Domande

Quanto serve per nutrire il pesce nell'acquario

Pin
Send
Share
Send
Send


Nutrire correttamente il pesce - moderatamente e non spesso

Una delle prime domande che la gente chiede ai venditori di pesci d'acquario - e come nutrirli correttamente? Potresti pensare che questa è una domanda semplice, ma lontana da ciò. Certo, se non vuoi infastidirti, puoi semplicemente gettare alcuni fiocchi nell'acquario, ma se vuoi che il tuo pesce sia sano, giocare con tutti i colori dell'arcobaleno e deliziarti, allora ti diremo come nutrire correttamente il pesce d'acquario.

Quanto da dare da mangiare ai pesci?

Direi che la maggior parte degli acquariofili alimenta correttamente i loro pesci, ma troppo spesso devono vedere come l'eccesso di alimentazione trasforma il vaso in una palude maleodorante o pesce che è così sopraffatto che dimentica come nuotare.

Ed è facile capire perché questo sta accadendo. Non esiste uno standard specifico e l'alimentazione del pesce potrebbe non essere un compito facile per un principiante. Il fatto è che con il pesce, interagiamo maggiormente durante l'alimentazione. E quindi voglio dar loro da mangiare un po 'di più.

E un acquariofilo alle prime armi nutre il pesce, ogni volta che vede che sono soli a chiedere il cibo dal vetro anteriore. E la maggior parte dei pesci chiedono del cibo anche quando stanno per scoppiare (questo vale soprattutto per i ciclidi), ed è così difficile capire quando è già abbastanza.

Eppure: quante volte hai bisogno di quante volte nutrire i pesci d'acquario? Il pesce va alimentato 1-2 volte al giorno (per pesci adulti, gli avannotti e gli adolescenti dovrebbero essere nutriti molto più spesso) e con la quantità di cibo che mangiano in 2-3 minuti. Idealmente, nessun cibo arriverebbe al fondo (ma non dimenticare di dare da mangiare ai pesci gatto separatamente). Concorderemo immediatamente che non stiamo parlando di erbivori, ad esempio, ancestri o pesci gatto di broccato. Questi mangiano quasi tutto il giorno, raschiando le alghe. E non preoccuparti, non è necessario monitorare attentamente ogni volta se hanno mangiato, solo un paio di volte alla settimana.

Perché è così importante non sovralimentare il pesce? Il fatto è che la sovralimentazione influenza negativamente lo stato dell'acquario. Il cibo cade sul fondo, entra nel terreno, marcisce e inizia a rovinare l'acqua, mentre serve come base nutritiva per le alghe nocive.
Nello stesso tempo nell'acqua si accumulano nitrati e ammoniaca, che avvelenano i pesci e le piante.
Acquari sporchi di alghe e pesci malati sono spesso il risultato di sovralimentazione e acqua sporca.

Cosa nutrire?

Quindi, come nutrirsi, abbiamo capito ... E cosa dare da mangiare ai pesci d'acquario?
Tutti i mangimi per pesci d'acquario possono essere suddivisi in quattro gruppi: alimenti di marca, surgelati, vivi e vegetali.

Se vuoi mantenere un pesce sano con un bel colore, è meglio dare da mangiare a tutti questi tipi di mangimi. Certo, alcuni pesci possono mangiare solo cibo vivo, altri solo verdura. Ma per il pesce ordinario, la dieta ideale consiste in mangimi di marca, alimentazione regolare con mangimi vivi e cibi vegetali non regolari.

Feed di marca - a condizione che tu acquisti quelli veri, e non falsi, può essere la base della dieta per la maggior parte dei pesci. Alimento di marca moderno per pesce, contiene tutte le sostanze necessarie, vitamine e minerali, in modo che il pesce fosse sano. Comprare questo tipo di cibo non è più un problema, e la scelta è enorme.
Separatamente, noterò il cosiddetto cibo secco - gammarus essiccato, ciclopi e dafnie. Opzione di alimentazione estremamente cattiva per qualsiasi pesce. Non contiene sostanze nutritive, mal digerite, allergeni per le persone.
Ma non usare cibo secco - dafnia secca, non ci sono quasi sostanze nutritive, i pesci soffrono di malattie dello stomaco e crescono male!

Cibo di marca - fiocchi, granuli, pellet

Cibo vivo - uno dei migliori mangimi per pesci che devono essere nutriti regolarmente con il pesce. Non è necessario nutrire sempre la stessa specie, si alternano, perché il pesce ama la diversità. Del cibo vivo più comune: bloodworm, tubule, koretra. Ma ha anche gravi inconvenienti: puoi portare malattie, avvelenare il pesce con cibo di scarsa qualità, e non puoi eseguire il verme del sangue troppo spesso, non digerisce bene il pesce. La disinfezione più semplice di cibo vivo è il congelamento, che uccide parte della cattiveria in esso.

bloodworm

Mangime congelato - per alcuni, il cibo vivo può essere spiacevole, e le donne non accolgono i vermi brulicanti nel frigorifero ... Pertanto, c'è un'alternativa eccellente - cibo vivo congelato per pesce. Li scelgo per l'alimentazione, poiché sono facili da dosare, si conservano facilmente, non si deteriorano e contengono tutte quelle sostanze vive. E spesso puoi comprare un mix di cibo vivo, che conterrà diverse specie - bloodworm, artemia e coretre insieme.

Mangime congelato

Mangime vegetale - Raramente trova un pesce che a volte non mangia le piante in natura. E per la maggior parte dei tipi di pesce, il cibo vegetale è desiderabile. Naturalmente, ci sono eccezioni in ogni regola e i predatori non mangeranno erba. Assicurati di leggere che tipo di cibo preferisce il pesce che vive nel tuo acquario.
Il cibo vegetale può essere acquistato come marchio, in compresse o sotto forma di fiocchi e aggiunto all'acquario per conto proprio. Ad esempio, antsistrusy mangia con piacere zucchine, cetrioli e cavoli.

conclusione

Se segui questi suggerimenti, non surpieni il pesce, dagli una dieta nutriente piena di sostanze nutritive e, di conseguenza, otterrai un pesce bello e sano che vivrà a lungo. Nutrire i pesci è la base del loro contenuto e non rimpiangerete il tempo trascorso se farete tutto fin dall'inizio.

I segreti dell'acquariofilo: quanto spesso si nutrono i pesci

La prima, e forse la domanda principale posta dagli acquariofili alle prime armi - come e cosa nutrire il pesce. Nella fase iniziale, questa domanda solleva grandi dubbi. Puoi guardare mentre i pesci nuotano intorno alle mangiatoie raccogliendo cibo, per quanto tu voglia, così i principianti possono sovralimentare gli animali domestici, lanciando manciate di cibo a loro tutto il giorno. Ma non dimenticare che gli abitanti dell'acquario possono anche mangiare troppo, il che avrà un effetto negativo sulla salute e sull'acqua.

All'inizio della conversazione può sembrare che questa domanda sia facile e non ambigua, infatti, tutto è molto più complicato. Se vuoi diventare un vero acquariofilo, e non lo sfortunato ospite, che una volta al giorno getta dei fiocchi ai loro animali domestici, dovrai studiare a fondo il problema di nutrire gli abitanti dell'acquario e trovare il loro approccio individuale. L'alimentazione corretta è un pegno di pesci sani che si comportano attivamente e meravigliosamente brillano con i fiori migliori.

Quante volte hai bisogno di nutrire il pesce

La pratica mostra che la maggior parte degli amanti del pesce sceglie le giuste tattiche di alimentazione. Ma a volte devi affrontare casi trascurati quando i proprietari sono dipendenti e sovralimentano il pesce in modo che soffrano di eccesso di peso e fisicamente non possono nuotare. Allo stesso tempo, l'eccesso di mangime inizia a marcire, formando una vera palude verde con tutte le conseguenze che ne conseguono. E questo non è sorprendente. Dopotutto, non esiste un algoritmo universale per l'alimentazione di tutti i tipi di pesce, quindi la domanda è: come, cosa e quanto nutrire il pesce diventa fondamentale.

Un acquariofilo principiante viene fuorviato dal pesce stesso. Cominciano a nuotare nella mangiatoia e sembrano soli nel vetro anteriore, come se chiedessero dell'altro cibo. Tuttavia, dovrebbe essere realizzato che la maggior parte dei pesci continuerà ad elemosinare il cibo anche nei momenti di eccesso di cibo, tale è la loro natura. Questo è particolarmente vero per i ciclidi.

La prima regola di base: limitare l'alimentazione a 1-2 volte al giorno. Questa regola si applica ai pesci adulti. Gli avannotti e gli adolescenti vengono nutriti più frequentemente. L'ideale è una porzione che viene consumata nei primi 3-4 minuti. La norma si osserva nel caso in cui nessun alimento non abbia il tempo di toccare il fondo. Le eccezioni sono il pesce gatto e il pesce che si nutrono dal fondo. Per loro, è meglio usare un feed speciale. Certo, è impossibile proibire al pesce gatto e ad altri erbivori di mangiare piante e alghe, ma questo è un processo naturale che non li farà peggiorare. Se hai paura che il pesce non mangi abbastanza, segui le loro condizioni per una settimana.

È molto importante osservare le porzioni e non alimentare troppo gli animali domestici. Un acquario ben funzionante ha il suo microclima, quindi il cibo in eccesso può causare uno squilibrio. I resti di cibo cadono sul fondo e iniziano il processo di decomposizione, che rovina l'acqua e provoca la formazione di alghe nocive. Inoltre, l'ammoniaca e i nitrati aumentano nell'acqua, il che influisce negativamente su tutti i residenti.

Se soffri periodicamente di acqua sporca, presenza di alghe e malattie dei pesci, pensa a quanto spesso dai da mangiare ai pesci e quanto cibo dai loro.

I principali tipi di mangimi

Se a intervalli è diventato chiaro, quindi con cosa dare loro, non proprio. Gli acquariofili usano quattro tipi di mangimi:

  1. Cibo vivo;
  2. aziendale;
  3. vegetali;
  4. Congelati.

Ideale se combinerai tutti i tipi di mangime. In questo caso, il tuo pesce sarà sano e ti darà un piacere estetico giocando i suoi colori. Non è escluso che il pesce mangi solo cibo vegetale o solo proteine, tutto dipende dalla razza degli abitanti dell'acquario. In natura, qualcuno sceglie uno stile di vita vegetariano, ma a qualcuno non importa di mangiare la propria specie. Ma se si smonta la maggior parte del pesce, è meglio usare un mix di diversi feed. Il cibo di marca acquistato può essere utilizzato come cibo principale, regolarmente si prega di pescare con cibo vivo ea volte dare cibo vegetale.

Se decidi di seguire questo schema, presta molta attenzione alla scelta del feed di marca. È meglio dare la preferenza a marchi noti che sono stati sul mercato per più di un anno e sono testati da acquariofili esperti. Questo cibo è adatto a quasi tutti i pesci. È equilibrato, contiene le vitamine necessarie e oligoelementi. Puoi trovarlo in qualsiasi negozio di animali. Non confondere il feed di marca con l'asciutto. Il cibo costituito da dafnie secche, ciclopi o gammarus non è il cibo migliore per la dieta quotidiana dei pesci. Non è desiderabile nutrirsi con tale cibo, perché è carente di sostanze nutritive, è scarsamente assorbito e, tra le altre cose, è un allergene per l'uomo.

Cibo cibo vivo - l'opzione più preferita. Il pesce dovrebbe essere somministrato regolarmente come alimentazione aggiuntiva a giorni alterni. Come le persone, i residenti dell'acquario amano una varietà di cibi, quindi cerca di alternare il cibo il più possibile. I più comuni sono il chimneyweed, il bloodworm e il coretil. L'unico, ma molto significativo svantaggio è che questo tipo di cibo è spesso estratto nel suo ambiente naturale, il che significa che è possibile portare l'infezione nel tuo corpo idrico. È meglio congelarlo prima di nutrire i pesci. Questo metodo uccide un certo numero di batteri nocivi.

Con un'alternativa al cibo vivo - congelato. D'accordo, non tutti possono essere misurati con l'insediamento nel frigo dei vermi vivi. Per tale c'è un'alternativa - vermi congelati. Sono facili da dosare, vengono conservati a lungo, contengono una serie completa di vitamine. Se studi attentamente i negozi di animali, puoi trovare le specie miksovannyh, dove in un pacchetto ci saranno tutti e tre i tipi più popolari di vermi.

Il cibo vegetale è parte integrante della vita del pesce nell'ambiente naturale. La maggior parte dei pesci dovrà cercare di cucinare il cibo verde. Certamente, nutrire i predatori con l'erba è stupido, ma gli altri godranno volentieri del verde adatto a loro. È difficile dare raccomandazioni generali, dal momento che diversi pesci preferiscono mangimi diversi. Ci sono diverse opzioni per i cibi vegetali:

  • compresse;
  • cereali;
  • specialità;
  • Naturale.

A naturale può essere attribuito cetriolo, zucchine o cavolo. Tale alimentazione ti permetterà di goderti il ​​tuo acquario pulito con pesci sani e belli. Con un'alimentazione adeguata, aumenta la durata della vita del pesce.

Quante volte nutrire il pesce nell'acquario?

I pesci, come i gatti, i cani e altri animali domestici, hanno bisogno di una dieta varia e sufficiente. Quando si piantano gli abitanti dell'acqua, non sarebbe superfluo chiedersi quante volte è necessario nutrire il pesce nell'acquario, a che ora è meglio farlo e in quali parti riempire il cibo.

Quante volte al giorno per nutrire il pesce?

L'alimentazione può essere una tantum, ma è preferibile dar loro da mangiare due volte. Allo stesso tempo, l'alimentazione mattutina dovrebbe essere effettuata almeno 15 minuti dopo l'accensione dell'illuminazione, e la sera uno - 2-3 ore prima di andare a dormire. Per gli abitanti della notte (pesce gatto, agamix, ecc.) L'alimentazione viene effettuata al crepuscolo, quando la luce si spegne e il resto degli abitanti dell'acquario dorme.

La durata di ogni alimentazione non deve superare i 3-5 minuti. Questo è più che sufficiente per il pesce da mangiare, ma non per mangiare, e il cibo non affonda sul fondo. In generale, la regola funziona con il pesce: la sottoalimentazione è migliore della sovralimentazione.

La velocità di alimentazione giornaliera è calcolata approssimativamente al 5% in peso del pesce. Se, dopo la saturazione, il mangime continua a fluttuare e si deposita sul fondo dell'acquario, dovrebbe essere catturato con una rete per evitare che marcisca.

Una volta alla settimana per il pesce puoi organizzare una giornata affamata. L'obesità del pesce porta alla morte molto più spesso della malnutrizione. Perché non hai mai bisogno di dare l'alimentazione di pesce al di sopra della norma. Inoltre, la fame ha un effetto positivo sull'attività sessuale e sulla capacità riparativa del pesce.

Quante volte alla settimana per nutrire il pesce nell'acquario?

Come già accennato, il cibo per il pesce dovrebbe essere variato. Pertanto, non sarà superfluo sapere quante volte alimentare i pesci d'acquario con cibo vivo. Una dieta settimanale approssimativa di pesci d'acquario può assomigliare a questo:

  • Lunedi - cibo secco;
  • Martedì - cibo secco;
  • Mercoledì - cibo vivo, bloodworm, artemia;
  • Giovedì - cibo secco;
  • Venerdì - cibo secco;
  • Sabato - cibo vivo + lenticchia d'acqua;
  • La domenica è un giorno affamato.

Come, cosa e quanto da mangiare ai pesci rossi? descrizione del video fotografico.

Perché è importante nutrire correttamente un pesce rosso?

I pesci dovrebbero essere nutriti frequentemente, ma nutriti in piccole quantità. Perché un pesce d'oro cresca bene, ha bisogno di una dieta equilibrata. Se si alimenta il pesce in modo errato, non vivrà a lungo, inoltre, influenzerà negativamente la sua crescita.

Il mangime dovrebbe contenere vitamine, carboidrati, fibre, minerali e proteine. Il meglio per il loro cibo si adatta ai fiocchi speciali. Ma i fiocchi dovrebbero essere alternati con altri alimenti, in modo che non ci sia monotonia. Se un pesce d'oro mangia correttamente, sarà vigoroso e sano.

Cosa nutrire pesce rosso

Alimentazione palla

Una buona alimentazione nelle palle è ricca di proteine. Le palle devono essere immerse nell'acqua dell'acquario per dieci minuti prima di darle al pesce. Va ricordato che le palline non sono adatte a tutti i pesci rossi: alcuni iniziano ad avere problemi di galleggiabilità. Se ciò accade, smetti immediatamente di dare questo cibo.

Dai da mangiare al pesce meglio con un intervallo ben definito. In questo caso, è meno probabile che ti sovralimentazione o, al contrario, dimenticare di dar loro da mangiare.

fiocchi

Scaglie - il cibo più adatto per il tuo pesce. Quando acquisti i fiocchi, fai attenzione al loro contenuto di proteine: più è alto, meglio è. Preferisci i fiocchi, composti da molti componenti: il suo valore nutrizionale è molto più alto.

Mangime congelato

Gli alimenti animali e vegetali congelati possono essere acquistati nei buoni negozi di animali domestici. Il congelamento conserva le proprietà nutrizionali del cibo e uccide gli agenti patogeni. Scongelare un po 'di mangime e non ripetere il congelamento di nuovo scongelato.

Cibo vivo

Il tuo pesce rosso mangerà volentieri cibo vivo di volta in volta: lombrichi, dafnie e Artemia. Servono come un'ottima fonte di proteine ​​e vengono venduti in buoni negozi di animali domestici. Guardare una caccia al pesce per rapaci è molto interessante.

Il pesce rosso deve il suo colore arancione alla vitamina A ottenuta dal cibo. se il pesce diventa pallido, controlla se c'è abbastanza vitamina nella sua dieta.

Verdure fresche

Di tanto in tanto, dare al pesce verdure fresche, come carote, piselli e spinaci. Dovrebbero essere leggermente scottati (dunk in acqua bollente) per renderlo più morbido, ma non bollire. I piselli devono essere puliti. Invece di verdure, puoi comprare pesce alle alghe, ad esempio la spirulina.

Se nutrite il pesce, non solo voi, ma anche i vostri amici e parenti, assicuratevi di sapere quando e quanto cibo potete dare.

La quantità di mangime per pesci rossi

È meglio se una persona è impegnata a nutrire il pesce rosso, ma se ci sono diversi membri della famiglia, dovrebbero sapere quanto cibo si può dare al pesce. I pesci rossi hanno sempre fame, ma allo stesso tempo mangiano solo pochi pezzi di cibo alla volta. Questo perché una maggiore quantità di cibo non viene digerita, da essa si ottengono scorie.

Quanto spesso per nutrire il pesce? È meglio farlo 3 volte al giorno. E a un certo punto danno tanto cibo quanto un pesce può mangiare. Il cibo superfluo nell'acquario non dovrebbe essere, perché l'acqua diventerà torbida. La quantità ottimale di mangime per un pesce rosso è un pizzico tra due dita.

PESCI D'ACQUARIO CHE POSSONO ESSERE SENZA OSSIGENO E ARIA

COME TRASPORTARE E ESTENDERE I PESCI DELL'ACQUARIO IN ACQUARIO?

PERCHÉ IN ACQUARIO APPARE UN ODORE IMPREVENTE E COME POSSO EVITARLO?

È NECESSARIO SPEGNERE IL POMPU E L'ACQUARIO DELL'ACQUARIO PER UNA NOTTE?

Quante volte al giorno per nutrire il pesce?

Pesce - gli animali domestici più modesti. Non urlano, chiedono cibo, non si arrampicano dove non chiedono e girano vasi di fiori, non strappano mobili, non hanno bisogno di camminare.

Tutto ciò di cui hanno bisogno è monitorare la pulizia dell'acquario, il funzionamento del filtro e del compressore, pulire periodicamente il fondo e alimentare.A proposito, quante volte al giorno per nutrire il pesce? Dopotutto, per la loro vita lunga e felice è necessario regolare correttamente il cibo.

Quante volte nutrire il pesce nell'acquario?

Per non trasformare il tuo acquario in una palude e non sovraccaricare i suoi abitanti, devi nutrirli non spesso e abbondantemente. La regola è abbastanza semplice: alla volta è necessario versare tutto il cibo che si vuole da mangiare, fino a quando il cibo non è caduto sul fondo. Lì non lo toccheranno.

E se tutto è più o meno chiaro con la quantità di cibo, la domanda su quante volte al giorno viene versata è ancora senza risposta. A seconda di cosa hai per il pesce, il numero varierà tra 1 e 2-3 volte.

C'è una differenza tra quante volte al giorno nutrite un pesce guppy e, per esempio, un pesce rosso. Quindi, i guppy richiedono un'assunzione di mangimi più frequente: è consigliabile farlo tre volte al giorno in piccole porzioni. È possibile più spesso, ma non versare molto in una volta, altrimenti ondeggia sul fondo dell'acquario.

Quante volte per nutrire un pesce rosso - chiedi. Le bastano due volte, al mattino e alla sera. Allo stesso tempo è necessario alternare cibo secco e vita.

Se hai un pesce galletto, allora ti interesserà quante volte nutrirlo: questi pesci vengono nutriti una volta al giorno, preferibilmente con un bloodworm, 1 -2 vermi alla volta. E per la prevenzione di un paio di volte a settimana per fornire mangimi medici.

È molto importante non sovralimentare il pesce, perché influisce negativamente non solo sugli animali domestici, ma anche sulle condizioni dell'acquario. Nei resti di cibo che marciscono sul fondo, si formano sostanze nocive, come ammoniaca e nitrati, che avvelenano l'acqua e il pesce che vi nuota.

Come nutrire il pesce astronotus

L'astronotus è un pesce d'acqua dolce della famiglia Cichlow o Cichlid. Le loro dimensioni sono relativamente grandi, quindi nell'acquario l'alimentazione dell'astronoto deve essere completa e varia. La lunghezza del campione dell'acquario può raggiungere 25 cm. Come endemici dei fiumi sudamericani, preferiscono cibi ricchi di proteine, in particolare, piccoli pesci e carne di piccoli animali a sangue caldo.

Regole generali di alimentazione

Sistemare l'astronotus in un acquario spazioso, per una coppia preparare un serbatoio da 500 litri. In tali condizioni di vita, il pesce si sentirà a suo agio, sarà in grado di assimilare facilmente il cibo. A casa, possono essere somministrati lombrichi imbevuti di acqua per 3 ore, filetti di pesce di mare, larve di libellule, girini, cavallette, cozze e carne di gamberetti, vongole a fettine, piccoli pesci di mare. Frutti di mare (prodotti a base di carne) possono essere contorti in un tritacarne.

Guarda come gli astronotus mangiano gamberetti.

Il cibo artificiale può essere somministrato, ma meglio in granuli - l'astronotus lo mangia con piacere. Il cibo artificiale inquina rapidamente l'acqua, che può causare la moltiplicazione dei batteri. Il componente principale della dieta di questi pesci - alimento proteico.

È consigliabile fare la preparazione del mangime in anticipo: prendere un po 'di mangime diverso e preparare la miscela, torcendola con un tritacarne. Quindi puoi metterlo in un sacchetto di plastica e congelare nel congelatore. Non scongelare e congelare il prodotto più volte. Prepara alcune tortillas e portale fuori, scongelando alcune ore prima di nutrirle.


Potresti chiederti come gli astronotidi afferrano velocemente il cibo in un acquario. Se ti sono abituati, possono prendere il cibo dalle loro mani e chiedere di più. Non aggiungere più mangime della porzione richiesta, altrimenti il ​​pesce si abituerà alla sovralimentazione. Non puoi rovinarli, altrimenti sarà difficile cambiare le loro abitudini alimentari.

Gli adulti sono in grado di mangiare una volta al giorno in un acquario, è meglio nutrire i giovani 2 volte al giorno. Gli avannotti di questi pesci dovrebbero ricevere i primi giorni di vita sotto forma di dafnie, ciclidi, larve di Artemia. A poco a poco, possono essere trasferiti in mangimi più grandi - tubuli tritati (dall'età di quattro mesi). A causa della possibile indigestione, è meglio non dare il bloodworm e il tubule solo per pesci maturi, in piccole quantità. Dare cibo in tali porzioni in modo che il pesce possa mangiarlo in 5 minuti. Una volta ogni 7 giorni, organizza una giornata di digiuno per il pesce, sicuramente non fa male.


dieta

Gli astronotics nell'acquario si comportano come pesci vorace e il cibo risultante è digerito a lungo - per 2 giorni. L'astronotus selvaggio può mangiare cibi diversi - se non abbastanza proteine, può andare alla pianta. Piante costiere e acquatiche, frutti che cadono nel fiume amano molto. Un affamato astronotrico adulto e molto affamato può prendere un roditore da un albero e fare uno spuntino. Forse per questo motivo crescono in natura - 45-47 cm di lunghezza.

I pesci d'acquario di questa specie mangiano tutto ciò che il proprietario dà, e se sono offesi o odorano il sangue dalla ferita, possono mordere il dito. Fai attenzione quando ti dai da mangiare. Alcuni razvodchiki tengono a casa topi, o altri piccoli roditori, persino allevano pesci vivi della famiglia delle Peciliaceae (guppies, swordtails, gurami). Questo è tutto per dar loro da mangiare all'astronoto. Forse lo spettacolo non è per i deboli di cuore, ma per le abitudini di gusto di tali grandi ciclidi. Per una scala di colori più satura, i frutti di mare tritati possono aggiungere un po 'di peperone rosso, ma non esagerare, altrimenti il ​​cibo non è il pesce non mangia.

Guarda l'alimentazione dell'astronoto con il pesce rosso.

Gli animali giovani possono ancora mangiare latte di pesce, ghiandole, che si formano sulla pelle dei loro genitori. Anche gli avannotti devono essere nutriti con naupli di Artemia, Ciclope, Daphnia e pellet di Tetra Cichlid. Mentre i bambini invecchiano, in 2-4 mesi, trasferirli ad altri alimenti - calamari congelati grattugiati, lombrichi lavati e tagliati.

C'è un'opinione secondo cui l'astronotus ha bisogno di nutrirsi costantemente con carne di pollo e cuore di manzo. In effetti, la carne degli animali a sangue caldo può essere dannosa per la salute. I grassi animali intasano i vasi sanguigni, deformano gli organi del tratto gastrointestinale. Il cuore di manzo a fette può essere dato, ma molto raramente, in modo che i pesci non si abituino ad esso. Ma i frutti di mare, come il gammarus, possono essere somministrati senza paura.

Si sconsiglia di dare pesce catturato da fiumi, laghi e altri bacini idrici urbani. Inoltre, non è possibile acquistarli per conservare il pesce in forma vivente. Tali prodotti possono infettare l'acqua. In primavera puoi fare vuoti di cavallette, libellule, grilli, girini, lumache. Congelali e periodicamente dai il pesce. L'astronotus può assumere cibo vegetale: lattuga, spinaci, piselli, cetrioli a fette e zucchine. Quando si scelgono i mangimi di marca, è importante che essi includano l'astaxantina, un elemento necessario nella dieta, che ha un effetto benefico sulla salute del pesce.

Quante volte, quante volte nutrire il pesce rosso?

Probabilmente ogni acquariofilo alle prime armi sentito parlare di pesci rossi. Questo non è sorprendente: la bellezza, la luminosità e l'eleganza di questi pesci li rende molto popolari. Bene, il fatto che sotto questo nome comune siano state raccolte più di una dozzina di specie (pesci classici, occhio celeste, cometa, telescopio e molti altri), consente ad ogni acquariofilo di scegliere esattamente la razza che gli piace di più.

Tuttavia, se vuoi che il pesce continui a mantenere la loro bellezza, oltre a dare una prole sana, devi sapere esattamente che tipo di cibo e quanto spesso nutrire il pesce rosso.

Bisogna dire subito che il pesce rosso ha bisogno non solo di proteine, ma anche di carboidrati.

Pertanto, oltre al cibo vivo - il verme del sangue, il pipistrello, il lombrico - hanno bisogno di tanto in tanto di dare grano saraceno bollito, farina d'avena, semola bagnata, nonché foglie di alghe tenere.

Alcuni proprietari danno una piccola quantità di pane, ma questo fa sì che l'acqua si deteriori molto rapidamente, così che la maggior parte preferisce evitare di usare tale mangime.

Per nutrire il pesce è meglio non più di due volte al giorno. Ma qui stiamo parlando solo di adulti. Gli avannotti possono essere nutriti 4-5 volte al giorno - perché crescono e per questo hanno bisogno di una grande quantità di cibo.

Il fatto è che i pesci rossi (come molti altri) hanno poco controllo su se stessi mentre mangiano. E se dai loro una quantità illimitata di cibo, presto acquisiranno problemi di fegato e obesità.

Ma non basta sapere quante volte nutrire il pesce rosso al giorno. È inoltre necessario organizzare giorni di digiuno di volta in volta. È meglio stabilire un ordine specifico: ad esempio, non dare da mangiare al pesce il martedì o in qualsiasi altro giorno della settimana che sia conveniente per te. In questi giorni, il pesce non solo brucia le calorie accumulate, ma raccoglie anche tutto il cibo che potrebbe essere sul fondo o le alghe in una settimana.

Quando si alimenta, vale la pena ricordare un semplice, ma molto vero comandamento degli acquariofili: è meglio denigrare il pesce che nutrirlo.

In effetti, l'eccesso di cibo regolare porta quasi sempre a gravi malattie negli animali domestici.

Quante volte al giorno hai bisogno di nutrire il pesce in un acquario?

Janna Sadybaeva

In acquari principianti, gli amanti del pesce muoiono più spesso di sovralimentazione che di mancanza di cibo. il più importante: è meglio dare da mangiare ai pesci che nutrirli !! ! per soddisfare tutte le esigenze di un pesce adulto, è sufficiente mangiare 2-3% (massimo 5%) del suo peso al giorno! Dopo aver mangiato "un po 'di più" in natura, i pesci hanno l'opportunità di "perdere peso" attraverso l'esercizio. In un acquario, tuttavia, la loro mobilità è limitata, non devono spendere energia per salvare dai predatori, cercare e ottenere cibo. Si scopre che la sovralimentazione porta rapidamente all'obesità, a disordini metabolici e al funzionamento degli organi interni. I pesci che si nutrono continuamente di cibo perdono la capacità di riprodursi, più suscettibili alle malattie. I resti in decomposizione di cibo non consumato possono rovinare l'acqua e causare malattie o addirittura la morte dei pesci. Per nutrirsi una volta al giorno in piccole porzioni, in modo che il pesce mangi tutto il cibo in circa cinque minuti (ed è sufficiente nutrirlo con pesce d'oro adulto a giorni alterni !!!). Una volta alla settimana non è male organizzare un giorno di digiuno e non nutrire affatto il pesce. Pesci, come gli altri animali a sangue freddo, non hanno bisogno di spendere costantemente energia per riscaldare il proprio corpo, quindi sono più facili da sopportare uno sciopero della fame. È molto più probabile che i pesci d'acquario muoiano per eccesso di alimentazione piuttosto che per mancanza di cibo. Molti di loro sopportano tranquillamente anche due settimane di digiuno! il cibo dovrebbe essere variato! Tipi di cibo: cibo secco, fiocchi, granuli, cibo naturale (vivo, congelato, gelificato). Bene, una volta acquistato un acquario, acquista un libro di riferimento per gli acquariofili. ora quasi tutti i negozi di animali hanno tutta la letteratura necessaria. con il pesce non meno problemi che con altri animali.

Bar Kochba

Meglio due volte: al mattino e alla sera. Prova a farlo allo stesso tempo. Si abitueranno e si riuniranno al trogolo. Alimenta un po 'in modo che l'acqua non perda la trasparenza. E un giorno a settimana organizza gli affamati. Non nutrire affatto il pesce. Poi raccoglieranno tutto il cibo rimasto in fondo alle poppate precedenti e ripuliranno l'acquario dai resti. Buona fortuna a te !!

Pin
Send
Share
Send
Send