Domande

Come cambiare l'acqua nell'acquario

Pin
Send
Share
Send
Send


Imparare a fare la sostituzione dell'acqua nell'acquario

Un acquario decora ogni casa, ma è spesso anche l'orgoglio degli abitanti della stanza. È noto che l'acquario ha un effetto positivo sull'umore e sullo stato psicologico di una persona. Quindi, se guardi il pesce che ci nuota dentro, arriva la pace, la calma e tutti i problemi sono relegati in secondo piano. Ma qui non dovremmo dimenticare che l'acquario richiede e cura. Ma come prendersi cura dell'acquario? Come pulire l'acquario e sostituire l'acqua al suo interno in modo che non ne soffrano né il pesce né la vegetazione? Quante volte ho bisogno di cambiare il fluido in esso? Probabilmente vale la pena parlarne in modo più dettagliato.

Strumenti per la sostituzione dell'acqua dell'acquario

Gli acquariofili novizi suggeriscono che la sostituzione dell'acqua in un acquario è accompagnata da una sorta di disordine versato dall'acqua intorno alla casa e un'enorme perdita di tempo. In realtà, tutto questo non è così. Cambiare l'acqua in un acquario è un processo semplice che non richiede molto tempo. Per eseguire questa semplice procedura, è sufficiente avere le conoscenze e, ovviamente, acquisire tutti gli strumenti necessari che saranno i tuoi assistenti permanenti. Quindi iniziamo con ciò che una persona dovrebbe sapere quando si avvia la procedura di sostituzione dell'acqua. Prima di tutto, questo è ciò che tutti gli acquari sono divisi in grandi e piccoli. Quegli acquari che non superano i duecento litri nella loro capacità sono considerati piccoli e quelli che superano i duecento litri di volume sono il secondo tipo. Iniziamo con la sostituzione dell'acqua dell'acquario in piccoli oggetti.

  • secchio ordinario
  • gru, preferibilmente palla
  • sifone, ma sempre con una pera
  • tubo flessibile, la cui dimensione è 1-1,5 metri

Il primo fluido di ricambio nell'acquario

Per eseguire il cambio dell'acqua per la prima volta, è necessario collegare il sifone al tubo. Questa procedura è necessaria per pulire il terreno nell'acquario. Se non c'è il sifone, usa il flacone, dopo averne tagliato il fondo. Con una pera o una bocca, attingere acqua fino a riempire tutto il tubo. Quindi aprire il rubinetto e versare acqua nel secchio. Questa procedura può essere ripetuta tutte le volte che è necessario sostituire. Nel momento in cui una tale procedura richiede non più di quindici minuti, ma se un secchio senza beccuccio, sarà un po 'di più. Quando lo fai per la prima volta, l'abilità non sarà ancora lì, rispettivamente, il periodo di tempo potrebbe anche aumentare. Ma questo è solo all'inizio, e quindi l'intera procedura richiederà un po 'di tempo. Gli acquariofili sanno che cambiare l'acqua in un grande acquario è più facile che in uno piccolo. Basta un tubo più lungo in modo che raggiunga il bagno e quindi il secchio non è più necessario. A proposito, per un grande acquario, puoi usare l'ugello, che si collega facilmente al rubinetto e l'acqua dolce scorrerà facilmente. Se l'acqua è riuscita a stabilizzarsi, quindi, avrai bisogno di una pompa che aiuti a pompare il liquido nell'acquario.

Intervalli di cambio dell'acqua

Gli acquariofili principianti hanno domande su quanto spesso valga la pena di cambiare l'acqua. Ma è noto che la completa sostituzione del fluido in un acquario è estremamente indesiderabile, in quanto può portare a varie malattie e persino alla morte del pesce. Ma bisogna ricordare che in un acquario ci dovrebbe essere un tale ambiente acquatico biologico che non sarebbe solo un pesce accettabile, ma ha anche avuto un effetto positivo sulla loro riproduzione. Vale la pena ricordare alcune regole che consentono di rispettare tutte le condizioni necessarie per la normale esistenza del pesce.

Regole per la sostituzione dell'acqua:

  • I primi due mesi non dovrebbero sostituire il liquido
  • Successivamente, viene sostituito solo il 20 percento dell'acqua.
  • Cambiare parzialmente il fluido una volta al mese
  • In un acquario che ha più di un anno, il liquido deve essere cambiato almeno una volta ogni due settimane.
  • La sostituzione completa del fluido viene effettuata solo in casi di emergenza.

Il rispetto di queste regole preserverà l'ambiente necessario per i pesci e non permetterà loro di morire. È impossibile infrangere queste regole, altrimenti il ​​tuo pesce sarà condannato. Ma è necessario non solo cambiare l'acqua, ma anche pulire le pareti dell'acquario e allo stesso tempo non dimenticare il suolo e le alghe.

Come preparare l'acqua per la sostituzione

Il compito principale di un acquariofilo è preparare adeguatamente l'acqua per la sostituzione. Prendendo l'acqua del rubinetto è pericoloso in quanto è clorurato. Per fare questo, utilizzare le seguenti sostanze: cloro e cloramina. Se si familiarizza con le proprietà di queste sostanze, è possibile scoprire che il cloro scompare rapidamente quando viene risolto. Per questo è sufficiente per lui solo ventiquattr'ore. Ma per la cloramina un giorno non è abbastanza. Ci vogliono almeno sette giorni per rimuovere questa sostanza dall'acqua. Ci sono, naturalmente, preparazioni speciali che aiutano a combattere queste sostanze. Ad esempio, l'aerazione, che è molto potente nei suoi effetti. Puoi anche usare reagenti speciali. Questo è, soprattutto, declorinatori.

Azioni quando si utilizza un decloratore:

  • sciogliere decloruratore in acqua
  • attendere circa tre ore, fino a quando tutto l'eccesso è evaporato.

A proposito, questi stessi declorinatori possono essere acquistati in qualsiasi negozio di animali. Il tiosolfato di sodio può anche essere usato per rimuovere la candeggina dall'acqua. Può essere acquistato in farmacia.

Sostituzione di acqua e pesce

Cambiare l'acqua dell'acquario è facile, ma non bisogna dimenticare gli abitanti. Pescare ogni volta che c'è un cambio d'acqua, sono sotto stress. Pertanto, ogni settimana è meglio eseguire le procedure a cui gradualmente si abituano e già le percepiscono con calma nel tempo. Questo vale per qualsiasi tipo di acquario, indipendentemente dalle dimensioni: piccolo o grande. Se si tiene un occhio costante sull'acquario, spesso non è necessario cambiare l'acqua. Non dimenticare di occuparsi delle condizioni generali dell'abitazione del pesce. Quindi, vale la pena cambiare le alghe che crescono nell'acquario, perché inquinano le pareti. Si prende cura di altre piante che hanno bisogno non solo di essere cambiate, se necessario, ma anche di tagliare le foglie. Per aggiungere ulteriore acqua, ma quanto può essere aggiunto, viene deciso separatamente in ciascun caso. Non dimenticare la ghiaia, che viene anche pulita o cambiata. È possibile utilizzare un filtro per la purificazione dell'acqua, ma spesso questo non influisce sulle condizioni dell'acquario. Ma la cosa principale non è solo cambiare l'acqua, ma assicurarsi che il coperchio nell'acquario sia sempre chiuso. Quindi l'acqua non è così rapidamente inquinata e non dovrà essere cambiata frequentemente.

Video su come sostituire l'acqua e pulire l'acquario:

Come cambiare l'acqua in un piccolo acquario :: come prendersi cura del pesce in un piccolo acquario :: Acquario di pesci

Come cambiare l'acqua in un piccolo acquario

Mini acquari - una decorazione d'interni attraente. Ma a differenza dei grandi serbatoi, dotati di tutte le attrezzature necessarie, ci sono alcuni problemi di cura. Se si seguono le regole di base, compresa la sostituzione dell'acqua, è possibile evitare la fioritura dell'acquario e creare condizioni abbastanza tollerabili per il pesce.

La domanda "apre un negozio di animali, gli affari non vanno, cosa fare?" - 2 risposte

Avrai bisogno

  • - acqua distillata morbida;
  • - capacità netta;
  • - secchio;
  • - raschietto.

istruzione

1. Si ritiene che un piccolo acquario sia più facile da pulire rispetto a un grande acquario. Tuttavia, questo è il primo equivoco di acquariofili inesperti. Richiede una sostituzione più frequente dell'acqua, perché qui si accumulano soprattutto i prodotti della decomposizione dei rifiuti di pesce. Inoltre, la crescita intensiva delle piante può causare molti problemi.

2. L'acqua in un piccolo acquario non dovrebbe essere completamente cambiata. È sufficiente sostituire fino a 1/5 del volume totale. Questo dovrebbe essere fatto abbastanza spesso - una volta ogni 3-4 giorni.

3. L'acqua di ricambio dovrebbe essere solo morbida, a temperatura ambiente, quindi è necessario avere un'alimentazione costante. Solo l'acqua del rubinetto da piatti puliti che dovrebbero essere utilizzati solo per questo scopo. Per difendere il liquido deve essere almeno tre giorni.

4. Sostituire l'acqua in un piccolo acquario non è difficile. Calcola la quantità richiesta per la sostituzione. Ad esempio, in un acquario con una capacità di 10 litri, è necessario cambiare 2 litri (1/5 del volume totale).

5. Scola la quantità d'acqua richiesta con una paletta speciale con manico lungo. Strofina le pareti dell'acquario e aggiungi acqua dolce e fresca. Quindi raccogliere l'acqua in un piatto pulito e lasciarlo riposare fino alla procedura successiva.

6. L'acqua nei mini-serbatoi evapora molto rapidamente. Controllare regolarmente il suo livello e rabboccare se necessario.

7. Cambiare completamente l'acqua nell'acquario dovrebbe essere il più raro possibile, perché viola l'equilibrio biologico. Tuttavia, questo deve essere fatto una volta all'anno per trapiantare le piante e pulire le pareti dell'acquario e filtrare.

8. Per sostituire completamente l'acqua, rimuovere i pesci e metterli in un barattolo per un po '. Scolare il fluido con un tubo. Rimuovere le alghe in eccesso. Pulisci le rocce e le pareti dell'acquario.

9. Quindi versare l'acqua stabilizzata. Aggiungi i batteri e lascia riposare l'acquario per un paio di giorni, quindi esegui il pesce dentro.

Fai attenzione

Per dimorare in un piccolo spazio, scegli guppies, gurami e tetra. Questi pesci si sentono abbastanza bene nei mini-acquari. Anche nello stagno si può sistemare un galletto, i neon sembrano bellissimi. Se il pesce ha raggiunto dimensioni piuttosto grandi, deve essere depositato in un serbatoio più grande.

Buon consiglio

Aspetto molto impressionante e sentirsi bene in un piccolo acquario, non solo pesce, ma anche altri abitanti marini e d'acqua dolce, come i gamberetti.

Sostituzione completa dell'acqua nell'acquario

La sostituzione completa dell'acqua in un acquario è estremamente indesiderabile, quindi dovrebbe essere eseguita solo in base ad una particolare necessità, ad esempio se l'acquario deve essere riparato o disinfettato.

Per scaricare tutta l'acqua, prepara un piano di salvataggio, dove devi catturare tutto il pesce - diventerà per loro un acquario temporaneo. Se non c'è un acquario di ricambio, puoi usare un secchio o una bacinella. Nel caso ci siano molti piccoli pesci, rendili l'aerazione giusta.

Se possibile, tutte le piante vengono rimosse anche dall'acquario. Se il motivo della sostituzione completa si trova nelle malattie delle piante, allora devono essere smaltiti e, dopo aver cambiato l'acqua, piantarne altri.

Dopo aver rimosso tutti i pesci e le piante, puoi iniziare a drenare l'acquario. Prendi un secchio o una bacinella, che verserà acqua, portala all'acquario. Per completare la sostituzione dell'acqua nell'acquario, prima scaricare tutta l'acqua vecchia con un tubo in una bacinella o un secchio.

Non appena l'acquario è vuoto, deve essere lavato, disinfettato e asciugato, quindi riempito con acqua nuova. Ricorda che dopo questo l'ecosistema dovrebbe essere normalizzato e l'equilibrio dovrebbe essere aggiustato, quindi nei primi 2-3 giorni si verificherà un'epidemia batterica, che passerà da sola. L'acqua diventa torbida, ma non appena diventa di nuovo trasparente, puoi piantare le piante, ed è meglio iniziare il pesce in 7-9 giorni.

Ricorda che abusare della piena sostituzione dell'acqua non ne vale la pena. Se, per esempio, un pesce è morto, questo non è un motivo di panico; se molti di loro sono malati, allora hanno bisogno di essere trapiantati e hanno cercato di curare; e solo se c'è un focolaio di qualsiasi infezione, e i farmaci non aiutano, allora è necessario cambiare l'ambiente ecologico, cioè l'acqua.

Sostituire l'acqua in un acquario è a volte considerato lo strumento più efficace nella lotta contro i batteri, perché non reagiscono ai farmaci a causa del loro meccanismo di protezione. Ma ancora, prima di cambiare l'acqua, pensaci più di una volta: questo è un enorme stress per i pesci.

Per cambiare l'acqua nell'acquario, invece di un tubo, è possibile utilizzare un aspirapolvere o una pompa elettrica. Il dispositivo più semplice è un sifone, che consiste in un tubo stretto e un cilindro. Con il suo aiuto puoi pulire il fondo e le pareti dell'acquario dalla placca e dai detriti di cibo.

Le elettropompe sono recentemente diventate molto popolari, ma sono utilizzate per pompare acqua da piccoli contenitori, e in altri casi è meglio usare un sifone normale.

❶ Come cambiare l'acqua nel pesce d'acquario :: come cambiare l'acqua nell'acquario con i pesci :: Cura e educazione

Come cambiare l'acqua il pesce nell'acquario

La qualità dell'acqua influisce direttamente sulla salute del pesce e degli altri abitanti dell'acquario. È necessario cambiarlo più volte al mese, ogni volta rabboccando una piccola parte. L'acqua del rubinetto deve essere difesa, e solo dopo può essere piantata alghe e piante sottomarine, così come i tuoi animali domestici.

La domanda "COME bambino da riqualificare per andare al vassoio (lei è di 4 mesi)?" - 3 risposte

Avrai bisogno

  • - capacità per l'acqua;
  • -ugello a pipa o tubo di plastica del diametro di 1-1,5 centimetri;
  • - additivi per neutralizzare le sostanze nocive (facoltativo).

istruzione

1. Prendi la giusta quantità d'acqua e difendila per almeno 5-7 giorni. Nel caso in cui il tempo è stretto, dopo 1-2 giorni, filtrare l'acqua attraverso carbone attivo o far bollire per 10 minuti. Tuttavia, è necessario ricordare che nel processo di acqua bollente perde ossigeno e deve essere aerato. Difendi l'acqua solo in uno smalto o in un contenitore di vetro (lo smalto deve essere intatto). Non è auspicabile, ma puoi ancora usare bottiglie di plastica su di esse. Metti l'acqua in un posto dove il sole non cadrà su di esso.

2. Se nel serbatoio è presente del terreno, scaricare una parte della vecchia acqua utilizzando uno speciale ugello a sifone. Altrimenti, puoi anche usare un tubo di plastica di piccolo diametro (1-1,5 centimetri). Alla fine del tubo, immerso nell'acqua, assicuratevi di indossare una garza in modo che il pesce non vi risucchi. Non dimenticare le pareti dell'acquario, se sono molto sporche, devi pulirle prima di cambiare l'acqua. Il rifornimento idrico è effettuato solo parzialmente, in un momento è possibile modificare non più di 1 / 3-1 / 5 del volume dell'acquario. È necessario eseguire un cambio completo dell'acqua solo in casi estremi, quali: comparsa di muco fungino, ingresso di microrganismi indesiderati, elevata contaminazione del suolo, ecc.

3. Per riempire l'acquario, difendi l'acqua per almeno 5 giorni, quindi versa il preparato nell'acquario, pianta le piante e corri il pesce. Se vuoi accelerare la creazione di un ambiente normale, aggiungi un po 'd'acqua e terra ad esso da un acquario già stabilito e sicuro in cui è presente un complesso di microrganismi già pronto. Se lo si desidera, è possibile acquistare supplementi speciali che neutralizzano le sostanze nocive nel negozio, non è necessario difendere l'acqua durante l'utilizzo.

Fai attenzione

Non sovralimentare il pesce, è l'alimentazione errata che spesso causa danni all'ambiente nell'acquario.

Buon consiglio

Per verificare se l'acqua nell'acquario è buona o meno, inalare dell'aria dalla sua superficie. L'odore dovrebbe essere leggero e non invadente. Le impurità di odore indicano che i processi avversi si verificano nell'acquario. È meglio riempire d'acqua una volta alla settimana.

Come pulire e lavare l'acquario: regole, metodi, esempi di video


COME È IL DIRITTO DI LAVARE L'ACQUARIO?

In questo argomento cercherò di descrivere brevemente il processo di pulizia generale del mondo dell'acquario. Il punto non è difficile !!! Ma prima di questo evento, penso, non sarebbe superfluo scoprirlo: come farlo correttamente, scoprire quante volte è necessario lavare l'acquario, cosa lavare, sequenza di azioni, ecc.

È necessario iniziare una conversazione con il fatto che c'è una grande differenza tra il lavaggio di un acquario quando viene acquistato e una pulizia pianificata di un acquario già stabilito o in caso di emergenza. Pertanto, dividiamo l'articolo in questi tre componenti.

Lavaggio e pulizia di un nuovo acquario acquistato

Prima di installare e riempire un nuovo acquario, è necessario sciacquarlo o risciacquarlo. Ciò è dovuto al fatto che, come qualsiasi prodotto, l'acquario non sa dove si trovava prima dell'acquisto, non è noto chi l'ha toccato e cosa gli è successo.

Per questo, portiamo un acquario nella vasca da bagno. Consiglio di preparare un posto in anticipo: prepara stracci o asciugamani puliti, prepara una superficie dove puoi mettere un acquario lavato, una spugna e una soda. Il fatto è che anche un piccolo acquario è una cosa piuttosto pesante, impacciata dal vetro, e quando diventa umido, oltre a tutto diventa anche scivoloso. In questo stato, l'acquario non è molto comodo per girare, sollevare, effettuare altre manipolazioni.

Dopo aver preparato tutto, mettere l'acquario nella vasca da bagno e sciacquarlo, preferibilmente con acqua calda. Prendiamo il bicarbonato e la spugna da cucina per lavare i piatti e laviamo accuratamente ma delicatamente l'acquario con la soda (come i barattoli prima della cucitura).

Bene, e poi tutto dovrebbe essere lavato accuratamente più volte. Se l'acquario lo consente, giralo delicatamente su un lato e usa uno spruzzo per la doccia per sciacquare tutto.


MOLTO IMPORTANTE !!! LAVAGGI TUTTO QUANTO POSSIBILE E PIÙ CONFERMATO SENZA RESIDUI SODA

Dopo aver fatto uscire l'acquario dal bagno e averlo messo su una superficie preparata in precedenza, consiglio di usare bastoncini o asciugamani per evitare che l'acquario mi scivoli via dalle mani. Potrebbe essere necessario l'aiuto di una seconda persona.

E ora, l'acquario è pronto per un'ulteriore installazione, che puoi leggere QUI.

RACCOMANDAZIONI E SUGGERIMENTI:

- L'acquario può essere lavato e pulito con qualsiasi sostanza chimica: sapone, omeostasi, cometa. Tuttavia, dovresti capire che quanto più "vigorosa" è la chimica, tanto più difficile è lavarla. I residui di chimica non sono ammessi. Dal momento che il nuovo acquario non ha bisogno di essere pulito a fondo, non vale la pena lavarlo in più volte e lavarlo con una varietà di prodotti per la pulizia.

- одновременно с новым аквариумом промойте сразу купленный грунт и декор. Тем самым Вы облегчите себе работу. Грунт и декор моется горячей водой или обдается кипятком. Можно немного добавить жидкого мыло и промыть с ним. Allo stesso tempo il terreno insaponato è completamente lavato !!! Vale la pena ricordare che in questo articolo, sotto terra, capisco il quarzo, la ghiaia, la sabbia e altri "chip colorati". I substrati speciali non devono essere lavati.

- se sei il proprietario di un nuovo acquario di grandi dimensioni, tutte le manipolazioni di cui sopra vengono eseguite sul sito di installazione. In questo caso, svuotare il tubo con un tubo flessibile, è meglio non usare la chimica.

Pulizia programmata e lavaggio dell'acquario

La pulizia pianificata e globale dell'acquario è effettuata da acquariofili esperti. Forse la domanda più importante qui è quanto spesso hai bisogno di farlo? Mi affretto a informarvi felicemente che spesso non è necessario lavare completamente l'acquario. Questa pulizia viene effettuata circa una volta ogni 5 anni. Questo periodo è strettamente individuale e dipende dal numero di pesci e piante nell'acquario.

La pulizia programmata dell'acquario viene effettuata con più attenzione rispetto al lavaggio di un nuovo acquario. Un tale acquario viene lavato chimicamente più volte, le escrescenze vengono rimosse meccanicamente e scosse via, l'acquario viene sottoposto a trattamento termico. Dopo aver lavato un acquario di questo tipo, è consigliabile asciugare per almeno un giorno.

Lavare e pulire l'acquario in situazioni di emergenza - dopo malattia e trattamento del pesce

Disinfection Aquarium

Sfortunatamente, capita che un'infezione entri in un acquario. Di conseguenza, il pesce si ammala e ha bisogno di cure e l'acquario ha bisogno di una disinfezione totale.

In questi casi, un semplice sink non funzionerà. Gli acquari infettivi vengono versati giornalmente con disinfettanti fino all'orlo. Il modo più semplice per riempire l'acquario con candeggina o altri disinfettanti domestici. Prestare attenzione - MEZZI DI DISINFEZIONE !!! Non tutti i prodotti chimici per la casa hanno proprietà disinfettanti, leggi le istruzioni per lo strumento.

Consiglia di utilizzare: soluzione di permanganato di potassio, soluzione di cloramina, soluzione di formalina, soluzione di candeggina, soluzione di acido cloridrico o solforico.

Quando si consiglia la micobatteriosi, riempire gli acquari con detersivo in polvere a una libbra di polvere per 30 litri di acqua.

Inoltre, l'intero inventario dell'acquario è sottoposto a trattamento termico - bollente.

Dopo la disinfezione, consiglio anche di lasciare asciugare l'acquario per almeno 24 ore.

Dal momento che alcune persone nel "Aquarium Wash" mettono il concetto di pulizia settimanale dell'acquario, metteremo in evidenza questo problema.

Lavaggio e pulizia settimanali dell'acquario

Quando si pulisce l'acquario ogni settimana, è necessario seguire scrupolosamente la seguente procedura:

1. Prendi l'attrezzatura: filtro, aerazione, termostato. Tutto è lavato, messo da parte.

2. Se necessario, la cura e il taglio delle piante.

3. Pulisci le pareti dell'acquario. Spugnette o raschietti speciali per raschietti.

4. Se necessario, sifonare il terreno. Non è necessario pulire il terreno settimanalmente, specialmente se ci sono piante vive nell'acquario.

5. Solo dopo che l'acqua è stata sostituita: l'acqua vecchia viene scaricata e viene aggiunta di recente.

6. Rimontare l'apparecchiatura nuovamente pulita.

Non dimenticare di pulire il coperchio dell'acquario e le lampade dall'interno almeno una volta al mese.

Dopo tutte le manipolazioni, l'acquario viene pulito con un panno asciutto, le macchie possono essere rimosse con un detergente per vetri.

Osservando le semplici regole sopra descritte, il processo di lavaggio di un acquario non sarà difficile e noioso, e il risultato sarà il più efficiente possibile.

Video utile, come pulire e lavare l'acquario

fanfishka.ru

Come cambiare l'acqua nell'acquario ???

diam

Vedo quante persone - tante opinioni. Secondo me tu sei la prima volta, riempiendo l'acquario, hai portato qualche infezione. Pertanto, mettere il pesce in un vaso con acqua separata (almeno 24 ore). Basta vedere che non soffocano lì. Se ci sono molti pesci, è meglio prendere qualche lattina. I pesci nelle banche possono soffrire di mancanza di ossigeno, ma non possono rimanere ciechi. Questo è un mito. Quindi versare l'acquario, otturarlo con acqua calda e sapone, sciacquare abbondantemente con acqua calda e sapone. Quindi riempilo con acqua fredda o lascia che l'acqua fredda lo sopporti. Sul fondo della sabbia lavata a grana grossa e dei ciottoli versati, le alghe vegetali, esegui le lumache. E solo allora corri il pesce. E in futuro, tutta l'acqua nell'acquario non ha bisogno di essere cambiata, solo una volta ogni due settimane, raccogliere lo sporco accumulato dal fondo del serbatoio e aggiungere la quantità necessaria di acqua separata anziché evaporata e rimossa insieme allo sporco. In acquario, dopo un po 'di tempo, deve essere stabilito un equilibrio biologico e funzionerà come un biosistema chiuso. È vero, questo vale per acquari di 80 litri o più.

Lorin

1. 3 giorni prima dell'inizio, infondere l'acqua del rubinetto (per far candeggiare la polvere per evaporare)
2. devi prendere il pesce con una rete o una rete e metterlo in un barattolo.
3. Quindi estrai l'acqua, sciacqua e mettili in barattoli con il pesce (in modo che il pesce in banca non muoia)
4. lavare il filtro
5. Elimina tutte le grandi cose dall'acquario (conchiglie, pietre, decorazioni rosa)
se c'è un alimentatore, è anche necessario sciacquarlo a fondo, poiché i raggi del sole sono ora caldi nell'acquario e "sboccia" (cioè, il legno marrone si forma sul vetro)
6. Colorare tutta l'acqua voluminosa nella vasca da bagno o nel lavandino
sciacquare le pietre con un durshlak o un setaccio. sabbia o pietre vecchie o sporche possono essere gettate via, quindi acquistate nel negozio sono nuove e collocate in un acquario (ma il serbatoio per il fondo deve essere lavato)
7. C'è sporcizia o "muffa" sulle pareti dell'acquario.
8. Risciacquare l'acquario dal sapone.
9. In un acquario pulito, posiziona pietre lavate (terra o sabbia) con questi oggetti di grandi dimensioni.
10.Se c'è un accorciamento dell'acqua sul fondo, è anche necessario ripararlo.
11. Versare nell'acquario acqua già pulita.
12. Posizionare e accendere il compressore o il filtro.
13.Se ti sei versato nel barattolo dove c'è tutto questo tempo di pesce:
a) - acqua pura, vale già la pena di versare l'intera bottiglia d'acqua e il pesce nell'acquario
b) -dirty acqua dall'acquario, è già necessario sostituire una rete o un setaccio versando acqua sporca attraverso un setaccio o una rete, è necessario in una ciotola separata o un lavandino. cioè, in modo che l'acqua sporca (da un acquario sporco non lavato) non entri in un acquario pulito.
14.Se hai filtrato e difeso l'acqua, non dovresti aspettare 24 ore per posizionare il pesce lì (per dire che quando un pesce trascorre molto tempo in banca può essere cieco perché la banca è rotonda!
15. Dopo aver lavato l'acquario, dai da mangiare ai pesci.

Natka

Mia suocera cambia l'acqua in questo modo: prende un tubo, tira un po 'l'aria e l'acqua scorre come un aspirapolvere rimuove tutta la spazzatura, i verdi ei prodotti di scarto del tuo pesce !! ! E i pesci non ne hanno paura !! !
Quindi versare acqua pulita e separata in un flusso sottile !!! !
buona fortuna !!!!

Konstantin Shaly

L'acqua in acqua non cambia, e il 10% a settimana, o il 30% al mese, è sostituito per i principianti. E la peluria bianca proviene dalla peri-abbondanza dei mangimi, è marcia. Non hai completato il lancio dell'acqua, hai piantato il pesce e hai iniziato a dar da mangiare, quindi, e feccia. Smetti di nutrire, raccogli la materia organica in decomposizione dal fondo con un sifone e l'equilibrio si stabilirà gradualmente. Sì, e smettere di spegnere il filtro di notte, dovrebbe funzionare continuamente, altrimenti non ha senso.

Elena Gabrielyan

L'acqua per la sostituzione dovrebbe essere fresca dal rubinetto solo per difenderla dovrebbe essere non meno di un giorno (preferibilmente 2 giorni) per la volatilizzazione del cloro. È impossibile cambiare completamente l'acqua, facendo così un riavvio completo dell'acquario e interrompendo l'equilibrio biologico, che avrà un effetto molto negativo sui suoi abitanti. È necessario sostituire 1/3 del volume d'acqua con un sifone completo della runta 1 volta a settimana. Fango e lanugine nell'acquario dal mangime - non nutrire il pesce per 2 - 3 giorni (sopravviveranno), non spegnere il filtro, si stabilirà l'equilibrio biologico e l'acqua diventerà trasparente.

Calipso

Non ho ancora nulla da rispondere, le ultime due risposte hanno tutte detto. L'unica cosa è monitorare la temperatura dell'acqua durante il rifornimento, prima portarla alla temperatura dell'acqua nell'acquario, altrimenti potrebbe esserci un focolaio di malattie nei pesci.

Quante volte dovrei cambiare l'acqua nell'acquario? e quanto spesso dovrei pulirlo completamente? volume 50 litri

Katya Karishkina

Dopo che l'acquario è stato piantato con piante e popolato di pesci, un dilettante dovrebbe sforzarsi di mantenere. Ha un regime costante. Per il normale sviluppo del pesce e la prevenzione di un certo numero di malattie, una certa composizione chimica e un equilibrio biologico, mantenuti per molti anni, sono necessari in acqua. L'acqua dovrebbe essere riempita perché evapora, pulisce il vetro, il terreno dell'acquario solo parzialmente, non più di 1/5 - 1/3 del volume dell'acquario. Inoltre, anche una sostituzione parziale dell'acqua non dovrebbe modificare drasticamente sia la sua composizione di gas che quella di sale. Nella piscicoltura in acquario, la sostituzione completa di acqua vecchia è estremamente rara. Anche con la massiccia morte di pesci non cambia completamente. Quando si sostituisce completamente l'acqua, è necessario assicurarsi che la nuova acqua soddisfi tutti i parametri idrochimici richiesti per le specie ittiche esistenti. Cambiare completamente l'acqua nell'acquario in casi eccezionali: quando si introducono microrganismi indesiderati, l'aspetto del muco fungino, la rapida fioritura di acqua che non si ferma quando l'acquario viene temporaneamente oscurato e quando il terreno è molto sporco. Dal completo cambiamento delle piante acquatiche soffrono: c'è scolorimento e morte prematura delle foglie. Se l'acquario è biologicamente popolato correttamente, le piante, i pesci e i batteri nel terreno e l'acqua possono sostituire un buon filtro. Un'opinione comune tra gli acquariofili principianti sulla necessità di frequenti cambi d'acqua come prerequisito per il normale mantenimento di pesci esotici è profondamente sbagliata. I frequenti cambi d'acqua nell'acquario possono causare malattie e persino la morte dei pesci. Nella maggior parte dei casi, un cambio d'acqua - anche se un cambiamento regolare di 1/5 dell'acqua in un acquario è sempre auspicabile - non ha una fase vivente di un laghetto. Questa vita in un acquario, a seconda delle nostre capacità e desideri, può durare da diversi giorni a 10-15 anni. Cosa è necessario per questo? Sostituendo l'acqua di 1/5, fino a certi limiti, naturalmente, (rabbocco con l'acqua del rubinetto non vivente) si scuoterà lo stato di equilibrio dell'ambiente, ma dopo due giorni sarà ripristinato. Più grande è l'acquario, maggiore è la resistenza in esso contro i nostri interventi inetti. Sostituendo metà del terreno si romperà la stabilità all'equilibrio, alcuni pesci e piante potrebbero morire, ma dopo una settimana verrà ripristinato l'altro omeostasi del terreno. Sostituire tutta l'acqua con un impianto idraulico può distruggere completamente l'ambiente e tutto dovrà ricominciare da capo.
Se decidi di avviare un acquario e non lo hai mai affrontato prima, ma c'è il desiderio di organizzare tutto non in fretta e in qualche modo, inizia con un piccolo serbatoio di 100-200 litri. È altrettanto facile stabilire un equilibrio biologico, formare un ambiente di vita, come in un piccolo, e distruggerlo con le sue azioni inette sarà molto più difficile che in un acquario con una capacità di 20-30 litri. In un acquario, non contiamo animali acquatici e piante, ma gli habitat acquatici, e il compito principale di un acquariofilo è di mantenere un equilibrio, uno stato sano di questo particolare ambiente, e non i suoi singoli abitanti, perché se l'ambiente è sano, gli abitanti di questo ambiente andranno bene . L'habitat nel periodo della sua formazione (quando le piante sono state piantate nel terreno e una settimana dopo il lancio del primo pesce) è estremamente instabile, quindi è severamente vietato interferire con il lavoro dell'acquario in questo momento. Cosa fare?
Entro due mesi, è impossibile sostituire l'acqua: che senso ha, invece di semidire l'acqua, che si sta trasformando in acqua per uso residenziale, per riattivare un approvvigionamento idrico sterile? In un grande acquario, il cambiamento dell'acqua rallenta la formazione dell'habitat, mentre in un piccolo acquario questo intervento causerà una catastrofe e tutto dovrà ricominciare da capo. Dopo due o tre mesi, l'habitat acquatico emergente nell'acquario entrerà nella fase giovanile. Da questo punto fino alla completa riorganizzazione dell'acquario, è necessario ricominciare a sostituire 1/5 del volume d'acqua una volta ogni 10-15 giorni, o mensilmente. È come se gli abitanti dell'acquario non avessero bisogno di un simile rinnovamento dell'ambiente, ma l'habitat lo richiede per prolungare la giovinezza e la maturità.

ello26

Quando il mezzo nell'acquario si è stabilizzato, vengono effettuate solo sostituzioni parziali di non più del 20% di acqua ogni due o tre settimane. Ma il coperchio dell'acquario dovrebbe essere abbastanza spesso in modo che l'acqua non evapori così rapidamente. se l'acqua evapora rapidamente, è meglio cambiare l'acqua più spesso, in modo che la durezza non aumenti.
Pulisco l'acquario dopo circa tre o quattro filtri di pulizia, circa una volta ogni sei settimane. La pulizia è il "risucchio" del terreno attraverso un tubo (un tale detergente per il terreno è venduto). La merda è sbiadita e la ghiaia rimane.
Se si esegue spesso una sostituzione completa dell'acqua e una pulizia accurata, un ambiente stabile verrà disturbato ogni volta e l'acquario richiederà costantemente queste procedure. Pertanto, se l'acqua diventa spesso torbida, è necessario, in primo luogo, verificare se le prestazioni del filtro sono sufficienti e, in secondo luogo, colonizzare l'acquario con batteri speciali (i fondi vengono venduti per accelerare la maturazione dell'acqua).
Bene, l'acquario in 50l è troppo piccolo, IMHO è meglio mettere almeno 100 litri, quindi l'ambiente in esso sarà più stabile e meno dipendente da fattori esterni. E non sovralimentare il pesce. e qualche volta dare loro "giorni di digiuno" per circa una settimana.

Cambiare l'acqua nell'acquario e pulire.

Pin
Send
Share
Send
Send