio lento dell'acquario dalla prima volta e non correre a popolarlo con il pesce
    • .Il ruolo dei filtri nel filtro del ciclo dell'azoto per la pulizia I filtri esterni e interni sono installati negli acquari. Sono divisi in quelli che eseguono la purificazione meccanica dell'acqua dalle sospensioni di proteine ​​e ci sono biofiltri. La funzione principale svolta dai biofiltri è quella di creare le condizioni per la corretta riproduzione dei batteri, che dovrebbero essere sempre in acqua in grandi quantità.
    • Popolano il filtro di riempimento, di regola, materiali porosi. Insieme all'acqua, ricevono ossigeno e cibo sotto forma di depositi proteici. Il lancio di un nuovo acquario è accompagnato da un altro evento: la connessione del biofiltro. Quando si accende il filtro nelle prime settimane (fino a un mese) aumenta la quantità di nitrito e nitrato nell'acqua. Questo fattore durante il primo avvio dell'acquario in acquariofili inesperti causa spesso la morte del pesce, che è semplicemente avvelenato da sostanze tossiche.

Cosa devi comprare per un acquario?

Per una persona che decide di iniziare un acquario per la prima volta, sorge la domanda: che cosa è necessario per un acquario domestico? Che attrezzatura? Nell'articolo imparerai quali sono le attrezzature per l'acquario, quali tipi di filtri, riscaldatori, ecc. E come si differenziano? Riscaldatori, filtri e illuminazione sono parti importanti di un moderno acquario tropicale e ora sono una vasta selezione di attrezzature diverse. Scegliere la strada giusta senza sapere nulla di lui è abbastanza difficile, e non è economico e dovrebbe funzionare a lungo ed efficacemente.

Alcuni tipi di acquari contengono immediatamente tutto ciò di cui hai bisogno, tra cui una lampada, un filtro, ecc., Ma sono piuttosto costosi.

E oltre ai filtri e altre attrezzature di grandi dimensioni ci sono un sacco di sciocchezze necessarie - reti, cavi per la pulizia dei tubi del filtro, detergenti per vetri e varie sciocchezze. Tuttavia, sono il filtro, la lampada e il riscaldatore le parti più costose e importanti dell'attrezzatura. Quindi, di quale attrezzatura hai bisogno per un acquario?

A cosa serve il filtro?

Tutti i filtri operano su tre principi base: filtrazione meccanica, biologica e chimica. La filtrazione meccanica purifica l'acqua dalle particelle visibili e le rende pulite e trasparenti. Di norma, il filtraggio biologico viene eseguito nel filtro pompando acqua attraverso una spugna o una spugna, filtrando i detriti. La spugna viene rimossa e semplicemente lavata. Alcuni filtri utilizzano un'intera catena di spugne, con vari gradi di densità, che purificano l'acqua da particelle di varie dimensioni. La filtrazione meccanica dà innanzitutto una purezza visiva all'acqua, ma la trasparenza dell'acqua di solito è indifferente al pesce, perché in natura vive in acque diverse.

La spugna utilizzata nel filtro dà un effetto più importante - filtrazione biologica. Sulla superficie della spugna si sviluppano batteri benefici che aiutano a decomporre composti pericolosi nell'acqua, come l'ammoniaca.

Gli avanzi non vengono mangiati e i rifiuti di pesce creano ammoniaca, che è molto tossica per i pesci e deve essere rimossa dall'acqua. In un filtro biologico, l'ammoniaca si decompone in nitriti, che sono meno tossici. Un altro gruppo di batteri, nitriti, processi in nitrati, che sono tossici solo in alte concentrazioni. Al fine di elaborare le tossine, è necessario un gran numero di batteri. Pertanto, maggiore è la superficie del filtro biologico, meglio è.

Il terzo tipo di filtrazione è chimico, utilizza mezzi speciali per rimuovere le tossine dall'acqua. La filtrazione chimica non è obbligatoria in acquario, ma è necessaria per il trattamento del pesce o per i disturbi della bilancia ed è molto utile.

Quali sono i filtri per l'acquario?

Esistono tre tipi principali di filtri per un acquario: inferiore, interno ed esterno. Il filtro inferiore passa l'acqua attraverso il terreno e poi lo riversa nell'acqua.

Il movimento dell'acqua controlla la pompa. Il suolo funge da filtro meccanico e biologico, tenendo i detriti e creando un ambiente per i batteri. Sebbene sia facile prendersi cura del filtro inferiore, è difficile da modernizzare e non è molto adatto per acquari con piante. Le piante non amano il flusso di acqua e ossigeno vicino alle radici Il costo del filtro inferiore è approssimativamente uguale al costo del filtro interno, ma tutti i filtri interni non sono inferiori in questo momento e spesso superano i filtri inferiori e quindi la popolarità dei filtri inferiori è in diminuzione.

Filtro interno

Di regola filtro interno consiste di materiale filtrante e custodia. Внутри корпуса расположена губка, выполняющая биологическую и механическую фильтрацию. Помпа прокачивает воду сквозь губку, убирается мусор и бактерии перерабатывают аммиак и нитриты в нитраты. Некоторые внутренние фильтры имеют специальные отсеки, в которые можно добавить материалы для химической фильтрации. Внутренний фильтр, это наиболее популярный выбор для начинающего аквариумиста. За ним легко ухаживать, он хорошо выполняет свои функции.

Filtro interno

Внешний фильтр

Questa è una grande copia del filtro interno che funziona fuori dall'acquario. L'acqua passa attraverso i tubi nella tanica, dove viene filtrata con vari materiali e ritrasferita all'acquario. A causa delle grandi dimensioni, l'efficienza di filtrazione aumenta. Così come filtro esterno si trova fuori dall'acquario, di solito è nascosto nell'armadio, inoltre, libera lo spazio all'interno del barattolo stesso. In acquari densamente piantati con pesci o dove il pesce è grande, il filtro esterno è la soluzione migliore.

Scegliere un riscaldatore per l'acquario

Ci sono molti marchi diversi con poca differenza tra loro. I riscaldatori più costosi sono leggermente più affidabili e adatti per acquari di grandi dimensioni. Economico - ha un periodo di garanzia più piccolo, che non influisce sull'efficienza. Il riscaldatore è costituito da un elemento riscaldante e un termostato, che si trovano all'interno di un tubo sigillato e sono progettati per l'uso sott'acqua.

Il termostato è impostato sul valore desiderato e si accende solo se la temperatura scende al di sotto del segno. La maggior parte dei riscaldatori mantiene la temperatura con una precisione di + - gradi. Per acquari più grandi sono necessari riscaldatori più potenti. Di norma, la differenza di prezzo tra un riscaldatore più o meno potente è piccola. Ma qui è importante non commettere un errore con la potenza: una più potente può surriscaldare l'acqua e una a bassa potenza non la riscalda alla temperatura richiesta. Determinare la potenza necessaria è molto semplice - la casella indica quale spostamento del riscaldatore viene calcolato.

La lampada per l'acquario

Sebbene ci siano molti tipi diversi di apparecchi, l'illuminazione fluorescente è la scelta migliore per i principianti. Le lampade fluorescenti in un acquario non sono affatto le stesse di una casa. Sono appositamente progettati per rendere l'illuminazione il più vicino possibile al sole.

Apparecchio di illuminazione consiste di un antipasto o di una zavorra per avviare le lampade e le lampade stesse. Le lampade sono impermeabili e l'acqua dell'acquario non si chiude.

Il vantaggio delle lampade fluorescenti per l'acquario è che si riscaldano molto meno. Ad esempio, la lampada da 90 cm consuma 25 watt, mentre il solito circa 60.

In tali lampade, la parte importante è lo spettro, cioè la differenza in esso, alcuni sono adatti per acquari d'acqua salata, altri per erboristi, e altri ben enfatizzano il colore del pesce. Puoi fare la tua scelta chiedendo al venditore. O prendi il più semplice, con il tempo capirai di cosa hai veramente bisogno.

Apparecchio con lampade fluorescenti

compressore

Il pesce nella tua vasca ha bisogno di ossigeno per respirare. L'ossigeno entra nell'acqua attraverso la superficie e l'acido carbonico evapora dall'acqua. Il tasso di cambio dipende dalla dimensione della superficie dell'acqua e del flusso. Un grande specchio d'acqua accelera lo scambio di gas, utile per i pesci.

Compressore per acquari

La funzione principale del compressore è di fornire ossigeno all'acqua attraverso le bolle d'aria che salgono in superficie. L'ossigeno nelle bolle si dissolve nell'acqua, inoltre, creano il movimento dell'acqua e accelerano lo scambio di gas.

Per la maggior parte degli acquari, il compressore non è necessario, poiché il filtro svolge la stessa funzione, miscelando acqua. Inoltre, molti filtri hanno un aeratore che aggiunge bolle d'aria al flusso d'acqua.

compressore Può essere utile solo in caso di carenza di ossigeno nell'acqua, ad esempio quando si trattano i pesci in un acquario.

È anche una funzione decorativa, molte persone amano le bolle che salgono in superficie.

Ma ancora - per la maggior parte degli acquari, il compressore non è necessario.

Come scegliere e attrezzare un acquario - A BREVE TERMINE IMPORTANTE!

Citazione Post Galina_Bikmulina Leggi il tuo intero libro preventivo o comunità!

Come scegliere e attrezzare un acquario

Forse vuoi avere pesci d'acquario, ma non sai da dove cominciare? Nel frattempo, la creazione della bellezza unica del mondo sottomarino è accessibile a tutti, basta seguire le regole necessarie, di cui parleremo oggi sotto forma di risposte alle domande previste.

Quale acquario scegliere: vetro o plastica?

Dichiari categoricamente quale è meglio, probabilmente no. I professionisti sfruttano con successo entrambi. La loro principale differenza è che l'acquario di vetro è facile da pulire e non graffia con un raschietto, e la plastica si graffia facilmente e perde rapidamente un aspetto attraente, ma la plastica, a differenza del vetro, non si rompe ed è a questo riguardo un materiale più sicuro.

Rotondo o rettangolare?

Per i pesci un acquario rettangolare è più conveniente. È più facile da equipaggiare. Ma per equipaggiare un acquario rotondo, hai bisogno di un po 'di ingegno. A proposito, tutti i pesci frivoli in un acquario rotondo, di regola, non si riproducono. In un tale serbatoio è meglio posizionare guppy, spade, noci, molini e altri pesci vivipari.

Piccolo o grande?

Tutto dipende dall'area del tuo appartamento e dal tuo desiderio. Ma, in generale, si consiglia un massimo di 50 litri per 1 m2 di area utilizzabile. ie in una stanza di 20 m2 puoi acquistare un acquario della capacità di 1000 litri. E dipende anche dal pesce che mantieni. Si consiglia di colonizzare il serbatoio dell'acqua di casa al ritmo di: 1 l di acqua per 1 cm della lunghezza di ciascun pesce. Se vuoi mantenere un grosso pesce, prendi una grande serra per loro.
Quale inventario è necessario per l'attrezzatura dell'acquario?

Avrai bisogno di una lampada, una stufa elettrica, un termometro, un compressore, una rete, un filtro o una pompa, un alimentatore.

Come scegliere un riscaldatore?

La temperatura dell'acqua è di grande importanza per la vita delle piante di pesci e acquari. E in inverno nei nostri appartamenti senza un riscaldatore nell'acquario non è abbastanza.

Come sceglierlo correttamente? Per mantenere la temperatura di un grado sopra l'acqua circostante per ogni litro di acqua, è richiesta la seguente potenza: per un acquario da 25 litri - 0,2 W, 50 litri - 0,13 W, 100 litri - 0,1 W e 200 litri 0,07 watt. Ricorda che questo è solo un grado per litro. Questa cifra deve essere moltiplicata per il numero di litri del tuo serbatoio e il numero desiderato di gradi. Ad esempio, se si dispone di un acquario da 100 litri e si desidera aumentare la temperatura di 6 gradi, è necessario un riscaldatore da 60 watt (0,1 W x 100 L x 6 gradi = 60 W).

Qual è l'illuminazione nell'acquario?

Oltre alla funzione puramente decorativa, l'illuminazione svolge un ruolo molto importante - fisiologico. Il contenuto costante nell'oscurità causa stress prolungato negli animali. La luce è necessaria per tutti gli abitanti dell'acquario. Ma qui, come, in effetti, ovunque, è necessario sapere quando fermarsi. Poca luce nell'acquario - le piante cresceranno male e saranno coperte di fiori marroni. Molto è anche male: l'acqua diventerà verde e "fiorirà".

Come eseguire l'illuminazione?

Gli esperti raccomandano di contare l'illuminazione dal rapporto tra 1 W e 1 litro di acqua. Quindi, per un acquario da 50 litri, hai bisogno di una lampadina con una potenza di circa 50 watt. L'opzione classica è l'illuminazione frontale, quando la luce dal bordo superiore anteriore dell'acquario è diretta verso il lunotto. A volte la luce interna viene utilizzata anche quando una cartuccia sigillata ermeticamente con una lampada è installata nella parte inferiore dell'acquario. Anche la luce interna ha una funzione di riscaldamento.

Il giorno di luce degli abitanti dell'acquario dovrebbe essere di almeno 10-16 ore.

Ho bisogno di terreno nell'acquario?

Certo! Questa non è solo una bella decorazione, ma anche un filtro naturale. E un altro dettaglio interessante: se non c'è terra, il pesce avrà paura della superficie speculare di un giorno vuoto. Molti tipi di pesci amano frugare nel terreno, per loro è fisiologicamente necessario. E la frittura di pesce gatto dopo un pasto deve necessariamente strofinare con l'addome per una normale digestione.

Poiché il terreno è preferibile utilizzare sabbia di fiume grosso o ciottoli di dimensioni non inferiori a 5-8 mm. Si sconsiglia di usare sabbia fine: si agita più velocemente e, quindi, lo scambio di gas nel terreno viene disturbato, con il risultato che l'attività dei microrganismi benefici si interrompe e il suolo marcisce.

Risciacquare accuratamente il terreno prima di metterlo nell'acquario fino a quando l'acqua è limpida. E poi deve essere bollito per 15 minuti al fine di distruggere i microrganismi dannosi. Posa sul fondo è preferibilmente uno strato di 4-7 cm, distribuendo sulla parete posteriore è superiore rispetto alla parte anteriore.

Ho bisogno di aerazione in acquario?

Necessario. L'aerazione 24 ore su 24 satura l'acqua con l'ossigeno, equalizza la temperatura in tutti gli strati d'acqua, stabilizza il potenziale redox dell'acqua. Inoltre, un flusso di bolle d'aria mette in moto l'acqua, e nel flusso dell'acqua i pesci crescono e si riproducono meglio. L'aeratore dovrebbe essere impostato in modo tale che ci siano tante piccole bolle il più possibile. Può essere mascherato in fondo sotto un mucchio di pietre o nascosto dietro una corteccia - da sotto batte efficacemente una corrente d'aria.

Quali piante sono migliori, artificiali o vive?

Per scopi decorativi in ​​quantità minime adeguate e artificiali. Sono convenienti perché richiedono quasi nessuna cura, e talvolta sembrano migliori di quelli reali. Ma questa, vegetazione vivente, non si sostituiranno. Dopo tutto, le piante acquatiche forniscono un equilibrio biologico nel serbatoio e molti tipi di pesci hanno semplicemente bisogno di cibo vegetale. Ad esempio, un pesce come Molinosia, senza erba viva può morire. Va anche ricordato che qualsiasi erba viva produce ossigeno, che è necessario per la vita del pesce. Ma per generare molti pesci, è meglio usare la vegetazione artificiale: è più facile tenere il caviale su di esso.

SOURCE: Magazine "Ksyusha. Per gli amanti del cucito. Mani abili"

[ MORE]

come scegliere un acquario e pesce

Guarda il video: AQVA VIDEO AQUARIO ASKOLL AMBIENTE 60 (Dicembre 2021).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send