Domande

Quanto cambia l'acqua dell'acquario?

Pin
Send
Share
Send
Send


Come e quanto cambiare l'acqua nell'acquario, la frequenza dei cambi d'acqua


Come cambiare l'acqua nell'acquario?

In questo articolo discuteremo di una domanda abbastanza semplice, ma allo stesso tempo difficile, riguardante il cambio d'acqua nell'acquario. È semplice perché non è necessario sostituire l'acqua nell'acquario. Tuttavia, ci sono un sacco di sfumature e alcune specifiche che è necessario conoscere su questo problema. La questione è ulteriormente complicata dalla mancanza di informazioni complete e complete su Internet. Di norma, le informazioni sul cambio d'acqua in un acquario sono compresse o unilaterali o solo una certa parte è coperta.

Nessuna eccezione era il nostro sito. Qui, per esempio, articolo Acqua bollita, fusa o distillata per acquario. Sembra che l'articolo sia buono, ma stretto e conciso.

Quindi sistemiamo questo difetto. Il più possibile e considerare pienamente la domanda: "Come cambiare l'acqua nell'acquario?" Questo, a sua volta, ci darà l'opportunità di rendere il cambiamento dell'acqua il più semplice ed efficace possibile.

Per comodità, suddividiamo l'articolo nelle seguenti sezioni:

1. PERCHÉ HO BISOGNO DI CAMBIARE ACQUA NELL'ACQUARIO, DEVO FARLO A TUTTI?

2. PERCHÉ PER DEFINIRE ACQUARIO D'ACQUARIO?

3. COME È CORRETTO E QUANTO TEMPO DEVO BERE L'ACQUA PER L'ACQUARIO?

4. COSA FARE SE È NECESSARIO RIDURRE UN GRANDE NUMERO DI ACQUARIO D'ACQUARIO? ALTRI MODI DI PREPARARE L'ACQUA PER L'ACQUARIO?

5. QUANTO SPESSO ED IN QUALE VOLUME DEVO SOSTITUIRE ACQUARIO D'ACQUARIO CON FRESCO?

6. L'ORDINE GIUSTO È IL PROCESSO DI CAMBIO DELL'ACQUA DELL'ACQUARIO.

PERCHÉ DEVO CAMBIARE ACQUA NELL'ACQUARIO, DEVO FARLO A TUTTI?

Molti acquariofili alle prime armi si trovano di fronte a opinioni diverse sulla necessità di cambiare l'acqua dell'acquario. Spesso nei forum o dagli amici puoi sentire la frase: "Che io non cambi affatto l'acqua e .... tutto è OK" o "Raramente, raramente ... e anche OK." Ecco, al principiante e c'è uno stupore! Come così? Ho arredato l'intero balcone con i secchi, come porto un acquaiolo dal bagno all'acquario, ma si scopre che questo è "lavoro di scimmia" !? Senza tormentare per molto tempo, ti risponderò - non ascoltare questi "zii e zie"! Ti ingannano. L'ACQUARIO DELL'ACQUARIO DEVE ESSERE CAMBIATO!

E la cosa è questa! Nel processo di attività vitale di tutti gli organismi acquatici acquatici (abitanti), l'acquario stesso, o meglio, l'acqua si intasa. Ad esempio, un eccesso di cibo, feci di pesce, foglie morte di piante e altre sostanze organiche. Tutto questo "sporco" si trasforma nel più terribile veleno - ammoniaca, che è distruttivo per tutti gli esseri viventi in un acquario. Inoltre, i batteri nitrificanti che si trovano nell'acqua, il filtro e il terreno "decompongono" l'ammoniaca in nitrito (veleno), quindi nitrato (veleno "debole"), e quindi i resti vengono convertiti allo stato gassoso e lasciano l'acqua.

Quindi, non importa quanti utili batteri nitrificanti si trovano nell'acquario delle colonie, non importa quante piante vere sono nell'acquario, che assorbono anche parzialmente l'ammoniaca, non importa quanto potenti siano i filtri ... non importa, i suddetti veleni tendono ad accumularsi. E puoi portarli SOLO SOSTITUZIONE REGOLARE DI ACQUA DA PULIRE.

Cosa succede in un acquario per coloro che non cambiano l'acqua per molto tempo? Molti pesci d'acquario tendono ad adattarsi e vivere nelle peggiori condizioni - abituarsi ai veleni. Tuttavia, questa funzione di "sopravvivenza in qualsiasi condizione" non è eterna. Nel pesce, si verificano cambiamenti irreversibili negli organi interni, nelle mucose e nelle branchie. I pesci si indeboliscono, la loro immunità cade. E il "Doomsday" arriva quando scoppia un attacco batterico, fungino o infusorio ... non molti sopravvivono!

In totale, il cambio dell'acqua dell'acquario è uno dei modi più importanti per mantenere la "salute nell'acquario", non si può farne a meno. La pigrizia in questa materia è un errore fatale!

PERCHÉ SCARICARE L'ACQUARIO DI ACQUARIO?

COME È CORRETTO FARLO?

C'è una piaga non contagiosa nel pesce, chiamata Embolia gassosa. In breve - questa è l'entrata di piccole bolle d'aria nei vasi sanguigni e nel sangue dei pesci. Di conseguenza, c'è un blocco dei vasi sanguigni. I pesci iniziano a nuotare lateralmente, il comportamento diventa allarmante, pauroso. Le pinne e tutto il corpo cominciano a tremare convulsamente. Il movimento delle coperture branchiali rallenta, e poi si ferma completamente ... ulteriore morte!

Una frequente causa di emboli gassosi è inadeguata per l'acquario. Il fatto è che l'acqua del rubinetto (l'acqua del rubinetto) è eccessivamente satura di bolle d'aria così piccole da non essere nemmeno visibili all'occhio umano. Immagina solo quanta acqua "ha versato attraverso i tubi" fino a raggiungere il tuo rubinetto!

Quindi, riempiendo l'acqua del rubinetto in un acquario con pesci - SEI MOLTO RISCHIO. Sì, in pratica, tutto può fare, ma questo è un gioco della roulette russa.

Cosa succede all'acqua, se è difesa? Quello che succede è che piccole bolle si fondono gradualmente e escono dall'acqua. La saturazione d'acqua per via dell'aria diminuisce, i rischi si riducono a zero.

Inoltre, vale la pena notare che nel processo di sedimentazione dell'acqua per l'acquario, i composti pesanti e nocivi, ad esempio il cloro come sedimento sul fondo del contenitore e il film sulla superficie dell'acqua, si depositano.

COME È IL CORRETTO E QUANTO TEMPO DEVO BERE L'ACQUA PER L'ACQUARIO?

Tutto è semplice e non dovrebbe causare molte difficoltà. L'acqua nell'acquario dovrebbe depositarsi in un contenitore con un ampio collo: un secchio, una bacinella, una casseruola di smalto. Capisci che in una bottiglia con un collo stretto, l'aria in eccesso esce male. Il contenitore per i fanghi non deve essere metallico, arrugginito o fatto di sostanze o vernici tossiche. Secchi di plastica, forse l'opzione migliore e più semplice per difendere l'acqua dell'acquario.

A proposito di tempo! ... Più l'acqua si deposita, meglio è! Io difendo personalmente l'acqua per 7 giorni - questo è conveniente e coincide con il mio programma domenicale per cambiare l'acqua nell'acquario. In generale, tali termini di decantazione dell'acqua 1-14 giorni si aggirano su Internet.

COSA FARE SE È NECESSARIO RIDURRE UNA GRANDE QUANTITÀ DI ACQUA? ALTRI MODI DI PREPARARE L'ACQUA PER L'ACQUARIO?

Ma questo è davvero un problema problematico per i proprietari di grandi acquari e non grandi appartamenti! Come difendere 50 e quindi 100 litri di acqua?

Se questo è un nuovo acquario e il primo lancio dell'acquario è fatto, puoi immediatamente riempire l'acquario con acqua del rubinetto, difenderlo e allo stesso tempo aggiungere condizionatori d'aria per migliorare la qualità dell'acqua.

Se l'acqua è necessaria per la sostituzione, allora la nostra prima occhiata è l'unica opzione razionale è quella di acquistare contenitori da costruzione (secchi in plastica per mescolare miscele) per 50, 100 litri.

Altri modi per preparare l'acqua dell'acquario in primo luogo includono: acqua bollente, gelata, così come l'acquisto di acqua nel negozio. Vedi di più su questo. QUI.

Inoltre, l'acqua dell'acquario può essere preparata utilizzando condizionatori speciali come: Tetra AquaSafe, AMMO-LOC, Sera aqutan e altri.

Ecco un video su uno di loro:

QUANTO SPESSO ED IN QUALE VOLUME HO BISOGNO DI SOSTITUIRE ACQUA NELL'ACQUARIO?

Quasi in tutti i libri, su tutti i siti, scrivono in modo standard cosa deve essere cambiato ogni settimana? parte dell'acqua dal volume totale dell'acquario. Questa è una norma generalmente accettata, MA NON DOGMA. Ecco, guarda, per favore statistiche del sondaggio, che è condotto sul nostro sito.

Quanto spesso cambi l'acqua dell'acquario a fresca?

Come puoi vedere, tutti cambiano l'acqua in modi diversi e la sostituzione settimanale dell'acqua dell'acquario non è un dogma! Perché? È molto semplice: ognuno ha acquari diversi, pesci diversi, piante e così via. Ad esempio, ci sono pesci che amano la "vecchia" acqua e il frequente cambio d'acqua li infastidisce solo (la famiglia dei pesci labirinto). L'abbondanza di piante viventi, riduce anche l'inquinamento in acquario. Alla fine, qualcuno ha un grande acquario, qualcuno ha un piccolo, qualcuno ha un grosso pesce e qualcuno ne ha uno piccolo.

Tutta questa specificità individuale del contenuto del pesce esclude il concetto numero dogma e frequenza di sostituzione dell'acqua dell'acquario. E c'è solo un consiglio: dovresti adattarti e dovresti arrivare alla conclusione su quanto spesso e quanta acqua hai bisogno di cambiare nel tuo acquario. In questo caso, è necessario tenere conto del volume del serbatoio, della popolazione dell'acquario, delle caratteristiche individuali del pesce, della presenza o del numero di piante, della potenza del filtro, della presenza di resine a scambio ionico nel filtro e così via.

L'ORDINE GIUSTO DEL CAMBIAMENTO DELL'ACQUA DELL'ACQUARIO

Infine, voglio dare attenzione agli acquariofili principianti, che è solo necessario cambiare l'acqua dell'acquario dopo aver pulito l'acquario, e non prima.

Cioè, prima noi:
- pulire il filtro e altre apparecchiature;
- pulire le pareti dell'acquario;
- riduciamo e tagliamo le piante;
- sifone il terreno;
- produrre altre manipolazioni e permutazioni;
- e solo allora sostituiamo parte dell'acqua con una nuova;

Se avete domande, commenti sull'articolo, per favore lasciateli nei commenti - ne discuteremo.

Video utile su come cambiare l'acqua dell'acquario

Quanto spesso e perché hai bisogno di cambiare l'acqua nell'acquario?

La sostituzione dell'acqua è una parte importante del mantenimento di un acquario sano ed equilibrato. Perché questo e quanto spesso, cercheremo di dirvi in ​​dettaglio nel nostro articolo Ci sono molte opinioni sul cambiamento dell'acqua: libri, portali Internet, venditori di pesce e persino i vostri amici forniranno numeri diversi per la frequenza e la quantità di acqua che viene sostituita. È impossibile nominare l'unica decisione corretta, tutto dipende da molti fattori diversi che devono essere presi in considerazione.

Per scegliere l'opzione ideale per il tuo acquario, devi capire perché stiamo sostituendo solo questa quantità di acqua, e non più o meno. Un errore può portare a una catastrofe, e nel caso in cui sostituiamo troppo e in caso di troppo poco.

Diminuzione del livello di nitrati nell'acqua

Se non si sostituisce l'acqua regolare nell'acquario, il livello di nitrati (si formano come prodotti di decadimento nel processo di attività vitale) aumenterà gradualmente. Se non controlli il loro numero, non te ne accorgi nemmeno.

Il pesce nella vasca si abitua gradualmente a livelli elevati e sperimenterà lo stress solo se la quantità di nitrati nell'acqua è molto elevata per un lungo periodo. Ma ogni nuovo pesce è quasi certamente abituato ad un livello inferiore, e quando lo metti nella tua vasca, è stressato, malato e può morire. Negli acquari in esecuzione, la morte di un nuovo pesce provoca uno spostamento ancora maggiore dell'equilibrio, e già i pesci vecchi (indeboliti da un alto contenuto di nitrati) si ammalano. Un circolo vizioso porta alla morte del pesce e affligge l'acquariofilo.

I venditori conoscono questo problema, poiché sono spesso accusati di aver ucciso pesci. Dal punto di vista dell'acquariofilo, ha comprato nuovi pesci, li ha lanciati nell'acquario (dove tutto va bene), e presto tutti i nuovi pesci sono morti, insieme a parecchi vecchi. I venditori sono naturalmente biasimati, anche se la ragione deve essere cercata nel loro acquario.

Con regolari cambi d'acqua, il livello di nitrati diminuisce e rimane basso.

Pertanto, riduci in modo significativo la possibilità di pescare, sia nuovo che a lungo nella tua vasca.

La sostituzione dell'acqua stabilizza il pH

Il secondo problema per l'acqua vecchia è la perdita di minerali nell'acquario. I minerali aiutano a stabilizzare il pH dell'acqua, cioè a mantenere la sua acidità / alcalinità allo stesso livello. Senza entrare nei dettagli, funziona così: gli acidi vengono costantemente prodotti nell'acquario, che si decompongono a causa di sostanze minerali e il livello di pH rimane stabile. Se il livello dei minerali si abbassa, l'acidità dell'acqua è in costante aumento.

Se l'acidità dell'acqua aumenta al limite, può causare la morte di tutti gli esseri viventi nell'acquario. Sostituire regolarmente l'acqua introduce nuovi minerali nella vecchia acqua e il livello di pH rimane stabile.

Se sostituisci troppa acqua

Ora, quando è chiaro che la sostituzione dell'acqua è importante, è necessario capirlo troppo, poiché il troppo piccolo cambiamento d'acqua è negativo. Sebbene in generale sia necessario un cambio d'acqua, è necessario farlo con attenzione, poiché qualsiasi brusco cambiamento nel mondo chiuso dell'acquario lo danneggia.

Troppa acqua sostituita in una volta può essere dannosa. Perché? Quando il 50% o più dell'acqua viene cambiata in una nuova, questo cambia significativamente le caratteristiche in acquario - rigidità, pH, anche la temperatura cambia in modo significativo. Di conseguenza, lo shock per i pesci, i batteri utili che vivono nel filtro possono morire, le piante tenere perdono le foglie.

Inoltre, la qualità dell'acqua del rubinetto lascia molto a desiderare, vale a dire, viene utilizzata nella maggior parte dei casi. Ha livelli elevati di minerali, nitrati e sostanze chimiche per il trattamento delle acque (lo stesso cloro). Tutto ciò ha un impatto estremamente negativo sugli abitanti dell'acquario.

Sostituendo solo parzialmente l'acqua (non più del 30% alla volta), e non la metà in una volta, si apportano solo piccole modifiche al saldo stabilito. Le sostanze nocive vengono in quantità limitate e vengono utilizzate dai batteri. Una grande sostituzione, al contrario, mantiene un livello pericoloso e altera significativamente l'equilibrio.

Regolarità, meglio della quantità

Come cambiare l'acqua nell'acquario con i pesci? Un acquario è un ambiente chiuso con caratteristiche stabili, quindi una grande sostituzione di acqua con acqua dolce è indesiderabile e viene effettuata solo in casi di emergenza. Pertanto è meglio sostituire l'acqua regolarmente per un po ', piuttosto che raramente e molto. Il 10% due volte a settimana è molto meglio del 20% una volta a settimana.

Acquario senza coperchio

Se hai un acquario aperto, noterai che una grande quantità di acqua evapora. Allo stesso tempo, solo l'acqua pura evapora e tutto ciò che contiene rimane nell'acquario. Il livello delle sostanze nell'acqua è in costante aumento, il che significa che in un acquario aperto, il processo di accumulo di sostanze nocive diventa ancora più veloce. Pertanto, negli acquari aperti, i cambi d'acqua regolari sono ancora più importanti.

Acqua dolce

L'acqua dal rubinetto, di regola, deve essere sistemata per rimuovere cloro e cloramina da esso. È meglio difendere 2 giorni. La qualità dell'acqua varia nelle diverse regioni, ma è meglio procedere dal fatto che l'acqua che è nella tua è di bassa qualità. Meglio prevenire che curare, provare a cambiare l'acqua al rubinetto regolarmente e in piccole quantità, o comprare un buon filtro per pulirlo.
Anche in regioni diverse la durezza dell'acqua può differire in modo significativo, ad esempio nelle città limitrofe possono esserci acque molto dure e molto morbide. Misura i parametri o parla con acquariofili esperti. Ad esempio, se l'acqua è molto morbida, potrebbe essere necessario aggiungere additivi minerali. E nel caso in cui si utilizza l'acqua dopo la pulizia con osmosi inversa, sono semplicemente necessari. L'osmosi rimuove tutto dall'acqua, anche dai minerali.

Qual è l'opzione migliore?

Per ogni acquario, la soglia minima di sostituzione dell'acqua al mese è di circa il 20%. È meglio suddividere questo minimo in due sostituzioni del 10% ciascuna. Una sostituzione più ottimale è una volta a settimana, circa il 20% di acqua. Cioè, con un cambio d'acqua regolare di circa il 20% a settimana, in un mese si cambia l'80%. Non danneggerà i pesci e le piante, darà loro una biosfera e sostanze nutritive stabili.
La cosa più importante nella sostituzione dell'acqua è la regolarità, il gradualismo e l'assenza di pigrizia.

Imparare a fare la sostituzione dell'acqua nell'acquario

Un acquario decora ogni casa, ma è spesso anche l'orgoglio degli abitanti della stanza. È noto che l'acquario ha un effetto positivo sull'umore e sullo stato psicologico di una persona. Quindi, se guardi il pesce che ci nuota dentro, arriva la pace, la calma e tutti i problemi sono relegati in secondo piano. Ma qui non dovremmo dimenticare che l'acquario richiede e cura. Ma come prendersi cura dell'acquario? Come pulire l'acquario e sostituire l'acqua al suo interno in modo che non ne soffrano né il pesce né la vegetazione? Quante volte ho bisogno di cambiare il fluido in esso? Probabilmente vale la pena parlarne in modo più dettagliato.

Strumenti per la sostituzione dell'acqua dell'acquario

Gli acquariofili novizi suggeriscono che la sostituzione dell'acqua in un acquario è accompagnata da una sorta di disordine versato dall'acqua intorno alla casa e un'enorme perdita di tempo. In realtà, tutto questo non è così. Cambiare l'acqua in un acquario è un processo semplice che non richiede molto tempo. Per eseguire questa semplice procedura, è sufficiente avere le conoscenze e, ovviamente, acquisire tutti gli strumenti necessari che saranno i tuoi assistenti permanenti. Quindi iniziamo con ciò che una persona dovrebbe sapere quando si avvia la procedura di sostituzione dell'acqua. Prima di tutto, questo è ciò che tutti gli acquari sono divisi in grandi e piccoli. Quegli acquari che non superano i duecento litri nella loro capacità sono considerati piccoli e quelli che superano i duecento litri di volume sono il secondo tipo. Iniziamo con la sostituzione dell'acqua dell'acquario in piccoli oggetti.

  • secchio ordinario
  • gru, preferibilmente palla
  • sifone, ma sempre con una pera
  • tubo flessibile, la cui dimensione è 1-1,5 metri

Il primo fluido di ricambio nell'acquario

Per eseguire il cambio dell'acqua per la prima volta, è necessario collegare il sifone al tubo. Questa procedura è necessaria per pulire il terreno nell'acquario. Se non c'è il sifone, usa il flacone, dopo averne tagliato il fondo. Con una pera o una bocca, attingere acqua fino a riempire tutto il tubo. Quindi aprire il rubinetto e versare acqua nel secchio. Questa procedura può essere ripetuta tutte le volte che è necessario sostituire. Nel momento in cui una tale procedura richiede non più di quindici minuti, ma se un secchio senza beccuccio, sarà un po 'di più. Quando lo fai per la prima volta, l'abilità non sarà ancora lì, rispettivamente, il periodo di tempo potrebbe anche aumentare. Ma questo è solo all'inizio, e quindi l'intera procedura richiederà un po 'di tempo. Аквариумисты знают, что поменять воду в большом аквариуме проще, чем в маленьком. Только нужен шланг длинней, чтобы он доставал до санузла и тогда ведро уже не нужно. Кстати, для большого аквариума можно использовать и штуцер, который легко соединяется с краном и свежая вода будет легко поступать.Se l'acqua è riuscita a stabilizzarsi, quindi, avrai bisogno di una pompa che aiuti a pompare il liquido nell'acquario.

Intervalli di cambio dell'acqua

Gli acquariofili principianti hanno domande su quanto spesso valga la pena di cambiare l'acqua. Ma è noto che la completa sostituzione del fluido in un acquario è estremamente indesiderabile, in quanto può portare a varie malattie e persino alla morte del pesce. Ma bisogna ricordare che in un acquario ci dovrebbe essere un tale ambiente acquatico biologico che non sarebbe solo un pesce accettabile, ma ha anche avuto un effetto positivo sulla loro riproduzione. Vale la pena ricordare alcune regole che consentono di rispettare tutte le condizioni necessarie per la normale esistenza del pesce.

Regole per la sostituzione dell'acqua:

  • I primi due mesi non dovrebbero sostituire il liquido
  • Successivamente, viene sostituito solo il 20 percento dell'acqua.
  • Cambiare parzialmente il fluido una volta al mese
  • In un acquario che ha più di un anno, il liquido deve essere cambiato almeno una volta ogni due settimane.
  • La sostituzione completa del fluido viene effettuata solo in casi di emergenza.

Il rispetto di queste regole preserverà l'ambiente necessario per i pesci e non permetterà loro di morire. È impossibile infrangere queste regole, altrimenti il ​​tuo pesce sarà condannato. Ma è necessario non solo cambiare l'acqua, ma anche pulire le pareti dell'acquario e allo stesso tempo non dimenticare il suolo e le alghe.

Come preparare l'acqua per la sostituzione

Il compito principale di un acquariofilo è preparare adeguatamente l'acqua per la sostituzione. Prendendo l'acqua del rubinetto è pericoloso in quanto è clorurato. Per fare questo, utilizzare le seguenti sostanze: cloro e cloramina. Se si familiarizza con le proprietà di queste sostanze, è possibile scoprire che il cloro scompare rapidamente quando viene risolto. Per questo è sufficiente per lui solo ventiquattr'ore. Ma per la cloramina un giorno non è abbastanza. Ci vogliono almeno sette giorni per rimuovere questa sostanza dall'acqua. Ci sono, naturalmente, preparazioni speciali che aiutano a combattere queste sostanze. Ad esempio, l'aerazione, che è molto potente nei suoi effetti. Puoi anche usare reagenti speciali. Questo è, soprattutto, declorinatori.

Azioni quando si utilizza un decloratore:

  • sciogliere decloruratore in acqua
  • attendere circa tre ore, fino a quando tutto l'eccesso è evaporato.

A proposito, questi stessi declorinatori possono essere acquistati in qualsiasi negozio di animali. Il tiosolfato di sodio può anche essere usato per rimuovere la candeggina dall'acqua. Può essere acquistato in farmacia.

Sostituzione di acqua e pesce

Cambiare l'acqua dell'acquario è facile, ma non bisogna dimenticare gli abitanti. Pescare ogni volta che c'è un cambio d'acqua, sono sotto stress. Pertanto, ogni settimana è meglio eseguire le procedure a cui gradualmente si abituano e già le percepiscono con calma nel tempo. Questo vale per qualsiasi tipo di acquario, indipendentemente dalle dimensioni: piccolo o grande. Se si tiene un occhio costante sull'acquario, spesso non è necessario cambiare l'acqua. Non dimenticare di prendersi cura delle condizioni generali dell'abitazione del pesce. Quindi, vale la pena cambiare le alghe che crescono nell'acquario, perché inquinano le pareti. Si prende cura di altre piante che hanno bisogno non solo di essere cambiate, se necessario, ma anche di tagliare le foglie. Per aggiungere ulteriore acqua, ma quanto può essere aggiunto, viene deciso separatamente in ciascun caso. Non dimenticare la ghiaia, che viene anche pulita o cambiata. È possibile utilizzare un filtro per la purificazione dell'acqua, ma spesso questo non influisce sulle condizioni dell'acquario. Ma la cosa principale non è solo cambiare l'acqua, ma assicurarsi che il coperchio nell'acquario sia sempre chiuso. Quindi l'acqua non sarà così rapidamente inquinata e non dovrà essere cambiata frequentemente.

Video su come sostituire l'acqua e pulire l'acquario:

Regole semplici per cambiare l'acqua dell'acquario

Sostituire l'acqua in un acquario è un processo relativamente semplice e breve. Molto spesso, gli acquariofili, specialmente i principianti, pensano che la sostituzione richiederà molto tempo e di conseguenza ci sarà un disordine nell'appartamento, un mare di acqua e molte cose sparse. Ma, per fortuna, non tutto è così triste. Basta acquisire gli strumenti necessari e conoscere alcune regole.

Sostituzione dell'acqua in un piccolo acquario

Si noti che un piccolo acquario significa una capacità non superiore a 200 litri.

Cosa è necessario per sostituire l'acqua?

  • Sifone con una pera;
  • Valvola a sfera;
  • bucket;
  • Un pezzo di tubo lungo circa un metro e mezzo.

A cosa serve ciascun elemento della lista?

Un sifone è un cilindro che si collega direttamente a un tubo. È necessario per pulire il terreno. Puoi acquistarlo nel negozio di animali più vicino ad un prezzo accessibile. Un sifone fatto da sé può anche essere utilizzato per un cambiamento: per fare questo, tagliare il fondo della bottiglia, fino a un litro e mezzo in volume, e collegare un tubo flessibile al collo.

La pera è una valvola di non ritorno in gomma che, una volta pressata, espelle l'aria dal tubo. In questo modo contribuisce a riempire l'acquario con acqua.

Non puoi usare una pera. Invece, è possibile iniziare l'approvvigionamento di acqua della bocca (ma questo non è un modo molto igienico), o utilizzare la seguente tecnica. Quindi, è necessario disattivare il rubinetto all'estremità opposta (seconda) del tubo e riempirlo con acqua di circa la metà o un po 'di più con l'aiuto di scavarlo con un sifone. Quindi aprire il rubinetto dell'acqua, l'acqua si fonde in modo indipendente direttamente nel secchio. Dopo aver riempito il contenitore, è meglio spegnere il rubinetto e svuotare il secchio. Successivamente è necessario sostituire nuovamente il secchio e aprire il rubinetto dell'acqua.

È necessario un secchio per riempire l'acqua fresca. È auspicabile che il secchio abbia un beccuccio, poiché l'acqua viene fornita con l'aiuto di un secchio attraverso la parte superiore. Un secchio con beccuccio, inoltre, aiuterà a evitare fuoriuscite e altre spiacevoli conseguenze della sostituzione.

Tempo stimato: 10-15 minuti. È possibile che il primo cambio d'acqua richieda più tempo, ma poi, dopo averlo risolto, passerai un minimo di tempo.

Grande acquario: come cambiare l'acqua

Un acquariofilo esperto risponderà a questa domanda in questo modo: sostituire l'acqua in un grande acquario è un processo ancora più semplice che in un piccolo acquario. Cosa è necessario? Sifone con una pera, un tubo, ma deve essere più lungo per raggiungere il bagno.

La parte posteriore del tubo flessibile deve essere abbassata nel lavandino. È possibile creare un ciclo con il quale il tubo è fissato al rubinetto. Le dita devono pizzicare il tubo specificamente sotto il livello dell'acqua e con l'aiuto di scavare riempire il pezzo superiore con acqua. Quindi un semplice movimento - lascia andare, e l'acqua inizia a fondersi.

Sostituire l'acqua in un grande acquario può anche essere fatto con uno starter. È necessario collegarsi al rubinetto per l'assunzione di liquidi freschi. Se si riempie l'acqua separata, è meglio usare una pompa per pompare acqua nell'acquario.

Sostituzione parziale o completa?

È tempo di fare la prossima sostituzione dell'acqua nell'acquario. Ma come determinare se dovrebbe essere completo o parziale? Quando si affronta questo problema sono presi in considerazione:

  • condizione dell'acquario;
  • livello di filtrazione;
  • il numero di sostituzioni durante il mese o durante un altro periodo;
  • l'uso di composti chimici.

Nel caso in cui una sostituzione parziale venga effettuata ogni settimana, quindi cambiandola di nuovo, non è richiesto più del 10% del volume. Questo ti permette di rinfrescare l'acqua nell'acquario, rimuovere i composti organici accumulati, rimuovere i nutrienti in eccesso, stabilizzare il ph.

Se è stata effettuata una sostituzione parziale una volta ogni due settimane, è possibile cambiare il 10% del liquido o, cosa migliore, cambiare il 20%. Tale sostituzione risolve il problema di aumentare la concentrazione di composti chimici o fertilizzanti. In alcuni casi, si può consigliare di cambiare anche il 30%, ad esempio, se viene eseguita una fertilizzazione aggiuntiva, viene fornita l'anidride carbonica, il giorno di luce è aumentato, ecc.

L'acquario può essere molto sporco, cosa fare in una situazione del genere? È necessario eseguire una sostituzione parziale urgente dell'acqua per almeno il 30% del volume, nonché eliminare la putrefazione, i residui di cibo, i rifiuti. La domanda può sorgere spontaneamente: perché non è adatto un sostituto completo? Il fatto è che un acquario è un biosistema e l'acqua è una delle componenti più importanti della sua costanza. Cambiamenti d'acqua taglienti - stress per gli abitanti dell'acquario. È sufficiente sostituire il 30%, la qualità dell'acqua restante migliorerà i batteri.

Un altro caso speciale: inquinamento delle acque dovuto all'uso di medicinali. Di norma, le raccomandazioni sulla sostituzione dell'acqua sono contenute nelle istruzioni per un particolare farmaco. Ma se sono assenti, allora va ricordato che il farmaco agisce per 1-2 giorni, dopo - la sua presenza nell'acqua diventa priva di significato e persino dannosa per l'acquario. Ho bisogno di una sostituzione completa dell'acqua? No, anche in questo caso non vale la pena ricorrere a misure così drastiche. È meglio sostituire il 50% del volume dell'acquario. L'obiettivo sarà raggiunto: la concentrazione del farmaco diminuirà e la costanza dell'acquario non verrà violata.

Quanto spesso cambiare l'acqua?

Gli abitanti dell'Acquario possono essere abituati a una certa frequenza di cambi d'acqua. Ma questo non significa che non è possibile seguire le raccomandazioni.

La sostituzione parziale dell'acqua può essere effettuata almeno due volte al mese per il 20-30% del volume. Durante il periodo tra questi cambi d'acqua si accumula una certa quantità di prodotti di scarto, acidi organici, tannini, ecc. Anche il ph dell'acqua cambia. L'acquario deve cambiare le sue prestazioni, per cui l'acqua viene sostituita. Ma è importante capire che i pesci, le piante si abituano a certe condizioni ambientali. Con cambiamenti drammatici in queste condizioni, gli abitanti sono sotto stress. Sopravviveranno a una situazione traumatica, ma se si trasforma in un sistema, allora gli artropodi, quindi il pesce, dopo la pianta, possono iniziare a morire.

La frequenza potrebbe essere diversa, ma non è consigliabile cambiare l'acqua più di una volta alla settimana. Un cambio d'acqua settimanale del 10% è chiamato ottimale. Una tale sostituzione non è quasi percepita dalle piante, dai pesci.

E qualche altro consiglio:

  • l'opzione migliore per piccoli acquari (fino a 50 litri) è un cambio d'acqua settimanale parziale;
  • Quando si utilizzano farmaci, determinare la frequenza di sostituzione in conformità con le istruzioni.

Come puoi vedere, la sostituzione dell'acqua non è il compito più difficile. Di più: e non il più problematico. È sufficiente eseguire una volta la sostituzione corretta e ricordare le regole per le sostituzioni successive. Buona fortuna!

Quante volte è necessario cambiare l'acqua nell'acquario :: quanto spesso è necessario nutrire il pesce nell'acquario :: Pesci d'acquario

Quante volte dovrei cambiare l'acqua nell'acquario

Nell'acquario si accumulano periodicamente rifiuti di pesci e microrganismi, oltre a sostanze nocive come fosfati e nitrati. Liberarsene aiuterà a sostituire parzialmente o completamente l'acqua.

La domanda "apre un negozio di animali, gli affari non vanno, cosa fare?" - 2 risposte

Avrai bisogno

  • - annaffiatoio;
  • - 2 secchi puliti;
  • - 2 m di tubo o primer per acquario;
  • - un asciugamano

istruzione

1. Se hai appena acquistato un acquario, piantato piante acquatiche e lanciato pesci, allora non dovresti cambiare l'acqua in esso durante i primi due mesi. In questo momento, l'ambiente non è ancora stabile e non è ancora necessario interferire nella formazione di un microclima.

2. Dopo un paio di mesi, puoi iniziare a sostituire l'acqua. Acquariofili esperti consigliano, il più raramente possibile di ricorrere a una completa sostituzione dell'acqua nell'acquario, ma per sostituire una piccola quantità d'acqua, circa il 20% del volume del contenitore deve essere fatto almeno una volta alla settimana.

3. Per fare ciò, preparare l'acqua in anticipo. Mettilo in secchi di plastica puliti, che dovrebbero essere usati solo per lavorare con l'acquario. Allo stesso tempo, non dovrebbero essere lavati con alcun detergente, in quanto possono avere un effetto dannoso sugli abitanti acquatici. Lasciare riposare l'acqua per un paio di giorni. Durante questo periodo, sostanze nocive come il cloro scompariranno. L'acqua diventerà più morbida e acquisirà una temperatura ambiente ottimale. Se necessario, filtrare l'acqua per rimuovere le impurità.

4. Metti un secchio pulito sull'asciugamano. Quindi drenare 1/5 dell'acqua dell'acquario con un tubo. Mettine un'estremità nell'acquario, poi succhia un po 'd'aria attraverso il secondo, grazie a questa assunzione, l'acqua scorrerà nel secchio.

5. Pulire il fondo e le pareti dell'acquario da materiale organico accumulato su di essi. Per la raccolta dei rifiuti, utilizzare un sifone speciale o un primer. Quindi versare l'acqua separata con un annaffiatoio.

6. A volte è necessario sostituire più acqua a metà del volume dell'acquario. Questo sconvolge l'equilibrio biologico nell'ambiente dell'acquario, quindi questa procedura dovrebbe essere eseguita solo in casi di emergenza, ad esempio, se il pesce ha iniziato a essere inciso con rame o nitrati. Con un tale cambio d'acqua cardinale, alcune piante e pesci possono morire, ma entro una settimana la microflora si riprenderà e tu puoi continuare a prenderti cura dell'acquario, come al solito, sostituendo un quinto dell'acqua settimanale.

7. Tale misura cardinale, come sostituzione completa dell'acqua, dovrebbe essere effettuata come ultima risorsa, se l'acquario inizia a fiorire rapidamente, appare il muco fungino e l'acqua in essa è costantemente torbida. Questo di solito è dovuto a una manutenzione inadeguata dell'acquario o all'introduzione di microrganismi pericolosi.

8. Quando l'acqua è completamente sostituita, è necessario rimuovere tutti gli abitanti, drenare completamente l'acqua, rimuovere tutte le piante e l'arredamento. Quindi sciacquare tutto accuratamente, piantare di nuovo le alghe, installare l'attrezzatura, versare acqua dolce. Esegui microrganismi, batteri e pesci. Il primo cambio d'acqua dovrà iniziare solo dopo 2-3 mesi.

Quante volte dovrei cambiare l'acqua nell'acquario? e quanto spesso dovrei pulirlo completamente? volume 50 litri

Katya Karishkina

Dopo che l'acquario è stato piantato con piante e popolato di pesci, un dilettante dovrebbe sforzarsi di mantenere. Ha un regime costante. Per il normale sviluppo del pesce e la prevenzione di un certo numero di malattie, una certa composizione chimica e un equilibrio biologico, mantenuti per molti anni, sono necessari in acqua. L'acqua dovrebbe essere riempita perché evapora, pulisce il vetro, il terreno dell'acquario solo parzialmente, non più di 1/5 - 1/3 del volume dell'acquario. Inoltre, anche una sostituzione parziale dell'acqua non dovrebbe modificare drasticamente sia la sua composizione di gas che quella di sale. Nella piscicoltura in acquario, la sostituzione completa di acqua vecchia è estremamente rara. Anche con la massiccia morte di pesci non cambia completamente. Quando si sostituisce completamente l'acqua, è necessario assicurarsi che la nuova acqua soddisfi tutti i parametri idrochimici richiesti per le specie ittiche esistenti. Cambiare completamente l'acqua nell'acquario in casi eccezionali: quando si introducono microrganismi indesiderati, l'aspetto del muco fungino, la rapida fioritura di acqua che non si ferma quando l'acquario viene temporaneamente oscurato e quando il terreno è molto sporco. Dal completo cambiamento delle piante acquatiche soffrono: c'è scolorimento e morte prematura delle foglie. Se l'acquario è biologicamente popolato correttamente, le piante, i pesci e i batteri nel terreno e l'acqua possono sostituire un buon filtro. Un'opinione comune tra gli acquariofili principianti sulla necessità di frequenti cambi d'acqua come prerequisito per il normale mantenimento di pesci esotici è profondamente sbagliata. I frequenti cambi d'acqua nell'acquario possono causare malattie e persino la morte dei pesci. Nella maggior parte dei casi, un cambio d'acqua - anche se un cambiamento regolare di 1/5 dell'acqua in un acquario è sempre auspicabile - non ha una fase vivente di un laghetto. Questa vita in un acquario, a seconda delle nostre capacità e desideri, può durare da diversi giorni a 10-15 anni. Cosa è necessario per questo? Sostituendo l'acqua di 1/5, fino a certi limiti, naturalmente, (rabbocco con l'acqua del rubinetto non vivente) si scuoterà lo stato di equilibrio dell'ambiente, ma dopo due giorni sarà ripristinato. Più grande è l'acquario, maggiore è la resistenza in esso contro i nostri interventi inetti. Sostituendo metà del terreno si romperà la stabilità all'equilibrio, alcuni pesci e piante potrebbero morire, ma dopo una settimana verrà ripristinato l'altro omeostasi del terreno. Sostituire tutta l'acqua con un impianto idraulico può distruggere completamente l'ambiente e tutto dovrà ricominciare da capo.
Se decidi di avviare un acquario e non lo hai mai affrontato prima, ma c'è il desiderio di organizzare tutto non in fretta e in qualche modo, inizia con un piccolo serbatoio di 100-200 litri. È altrettanto facile stabilire un equilibrio biologico, formare un ambiente di vita, come in un piccolo, e distruggerlo con le sue azioni inette sarà molto più difficile che in un acquario con una capacità di 20-30 litri. In un acquario, non contiamo animali acquatici e piante, ma gli habitat acquatici, e il compito principale di un acquariofilo è di mantenere un equilibrio, uno stato sano di questo particolare ambiente, e non i suoi singoli abitanti, perché se l'ambiente è sano, gli abitanti di questo ambiente andranno bene . L'habitat nel periodo della sua formazione (quando le piante sono state piantate nel terreno e una settimana dopo il lancio del primo pesce) è estremamente instabile, quindi è severamente vietato interferire con il lavoro dell'acquario in questo momento. Cosa fare?
Entro due mesi, è impossibile sostituire l'acqua: che senso ha, invece di semidire l'acqua, che si sta trasformando in acqua per uso residenziale, per riattivare un approvvigionamento idrico sterile? In un grande acquario, il cambiamento dell'acqua rallenta la formazione dell'habitat, mentre in un piccolo acquario questo intervento causerà una catastrofe e tutto dovrà ricominciare da capo. Dopo due o tre mesi, l'habitat acquatico emergente nell'acquario entrerà nella fase giovanile. С этого момента и до полного переустройства аквариума заново надо начать подменивать 1/5 объема воды раз в 10 - 15 дней, можно и ежемесячно. Обитателям аквариума как будто и не требуется такого обновления среды, но среде обитания оно необходимо для продления молодости и зрелости.

ello26

Когда среда в аквариуме стабилизировалась, делаются только частичные подмены не более 20% воды раз в две-три недели. Но крышка аквариума должна быть достаточно плотной, чтобы не так быстро испарялась вода. se l'acqua evapora rapidamente, è meglio cambiare l'acqua più spesso, in modo che la durezza non aumenti.
Pulisco l'acquario dopo circa tre o quattro filtri di pulizia, circa una volta ogni sei settimane. La pulizia è il "risucchio" del terreno attraverso un tubo (un tale detergente per il terreno è venduto). La merda è sbiadita e la ghiaia rimane.
Se si esegue spesso una sostituzione completa dell'acqua e una pulizia accurata, un ambiente stabile verrà disturbato ogni volta e l'acquario richiederà costantemente queste procedure. Pertanto, se l'acqua diventa spesso torbida, è necessario, in primo luogo, verificare se le prestazioni del filtro sono sufficienti e, in secondo luogo, colonizzare l'acquario con batteri speciali (i fondi vengono venduti per accelerare la maturazione dell'acqua).
Bene, l'acquario in 50l è troppo piccolo, IMHO è meglio mettere almeno 100 litri, quindi l'ambiente in esso sarà più stabile e meno dipendente da fattori esterni. E non sovralimentare il pesce. e qualche volta dare loro "giorni di digiuno" per circa una settimana.

Cambiare l'acqua nell'acquario e pulire.

Quanto dovrei cambiare l'acqua nell'acquario?

Sanek Rotar

Dopo che l'acquario è stato piantato con piante e popolato di pesci, un dilettante dovrebbe sforzarsi di mantenere un regime sostenibile in esso. Per il normale sviluppo del pesce e la prevenzione di un certo numero di malattie, una certa composizione chimica e un equilibrio biologico, mantenuti per molti anni, sono necessari in acqua.
L'acqua dovrebbe essere riempita perché evapora, pulisce il vetro, il terreno dell'acquario solo parzialmente, non più di 1/5 - 1/3 del volume dell'acquario. Inoltre, anche una sostituzione parziale dell'acqua non dovrebbe modificare drasticamente sia la sua composizione di gas che quella di sale.
Nella piscicoltura in acquario, la sostituzione completa di acqua vecchia è estremamente rara. Anche con la massiccia morte di pesci non cambia completamente. Quando si sostituisce completamente l'acqua, è necessario assicurarsi che la nuova acqua soddisfi tutti i parametri idrochimici richiesti per le specie ittiche esistenti.
Cambiare completamente l'acqua nell'acquario in casi eccezionali: quando si introducono microrganismi indesiderati, l'aspetto del muco fungino, la rapida fioritura di acqua che non si ferma quando l'acquario viene temporaneamente oscurato e quando il terreno è molto sporco. Dal completo cambiamento delle piante acquatiche soffrono: c'è scolorimento e morte prematura delle foglie. Se l'acquario è biologicamente popolato correttamente, le piante, i pesci e i batteri nel terreno e l'acqua possono sostituire un buon filtro.
Un'opinione comune tra gli acquariofili principianti sulla necessità di frequenti cambi d'acqua come prerequisito per il normale mantenimento di pesci esotici è profondamente sbagliata. I frequenti cambi d'acqua nell'acquario possono causare malattie e persino la morte dei pesci.
Nella maggior parte dei casi, un cambio d'acqua - anche se un cambiamento regolare di 1/5 dell'acqua in un acquario è sempre auspicabile - non ha una fase vivente di un laghetto. Questa vita in un acquario, a seconda delle nostre capacità e desideri, può durare da diversi giorni a 10-15 anni.

Zhannulya

Hai bisogno di comprare un filtro e un riscaldatore, perché il cambio d'acqua per loro è ancora uno shock. E in un acquario normalmente ben tenuto, cambio ogni 1,5-2 anni. Ora, sì, è passato un altro anno, ma il filtro è forte e la pulizia non è richiesta.

Vittoria

Quante volte dovrei cambiare l'acqua nell'acquario?
Dopo che l'acquario è stato piantato con piante e popolato di pesci, un dilettante dovrebbe sforzarsi di mantenere un regime sostenibile in esso. Per il normale sviluppo del pesce e la prevenzione di un certo numero di malattie, una certa composizione chimica e un equilibrio biologico, mantenuti per molti anni, sono necessari in acqua.
L'acqua dovrebbe essere riempita perché evapora, pulisce il vetro, il terreno dell'acquario solo parzialmente, non più di 1/5 - 1/3 del volume dell'acquario. Inoltre, anche una sostituzione parziale dell'acqua non dovrebbe modificare drasticamente sia la sua composizione di gas che quella di sale.
Nella piscicoltura in acquario, la sostituzione completa di acqua vecchia è estremamente rara. Anche con la massiccia morte di pesci non cambia completamente. Quando si sostituisce completamente l'acqua, è necessario assicurarsi che la nuova acqua soddisfi tutti i parametri idrochimici richiesti per le specie ittiche esistenti.
Cambiare completamente l'acqua nell'acquario in casi eccezionali: quando si introducono microrganismi indesiderati, l'aspetto del muco fungino, la rapida fioritura di acqua che non si ferma quando l'acquario viene temporaneamente oscurato e quando il terreno è molto sporco. Dal completo cambiamento delle piante acquatiche soffrono: c'è scolorimento e morte prematura delle foglie. Se l'acquario è biologicamente popolato correttamente, le piante, i pesci e i batteri nel terreno e l'acqua possono sostituire un buon filtro.
Un'opinione comune tra gli acquariofili principianti sulla necessità di frequenti cambi d'acqua come prerequisito per il normale mantenimento di pesci esotici è profondamente sbagliata. I frequenti cambi d'acqua nell'acquario possono causare malattie e persino la morte dei pesci.
Nella maggior parte dei casi, un cambio d'acqua - anche se un cambiamento regolare di 1/5 dell'acqua in un acquario è sempre auspicabile - non ha una fase vivente di un laghetto. Questa vita in un acquario, a seconda delle nostre capacità e desideri, può durare da diversi giorni a 10-15 anni.
Cosa è necessario per questo? Sostituendo l'acqua di 1/5, fino a certi limiti, naturalmente, (rabbocco con l'acqua del rubinetto non vivente) si scuoterà lo stato di equilibrio dell'ambiente, ma dopo due giorni sarà ripristinato. Più grande è l'acquario, maggiore è la resistenza in esso contro i nostri interventi inetti.
Sostituendo metà del terreno si romperà la stabilità all'equilibrio, alcuni pesci e piante potrebbero morire, ma dopo una settimana verrà ripristinato l'altro omeostasi del terreno.
Sostituire tutta l'acqua con un impianto idraulico può distruggere completamente l'ambiente e tutto dovrà ricominciare da capo.
* Se decidi di avviare un acquario e non lo hai mai affrontato prima, ma c'è il desiderio di sistemare tutto non in fretta e in qualche modo, inizia con un piccolo serbatoio di 100-200 litri. È altrettanto facile stabilire un equilibrio biologico, formare un ambiente di vita, come in un piccolo, e distruggerlo con le sue azioni inette sarà molto più difficile che in un acquario con una capacità di 20-30 litri.
In un acquario, non contiamo animali acquatici e piante, ma gli habitat acquatici, e il compito principale di un acquariofilo è di mantenere un equilibrio, uno stato sano di questo particolare ambiente, e non i suoi singoli abitanti, perché se l'ambiente è sano, gli abitanti di questo ambiente andranno bene . L'habitat nel periodo della sua formazione (quando le piante sono state piantate nel terreno e una settimana dopo il lancio del primo pesce) è estremamente instabile, quindi è severamente vietato interferire con il lavoro dell'acquario in questo momento. Cosa fare?
Entro due mesi, è impossibile sostituire l'acqua: che senso ha, invece di semidire l'acqua, che si sta trasformando in acqua per uso residenziale, per riattivare un approvvigionamento idrico sterile? In un grande acquario, il cambiamento dell'acqua rallenta la formazione dell'habitat, mentre in un piccolo acquario questo intervento causerà una catastrofe e tutto dovrà ricominciare da capo.
Dopo due o tre mesi, l'habitat acquatico emergente nell'acquario entrerà nella fase giovanile. Da questo punto fino alla completa riorganizzazione dell'acquario, è necessario ricominciare a sostituire 1/5 del volume d'acqua una volta ogni 10-15 giorni, o mensilmente. È come se gli abitanti dell'acquario non avessero bisogno di un simile aggiornamento.

Pin
Send
Share
Send
Send