Domande

Come mantenere un acquario

Pin
Send
Share
Send
Send


Regole per il mantenimento di un acquario domestico

Quando si sceglie un acquario, assicurarsi di prestare attenzione alla sua tenuta e alla presenza di una scheda di garanzia. Anche un piccolo graffio può portare alle conseguenze più inaspettate, dal momento che una certa quantità di massa d'acqua, o la qualità del dimensionamento, eserciterà pressione su di esso. Mantenere il pesce in un tale serbatoio è pericoloso per la loro vita. Ci sono regole di base su come mantenere un acquario con i pesci a casa.

installazione

Non è consigliabile tenere l'acquario vicino al luogo illuminato dalla luce naturale. Gli acquari amano i luoghi oscuri. Pertanto, mettilo in un angolo appartato, dove la luce diretta del sole non cade, ma c'è l'accesso a una piccola quantità di luce naturale.

Prenditi cura di:

  1. Illuminazione (beh, se le lampade hanno una copertura).
  2. Ground.
  3. Pulitore sotto forma di filtro (e sono sia meccanici che naturali - ma recentemente sono i primi ad essere acquisiti).
  4. Riscaldatore per acquario e termometro (diversi tipi di pesci vivono in diverse condizioni di temperatura).
  5. Compressore (per iniettare ossigeno nell'ambiente acquatico).
  6. Magneti per la pulizia delle pareti del serbatoio.
  7. Sifone (dispositivo molto conveniente ed economico per pulire il fondo dalla contaminazione).
  8. Piante acquatiche (naturali o ornamentali, fatte di polimero).
  9. Carta da parati adesiva sulla parete posteriore. La loro varietà può sorprendervi e persino stordire come molti altri accessori per un acquario, e quindi tutto dipende dalla vostra immaginazione e fantasia.

Guarda cosa ti serve l'attrezzatura per far funzionare l'acquario.

È molto importante installare il serbatoio in un luogo stabile e stazionario. Dopo averlo installato, procedere al riempimento del fondo con il terreno. Quindi, installare un riscaldatore, filtro, termometro, alghe. Più tardi puoi versare l'acqua infusa. Durante lo stoccaggio del terreno nel negozio, non sono esclusi vari tipi di inquinamento. Risciacquare sotto l'acqua corrente. All'inizio l'acqua potrebbe essere torbida. Lavare il primer fino a quando l'acqua non è limpida.

Prima di riempire l'acquario con acqua, si raccomanda di tenerlo nelle quantità richieste in uno stato calmo - lasciarlo sedimentare, in modo che non ci siano problemi con i parassiti che possono portare a pesci, piante e inquinamento del serbatoio stesso. Questo processo richiede circa 2-3 giorni. Se le piante sono naturali, devono essere piantate nel terreno immediatamente prima di riempire l'acquario con acqua, altrimenti moriranno senza l'ambiente naturale. Dopo aver completato il processo di riempimento dell'acquario, accendere tutti i dispositivi preparati (filtro, riscaldatore, ecc.). Dopo il periodo di adattamento della normalizzazione dell'ambiente acquario a casa (almeno un giorno), è possibile eseguire il pesce in sicurezza.

Gli abitanti del serbatoio e gli aspetti specifici della loro cura

L'acqua in cui è possibile eseguire i vostri animali domestici dovrebbe avere un certo numero di microbatteri benefici con un ambiente "amichevole" per loro. Questo ambiente è creato dagli abitanti dell'acquario. Per cominciare, si consiglia di sistemare un piccolo numero (2-4) di specie di pesci senza pretese come spade e un paio di tarakatum, pesci gatto dorati o chiazzati, che diventeranno indispensabili aiutanti nella cura del fondo dell'acquario. Sono i primi inquilini che inizieranno a formare le condizioni necessarie per la vita armoniosa dell'intero acquario.

Quando acquisti nuovi pesci, assicurati di aspettare un po 'di tempo in quarantena, poiché anche un solo pesce malato può distruggere l'intero acquario. Inoltre, quando acquisti nuove specie, assicurati che siano compatibili con gli abitanti dell'acquario che già vivono in essa. Ad esempio, i guppy vivono nel serbatoio. Neon va d'accordo con loro, ma condividerli con specie più grandi richiederà una considerazione più attenta. Le dimensioni del pesce acquisito devono corrispondere alle dimensioni degli animali domestici che hai già.

Non dimenticare di organizzare un cambio d'acqua ogni quindici settimane, questo ha un effetto benefico sull'ambiente dell'acquario e dei suoi abitanti. L'acqua per la sostituzione deve essere preparata con la stessa cura di quando si inizia l'acquario. Lasciare il filtro acceso in modo tale che detriti residui e feccia vengano assorbiti in modo tempestivo. Accendere il compressore in tempo, che fornirà ossigeno all'acqua.

Va ricordato che l'illuminazione svolge un ruolo altrettanto importante nel corretto funzionamento dell'acquario. Anche i pesci hanno bisogno di riposo dal giorno in modo che non abbiano uno stato stressante. La quantità ottimale di ore di luce è di 10-12 ore al giorno. La luce colpisce non solo il pesce, ma anche le piante nell'acquario. Mantenerli nella giusta luce li aiuta sia nella crescita che nelle reazioni fitochimiche che mantengono l'equilibrio necessario per la vita.

Guarda che tipo di lampade per acquari sono.

Dopo il pieno avvio e il funzionamento dello stagno domestico, non dimenticare il feed. Nei negozi viene venduto in un vasto assortimento, sia in forma secca che congelata. Puoi prendere cibo vivo in natura, ma può essere pericoloso. Gli animali da alimentazione dovrebbero, a seconda del loro numero nell'acquario, non più di 2 volte al giorno in piccole porzioni. Inoltre, non sarà superfluo organizzare giorni di "scarico".

È possibile mantenere il pesce in acqua salata? Le opinioni su questo punteggio sono diverse, ma è generalmente riconosciuto che in piccole quantità aiuta a migliorare il benessere del pesce e combatte anche contro i parassiti. Tuttavia, l'aggiunta totale di sale ad un acquario d'acqua dolce dipende dai suoi abitanti. Alcuni pesci non tollerano il sale, altri, ad esempio, vivipari, lo amano. Nel serbatoio, che contiene pesci come galletti, pesci rossi, danios e altri, è possibile aggiungere 1 cucchiaio. l. sale a 25 litri di acqua.

I tetra non preferiscono vivere in acqua troppo salata, quindi per il loro benessere confortevole 1 cucchiaio è sufficiente. cucchiai per 50 litri di acqua. La cosa principale - non esagerare con le proporzioni. Per tutte le specie di pesci vivipari la proporzione di 1 cucchiaio è ottimale. cucchiaio per 25 litri di acqua. Se vuoi tenere in bocca il pesce che ama l'acqua salata con chi non lo sopporta, trarre conclusioni basate sulla media aritmetica. Una piccola quantità di sale sarà utile per molti pesci, ma se si vive il corridoio del pesce gatto, il sale influirà negativamente sulla loro salute.

❶ Come mantenere il pesce nell'acquario :: come nutrire il pesce nell'acquario in modo corretto :: Acquario di pesce

Suggerimento 1: come mantenere il pesce nell'acquario

L'acquario è un sistema biologico chiuso, la cui stabilità dipende dalla compatibilità e dal benessere dei pesci, delle piante e dei microrganismi che abitano l'acquario. Quando si tiene un acquario, si deve notare che la maggior parte dei pesci vive bene e si riproduce solo quando le condizioni in esso presenti sono il più vicino possibile alle condizioni del loro habitat naturale.

La domanda "apre un negozio di animali, gli affari non vanno, cosa fare?" - 2 risposte

istruzione

1. Preparare l'acqua
La vita e la salute del pesce dipendono principalmente dalla qualità del loro habitat - l'acqua. Dovresti sapere che prima di versare acqua nell'acquario, devi lasciarlo riposare per almeno 3-4 giorni. Questo è necessario per garantire che il cloro utilizzato nel sistema idraulico per la disinfezione sia completamente fuori dall'acqua. Prima di mettere gli "inquilini" nella loro nuova "casa" è necessario lavare a fondo l'acquario e riempirlo con acqua per diversi giorni. Questo è fatto in modo che tutte le sostanze nocive escano dalla colla che tiene insieme il bicchiere dell'acquario. Si consiglia di cambiare l'acqua più volte.

2. Scegli e pianta le piante
Appoggia il primer. Riempi l'acquario con circa 1/3 dell'acqua separata. Le piante più alte dovrebbero essere collocate nella parete posteriore dell'acquario, sottodimensionate - nella parte anteriore. Quando si pianta, è necessario tener conto del comportamento del pesce. Gli abitanti dell'acquario dovrebbero avere abbastanza spazio per la libera circolazione. Le piante galleggianti sono utili per gli avannotti, in quanto possono nascondersi dai pesci adulti. Oltre alle piante più alte, le alghe devono essere nell'acquario. Affinché le alghe non crescano troppo e non interferiscano con la normale respirazione e alimentazione di altre piante, l'illuminazione dell'acquario non dovrebbe essere troppo luminosa. Ad esempio, una lampada fluorescente da 40 watt è sufficiente per un acquario di 200-300 litri. Si raccomanda di posizionare le alghe come Nitella, Hara e Eggagropil in un acquario. Arricchiscono l'acqua con l'ossigeno. Inoltre, possono essere giudicati sul benessere dell'intero sistema biologico dell'acquario, perché in caso di forte inquinamento, queste alghe rapidamente periscono.

3. Prendi il pesce
Quando si selezionano nuovi "inquilini" è necessario tener conto delle loro "preferenze di gusto" e dei loro bisogni vitali. Ad esempio, i pesci predatori percepiranno i piccoli abitanti come vittime. Inoltre non è permesso piantare pesci di piccola scuola uno per uno. È inaccettabile posizionare in un singolo pesce d'acquario con requisiti diversi per l'habitat. Per lo smaltimento di alimenti in eccedenza, si consiglia di "agganciare" le lumache melaniche nell'acquario - saranno perfettamente in grado di affrontare questo problema.

4. Cura dell'acquario
Uno degli errori più comuni degli acquariofili principianti: un completo cambio d'acqua nell'acquario. Per la maggior parte dei pesci, l'acqua nell'acquario è sufficiente per riempire una volta in 8-10 giorni. Per fare questo, è necessario rimuovere detriti e resti di cibo dal fondo dell'acquario con un tubo speciale. Scolare un po 'd'acqua dall'acquario, quindi aggiungere la stessa quantità d'acqua che è stata preventivamente difesa.

5. Nutrire i pesci
Va ricordato che nelle condizioni dell'acquario, i pesci sono carenti nel movimento. Pertanto, è necessario nutrire il pesce spesso, ma in piccole porzioni. Dovresti sapere che il pesce sano può facilmente fare a meno del cibo per 15-20 giorni. Inoltre, la fame a breve termine stimola la funzione di riproduzione nei pesci.

Suggerimento 2: come conservare i pesci d'acquario

Osservare le cariche di pesci d'acquario con emozioni positive e alleviare lo stress. Tuttavia, affinché l'acquario possa sempre deliziarvi con il suo aspetto attraente, è necessaria una costante attenzione per i suoi abitanti.

istruzione

1. Per prima cosa scegli l'acquario giusto pesce. È meglio avere una forma rettangolare. Il rapporto tra la lunghezza e la lunghezza del pesce più grande deve essere almeno di 10 a 1. Ogni pesce d'acquario ha bisogno di almeno due litri d'acqua per 1 cm della sua lunghezza. Pertanto, non superare l'acquario con i pesci.

2. Mettere a terra il fondo dell'acquario con una grande sabbia fluviale. Risciacquare accuratamente sotto l'acqua corrente con agitazione continua fino a quando l'acqua è completamente pulita. Usa acqua dolce e pulita per riempire l'acquario. Versalo nell'acquario attraverso le mani di un imbuto sostitutivo o speciale per evitare di offuscare il terreno. Riempi l'acquario con acqua in modo che ci siano 3-5 cm dal bordo superiore.

3. Collegare la lampada sopra la superficie dell'acqua o sulla parete laterale dell'acquario, installare il compressore e il filtro. Guarda il contenuto di ossigeno nell'acqua e la temperatura.

4. Controllare l'integrità del vetro quotidianamente. Elimina la perdita non appena la trovi. Guarda la deposizione delle uova: riposa gli avannotti in un altro acquario. L'acqua nell'acquario dovrebbe sempre essere trasparente.

5. Rimuovere le piante invase settimanalmente. Usa uno speciale raschietto per rimuovere le incursioni dalle pareti dell'acquario. Mantenere il vetro sempre trasparente Livellare il terreno con il rastrello. Aggiungere acqua al serbatoio, se necessario. E se tieni caldo pescequindi l'acqua da versare dovrebbe essere più alta di 2 o 3 gradi. Cambiare l'acqua completamente solo in caso di morte del pesce. Rimuovere costantemente il film di polvere dalla superficie dell'acqua.

6. Sostituisci le alghe cattive con quelle nuove una volta al mese, rimuovi le foglie delle piante danneggiate. Pulire il compressore, gli elementi decorativi, le pietre dalla placca e dallo sporco. Non usare prodotti chimici per questo.

7. Feed pesce a seconda del loro tipo La cosa più importante è non sovralimentarli, poiché spesso questo porta alla morte. Dare 1 - 2 volte al giorno tanto mangime quanto il pesce mangerà in 5 minuti. Succhia i resti del mangime con un detergente sporco.

8. Monitora la salute dell'acquario. pesce. Il minimo cambiamento nel comportamento dovrebbe avvisarti. Se la condizione atipica del pesce non cambia in pochi giorni, trasferirla su un'altra nave, determinare la sua malattia e iniziare immediatamente il trattamento.

Video correlati

Video correlati

Raccomandazioni per la cura dell'acquario

Sembrerebbe difficile prendersi cura dell'acquario? Ho dato da mangiare al pesce e una volta al mese ho versato dell'acqua, l'ho lavata con il sapone e ho fatto bollire tutto il ripieno, riempito di acqua pulita. Tutto brilla nei primi due giorni. I pesci sono probabilmente felici, vivono solo per qualche motivo, non per molto. Naturalmente, abbiamo descritto un caso estremo di zelo dilettantistico, ma esaminiamo ancora i principi di base della cura del nostro piccolo specchio d'acqua.

Essendo un vero ecosistema, l'acquario allo stesso tempo è di piccole dimensioni ed è un sistema a circuito aperto, e quindi instabile. La materia organica arriva dall'esterno sotto forma di cibo per pesci, è abitata da animali che si nutrono, crescono, producono rifiuti e si moltiplicano, piante vive che consumano alcune sostanze dall'acqua e rilasciano altre sostanze in essa. Pertanto, per mantenere un serbatoio artificiale nella forma in cui è stato concepito - pulito, luminoso, che odora la freschezza di un lago della foresta - è necessario uno sforzo umano, talvolta significativo.

Elenco degli eventi

La cura dell'acquario richiede solitamente 10 - 20 minuti al giorno e un'ora e mezza extra una volta alla settimana.

Le procedure di assistenza giornaliera includono:

  • controllare il funzionamento delle apparecchiature;
  • ispezione del pesce;
  • nutrire i pesci (questa è una domanda molto ampia e un argomento per un articolo separato).

Durante il lancio dell'acquario o quando vi sono alcuni cambiamenti globali in esso, ad esempio, quando si popola un grande numero di pesci di grandi dimensioni, sostituendo il riempitivo di biofiltro o installando l'attrezzatura di rifornimento di biossido di carbonio, è consigliabile testare quotidianamente l'acqua dell'acquario, controllando il livello di ammoniaca, nitrito, pH e altro parametri.

Eventi settimanali:

  • cambio d'acqua;
  • pulizia del terreno da escrementi, residui di cibo e altri rifiuti, sifone, se necessario;
  • pulire il vetro dalle alghe;
  • lavare il filtro (non sempre, a seconda del tipo);
  • cura delle piante (condimento, potatura).

Testare l'acqua una volta alla settimana per composti di azoto, fosfati, durezza e acidità è anche molto utile per monitorare la condizione dell'acquario, ma in una banca stabile e prospera non è obbligatorio.

Ispezione dei pesci e ispezione delle attrezzature

L'ispezione del pesce è più comoda da eseguire durante l'allattamento, quando anche i nuotatori segreti escono dai loro rifugi. È necessario verificare se tutti i pesci sono a posto, se il loro aspetto è cambiato (non ci sono macchie, piaghe, ferite, arrossamenti e simili) e il comportamento (quanto sono attivi, prendere volentieri il cibo).

L'ispezione delle attrezzature viene solitamente effettuata al mattino dopo l'accensione delle lampade. È necessario accertarsi che il termometro abbia la temperatura richiesta, che la luce sia accesa sul riscaldatore, che il getto del filtro abbia la potenza necessaria, che l'aeratore o il compressore, se presente, funzioni correttamente, tutte le luci si accendano in modo esatto e luminoso.

Se tutto è in ordine, gustoso nutrire il pesce e godersi il nostro meraviglioso ecosistema bello e stabile fino al giorno in cui si tratta di pulirlo.


Come pulire l'acquario?

Durante la pulizia è necessario spegnere le apparecchiature elettriche. Solo un filtro esterno può essere lasciato acceso se il tubo di aspirazione dell'acqua è sufficientemente basso e rimane al di sotto del livello dell'acqua. Per quanto riguarda il filtro interno, se la pulizia è normale e non richiede molto tempo, può essere lasciata nell'acquario allo stato off. Se la pulizia è di grandi dimensioni, generale, pulizia di tutte le decorazioni, diserbo e trapianto di piante, drenaggio di una parte significativa dell'acqua, il filtro interno viene immerso nell'acqua dell'acquario drenato e acceso in modo che la colonia batterica non muoia.

Al momento della pulizia, i pesci non vengono solitamente sfrattati dall'acquario.

Prima procedi a pulire il vetro. Per fare questo, è possibile utilizzare diversi dispositivi, ognuno dei quali ha i suoi vantaggi e svantaggi:

  1. Raschiatore a manico lungo con lame di rasoio metalliche permanenti o sostituibili. Una cosa molto efficace, ma non adatta alla pulizia degli acquari in plexiglas, in quanto può graffiarli. Quando si sceglie un raschietto, è necessario prestare attenzione alla forza del manico (se è troppo flessibile, non si riuscirà con la forza necessaria e alla giusta angolazione per premere sul vetro). Inoltre, la lama metallica non deve essere più lunga del coperchio di plastica e sporgere dai lati, poiché in questo caso, quando si pulisce attorno agli angoli, si possono danneggiare i giunti in silicone dell'acquario.
  2. Il raschietto magnetico è estremamente maneggevole quando si puliscono contenitori grandi e profondi. Adatto per la pulizia del plexiglass. Quando si sceglie, è necessario prendere in considerazione lo spessore del vetro per cui è progettato il raschietto, altrimenti la potenza del magnete potrebbe essere insufficiente e il raschiatore non attrarrà semplicemente. Usando questo dispositivo, è necessario fare molta attenzione quando si pulisce il vetro vicino al fondo, in modo che non ci sia alcun ciottolo o granello di sabbia tra il raschietto e il vetro. Lasceranno dei graffi profondi e visibili sul vetro.Utica guanciale in spugna per uso domestico. Многие аквариумисты пользуются именно такими, но они производятся из материалов различной жёсткости, и некоторые вполне способны оставить на аквариумном стекле царапинки, которые по отдельности почти не заметны, но со временем делают стекло всё более мутным.
  3. Прекрасно зарекомендовала себя в качестве скребка обычная банковская пластиковая карта. Она не портит стёкол, и единственным её недостатком является отсутствие ручки и, соответственно, некоторое неудобство использования.
Le alghe verdi, strappate alla superficie da un raschietto, se non ce ne sono troppe, possono essere lasciate fuori dall'acquario e lasciate nell'acqua, il pesce le mangia di solito all'istante e con grande piacere.

Alcuni acquariofili raccomandano che il lunotto di un acquario non debba essere pulito dalle alghe, dato che di solito è quasi completamente nascosto da decorazioni e piante, e la placca algale di solito non rovina l'aspetto dello stagno, e nitrati e nitriti dall'acqua lentamente consumano. E se conduci diverse alghe, il raid non rimarrà sul finestrino posteriore o sulla finestra di osservazione.

Ora, quando il nostro bicchiere è pulito, è il turno del terreno.

Come pulire il terreno nell'acquario?

Niente di complicato qui. Il terreno viene pulito con l'aiuto di un sifone - un tubo flessibile, che indossa un imbuto con una rete. Quest'ultimo è necessario per evitare che gli abitanti dell'acquario entrino nel tubo. Puoi forzare i sifoni di diversi modelli a succhiare in diversi modi: alcuni hanno una pera speciale (secondo me, questa è l'opzione più conveniente), altri devono essere bruscamente sollevati e abbassati più volte (di solito non funziona), altri ancora devono essere risucchiati dalla bocca acqua a rischio di ingerirla.

Ci sono diversi punti di vista su quanto spesso dovrebbe essere tenuto un sifone. Alcuni amanti sifonano il terreno settimanalmente, credendo che in tal modo contribuiscano alla sua purezza, a un migliore apporto di ossigeno e impedendone la decomposizione. Gli altri lo fanno una volta all'anno o un anno e mezzo, o anche meno spesso, spiegandolo con un sifone:

  • radici delle piante danneggiate;
  • muoiono colonie di batteri nitrificanti che vivono negli strati superiori del terreno;
  • la sospensione della sostanza organica e dei nitrati sale nell'acqua, che è cibo per le alghe;
  • Sì, e di per sé il fango, rimosso quando è sifonato, è un prezioso fertilizzante.

A mio parere, la pulizia del suolo settimanale con un sifone è necessaria negli acquari dove non ci sono piante vive o pochissime. Negli stessi serbatoi che sono densamente piantati con vegetazione, compresi quelli con radici sviluppate, questo può essere fatto meno spesso - una volta ogni 3-4 mesi, e per la pulizia programmata della domenica, basta sifonare 1-2 cm da terra, senza toccarlo, rimuovere lo sporco in eccesso dalla superficie, soprattutto in luoghi che alimentano i pesci.

Come cambiare l'acqua nell'acquario?

La frequenza e l'intensità dei cambi d'acqua dipendono dal carico biologico, cioè dalla quantità, dalle dimensioni e dalla voracità degli abitanti dell'acquario, nonché dalle loro esigenze di qualità dell'acqua: è chiaro che i concetti di pulizia differiscono dai discus e, ad esempio, dalle rane a piede d'albero.

Con la popolazione media del bacino idrico e la fastidiosità dei suoi abitanti, la sostituzione viene solitamente eseguita su un terzo, un quarto o un quinto del volume ogni settimana. Idealmente, per stabilire un programma di sostituzione, è necessario testare l'acqua nell'acquario e determinare il contenuto di nitrati in esso. Dovrebbe essere al livello di non più di 10-30 mg / l. Di conseguenza, se la concentrazione di nitrati nell'acqua è più alta, allora l'acqua deve essere cambiata più spesso.

Per effettuare una sostituzione, è necessario preparare l'acqua con parametri uguali o molto simili (temperatura, acidità) come nell'acquario. La maggior parte degli animali acquatici preferisce l'acqua che si è depositata per almeno 24 ore. Se non è possibile difendere l'acqua, è possibile utilizzare condizionatori d'aria, ad esempio, Tetra Aqua Safe o Dennerle Avera.

Una parte dell'acqua dell'acquario viene scaricata utilizzando un sifone o un tubo flessibile, la cui estremità deve essere posizionata vicino al fondo. Per poter navigare facilmente quanta acqua hai bisogno di drenare, è conveniente fare un segno sul vetro. L'acqua fresca viene versata con un tubo, un secchio o un altro contenitore, mentre il getto non è diretto verso il terreno, che viene così facilmente eroso, ma, ad esempio, sulla grotta o posizionato sul fondo del piattino.

Come pulire il filtro nell'acquario?

Il filtro dell'acquario ha diverse funzioni. Il più importante: deve intrappolare le particelle di sporco e torbidità (materia organica morta, residui di cibo, torbidità minerale dal substrato) ed essere sede di batteri biofiltri. La sporcizia accumulata nel processo di pulizia dovrebbe essere rimossa, mentre la colonia di batteri dovrebbe essere lasciata il più sicura possibile. Queste condizioni determinano le regole per la pulizia del filtro.

Prima domanda: quando è il momento di pulire il filtro? Determinare questo è facile dalla potenza del suo jet. Dopo aver acquistato un nuovo filtro o dopo la sua prossima pulizia generale, notare o rimuovere in video il tipo di alimentazione del jet, è possibile vederlo, ad esempio, dalle vibrazioni delle piante vicine. Se il getto è indebolito, è il momento di lavare il filtro.

Solitamente, i filtri interni in spugna vengono lavati una volta alla settimana, come spesso accade con le spugne dei filtri interni, dove ci sono dei compartimenti con riempitivi porosi (questi stessi scomparti spesso non hanno bisogno di seccature!). I filtri dei serbatoi esterni vengono puliti meno spesso, una volta in 6-10 settimane, in alcuni modelli le spugne del prefiltro, parti delle quali eseguono una filtrazione meccanica preliminare, vengono lavate settimanalmente.

In ogni caso, i materiali filtranti vengono accuratamente lavati e risciacquati in acqua scaricata dall'acquario al fine di danneggiare minimamente la colonia dei batteri nitrificanti. La stessa testa del rotore viene lavata e pulita con la stessa acqua con un batuffolo di cotone o uno spazzolino da denti: il vano motore del filtro. Dopo la pulizia, il filtro viene posizionato nell'acquario il più presto possibile e acceso.

Come riordinare le piante?

Di solito, le piante fertilizzanti vengono effettuate una volta alla settimana, se necessario. Inoltre, le foglie sono ricoperte di alghe o mangiate da pesci e lumache, le cime cresciute dall'acqua vengono tagliate, è possibile tagliare o estirpare cespugli ed erba incolti.

Queste sono le regole di base per la cura di un acquario. Naturalmente, a volte ci sono situazioni in cui sono necessari interventi e manipolazioni addizionali e più complessi, ma se si padroneggiano questi principi di base, si sarà gradualmente in grado di padroneggiare facilmente tutte le altre conoscenze e abilità.

Video lezione sulla corretta cura dell'acquario:

❶ Come mantenere un acquario marino :: acquario per pesci marini :: pesci d'acquario

Suggerimento 1: come mantenere un acquario marino

Per il mantenimento di pesci e piante marini, è necessario mantenere attentamente condizioni simili al loro habitat naturale. Pertanto, è importante monitorare costantemente il regime biologico della marina acquario.

La domanda "apre un negozio di animali, gli affari non vanno, cosa fare?" - 2 risposte

Avrai bisogno

  • - acquario;
  • - sale per acquario marino;
  • - ciottoli, sabbia marina, mollica di corallo;
  • - alimentatore per pesci;
  • - tubo per pompare acqua e pulire il fondo;
  • - idrometro;
  • - termometro;
  • - dispositivo di raffreddamento;
  • - dispositivi di illuminazione;
  • - sistema di filtrazione;
  • - sistema di circolazione dell'acqua;
  • - riduttore di nitrati;
  • - schiumatoio di proteine ​​(colonna separatore di schiuma);
  • - lampade a raggi ultravioletti;
  • - ozonizzatore.

istruzione

1. Raccogli il volume acquario. Un pesce dovrebbe avere almeno 25 litri di acqua. I pesci di mare preferiscono i serbatoi lunghi. Alcuni tipi di pesci richiedono acquari profondi.

2. Mettere un primer sul fondo del serbatoio. Per prima cosa posizionare la piastra del filtro, versare uno strato di ghiaia grande su di essa e poi uno strato di sabbia marina fine. Cospargere la briciola di corallo.

3. Preparare l'acqua di mare. Per fare questo, utilizzare una miscela speciale per acquari marini. Non usare mai per marine acquario cloruro di sodio. La salinità dell'acqua dovrebbe essere del 30-35%, la densità - 1,022, il pH - 8-8,4, il livello di alcalinità - 2,5-3,5 meq / L, il calcio - 400-500 ppm di Ca ++. Abitanti marini acquario sensibile anche alle più piccole fluttuazioni dei parametri dell'ambiente, quindi è necessario monitorare attentamente la temperatura dell'acqua, la sua densità, il pH e la salinità. Si noti che nel tempo, l'acqua evapora da acquarioe la sua salinità aumenterà.

4. Organizzare un sistema di qualità di filtrazione meccanica, chimica e biologica e di rigenerazione dell'acqua per combattere l'inquinamento, così come i depositi di proteine, che possono causare l'accumulo di pericolose tossine nell'acqua. Ogni settimana, cambia almeno 1/4 di acqua acquario su acqua fresca proaerata della stessa densità. Per distruggere le proteine, installare lampade ultraviolette, un dispositivo di ozonizzazione dell'acqua.

5. Prenditi cura dell'illuminazione marina acquario per la normale crescita di pesci e piante. L'illuminazione dovrebbe essere di circa 1 W per 1 cm². Le lampade fluorescenti sono adatte per pesci, lampade alogene metalliche per scogliere.

6. Non eseguire il pesce nell'acquario per circa un mese. Questo tempo è necessario per la maturazione dell'ambiente marino. Quindi posiziona dei pesci resistenti nell'acquario. Lanciare gradualmente nuovi individui nell'acqua, ma non più di 2 specie a settimana. Infine, l'equilibrio biologico sarà stabilito non prima di 4-6 mesi.

7. Smettere di usare detergenti e sapone per pulire le pareti. acquario. Dopo la pulizia, sciacquare il vetro con acqua con decloratore. Non mettere oggetti che non sono resistenti all'acqua salata in un acquario marino, altrimenti le sostanze nocive potrebbero passare nell'acqua e il pesce si ammalerebbe o morirà.

Suggerimento 2: come realizzare un acquario marino

Di recente è molto di moda avere acquario. La presenza di un piccolo angolo con pesci e piante marine conferisce a ogni stanza un senso di status e stile. Progettato con competenza, con contenuti opportunamente selezionati, acquario può essere un punto culminante di qualsiasi interno. Il vantaggio della moderna tecnologia consente di creare una stanza di design di qualsiasi tipo. e acquario può essere un piccolo elemento dell'arredamento di un appartamento o di un ufficio e un'enorme parete decorativa nella stanza.

Avrai bisogno

  • Un piccolo acquario (fino a 50 litri), un termometro ad acqua (una temperatura stabile deve essere mantenuta), una lampada speciale (per l'illuminazione e il riscaldamento), un ozonizzatore d'acqua (per arricchire l'acqua con l'ossigeno), un sistema di filtrazione. Si prega di notare - tutto questo è meglio acquistato in un negozio specializzato e conservare una ricevuta e documentazione di garanzia, se presente. Inoltre, gli abitanti dell'acquario - piante e pesci, dovrebbero essere acquistati nel negozio del profilo e non sul mercato elementale.

istruzione

1. Con il supporto di professionisti, installa acquario al suo posto fisso (molti negozi di animali forniscono servizi simili). In questo caso, ci sarà fiducia nella corretta installazione e connessione di elementi aggiuntivi: illuminazione, ozonizzatore, ecc.

2. Digitare acquario acqua, riempiendo il fondo con ciottoli e piante. A proposito di cosa scegliere, dovresti parlare con i consulenti del negozio.

3. Quando scegli gli abitanti del suo acquarioe stare su un tipo di pesce o invertebrati. Quindi all'inizio sarà più facile prendersi cura della stanza.

Fai attenzione

L'acquario marino è il più difficile da governare, non può essere installato in un luogo in cui cade la luce diretta del sole - la superficie interna del vetro è coperta molto velocemente da muco verde, e questo non è l'effetto migliore sulla qualità dell'habitat per il pesce.

Se non hai mai avuto un acquario, è meglio iniziare con un piccolo acquario con diversi pesci. Già abituato e avendo la mano, in futuro è possibile acquistare un bellissimo acquario di grandi dimensioni, che sarà la decorazione principale della stanza e il tuo orgoglio.

Come mantenere l'acquario

Tata

La corretta cura dell'acquario è nella sua pulizia periodica, cura per l'acqua dell'acquario, suolo, piante e dei suoi abitanti.
Per un acquario di piccola capacità è necessaria la pulizia settimanale dell'acquario dai resti di cibo e altri prodotti di scarto dei suoi abitanti. Un grande serbatoio può essere pulito una volta al mese. Il fondo dell'acquario deve essere pulito almeno una volta al mese.
Per pulire l'acquario, utilizzare un tubo di gomma con un diametro di 10-12 mm con una punta in vetro o metallo. La lunghezza del tubo è di circa 1 metro. Acquari piccoli serbatoi comodi da pulire con un sifone. Sifone è un tubo di vetro con un diametro interno fino a 6 mm, che è collegato a un bulbo di gomma. La sporcizia dovrebbe essere raccolta dal fondo dell'acquario pompando con una pera d'acqua.
Ogni giorno, rimuovere i resti di mangime per pesci. Se dopo aver dato il mangime sono passati 10 minuti e non viene mangiato dai pesci, significa che la porzione di mangime è troppo grande. Rimuovere l'eccesso di mangime dall'acquario: dalla superficie dell'acqua con una rete, dal fondo dell'acquario con un sifone. Se ciò non viene fatto, i resti di mangime per pesci causano torbidità dell'acqua. Quindi con l'aiuto di un tubo di gomma e del sifone raccogli i rifiuti dallo strato inferiore di acqua, dove si accumula per lo più lo sporco. Non nutrire il pesce con cibo secco per 2-4 giorni e soffiare aria nell'acquario. Dopo una tale pulizia dell'acquario, i processi di ossidazione cessano e l'acqua diventa nuovamente trasparente.
Il contenuto dell'acquario dipende dalla stagione.
Ad esempio, in primavera nell'acquario, l'acqua viene parzialmente sostituita e le piante vengono trapiantate. Prendersi cura di un acquario in autunno sta dileguando la vegetazione crescente, rimuovendo i pesci deboli e malati, pulendo il terreno, ciottoli, ostacoli, regolando l'illuminazione e il termostato. In questo caso, il pesce dovrebbe essere depositato in un altro contenitore, e le buste di plastica lo faranno: solo il pesce non può essere tenuto in esse per un lungo periodo, poiché potrebbero soffocare.
Pulire l'acquario è un buon momento per cambiare o aggiornare il suo "interno". Tuttavia, cerca di combinare tutti i "riarrangiamenti" essenziali dell'acquario con la pulizia, poiché i frequenti trapianti di pesce non ne traggono beneficio. Se hai acquistato un nuovo oggetto decorativo per l'acquario, non hai bisogno di ripiantare il pesce.

Artem Gavrilov

Contenuto di pesce
Piantare pesci nell'acquario e prendersi cura di loro
Alcuni pesci richiedono acqua di vecchia data ("vecchia"), altri invece preferiscono fresca. Tuttavia, in tutti i casi va ricordato che è impossibile piantare pesci nell'acqua del rubinetto che è durata meno di un giorno. Dall'acqua depositata durante il giorno a temperatura ambiente, la maggior parte del cloro evapora, e completamente - molto più tardi. Inoltre, troppo ossigeno può essere sciolto in acqua dolce, che è anche dannoso per i pesci. Per lo smaltimento più rapido di acqua da cloro e ossigeno in eccesso, può essere riscaldato a 60 ... 70 ° C e, dopo il raffreddamento a temperatura ambiente, versarlo nell'acquario.
Un nuovo acquario deve essere accuratamente risciacquato con acqua a temperatura ambiente con bicarbonato di sodio o sapone da bucato e, se non viene utilizzato con stucco, riempirlo con acqua. Se lo stucco è presente, è necessario rimuovere prima l'eccesso dal telaio, quindi lavare l'acquario, riempirlo con acqua a temperatura ambiente e dopo 2 ... 3 giorni ripetere la procedura. Quindi l'acquario può essere riempito con acqua, infine. Ma prima di metterlo dentro, l'acqua con le piante piantate deve resistere per almeno una settimana. Spesso, nei primi giorni, l'acqua diventa torbida a causa dei microrganismi in via di sviluppo, non è necessario drenarla e modificarla in tali casi, dopo qualche tempo i processi biologici si stabilizzano e l'acqua diventa più luminosa, anche se può essere necessario un mese o più per stabilire un completo equilibrio biologico. Per accelerare questo processo consente l'aggiunta di acqua vecchia dall'acquario esistente.
Nell'acquario generale, puoi piantare i pesci immediatamente solo se sono prelevati da una ben nota e prosperosa fattoria di acquari, altrimenti, per non causare malattie, i nuovi pesci dovrebbero essere sottoposti a una base mensile (e pesci ottenuti da corpi idrici naturali o portati dall'estero , -2-3 quarantena mensile.
Selezionare il pesce per l'acquario decorativo dovrebbe essere basato sulla loro biologia. Ad esempio, è impossibile piantare singolarmente pesci piccoli, tipicamente gregari. Nella migliore delle ipotesi, non guarderanno, nel peggiore dei casi, potrebbero morire. Non si dovrebbe cercare di combinare l'incompatibile, ad esempio, per conservare nello stesso acquario acqua fredda e pesci d'acqua calda o quelli che richiedono una diversa composizione di acqua. È meglio dotare un acquario di un certo tipo di corpo idrico di qualche continente o parte di esso: per i pesci dell'Asia meridionale e sud-orientale o per i pesci del lago. Malawi e così via. In questo caso, è consigliabile selezionare le piante che sono tipiche per tali corpi idrici.
Alcune specie di pesci dovrebbero essere posizionate accanto ad altre, tenendo conto della loro natura, comportamento e compatibilità. La maggior parte dei pesci coesistono con successo, preferendo diversi orizzonti dell'habitat, non sono concorrenti di cibo e colori dissimili.
Quanti pesci puoi mettere in un acquario? Dipende sia dal suo volume che dal tipo di pesce. Il principale fattore limitante per i pesci piccoli è solitamente l'ossigeno. Affinché il pesce non sperimenti la fame di ossigeno, in acquari non regolati fino a 20 litri per pesci lunghi fino a 5 cm, devono essere consumati 1,5 ... 3 litri di acqua. Per piccoli vivipari di 1 ... 2 litri. Con un aumento del volume dell'acquario, la densità di impianto potrebbe essere maggiore. Con una lunghezza di pesce di circa 8 ... 10 cm, la densità di atterraggio diminuisce di 2 volte. Se l'aria è forzata nell'acquario 24 ore su 24 o almeno per 8 ... 10 ore durante la notte, i tassi di atterraggio possono essere aumentati di 2 ... 2,5 volte.
Il solito errore di un acquariofilo principiante è un frequente e completo cambio d'acqua nell'acquario. Nel frattempo, per la maggior parte delle specie di pesci tropicali, l'acqua nell'acquario deve essere rinfrescata e non più di una volta ogni 7 ... 10 giorni. Per fare ciò, è necessario aspirare detriti e residui di cibo dal fondo dell'acquario con un tubo di gomma, scaricare parte dell'acqua (in genere non più di 1/3 ... 1/5 del suo volume) e aggiungere invece acqua raffinata con le stesse caratteristiche. È meglio aggiungere acqua dolce gradualmente, in porzioni.
A volte l'acqua nell'acquario diventa torbida a causa di un eccesso di cibo secco, i batteri che si sono sviluppati durante la sua decomposizione.

Come mantenere un acquario?

ANGELIKA UKRAINTSEVA

il compressore sarà necessario non appena il pesce crescerà! ... poiché non cambierai l'acqua nell'acquario una volta alla settimana ,. ne hai bisogno non solo per pulire l'acqua. а и для того что б вода была насыщена кислородом, иначе рыбы будут подыматься на поверхность и хватать воздух… растения купите конечно,.ma dalla mia esperienza: saranno spruzzati =) ... ma sono importanti per la microflora ... e ti dico che come il proprietario dell'acquario: dovresti mettere l'acquario lontano dalla luce solare, altrimenti l'acqua diventerà presto verde! è meglio comprare una lampada per acquari, durante l'inverno è necessario acquistare uno scaldabagno per un acquario ... non è costoso, piccolo e regola la temperatura dell'acqua di cui hai bisogno per il pesce ... versa piccoli e grandi terreni speciali nell'acquario ... piacerà che l'occhio e i detriti non nuotino in tutto l'acquario e vai al piano di sotto (a proposito, il filtro dovrebbe essere posto più vicino al fondo) ... beh, questo è tutto ... la cosa più basilare di cui hai bisogno =) ... se il pesce si riproduce, allora la femmina incinta ha bisogno di piantare tutti, preferibilmente e il serbatoio di alghe , suolo ... e in fai meglio ad entrare in questo acquario dall'acquario dove si trovava il pesce, quale sarebbe la stessa temperatura e la stessa microflora ... a causa di un brusco cambiamento della situazione, il pesce può ammalarsi ... e lasciare che gli avannotti crescano separatamente anche loro. altrimenti, pesce gatto e altri pesci li mangeranno ... beh, tutto ... ci saranno domande, per favore =)

Igor Usov

2 gourami per 20 litri è eccessivamente. Ti consiglierei per un pesce più piccolo dell'acquario: guppy, fantasma, neon, molly, danios. Per quanto riguarda le piante, piantate un paio di valisneri e steli di cabomb (per esempio) - questo sarà sufficiente. È meglio posizionare il filtro più vicino al fondo dell'acquario. Bene, non dimenticare l'illuminazione. è semplicemente necessario per pesci e piante.

Scimmia pazza

se il filtro funziona e anche l'aria, questo è sufficiente, non è necessario un aeratore aggiuntivo. specialmente da quando i gurami respirano l'aria dalla superficie. se il tuo appartamento non è freddo, non puoi comprare il riscaldamento.
sul tuo volume hai sovrappopolazione. 2 gourami in 20 l è troppo. in un barattolo di 20 litri non vale la pena piantare un pesce così grande. neons, danios, rasbora, cardinali con un totale di 10 pezzi e gamberetti come la ciliegia ti andrebbero ancora bene.
Acquistare piante o no è solo per i tuoi gusti. Naturalmente con loro sarà più bello. Non ho idea di chi dovrebbe morderli secondo il rispondente sopra.
La tua acqua dovrebbe essere posizionata lontano dalla finestra in modo che la luce del sole non cada su di essa, altrimenti le alghe cresceranno sulle pareti.
i cambi d'acqua in acqua vanno una volta alla settimana al 30% del volume. Considerando la tua sovrappopolazione può essere fatto 2 volte più spesso. Non dimenticare allo stesso tempo e sifone il terreno.
Non sovralimentare il pesce - tutto ciò che non hanno mangiato cadrà nel terreno e andrà là fuori. È meglio nutrire meno pesce che sovralimentare. dalla fame non moriranno.

medico

In teoria, il filtro, oltre al filtro, dovrebbe essere aerato.
L'aerazione di pesce di cui sopra non è richiesta. macchioline e gurami salgono in superficie per una boccata d'aria, sul tamburo, l'acqua è aerata o meno. i guppy e in un barattolo da tre litri senza aerazione possono vivere.
La cura delle piante è necessaria. alimentazione, installare l'installazione con CO2, altrimenti la barella non durerà a lungo.
Il filtro deve essere posizionato in modo che la parte superiore sia affondata di un paio di centimetri nell'acqua o al livello dell'acqua.
e per quanto riguarda la cura ... lavare i muri, quando sono troppo cresciuti, cambiare circa il 30% dell'acqua in volume ogni 1-2 settimane o aggiungere quando evapora. e mentre il filtro si sporca, non dimenticare di lavarlo. è necessario pulire tutto fino al motore

Guarda il video: 6 "BANALI ERRORI" DA NON FARE SE HAI UN ACQUARIO - ZOO-SKIN (Luglio 2021).

Загрузка...

Pin
Send
Share
Send
Send