Domande

Come riavviare correttamente l'acquario con i pesci

Pin
Send
Share
Send
Send


Riavvia acquario

Nella pratica di tenere il pesce ornamentale almeno una volta, arrivò il momento in cui era necessario riavviare l'acquario. Questo può essere confermato da quasi tutti gli acquariofili. Le ragioni sono diverse, e l'operazione stessa per fermare e riavviare il sistema acquatico domestico richiede conoscenze e una quantità considerevole di tempo.

Riavvio dell'acquario: possibili cause

Cosa distingue il lancio dell'acquario dal riavvio? Sì, quasi nulla, solo quando si riavvia il sistema acquatico, viene prima sottoposto a una manutenzione completa - pulizia e disinfezione (se necessario) della stessa lattina e dei suoi contenuti interni.

Si ritiene che questa operazione debba essere eseguita periodicamente, indipendentemente dalle condizioni dell'acquario funzionante. Alcuni proprietari di pesci ornamentali credono che nelle loro case sia necessario effettuare pulizie generali di tanto in tanto, ripulendo sporco e detriti.

Gli oppositori di questo punto di vista credono che un acquario, se si seguono tutte le regole necessarie per mantenere pesci e piante, dovrebbe funzionare senza fermarsi e riattivare, e dovrebbe essere riavviato solo in casi eccezionali che non sono urgenti.

Quali potrebbero essere le ragioni per il riavvio di un acquario?

in primo luogo, viene eseguito se l'acqua è molto torbida, le pareti sono ricoperte di alghe e la filtrazione e le variazioni di volume non influiscono positivamente sulla situazione.

in secondo luogo, con forte acidificazione del terreno, se la sua pulizia o sostituzione è impossibile in condizioni di funzionamento continuo.

terzose i pesci ornamentali o le piante acquatiche vengono infettati da malattie infettive, così come nel caso della morte di creature viventi.

quartose il design interno esistente è stanco e vi è il desiderio di sostituirlo completamente.

quintoquando la banca ha iniziato a fluire o sono comparsi altri motivi tecnici. In questo caso, è necessario riavviare rapidamente.

Riavvio rapido

Viene effettuato non solo a causa di perdite, ma anche per altri motivi, quando l'arresto del funzionamento dell'acquario non subisce ritardi.

Cosa fare con il pesce

Il primo pesce stabilizzato. Se la vecchia acqua dell'acquario è adatta, allora viene versata in un serbatoio (un grande vaso, un acquario di scorta), e il pesce è permesso lì, osservando costantemente il loro comportamento.

Quando la vecchia acqua non si adatta, quindi versare almeno 2 ore (almeno) acqua ordinaria depositata nel piano di salvataggio. Se c'è acqua distillata, aggiungila. L'acqua viene riscaldata alla temperatura richiesta.

Anche gli acquariofili esperti raccomandano di aggiungere un condizionatore commerciale, AquaSafe di Tetra, all'acqua. L'acqua fresca viene versata in contenitori pre-preparati per un ulteriore lancio, che in modalità urgente dovrebbe essere difesa per almeno 8 ore.

Flora, suolo e paesaggio dell'acquario

Le piante, se devono essere preservate, vengono temporaneamente trasferite su una nave separata. È necessario rimuoverli accuratamente da terra senza distruggere il sistema di root.

Quindi cerca con attenzione il terreno. Deve quindi essere sciacquato in acqua calda o (se necessario) calcinato nel forno.

Gli elementi dell'arredamento possono essere lavati in acqua salata.

lavaggio

Quindi, procedere alla pulizia delle banche di lavoro. Nel bagno, l'acquario viene lavato più volte con acqua calda. L'uso di detergenti chimici è indesiderabile.

Le superfici di vetro vengono asciugate con un panno morbido e quindi procedere a riparare la rottura o malfunzionamento.

Successivamente, l'acqua ordinaria viene versata nel contenitore per verificarne la tenuta. Due ore sono sufficienti per questo, e quindi si fonde.

Riavvia direttamente

Il sistema si sta preparando per il lancio: in primo luogo, il terreno lavato viene accuratamente deposto, l'acqua depositata (o quella vecchia, se è adatta) viene versata a un livello 10-15 cm dal suolo. È necessario riempirlo in modo tale che il flusso non eroda uno strato di terreno, è meglio sostituire un piatto poco profondo e fornire acqua con un flusso delicato.

Le piante dell'Acquario vengono lavate con acqua calda e piantate nel terreno, si adattano agli elementi decorativi.

Quindi montano l'attrezzatura dell'acquario e quando si utilizza il filtro inferiore (viene installato prima della disposizione del terreno). Devo risciacquare il filtro stesso?

Con l'aiuto di una rete, il pesce si sposta nella loro casa, il livello dell'acqua viene portato alla normalità in due o tre volte. Se la creatura vivente si sentiva normale nel serbatoio, allora poteva usare dell'acqua per riempire l'acquario funzionante.

Quindi è possibile includere apparecchiature per il riscaldamento, l'aerazione e la filtrazione. I primi 2-3 giorni necessari per monitorare attentamente il comportamento degli abitanti e lo stato della vegetazione. L'acqua cambia durante questo periodo, è desiderabile fare giornalmente fino al 10% del totale.

Approssimativamente nello stesso modo in cui vengono lavorati nel caso in cui le pareti e il fondo siano ricoperti di alghe.


Riavviare l'acquario dopo la malattia del pesce

Quindi, a causa di alcune circostanze, sono comparsi segni di malattie dei pesci. Prima di tutto, è necessario catturare tutti i pesci malati e trapiantarli in un altro acquario (quarantena), inondandolo con acqua separata. Dopo aver verificato il corretto regime di temperatura procedere al trattamento delle creature viventi.

Devo cambiare l'acqua e disinfettare l'acquario? È necessario se la malattia è contagiosa. Se non ci sono infezioni e le malattie sono causate da alcuni tipi di parassiti (ad esempio, parafuoco, cilia), queste azioni non sono necessarie.

Non dovresti interferire con i processi naturali ancora una volta, devi dare all'acquario un respiro per 10-15 giorni, cambiare l'acqua per il 30-80% del volume normale e pulire il filtro. Nell'ambiente acquatico, è necessario mantenere la temperatura non inferiore a +25 gradi per tutto il tempo, per accendere l'acqua-filtro.

Dopo il trattamento in quarantena, è possibile riavviare il sistema spostando gli animali trattati.

Riavviare la disinfezione dell'acquario

Questo processo richiede più tempo. Deve essere prodotto se gli agenti causali delle malattie infettive pericolose per pesci e piante si sono depositati nel suolo, sulle piante e sui dettagli di decorazione d'interni.

Come in altri casi, i pesci vengono spostati in una nave di quarantena, dove vengono trattati. Tutte le altre parti del sistema acquatico sono soggette a disinfezione obbligatoria (serbatoio stesso, inventario, piante, suolo, filtro, termometro, aeratore, oggetti di design).

Nel vaso, puoi versare acqua con detergente nella proporzione di 400 g di polvere per 30 litri di acqua. Tutte le superfici vengono accuratamente risciacquate e quindi l'acquario viene sciacquato più volte con acqua tiepida. Dopo di ciò, viene versata una nuova acqua pulita, che costa un giorno, quindi viene scaricata.

Cosa fare con la vegetazione?

Se, a causa della malattia, le piante dell'acquario non distruggono (un tale risultato è anche possibile), allora devono essere disinfettati e trattati con la penicillina. È preparato in proporzione a 50 litri del farmaco per 10 litri di acqua. Questa operazione deve essere eseguita in un contenitore separato con una temperatura dell'ambiente acquatico di +25 gradi per 6-7 giorni.

Molti acquariofili che sono costretti a disinfettare, si liberano del vecchio terreno e si addormentano di nuovo. Ma se c'è il desiderio di preservare il suolo usato, deve prima essere lavato più volte in acqua calda, separando i detriti meccanici, e poi calcinato nel forno per mezz'ora.

Riassumendo, possiamo dire che un riavvio completo del sistema acquatico non avviene spesso, a seconda delle circostanze. Ma è meglio non portare la situazione all'estremo, seguendo precisamente tutte le raccomandazioni sul mantenimento di pesci e piante, attuando tempestivamente ed efficientemente le misure necessarie per mantenere un acquario domestico.

Video utile sul riavvio dell'acquario:

Esecuzione di acquari

Molti, volendo ottenere un acquario, credono che i pesci - quegli animali domestici che portano meno problemi. E solo gli acquariofili esperti sanno che questo è lontano dal vero. Molte persone sono convinte dalla propria esperienza che il lancio di un acquario è un processo complesso che si costruisce a seconda di un gran numero di fattori. Tuttavia, quelli che iniziano, facendo il primo lancio dell'acquario, non sospettano nemmeno su tutte le fasi che dovrebbero precedere un evento così gioioso come il lancio del pesce.

Inizia l'acquario correttamente - il primo compito dell'acquariofilo

Molti libri e manuali di riferimento ti dicono come gestire un acquario. Ma per applicare queste conoscenze acquisite nella pratica, non è sufficiente aumentare il numero di tutti i componenti necessari per il sostentamento di un acquario in proporzione alle sue dimensioni, all'area e al numero dei suoi futuri abitanti.

E anche, a prima vista, un lancio di successo può trasformarsi in frustrazione e morte degli abitanti dell'acquario. Questo accade perché il sistema Aqua creato non è supportato correttamente e i suoi parametri iniziali vengono persi.

Per evitare ciò, l'acquariofilo dovrebbe comprendere i processi di questo piccolo ecosistema. Vale la pena notare che più grande è l'ecosistema, più facile è mantenere l'equilibrio in esso. Naturalmente, il numero di pesci e di altri organismi che vivono in esso svolge un ruolo importante nella sua sostenibilità, ma spesso per ragioni di diversità è necessario riuscire a mantenere ecosistemi piuttosto fragili.

Terra, piante e lumache: prima

La preparazione dell'acquario per il lancio inizia con l'introduzione del suolo in esso

L'acqua del rubinetto aggiunta per un po 'di tempo dovrebbe essere lasciata nell'acquario in modo che si stabilizzi. La durata di questo periodo per i sostenitori dei metodi tradizionali è di diversi giorni. Allo stesso tempo, ci sono strumenti moderni speciali, aggiungendo che è possibile abbreviare questo periodo per un giorno e effettuare un rapido lancio dell'acquario.

Quindi l'acqua è abitata da microrganismi coinvolti nei processi che si verificano nell'acqua. Per rendere questo processo più veloce, si consiglia di accendere il filtro e saturare l'acqua con l'aria.

Dopo che l'acqua è stata saturata con la vita più semplice, piante senza pretese sono piantate nel terreno. E anche se alcuni tipi di piante sono abbastanza accettabili per trasferire l'atterraggio prima di riempire l'acquario con acqua, è meglio farlo dopo. Le piante non dovrebbero essere molto

Insieme alla piantumazione delle piante, puoi iniziare ad accendere la luce per un breve periodo: 4-6 ore.

Il giorno dopo sarà possibile lanciare le lumache nell'acquario. Grazie ai prodotti della loro attività vitale, il numero di batteri aumenterà, il che contribuirà a stabilire l'equilibrio nel ciclo dell'azoto.

Solo in 3 settimane dal momento del lancio sarà possibile piantare la metà degli "spazi verdi" pianificati totali. In questo momento, ci sarà già abbastanza luce per loro, e non potranno più sconvolgere l'equilibrio.

Lasciare fuori nel pesce d'acquario

Lanciare l'acquario, ogni proprietario attende con impazienza il momento in cui sarà possibile imbattersi in esso. Dopo alcuni giorni dall'inizio del processo, è possibile aumentare i tempi di illuminazione dell'acquario a 9 o anche 12 ore. Allo stesso tempo, vengono lanciati tipi di pesce senza pretese. Il loro numero non deve superare un terzo della popolazione ammessa per il volume dell'acquario selezionato. Con l'inizio corretto dell'acquario, è molto importante non nutrire il pesce in questo momento. Non soffrirà di una tale dieta forzata per fame, ma è facile interrompere il ciclo di formazione dell'azoto alimentando, il che porterà alla necessità di riavviare l'acquario. Sarà possibile organizzare cibo per il pesce solo 4 giorni dopo il loro soggiorno nell'ecosistema emergente.

Pochi giorni dopo il lancio del primo pesce, è possibile popolare l'acquario con il pesce in metà del numero stimato. In questo momento, è già possibile rilasciare più specie di pesce capricciose - la minaccia per loro è minima.

Allo stesso tempo, vale già la pena sostituire un quinto dell'acqua e allo stesso tempo sifonare il primer. È anche il momento di risciacquare il filtro.

Una settimana dopo, tutti i pesci saranno piantati, la stessa quantità di acqua verrà nuovamente sostituita, il filtro pulito e il terreno pulito.

Ciclo di azoto

I prodotti di decomposizione del pesce e di altri macroorganismi che vivono in un acquario, quando sono decomposti, vengono convertiti in ammoniaca, il che è pericoloso per loro anche a basse concentrazioni. Questo è un composto talmente tossico che la sua concentrazione a 0,2-0,5 mg / l è fatale per gli abitanti del bacino e quando il contenuto di ammoniaca nell'acqua in una proporzione di 0,01-0,02 mg / l nei pesci, l'immunità è significativamente ridotta. Di conseguenza, diventano molto vulnerabili a tutti i tipi di malattie e parassiti.

L'avvio corretto dell'acquario è finalizzato a garantire che i microrganismi che abitano l'acqua possano trattare l'intero volume di ammoniaca. Quindi praticamente non sarà nell'acquario, che può essere verificato con l'aiuto di prove speciali.

Il ruolo dei batteri nel ciclo dell'azoto

La preparazione dell'acquario per l'avviamento deve essere effettuata principalmente perché nel nuovo acquario il volume di ammoniaca cresce molto rapidamente e il pesce, entrando in tali condizioni nella maggior parte dei casi, muore immediatamente o inizia a ferire. In questo caso, solo il riavvio dell'acquario può aiutare.

Il processo di riproduzione dei batteri benefici può essere accelerato in diversi modi. Tradizionale: aggiungere acqua e sporcizia dal vecchio al nuovo acquario. Insieme a loro sarà fatto un numero significativo di batteri, che quindi abitano tutto il suo volume. Se non c'è altro acquario, i batteri possono essere acquistati presso un normale negozio di animali. Il processo della loro riproduzione è accompagnato dall'apparizione dell'effetto dell'acqua torbida. Lanciare un nuovo acquario per la prima volta, in questo momento puoi commettere un grosso errore: cambiare l'acqua. Questo non è necessario. L'acqua tornerà a essere chiara dopo un paio di giorni.

La fase iniziale del ciclo di avviamento dell'acquario è in media di due settimane, durante le quali il numero di batteri aumenta, ma non così rapidamente come nei primi giorni.

La popolazione di batteri cresciuta con successo trasforma l'ammoniaca in nitriti, che sono anche tossici, ma in misura molto minore. Altri batteri benefici riciclano i nitriti e vengono convertiti in nitrati, anch'essi tossici. Sia i nitriti che i nitrati possono raggiungere un volume critico quando influenzano negativamente il pesce.

Per evitare di riavviare ulteriormente l'acquario, che è anche associato a notevoli inconvenienti, è meglio effettuare un avvio lento dell'acquario dalla prima volta e non correre ad abituarlo con il pesce.

Il ruolo dei filtri nel ciclo dell'azoto

filtro di pulizia

I filtri esterni e interni sono installati negli acquari. Sono divisi in quelli che eseguono la purificazione meccanica dell'acqua dalle sospensioni di proteine ​​e ci sono biofiltri.

La funzione principale svolta dai biofiltri è quella di creare le condizioni per la corretta riproduzione dei batteri, che dovrebbero essere sempre in acqua in grandi quantità. Popolano il filtro di riempimento, di regola, materiali porosi. Insieme all'acqua, ricevono ossigeno e cibo sotto forma di depositi proteici. Il lancio di un nuovo acquario è accompagnato da un altro evento: la connessione del biofiltro. Quando si accende il filtro nelle prime settimane (fino a un mese) aumenta la quantità di nitrito e nitrato nell'acqua. Questo fattore durante il primo avvio dell'acquario in acquariofili inesperti causa spesso la morte del pesce, che è semplicemente avvelenato da sostanze tossiche.

Corretta cura dell'acquario - Disinfezione

Non dimenticare che l'acquario è una vera casa per i pesci. Lui, come la casa umana, ha bisogno di essere pulito. Se una persona può provvedere spesso alla pulizia, allora questo lusso non è disponibile per i pesci, quindi il proprietario dovrebbe essere impegnato a disinfettare l'acquario ea monitorare le condizioni dei loro animali domestici. Molte persone lo sanno, ma non tutti sanno come disinfettare correttamente un acquario.

Eventi primari

La prima disinfezione dell'acquario avviene immediatamente dopo l'acquisto del serbatoio. La futura dimora per i pesci deve essere sottoposta a un accurato trattamento prima che i primi abitanti della flora e della fauna compaiano lì.

Come eseguire la disinfezione iniziale:

  1. Riempi l'acquario con acqua naturale.
  2. Diluire la soluzione di permanganato di potassio in un colore scuro e versarla in un acquario riempito con acqua di rubinetto.
  3. Dopodiché, lascialo per un giorno. Durante questo periodo, tutti i batteri patogeni moriranno.
  4. Scolare l'acqua e asciugare le pareti con un panno asciutto.
  5. Risciacquare più volte con acqua corrente pulita.

Il prossimo passo sarà la preparazione dell'acqua per il lancio di un nuovo acquario. Per liberare il cloro dall'acqua, devi difendere tutto il 100% dell'acqua per almeno 3 giorni. Quindi versare e attendere un paio di giorni. Solo dopo quest'acqua sarà pronta ad accettare i primi abitanti.

Per non perdere tempo, prepara il resto delle attrezzature e l'arredamento per il tuo serbatoio esclusivo. Non dimenticare che devono essere disinfettati completamente prima di finire nella stessa acqua del pesce. Particolare attenzione è rivolta al terreno. Come è più spesso usato sabbia di mare e ciottoli raccolti in condizioni naturali. Naturalmente, nel substrato viene raccolto un numero enorme di batteri patogeni che avveleneranno l'intero ambiente nell'acqua. Per sconfiggere le conseguenze negative è necessario accendere il terreno nel forno o in una padella grande. L'esposizione alla temperatura massima dovrebbe essere tutta la terra e almeno 20 minuti. Per comodità, dividerlo in porzioni. Non mettere la sabbia calda nell'acquario! Raffreddare e risciacquare abbondantemente. Un lavaggio non è sufficiente, è meglio ripetere la procedura 3-4 volte, solo dopo si può metterlo in acquario. Non ignorare questa fase del lancio iniziale dell'acquario.

Tra gli elementi obbligatori del normale funzionamento di un serbatoio artificiale ci sono gli accessori. Colleziona tutti gli elementi del decoro, escludendo le opzioni di plastica e bolliscili accuratamente. Poiché le parti in plastica possono sciogliersi dal trattamento termico, è meglio lavorarle con una soluzione scura di permanganato di potassio.

Misure di disinfezione del flusso

Nel caso in cui l'acquario stia già funzionando, ma è successo un disturbo e vari batteri e alghe hanno iniziato a comparire in esso, la disinfezione non può essere evitata. C'è un urgente bisogno di salvare piante e pesci da lì.

Tutta la fauna che si trovava nell'acquario infetto deve essere trattata con una soluzione antibatterica. Il più popolare è una miscela di 10 mg di penacilina per 2 litri di acqua. Immergere le piante in esso per circa 3 giorni. Non aver paura, non succederà nulla di terribile alle piante durante questo periodo. L'acquario stesso può essere disinfettato con una speciale lampada battericida ogni giorno per 20 minuti. La disinfezione dell'acquario è necessaria anche se non ci sono problemi visibili. Le misure preventive sono il modo migliore per mantenere la salute del pesce e degli altri abitanti. La prossima disinfezione inizia con un trattamento disinfettante di tutte le superfici. Gli strumenti più semplici disponibili sono il permanganato di potassio e il perossido. Rimuovere da lì tutto il pesce e l'arredamento, quindi riempire fino al bordo con il 3% di perossido o soluzione scura di permanganato di potassio. Lascia tutto per 5-6 ore. Successivamente, sciacquare accuratamente tutte le superfici e gli angoli.

Se così tanto tempo per aspettare non c'è né tempo né desiderio, allora puoi usare il metodo espresso. Acquista una soluzione speciale nel negozio di animali progettato per disinfettare tutte le superfici. Ricordarsi di indossare i guanti prima di maneggiarli. Se hai l'opportunità di elaborare tutta la formalina, la cloramina e l'acido cloridrico, usa questa opzione.

Per disinfettare le piante, è necessario preparare una soluzione di penicillina in un rapporto di 10: 2. Lasciare tutte le piante lì per circa tre giorni.

I mezzi più comuni sono:

  • Isopropano 70%;
  • Etanolo 70%;
  • CIDEX;
  • N-propanolo 60%.

Questi strumenti possono pulire le piante solo una volta, questo sarà sufficiente per uccidere la sfera patogena. Vendi questi fondi nelle farmacie veterinarie. Il resto dell'inventario dovrebbe essere bollito. Per fedeltà, tenerli in acqua bollente per almeno 20 minuti. Più tempo passano in acqua bollente, minore è la possibilità che i batteri sopravvivano. Nota, gomma, plastica e termometri non possono essere bolliti in nessun caso.

Scegli il modo più conveniente per te stesso e goditi la vista di un acquario bello e salutare con pesci felici.

Come pulire e lavare l'acquario: regole, metodi, esempi di video


COME È IL DIRITTO DI LAVARE L'ACQUARIO?

In questo argomento cercherò di descrivere brevemente il processo di pulizia generale del mondo dell'acquario. Il punto non è difficile !!! Ma prima di questo evento, penso, non sarebbe superfluo scoprirlo: come farlo correttamente, scoprire quante volte è necessario lavare l'acquario, cosa lavare, sequenza di azioni, ecc.

È necessario iniziare una conversazione con il fatto che c'è una grande differenza tra il lavaggio di un acquario quando viene acquistato e una pulizia pianificata di un acquario già stabilito o in caso di emergenza. Pertanto, dividiamo l'articolo in questi tre componenti.

Lavaggio e pulizia di un nuovo acquario acquistato

Prima di installare e riempire un nuovo acquario, è necessario sciacquarlo o risciacquarlo. Ciò è dovuto al fatto che, come qualsiasi prodotto, l'acquario non sa dove si trovava prima dell'acquisto, non è noto chi l'ha toccato e cosa gli è successo.

Per questo, portiamo un acquario nella vasca da bagno. Consiglio di preparare un posto in anticipo: prepara stracci o asciugamani puliti, prepara una superficie dove puoi mettere un acquario lavato, una spugna e una soda. Il fatto è che anche un piccolo acquario è una cosa piuttosto pesante, impacciata dal vetro, e quando diventa umido, oltre a tutto diventa anche scivoloso. In questo stato, l'acquario non è molto comodo per girare, sollevare, effettuare altre manipolazioni.

Dopo aver preparato tutto, mettere l'acquario nella vasca da bagno e sciacquarlo, preferibilmente con acqua calda. Prendiamo il bicarbonato e la spugna da cucina per lavare i piatti e laviamo accuratamente ma delicatamente l'acquario con la soda (come i barattoli prima della cucitura).

Bene, e poi tutto dovrebbe essere lavato accuratamente più volte. Se l'acquario lo consente, giralo delicatamente su un lato e usa uno spruzzo per la doccia per sciacquare tutto.


MOLTO IMPORTANTE !!! LAVAGGI TUTTO QUANTO POSSIBILE E PIÙ CONFERMATO SENZA RESIDUI SODA

Dopo aver fatto uscire l'acquario dal bagno e averlo messo su una superficie preparata in precedenza, consiglio di usare bastoncini o asciugamani per evitare che l'acquario mi scivoli via dalle mani. Potrebbe essere necessario l'aiuto di una seconda persona.

E ora, l'acquario è pronto per un'ulteriore installazione, che puoi leggere QUI.

RACCOMANDAZIONI E SUGGERIMENTI:

- L'acquario può essere lavato e pulito con qualsiasi sostanza chimica: sapone, omeostasi, cometa. Tuttavia, dovresti capire che quanto più "vigorosa" è la chimica, tanto più difficile è lavarla. I residui di chimica non sono ammessi. Dal momento che il nuovo acquario non ha bisogno di essere pulito a fondo, non vale la pena lavarlo in più volte e lavarlo con una varietà di prodotti per la pulizia.

- contemporaneamente al nuovo acquario, lavare immediatamente il terreno acquistato e l'arredamento. Quindi, faciliti il ​​tuo lavoro. Il suolo e l'arredamento vengono puliti con acqua calda o acqua bollente. È possibile aggiungere un po 'di sapone liquido e risciacquare con esso. Allo stesso tempo il terreno insaponato è completamente lavato !!! Vale la pena ricordare che in questo articolo, sotto terra, capisco il quarzo, la ghiaia, la sabbia e altri "chip colorati". I substrati speciali non devono essere lavati.

- se sei il proprietario di un nuovo acquario di grandi dimensioni, tutte le manipolazioni di cui sopra vengono eseguite sul sito di installazione. In questo caso, svuotare il tubo con un tubo flessibile, è meglio non usare la chimica.

Pulizia programmata e lavaggio dell'acquario

La pulizia pianificata e globale dell'acquario è effettuata da acquariofili esperti. Forse la domanda più importante qui è quanto spesso hai bisogno di farlo? Mi affretto a informarvi felicemente che spesso non è necessario lavare completamente l'acquario. Questa pulizia viene effettuata circa una volta ogni 5 anni. Questo periodo è strettamente individuale e dipende dal numero di pesci e piante nell'acquario.

La pulizia programmata dell'acquario viene effettuata con più attenzione rispetto al lavaggio di un nuovo acquario. Un tale acquario viene lavato chimicamente più volte, le escrescenze vengono rimosse meccanicamente e scosse via, l'acquario viene sottoposto a trattamento termico. Dopo aver lavato un acquario di questo tipo, è consigliabile asciugare per almeno un giorno.

Lavare e pulire l'acquario in situazioni di emergenza - dopo malattia e trattamento del pesce

Disinfection Aquarium

Sfortunatamente, capita che un'infezione entri in un acquario. Di conseguenza, il pesce si ammala e ha bisogno di cure e l'acquario ha bisogno di una disinfezione totale.

In questi casi, un semplice sink non funzionerà. Gli acquari infettivi vengono versati giornalmente con disinfettanti fino all'orlo. Il modo più semplice per riempire l'acquario con candeggina o altri disinfettanti domestici. Prestare attenzione - MEZZI DI DISINFEZIONE !!! Non tutti i prodotti chimici per la casa hanno proprietà disinfettanti, leggi le istruzioni per lo strumento.

Consiglia di utilizzare: soluzione di permanganato di potassio, soluzione di cloramina, soluzione di formalina, soluzione di candeggina, soluzione di acido cloridrico o solforico.

Quando si consiglia la micobatteriosi, riempire gli acquari con detersivo in polvere a una libbra di polvere per 30 litri di acqua.

Inoltre, l'intero inventario dell'acquario è sottoposto a trattamento termico - bollente.

Dopo la disinfezione, consiglio anche di lasciare asciugare l'acquario per almeno 24 ore.

Dal momento che alcune persone nel "Aquarium Wash" mettono il concetto di pulizia settimanale dell'acquario, metteremo in evidenza questo problema.

Lavaggio e pulizia settimanali dell'acquario

Quando si pulisce l'acquario ogni settimana, è necessario seguire scrupolosamente la seguente procedura:

1. Prendi l'attrezzatura: filtro, aerazione, termostato. Tutto è lavato, messo da parte.

2. Se necessario, la cura e il taglio delle piante.

3. Pulisci le pareti dell'acquario. Spugnette o raschietti speciali per raschietti.

4. Se necessario, sifonare il terreno. Non è necessario pulire il terreno settimanalmente, specialmente se ci sono piante vive nell'acquario.

5. Solo dopo che l'acqua è stata sostituita: l'acqua vecchia viene scaricata e viene aggiunta di recente.

6. Rimontare l'apparecchiatura nuovamente pulita.

Non dimenticare di pulire il coperchio dell'acquario e le lampade dall'interno almeno una volta al mese.

Dopo tutte le manipolazioni, l'acquario viene pulito con un panno asciutto, le macchie possono essere rimosse con un detergente per vetri.

Osservando le semplici regole sopra descritte, il processo di lavaggio di un acquario non sarà difficile e noioso, e il risultato sarà il più efficiente possibile.

Video utile, come pulire e lavare l'acquario

fanfishka.ru

Acquario. come riavviare l'acquario?

Irlandese @

È tutto finito di nuovo ... Risciacqua bene, e se puoi, fallo bollire. E assicurati di stare senza pesce 10-14 giorni. È possibile accelerare il processo aggiungendo l'acqua da un acquario sicuro e ben consolidato all'acquario. Quindi il tempo di "invecchiamento" sarà di circa 7-10 giorni.

serdyk

Un acquario di questo tipo è principalmente un giardino sottomarino. Per gli amanti della flora dell'acquario. I gruppi di piante sono piantati molto densamente, in livelli, livelli e non c'è praticamente più spazio. Pescare in un giardino sottomarino non sono i personaggi principali. Di solito un branco di neon, piccoli tetra, pesci raramente grossi, ma sempre luminosi. Assicuratevi di avere i pulitori - "ventosa": antsistrusov o girinohaylusov, sturiossom o altri, ma non quelli che si nutrono di piante.
I criteri principali per la selezione del pesce - non rovinare l'aspetto e non danneggiare le piante. Prendersi cura di un acquario olandese richiede non solo conoscenze e abilità, ma anche perseveranza, impegno, pazienza e attrezzature, fertilizzanti e una grande esperienza. L'acquario fu lasciato incustodito per una settimana e il giardino si trasformò in un frangivento sott'acqua. La bellezza dell'acquario olandese è molto fragile, esigente e instabile, ma il piacere di contemplare un bellissimo giardino subacqueo è incomparabile. Ogni anno in Olanda tengono una competizione per la progettazione di acquari d'acqua dolce, in cui la parte artistica è fornita dalle sole piante. C'è un intero insieme di regole e leggi, secondo le quali una giuria severa disegna i suoi verdetti. La bellezza degli acquari competitivi è straordinaria, non è nemmeno un giardino sottomarino, ma piuttosto un paradiso sottomarino.
Nonostante il fatto che nessun acquario possa avere il titolo di "olandese", Devi essere un buon professionista che conosca le piante d'acquario per creare composizioni decenti. Qualsiasi acquario con piante vive richiede ulteriore cura e tempo, quindi il prezzo per una vera "Olanda" è più alto che per un acquario normale.

Natalia A.

Scolare, lavare e disinfettare l'attrezzatura del suolo. Quindi, posare il terreno, riempire, installare l'arredamento, l'attrezzatura, collegare e attendere 2 settimane per stabilire l'equilibrio biologico, quindi è possibile eseguire il pesce.

Il mio acquario dopo il riavvio. Come è stato e come è diventato.

Mostrerò ora solo due foto. com'era il 17/01/15 e come è diventato dopo il riavvio 4 .03.15.

Com'era

Sotto il taglio, queste foto sono descrizioni grandi e piccole.

E l'abbiamo piantato nel mezzo di un cespuglio di lemongrass. Non abbiamo coltivato nulla che non avremmo fatto. Si svilupparono alghe e barba nera. Già non potevamo guardare il nostro acquario e le alghe si sviluppano solo se le piante superiori non dominano, è il 17/01/15, ed era anche peggio senza citronella, l'anobio era coperto di una barba nera e per metterlo in un grande acquario dovemmo prendere un pesce angelo, sono ciclidi e amano molto la citronella, hanno divorato le loro cime e lui è morto. Sì, la citronella è ancora piantata qui, poiché è in rapida crescita, e abbiamo davvero bisogno di tali piante per sopprimere la crescita delle alghe. Ma tutto stava già per ricominciare l'acquario, quindi niente aiutava, niente: il terreno aspirava completamente, il cambio d'acqua era frequente, ma le alghe attaccarono comunque, e molte piante più alte morirono o smisero di crescere.L'equilibrio nell'acquario fu disturbato.

Dopo il riavvio, che è stato fatto il 26/01/15 In generale, un mese dopo siamo diventati un tale acquario.

Come siamo arrivati ​​all'erborista a cui eravamo così ansiosi, te lo racconterò più tardi e ti mostrerò di giorno in che modo le cose si sono sviluppate dopo che hai comprato un mucchio di piante. Ho fatto molto per questo. Qui è dove c'è bisogno di CO2, terreno con fertilizzanti e pesce innocuo per le piante e, naturalmente, un filtro esterno e naturalmente continuiamo a fare molto per la bellezza dell'acquario.Non c'è niente di simile.Avevamo un sacco di piante, ti ho mostrato non è stato lungo e tutto si è rapidamente abbassato, non c'era una potenza adeguata e CO (anidride carbonica), oltre a un buon filtro esterno, come ora siamo i contenitori.

Adoriamo piante a base di erbe e acquari, quindi abbiamo aspirato a ciò che siamo arrivati. Certo, è meglio comprare il primer da Takashi Amano, forse arriveremo a questo in tempo.

Penso che molti saranno interessati alla successiva grande uscita, come è stato: come abbiamo tirato il muschio alla corteccia, alle pietre e al vaso. Mostrerò i pesci che sono innocui per le piante e in generale dirò e mostrerò tutto.

4 marzo 2015

Come trasportare un acquario

Pin
Send
Share
Send
Send